L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























giovedì 28 maggio 2009

Coordinamento Nazionale Enti Locali Acqua bene Comune



La bolletta dell'acqua aumenta di 200 euro l'anno

Vogliamo togliere l’acqua dal mercato e i profitti dall’acqua.Vogliamo restituire questo bene comune alla gestione condivisa dei territori.Per garantirne l’accesso a tutte e tutti. Per tutelarlo come bene collettivo.Per conservarlo per le future generazioni.

Coordinamento Nazionale Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico

Report dell’Assemblea Nazionale degli Enti Locali - Palermo 14 Maggio 2009

Giovedì scorso 14 Maggio si è svolta a Palermo l’Assemblea Nazionale degli Enti Locali per l’acqua bene comune e la gestione pubblica del servizio idrico. L’Assemblea è stata molto partecipata (circa 150 presenti), con un gran numero di Sindaci e amministratori, la stragrande maggioranza siciliani, e diverse delegazioni di Comitati di cittadini per l’acqua pubblica di varie realtà siciliane.

Il dibattito, introdotto da Rosario Gallo, sindaco di Palma di Montichiaro (AG) e da Giovanni Cocciro, Assessore di Cologno Monzese (MI), è stato molto impegnato e ha visto lo svolgimento di una ventina di interventi, tra cui quelli di altri Sindaci e amministratori in rappresentanza delle realtà pugliesi, toscane e laziali, e del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua. Esso ha riconfermato l’impegno comune di continuare l’iniziativa per affermare il principio dell’acqua bene comune e diritto umano e per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato e si è concluso con due atti molto importanti :

1) l’approvazione dello Statuto del Coordinamento Nazionale Enti Locali per l’acqua bene comune e la gestione pubblica del servizio idrico (primo allegato) ;

2) l’approvazione della bozza della proposta di legge regionale siciliana per la ripubblicizzazione del servizio idrico (secondo allegato). Tale bozza prende le mosse, adeguandola alla specificità della realtà siciliana, dalla proposta di legge nazionale di iniziativa popolare e verrà portata, per le opportune integrazioni, alla consultazione dei Consigli Comunali, dei movimenti e associazioni, della società civile in modo tale da essere definitivamente pronta per la fine del mese di giugno.

L’Assemblea, dunque, segna, con l’approvazione dello Statuto, la nascita ufficiale del Coordinamento Nazionale degli EE.LL. per l’acqua pubblica, dopo che il 21 novembre scorso, in concomitanza con il 2° Forum Nazionale dei Movimenti per l’Acqua, si era tenuta la prima Assemblea di lancio del Coordinamento stesso. E’ questo un passaggio fondamentale, che consente il rafforzamento della nostra strategia volta a rafforzare e a dare una dimensione nazionale ai 3 soggetti che abbiamo sempre detto essere quelli decisivi per la nostra battaglia : i cittadini, in quanto fruitori del servizio, i lavoratori, in quanto produttori del servizio stesso, e gli Enti Locali, in quanto garanti del funzionamento del servizio. La costituzione effettiva del Coordinamento nazionale degli Enti Locali, oltre a segnare un primo punto di arrivo di un lavoro che ha alle spalle più di un anno di iniziativa specifica su questo terreno, consentirà alle istituzioni locali di svolgere un ruolo autonomo, sia pure dentro un rapporto di coinvolgimento reciproco con il Forum nazionale, nella battaglia per la ripubblicizzazione del servizio idrico.

Con ciò si può dare inizio ad una fase nuova dell’iniziativa e al protagonismo specifico degli Enti Locali, rendendo più ampia l’adesione al Coordinamento nazionale degli EE.LL e rafforzando la campagna che è già in corso dell’inserimento negli Statuti comunali che l’acqua è bene comune e il servizio idrico privo di rilevanza economica.

Anche di questo dovremo tornare a parlare, a partire dalla scadenza che abbiamo deciso nell’ultima riunione di Coordinamento Nazionale del Forum svoltasi sabato 16 maggio a Napoli, e cioè l’effettuazione dell’Assemblea nazionale di tutti i Comitati territoriali per l’acqua pubblica nell’ultima settimana di giugno.

FORUM NAZIONALE DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA

ALLEGATI :

Scarica lo Statuto dell’Associzione del Coordinamento Nazionale Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico

Scarica la proposta di Legge Regionale d’Iniziativa Popolare

“PRINCIPI PER LA TUTELA, IL GOVERNO E LA GESTIONE PUBBLICA DELLE ACQUE DISPOSIZIONI PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO IN SICILIA”




http://www.acquepotabilispa.it/files/documenti/COMUNICATO_STAMPA_-_Approvazione_contratto_di_servizio_ATO1_Palermo,_APS_e_AMAP.pdf

Comune di Isola delle Femmine - Presa in carico



Comune di Isola delle Femmine - Presa in carico (100%)

in data 03.06.2009 è stato siglato il verbale di presa in consegna di opere ed impianti per la gestione del Servizio Idrico Integrato del Comune di Isola delle Femmine.



http://www.acquepotabilisiciliane.it/index.php?mact=News,cntnt01,detail,0&cntnt01articleid=66&cntnt01returnid=161



25 gennaio 2010 “Sindaco” Portobello Professore Gaspare Portobello TACE, come sempre, mentre Tutti i Sindaci lamentano disservizi Acque Potabili Aiello, Vota SI Conto Consuntivo 2008



http://www.atoidricopalermo.it/file/conferenze//Verb.Conf.del%2022%20e%2025.01.10%20in%201a-2a%20e%203a%20Conv.pdf



4 settembre 2006 Longo di Capaci Rappresenta Isola



6 Dicembre 2007 “Sindaco” Gaspare Portobello Professore non comunica tariffa



29 gennaio 2008”Sindaco” Portobello Professore Gaspare SI Bil Prev 08, Triennio e Missione Europa Sindaci



10 marzo 2008 “Sindaco” Portobello Prof Gaspare No opere Triennali Isola Struttura Tariffe?



5 Novembre 2008 “Sindaco” Portobello Professore Gaspare SI alla struttura Tariffaria Proposta SI alle modalità di Trasferimento dipendenti SI SIGNORE

Comune di Isola delle Femmine - Presa in carico



Comune di Isola delle Femmine - Presa in carico (100%)

in data 03.06.2009 è stato siglato il verbale di presa in consegna di opere ed impianti per la gestione del Servizio Idrico Integrato del Comune di Isola delle Femmine.



http://www.acquepotabilisiciliane.it/index.php?mact=News,cntnt01,detail,0&cntnt01articleid=66&cntnt01returnid=161



21 Luglio 2009 “Assessore” Aiello Paolo SI Bilancio Previsione 09, SI Bilancio Consuntivo 07 SI SIGNORE

ATO IDRICO Acque Potabili Siciliane

Proposta di Legge Popolare Acqua Bene Comune

Coordinamento Nazionale Enti Locali Acqua bene Comune


L'ACQUA IN SICILIA

Relazione Rendiconto Acque Potabili Siciliane 9/09

ACQUA PUBBLICA, RIPRENDIAMOCI IL FUTURO!

Convenzione di Cooperazione dell'ATO 1 Palermo Stefano Bologna

Nessun commento: