L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























venerdì 17 luglio 2009

Bilanci, arrivano i commissari

COSA BOLLE IN PENTOLA? albo pretorio isola delle femmine
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/determine-e-delibere-12-luglio-2009.html


Quattro operai della ISSEN minacciano di lanciarsi nel vuoto http://isolapulita.blogspot.com/2009/08/nissen.html#links

LE RONDE GIOSIOSE di Portobello Cutino PALazzotto e c………
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/sentenza-commissione-comunale-edilizia_27.html

APPELLO DAL C.C. di Borgetto ai Comuni limitrofi: No alla privatizzazione dell’acqua
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nasce-l-dell-del-palermitano_10.html

TRASPARENZA COMUNICAZIONE CONOSCENZA
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/trasparenza-amministrativa.html


BILANCIO previsione consuntivo commissari ad acta
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/bilanci-arrivano-i-commissari.html

BILANCIO PREVISIONE 2008 CONSUNTIVO 2007 CORTE DEI CONTI http://isolapulita.blogspot.com/2008/03/italcementi.html#links

ATO RIFIUTI GESTIONE COSTI E DEBITI
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/ato-rifiuti-gestione-costi-e-debiti.html


SANGUE all’arsenico per gli abitanti di GELA
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/sangue-allarsenico-per-gli-abitanti-di.html

TURISTI A ISOLA DELLE FEMMINE
http://isolapulita.blogspot.com/2009/07/raccogliamo-e-facciamo-nostro-lappello.html#links

NASCE L'ATO DELL'ACQUA DEL PALERMITANO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nasce-l-dell-del-palermitano_10.html

Nuove speranze nella cura alle malattie del sangue
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nuove-speranze-nella-cura-alle-malattie.html



TERRIBILE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO
http://iltimone.blogspot.com/2009/06/terribile-incidente-ferroviario.html

LOMBARDO FORMA LA NUOVA GIUNTA
http://isoladellefemminedaliberare.blogspot.com/2009/07/lombardo-forma-la-nuova-giunta.html

NINO RUBINO A TELEJATO FENOMENO MAFIOSO A ISOLA?
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-elezioni.html


Nino Rubino: Elezioni Amministrative Come la pensiamo
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-elezioni.html

Stefano Bologna: LE PAROLE SONO PIETRE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/06/oggi-10-giugno-alle-1310-due-funzionari.html



Pino Rubino:LIBERE ELEZIONI A ISOLA DELLE FEMMINE?
http://disertiamoleurneaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/ce-la-faremo-uploaded-by-isolapulita.html

Isola delle Femmine: Rdar meteo o acquario marino?
http://isoladifuori.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-radr-meteo-o.html

BILANCIO PREVISIONE 2008 CONSUNTIVO 2007 CORTE DEI CONTI
http://isolapulita.blogspot.com/2008/03/italcementi.html#links

La trasparenza come strumento di controllo legge 15 marzo 2009
http://isolapulita.blogspot.com/search?q=legge+15+marzo+2009







Nel caso di mancata approvazione del bilancio preventivo, la legge prevede come sanzione lo scioglimento del Consiglio comunale
Caricato da
isolapulita - Video notizie dal mondo.


La Regione commissaria 308 Comuni e 6 Province senza bilancio. Ci sono anche Palermo e Catania

Sono 308 i Comuni e 6 le Province regionali nei quali, a causa della mancata approvazione del Bilancio di previsione 2009 o del Consuntivo del 2008, nei prossimi giorni, si insedieranno i commissari ad acta.



I relativi provvedimenti sono stati firmati oggi, dall’assessore regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali, Caterina Chinnici. Nel lungo elenco figurano tutti i comuni capoluogo, mentre delle 9 Province regionali solamente Catania, Palermo e Ragusa non riceveranno la visita dei funzionari regionali.

“E’ un provvedimento - spiega l’assessore Chinnici - straordinario, ma che si è reso necessario e urgente a causa del fatto che la quasi totalità delle amministrazioni provinciali e comunali sono in ritardo e quindi la spesa è di fatto bloccata, anche per i servizi essenziali”.

