L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























lunedì 25 maggio 2009

CERCASI CUTINO DISPERATAMENTE


PAGANO CERCASI CUTINO DISPERATAMENTE
Caricato da isolapulita - I nuovi video di oggi.








Cercasi Marcello Cutino disperatamente, questo è stato l'urlo disperato lanciato dal Gruppo Insieme per il Rinnovamento.
Il gruppo si faceva così interprete delle precoccupazioni dei cittadini isolani allarmati dalle notizie fatte circolare dal Presidente della Commissione ambiente del Comune, sul progetto di installazione di un INCENERITORE da parte della ITALCEMENTI a Isola delle Femmine, ma questo è un dettaglio in realtà il Cutino ha qualche problema con se stesso non riesce a spiegarsi il suo ruolo all'interno del gruppo Progetto Isola se non per il fatto che deve ASSOLUTAMENTE farsi eleggere quantomeno come Consigliere, pur sapendo di svolgere, nel gruppo di Portobello, la funzione di kamikaze dell'ambientalismo.
Un suggerimento al Consigliere Cutino ci sentiamo di dargli, invece di parlare di ciò che sarà, di avventurasi a disegnare possibili scenari futuri, perchè non parla di ciò che OGGI E', come si dice perchè non parte dalla realtà?
A Isola delle Femmine VOI avete avvallato la possibilità di AUTORIZZARE
questa massa di INQUINANTI:
a)Portata giornaliera dei fumi = 10.423.200 m3 (un pò più dell'inceneritore di Bellolampo);
b)Diossine emesse = 1.042.320.000 pg/giorno equivalente alla dose di "tollerabilità" giornaliera (140 pg, secondo l'OMS) di 7.445.142 persone, ovvero una "razione" (si tratta sempre di un calcolo teorico) di 65145 pg/uomo e cioè 465 volte la dose di 140 pg (calcolo riferito a 16000 abitanti, cioè Isola + Capaci);
c)Vanadio: 1.17 Kg/giorno; Nichel: 292 gr/giorno; Mercurio: 348 gr/giorno;
d)Idrocarburi Policiclici Aromatici: 128 gr/giorno;
.....................................................
dimenticavo quando qualcuno VI ha fatto rilevare che a Isola delle Femmine oltre a quello che dite dell'installazione di un INCENERITORE (con una promessa-minaccia da parte Vostra ".... in caso di nostra sconfitta elettorale, non alzeremo un dito sui pericoli alla salute dei cittadini proveniente dal futuro inceneritore che sarà sicuramente installato con l'autorizzazione del futuro Sindaco Rubino Antonino....")
potremmo continuare all'infinito su dati che TU CONOSCI e non continuare a dire in giro che non conosci i dati, oppure che il Sindaco non te li comunica o che Isola Pulita non te li fornisce. Marcello Cutino ti rammentiamo che TU con il Sindaco Portobello nel luglio scorso dando l'assenso all'utorizzazione integrata ambientale, avete di fatto, VOI autorizzato l'inceneritore, la prova?
Tra i ricorrenti al TAR non ci siete certamenti VOI.
Anzi i Cittadini di Isola delle Femmine vi hanno chiamati in giudizio e non VI siete nemmeno costituiti.
ANZI state andando a cercare voti proprio da quei cittadini che vi hanno chiamato in giudizio sul ricorso al TAR.
VERGOGNA!

Ma lasciamo al signor Giuseppe Pagano la Parola sulle posizioni poco chiare del Cutino Marcello passiamo alla serata.........

Ieri sera, 25 Maggio 2009, in Piazza Umberto I ad Isola delle Femmine, il gruppo “Insieme per il Rinnovamento” ha incontrato la cittadinanza per l’ennesima volta (la quinta, per essere precisi).

E’ doveroso sottolineare che la partecipazione della gente a tale incontro è stata notevole, non solo in termini numerici, ma soprattutto dal punto di vista del trasporto emotivo che ha caratterizzato l’intera serata.

Infatti, sin dall’inizio, un forte e caloroso applauso è “esploso” nel momento in cui il candidato Sindaco Nino Rubino ha esordito facendo gli auguri alla squadra di calcio del nostro paese per aver raggiunto un traguardo storico: la tanto agognata promozione!E’ stato davvero un momento molto emozionante per tutti noi.


Successivamente, la sempre più spigliata e brava Antonella Morena, ormai calatasi appieno nelle vesti di presentatrice ufficiale delle manifestazioni del gruppo “Insieme per il Rinnovamento”, prima di introdurre i vari interventi della serata, ha ricordato con enfasi l’anniversario della morte di Giovanni Falcone e della sua scorta avvenuta il 23 Maggio del 1992.

Da lì in poi, la serata è stata un continuo crescendo di emozioni e di sensazioni forti, dovute non solo alla capacità oratoria dei comizianti che hanno saputo “scuotere” le masse toccando problematiche tanto vicine a loro, ma anche per il forte calore che la gente ha voluto manifestare in maniera del tutto spontanea nei confronti del candidato Sindaco Nino Rubino.