I commissari avranno il compito di predisporre, nel caso in cui non lo abbia già fatto la Giunta, lo schema di bilancio per l’esercizio finanziario 2009, oltre a quello pluriennale 2009-2011 e dovranno convocare i Consigli, assegnando loro il termine di 30 giorni, per l’approvazione del bilancio. In caso contrario, sarà lo stesso commissario a varare la manovra finanziaria.

Nella maggior parte degli enti commissariati mancano sia il bilancio di previsione 2009, che il consuntivo 2008. Nei Comuni di Santa Flavia in provincia di Palermo e di Sommatino nel nisseno inoltre, non risulta approvato neanche il Consuntivo del 2007. Gli enti che non hanno provveduto ad approvare il solo Consuntivo, sono invece 143 e 14 quelli senza il solo bilancio di previsione.


Nel caso di mancata approvazione del bilancio preventivo, la legge prevede come sanzione lo scioglimento dei Consigli comunali o provinciali inadempienti.

Ecco l’elenco delle amministrazioni in cui verranno inviati i commissari ad acta.

AGRIGENTO. (40). COMUNI: Agrigento, Alessandria della Rocca, Aragona, Bivona, Calamonaci, Caltabellotta, Camastra, Cammarata, Canicattì, Casteltermini, Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Comitini, Favara, Grotte, Joppolo Giancaxio, Lampedusa e Linosa, Licata, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Montevago, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Racalmuto, Raffadali, Ravanusa, Realmonte, Ribera, Sant'Angelo Muxaro, San Biagio Platani, Santa Elisabetta, San Giovanni Gemini, Santa Margherita di Belice, Santo Stefano Quisquina, Sambuca di Sicilia, Sciacca, Siculiana e Villafranca Sicula. Provincia Regionale di Agrigento.

CALTANISSETTA (19). COMUNI: Acquaviva Platani, Butera, Caltanissetta, Campofranco, Delia, Gela, Mazzarino, Montedoro, Mussomeli, Niscemi, Resuttano, Riesi, San Cataldo, Santa Caterina Villarmosa, Serradifalco, Sommatino, Sutera, Vallelunga Pratameno e Villalba. Provincia Regionale di Caltanissetta.

CATANIA (45). COMUNI: Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci Catena, Aci Sant'Antonio, Acireale, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Camporotondo Etneo, Castiglione di Sicilia, Catania, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele, Gravina di Catania, Linguaglossa, Maniace, Mascali, Mascalucia, Militello in Val di Catania, Mineo, Mirabella Imbaccari, Misterbianco, Nicolosi, Palagonia, Paternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Raddusa, Ragalna, Ramacca, Randazzo, Riposto, Sant'Agata Li Battiati, Sant'Alfio, San Gregorio di Catania, Santa Maria di Licodia, San Michele di Ganzaria, Santa Venerina, Scordia, Tremestieri Etneo, Viagrande, Vizzini e Zafferana Etnea.

ENNA (17). COMUNI: Agira, Aidone, Assoro, Barrafranca, Calascibetta, Catenanuova, Centuripe, Enna, Leonforte, Nissoria, Piazza Armerina, Pietraperzia, Regalbuto, Sperlinga, Troina, Valguarnera Caropepe e Villarosa. Provincia Regionale di Enna.


MESSINA (81). COMUNI. Alcara Li Fusi, Barcellona Pozzo di Gotto, Brolo, Capizzi, Capo d'Orlando, Capri Leone, Caronia, Casalvecchio Siculo, Castell'Umberto, Castelmola, Cesarò, Condrò, Falcone, Ficarra, Floresta, Francavilla di Sicilia, Frazzanò, Furci Siculo, Gaggi, Galati Mamertino, Gallodoro, Gioiosa Marea, Graniti, Gualtieri Sicaminò, Itala, Leni, Letojanni, Librizzi, Limina, Lipari, Longi, Malfa, Malvagna, Mazzarrà Sant'Andrea, Messina, Milazzo, Militello Rosmarino, Mirto, Mistretta, Monforte San Giorgio, Mongiuffi Melia, Montagnareale, Montalbano Elicona, Motta d'Affermo, Naso, Nizza di Sicilia, Novara di Sicilia, Pace del Mela, Pagliara, Patti, Pettineo, Raccuja, Reitano, Roccalumera, Rodì Milici, Rometta, Sant'Agata di Militello, Sant'Alessio Siculo, Sant'Angelo di Brolo, Santa Domenica Vittoria, San Filippo del Mela, San Fratello, San Marco D'Alunzio, San Pier Niceto, San Piero Patti, Santo Stefano di Camastra, San Teodoro, Santa Teresa di Riva, Savoca, Scaletta Zanclea, Spadafora, Taormina, Terme Vigliatore, Torregrotta, Torrenova, Tortorici, Tusa, Ucria, Valdina, Venetico e Villafranca Tirrena. Provincia Regionale di Messina.



PALERMO (60). COMUNI. Alia, Alimena, Aliminusa, Altavilla Milicia, Bagheria, Baucina, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Bompietro, Caccamo, Caltavuturo, Campofelice di Fitalia, Campofelice di Roccella, Campofiorito, Camporeale, Capaci, Carini, Castelbuono, Casteldaccia, Castellana Sicula, Castronovo di Sicilia, Cefalà Diana, Cefalù, Cerda, Ciminna, Cinisi, Collesano, Corleone, Ficarazzi, Geraci Siculo, Godrano, Isnello, Isola delle Femmine, Lascari, Lercara Friddi, Misilmeri, Monreale, Montelepre, Montemaggiore Belsito, Palermo, Partinico, Petralia Soprana, Piana degli Albanesi, Polizzi Generosa, Pollina, Prizzi, Roccamena, Roccapalumba, San Cipirello, Santa Flavia, San Giuseppe Jato, Scillato, Termini Imerese, Terrasini, Torretta, Ustica, Valledolmo, Ventimiglia di Sicilia, Villabate e Villafrati.



RAGUSA (10). COMUNI. Acate, Comiso, Giarratana, Modica. Monterosso Almo, Pozzallo, Ragusa, Santa Croce Camerina, Scicli e Vittoria.



SIRACUSA (16). COMUNI. Augusta, Avola, Carlentini, Cassaro, Ferla, Floridia, Francofonte, Lentini, Melilli, Noto, Pachino, Priolo Gargallo, Rosolini, Siracusa, Solarino e Sortino. Provincia Regionale di Siracusa.



TRAPANI (20). COMUNI. Alcamo, Buseto Palizzolo, Campobello di Mazara, Castellamare del Goldo, Custonaci, Erice, Favignana, Gibellina, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Pantelleria, Petrosino, San Vito Lo Capo, Salaparuta, Salemi, Trapani, Valderice e Vita. Provincia Regionale di Trapani.

22 luglio 2009
http://www.siciliainformazioni.com/giornale/politica/58936/stangata-della-regione-sugli-enti-locali-commissariati-comuni-province-senza-bilancio.htm


Bilanci, arrivano i commissari


di Antonio Casa


Articolo pubblicato il 18 luglio 2009


Termini scaduti il 31 maggio: provvedimento dell’assessore alle Autonomie locali Chinnici. Sono 118 su 390 i Comuni siciliani senza lo strumento di previsione




PALERMO - I Comuni e le Province che non hanno saputo approvare entro il 31 maggio scorso i rispettivi bilanci di previsione non avranno sconti. Ricevuta la delega, il neo assessore regionale alle Autonomie locali, Caterina Chinnici, ha deciso di inviare i commissari ad acta Chinnici, che ha incontrato i dirigenti dell'assessorato per fare il punto sulla situazione, ha dichiarato che si tratta di “un provvedimento straordinario, ma che si e' reso necessario e urgente a causa del fatto che moltissime amministrazioni provinciali e comunali sono in ritardo e quindi la spesa è di fatto bloccata, anche per i servizi essenziali”.
I commissari avranno il compito di predisporre, in sostituzione della giunta, lo schema di bilancio per l'esercizio finanziario 2009, oltre a quello pluriennale 2009-2011 e dovranno convocare i Consigli, assegnando loro un termine per l'approvazione del bilancio.