La sua presenza davanti al microfono è stata accolta con un vero tripudio da parte della gente. Prima di lui, si sono presentati davanti alla cittadinanza, in ordine di apparizione, Vito Stefanini, Daniele Fanale, Giuseppe Pirrello e Giuseppe Pagano.

Il primo ha sottolineato nel suo discorso la totale inefficienza mostrata in questi anni dall’Amministrazione Portobello, concludendo l’intervento con un invito alle Forze dell’Ordine (di cui lui stesso, un tempo, faceva parte) a vigilare sul territorio per evitare la solita e quanto mai squallida compravendita dei voti a cui si assiste ad ogni competizione elettorale.


Successivamente, Daniele Fanale, dopo aver raccontato la storia e le leggende che hanno portato il nostro paese a diventare un borgo marinaro, ha esposto alcuni punti del programma del gruppo relativi alla valorizzazione della nostra identità storico-culturale per recuperare le radici e la memoria storica di Isola delle Femmine.




Subito dopo, Giuseppe Pirrello ha parlato di una tematica importante quale la tutela dell’ambiente e della salute del cittadino, rispondendo ad alcune affermazioni, fatte in un comizio precedente dal consigliere Marcello Cutino, che aveva screditato l’intervento dell’Onorevole Lo Curto riguardo l’installazione del radar nel nostro territorio.




In seguito, è stato il turno di Giuseppe Pagano che ha mostrato, con tanto di programma alla mano, l’inefficienza amministrativa di questi ultimi anni dell’accoppiata Bologna-Portobello e Portobello-Bologna.




Infine, Antonino Rubino ha chiuso la serata, facendo qualche accenno alla questione relativa alla cooperativa “La Tiziana” e spiegando la sua posizione relativamente alla tutela della salute del cittadino. A fine serata, guardando i volti di alcuni cittadini, sembrava si potesse intravedere una nuova strada…la strada del cambiamento.



Pino Ciampolillo

n.b.Un appello a chi scrive in forma ANONIMA. Tranquilli non vi saranno censurati anche se come sempre avviene, gli interventi non ENTRANO MAI NEL MERITO di quanto si discute o su cui si intende molto umilmente porre l'attenzione. Sempre ed in maniera teleguidata (nei prossimi giorni saranno pubblicato i CODICI IP, quindi conosciamo con precisione "giuridica" gli autori ANONIMI) INSULTI DENIGRAZIONI e.... abbondano. Ove lo ritieniate opportuno sarebbe auspicabile togliere di mezzo questi mal di panmcia ed iniziare ad interessarsi dei veri problemi di Isola delle Femmine. La lista progetto Isola dovrebbe inziare a dare un segno di civiltà e di democrazia.
grazie per TUTTI i Cittadini di Isola delle Femmine.

Pino Ciampolillo (ometto di mettere l'indirizzo visto che lo conoscete)

Un Appello alle Autorità.
Il mio personale auspicio che la posizione qui da me espressa resti tutta nell’ambito del confronto politico e che si riesca sempre a mettere in pratica l’insegnamento dell’amore, del dialogo della discussione e della libera circolazione delle idee. Ove si dovessero presentare situazioni di censura o cosa ancor più grave di minacce o ritorsione nei miei confronti, di un membro della mia famiglia, o di persone a me vicine richiedo fin d’ora interventi volti alla tutela dei miei diritti di CITTADINO Italiano

Pino Ciampolillo

2 commenti:

BEL COMMENTO ha detto...

iL REPORTAGE DI CIMPIOLILLO è OTTIMO ANZI OTTIMISSIMO MA SEMPRE DI PARTE HA DIMENTICATO PER CORRETTEZZA DI FAR PARLARE I SUOI AMICI PAPPAGALLI DELLA VICENDA TELEFONATE INTERCETTATE A BOLOGNA
BRAVA MOLTO BRAVO IL CIMAPOLILLO DI PARTE E FAZIOSO UN SOLO RIMPIANTO COME LE ELEZIONI PRECEDENTI DOPO IL 7 GIUGNO RESTERAI SOLO E ADDIO LE LOTTE PER RADAR E CEMENTERIA

nei secoli fedele ha detto...

Il CADIDATO STEFANINI ha sottolineato nel suo discorso la totale inefficienza mostrata in questi anni dall’Amministrazione Portobello, concludendo l’intervento con un invito alle Forze dell’Ordine (di cui lui stesso, un tempo, faceva parte) a vigilare sul territorio per evitare la solita e quanto mai squallida compravendita dei voti a cui si assiste ad ogni competizione elettorale.
Poteva anche dire che in servizio era il terrore degli ambulanti ed altre cosucce note a tutti come molti commentavo mentre comiziava.