Una norma farraginosa e che spesso allunga i tempi prefissati, come spiegava un’inchiesta del Quotidiano di Sicilia pubblicata martedì scorso. Già si parte con un mese e mezzo di ritardo, dovuto all’azzeramento dei vertici assessoriali deciso dal presidente della Regione Lombardo alla vigilia delle elezioni europee.
Sono 118 i Comuni inadempienti che non hanno approvato il bilancio di previsione (dato aggiornato al 22 giugno dall’assessorato regionale alle Autonomie locali, data entro la quale gli enti locali devono comunicare a Palermo l’approvazione del documento finanziario di previsione). Ciò significa che quasi un Comune su tre è senza bilancio di previsione.
L’invio dei commissari non contempla una vera e propria azione sanzionatoria. Il commissario prende l’incarico, ma con funzioni di vigilanza affinché il Consiglio comunale convochi l’assemblea entro 30 giorni dal suo insediamento, con un ulteriore mese di tempo per l’approvazione. Soltanto dopo quest’ulteriore termine scatta il commissariamento vero e proprio.



Questi i Comuni dove saranno inviati i commissari ad acta per l’approvazione dei bilanci di previsione.
Provincia di Agrigento: Agrigento, Cammarata, Canicattì, Castrofilippo, Favara, Lampedusa e Linosa, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Racalmuto, Raffadali, Realmonte, Ribera, San Biagio Platani, Sant’Elisabetta, Sciacca e Villafranca Sicula.
Provincia di Caltanissetta: Butera, Caltanissetta, Gela, Mazzarino, Mussomeli, Niscemi, Santa Caterina Villarmosa, Serradifalco, Sommatino, Ballelunga Pratameno.
Provincia di Catania: Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Acireale, Belpasso, Bronte, Calatabiano, Fiumefreddo di Sicilia, Maniace, Mascalucia, Mirabella Imbaccari, Misterbianco, Motta Sant’Antastasia, Nicolosi, Paternò, Raddusa, Sant’Agata li Battiati, Sant’Alfio, Santa Maria di Licodia e Vizzini.
Provincia di Enna: Barrafranca, Centuripe, Nicosia, Regalbuto e Villarosa.
Provincia di Messina: Barcellona Pozzo di Gotto, Caprileone, Caronia, Castelmola, Cesarò, Confrò, Falcone, Furnari, Gaggi, Graniti, Itala, Librizzi, Limina, Lipari, Malvagna, Mazzarrà Sant’Andrea, Merì, Milazzo, Mirto, Mistretta, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, Pagliara, Patti, Piraino, Rodì Milici, Sinagra, Tortorici, Ucria e Villafranca Tirrena.
Provindia di Palermo: Palermo, Alia, Bagheria, Belmonte, Mezzagno, Bisacquino, Bompietro, Caccamo, Camporeale, Carini, Cefalù, Collesano, Ficarazzi, Isola delle Femmine, Misilmeri, Monreale, Piana degli Albanesi, Pollina, Santa Flavia, Terrasini, Trabia, Ventimiglia di Sicilia e Villabate.
Provincia di Ragusa: Giarratana e Vittoria.
Provincia di Siracusa: Avola, Canicattini Bagni, Ferla, Pachino e Solarino.
Provincia di Trapani: Alcamo, Campobello di Mazara, Erice, Gibellina, Mazara del Vallo, Pantelleria, Partanna e Trapani.



http://www.qds.it/index.php?id=883




Regione: “Commissari ad acta in Comuni e Province senza bilancio”



Saranno inviati i commissari ad acta nelle Province regionali e nei Comuni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione 2009, i cui termini sono scaduti il 31 maggio. Lo ha deciso l’assessore regionale alla Famiglia, alle Politiche sociali e alle Autonomie locali, Caterina Chinnici, che ha incontrato i dirigenti dell’assessorato per fare il punto sulla situazione.
“E’ un provvedimento straordinario - spiega l’assessore Chinnici - ma che si e’ reso necessario e urgente a causa del fatto che moltissime amministrazioni provinciali e comunali sono in ritardo e quindi la spesa e’ di fatto bloccata, anche per i servizi essenziali”.
I commissari avranno il compito di predisporre, in sostituzione della giunta, lo schema di bilancio per l’esercizio finanziario 2009, oltre a quello pluriennale 2009-2011 e dovranno convocare i consigli, assegnando loro un termine per l’approvazione del bilancio.



http://www.livesicilia.it/2009/07/17/regione-commissari-ad-acta-in-comuni-e-province-che-non-hanno-approvato-il-bilancio/



SICILIA: REGIONE INVIA COMMISSARI IN ENTI LOCALI SENZA BILANCIO


(ASCA) - Palermo, 17 lug - Saranno inviati commissari ad acta nelle Province regionali e nei Comuni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione 2009, i cui termini sono scaduti il 31 maggio.

Lo ha deciso l'assessore regionale siciliano alla Famiglia, alle Politiche sociali e alle Autonomie locali, Caterina Chinnici, che ha incontrato i dirigenti dell'assessorato per fare il punto sulla situazione. ''E' un provvedimento - spiega l'assessore Chinnici - straordinario, ma che si e' reso necessario e urgente a causa del fatto che moltissime amministrazioni provinciali e comunali sono in ritardo e quindi anche la spesa e' di fatto bloccata, anche per i servizi essenziali''.

I commissari avranno il compito di predisporre, in sostituzione della giunta, lo schema di bilancio per l'esercizio finanziario 2009, oltre a quello pluriennale 2009-2011 e dovranno convocare i consigli, assegnando loro un termine per l'approvazione del bilancio




http://www.asca.it/moddettregione.php?id=412305&idregione=16&articolo=SICILIA:%20REGIONE%20INVIA%20COMMISSARI%20IN%20ENTI%20LOCALI%20SENZA%20BILANCIO


Sicilia: in 118 comuni arriveranno i commissari


La Regione ha deciso di inviare dei commissari straordinari per gestire i comuni siciliani che sono ancora senza bilancio. Si tratta di ben 118 comuni, la maggior parte dei quali si trova in provincia di Messina. La firma sui decreti di nomina dei commissari ad acta è dell’assessore agli enti locali, Francesco Scoma che già nei giorni scorsi aveva inviato una serie di diffide. “Credo che la situazione economica dei cittadini e delle amministrazioni comunali non siano delle migliori – ha dichiarato Scoma – e per questo non è pensabile che gli enti locali non abbiano ancora varato i bilanci di previsione, strumenti essenziali per avviare l’iter dei pagamenti dei servizi”. Scoma annuncia anche che valuterà le ipotesi di inviare ispezioni a campione nelle amministrazioni provinciali e comunali per verificare lo stato economico-finanziario delle varie amministrazioni comunali.


I commissari dovranno predisporre lo schema di bilancio per l’esercizio 2008, oltre ai bilanci pluriennali per il triennio 2008-2010. Inoltre i commissari avranno il compito di convocare i consigli comunali e assegnare ad essi un termine non superiore ai 30 giorni entro cui deliberare i documenti finanziari. Se i bilancio non fossero approvati dalle assemblee pubbliche, saranno previste nuove convocazioni dei consigli che entro altri ulteriori 30 giorni dovranno esprimersi.


Vediamo in dettaglio quali saranno i comuni in cui arriverà un commissario.


In provincia di Agrigento 17 comuni: Agrigento, Cammarata, Canicattì, Castrofilippo, Favara, Lampedusa e Linosa, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Racalmuto, Raffadali, Realmente, Ribera, San Biagio Platani, Sant’Elisabetta, Sciacca e Villafranca Sicula.


A Caltanissetta sono 10 i comuni: Butera, Caltanissetta, Gela, Mazzarino, Mussomeli, Niscemi, Santa CaterinVillarmosa, Serradifalco, Sommatine, Ballelunga Pratameno.


In provincia di Catania 19 comuni: Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Acireale, Belpasso, Bronte, Calatabiano, Fiumefreddo di Sicilia, Maniace, Mascalcia, Mirabella Imbaccari, Misterbianco, Motta Sant’Antastasia, Nicolosi, Paternò, Raddusa, Sant’Agata li Battiati, Sant’Alfio, Santa Maria di Licodia e Vizzini.


A Enna solo 5 comuni: Barrafranca, Centuripe, Nicosia, Regalbuto e Villarosa.


A Messina ben 30 comuni: Barcellona Pozzo di Gotto, Caprileone, Caronia, Castelmola, Cesarò, Confrò, Falcone, Furnari, Gaggi, Graniti, Itala, Librizzi, Limina, Lipari, Malvagna, Mazzarrà Sant’Andrea, Merì, Milazzo, Mirto, Ristretta, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, Pagliara, Patti, Piraino, Rodì Milici, Sinagra, Tortorici, Ucria e Villafranca Tirrena.


A Palermo 22 comuni: Palermo, Alia, Bagheria, Belmonte, Mezzano, Bisacquino, Bompietro, Cacciamo, Camporeale, Carini, Cefalù, Collegano, Ficarazzi, Isola delle Femmine, Misilmeri, Monreale, Piana degli Albanesi, Pollina, santa Flavia, Terrasini, Trabia, Ventimiglia di Sicilia e Villabate.


Ragusa 2 comuni: Giarratana e Vittoria.


Siracusa 5 comuni: Avola, Canicattini Bagni, Ferla, Pachino e Solarino-


A Trapani 8 comuni: Alcamo, Campobello di Mazara, Erice, Ghibellina, Mazara del Vallo, Pantelleria, Partanna e Trapani.


http://www.ecodisicilia.com/sicilia-in-118-comuni-arriveranno-i-commissari.htm

BILANCIO PREVISIONE 2008 CONSUNTIVO 2007 CORTE DEI CONTI
http://isolapulita.blogspot.com/2008/03/italcementi.html#links

22 / 06 / 2008


http://www.regione.sicilia.it/famiglia/Content/Norme/2009/c01AL.pdf


http://www.regione.sicilia.it/famiglia/AUTONOMIE%20LOCALI/Content/Norme/2009/c01AL.pdf


http://www.regione.sicilia.it/famiglia/AUTONOMIE%20LOCALI/Content/Norme/2009/circolare%2003_AL%202009.pdf



Regione Sicilia 04/04/2009 - ENTI LOCALI: SLITTA A MAGGIO TERMINE PER VARO BILANCIO DI PREVISIONE 2009




PERSONALE


http://www.regione.sicilia.it/famiglia/AUTONOMIE%20LOCALI/Content/Norme/2009/scheda%20strutture%20enti%20locali%20all%20c5.xls



PATTO DI STABNILITA’


http://www.regione.sicilia.it/famiglia/AUTONOMIE%20LOCALI/Content/Norme/2009/nota%20n.%203571.pdf



DICHIARAZIONE REDDITI CARICHE ELETTIVE


http://sicilimprese.pa.cnr.it/GURS/gazzette/g08-29/g08-29-p31.html








Bilanci di previsione 2009: prorogato al 31 maggio il termine per la deliberazione







Decreto Ministero Interno 26.03.2009, G.U. 03.04.2009







Il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l'anno 2009 da parte degli enti locali è differito al 31 maggio 2009.







E' quanto ha stabilito il Ministero dell'Interno con il Decreto 26 marzo 2009 pubblicato in Gazzetta







Ufficiale 3 aprile 2009, n. 78.







(Altalex, 17 aprile 2009)







Amministrativo

Enti locali







MINISTERO DELL'INTERNO, DECRETO 26 marzo 2009







Ulteriore proroga del termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali per l'anno







2009. (09A03729)

GU n. 78 del 3-4-2009http://gazzette.comune.jesi.an.it/2009/78/8.htm





IL MINISTRO DELL'INTERNO







Visto l'art. 151, comma 1, del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, il quale fissa al 31 dicembre «il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l'anno successivo da parte degli enti locali e dispone che il termine puo' essere differito con decreto del Ministro dell'interno, d'intesa con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, sentita la Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali, in presenza di motivate esigenze»;

Visto il proprio decreto in data 19 dicembre 2008 con il quale e' stato differito al 31 marzo 2009 il termine per la deliberazione da parte degli enti locali del bilancio di previsione per l'anno 2009;

Vista la richiesta dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (A.N.C.I.) di un ulteriore differimento del predetto termine;

Ritenuto necessario e urgente differire il termine della deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali per l'anno 2009;

Acquisita l'intesa del Ministro dell'economia e delle finanze;

Sentita la Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali nella seduta del 26 marzo 2009;

Decreta:

Art. 1.

1. Il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l'anno 2009 da parte degli enti locali e' differito al 31 maggio 2009.

Roma, 26 marzo 2009.


Il Ministro: Maroni.

Bilanci di previsione 2009: prorogato al 31 maggio il termine per la deliberazione

Decreto Ministero Interno 26.03.2009, G.U. 03.04.2009


Commenta

Stampa Segnala Condividi


Il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l'anno 2009 da parte degli enti locali è differito al 31 maggio 2009.

E' quanto ha stabilito il Ministero dell'Interno con il Decreto 26 marzo 2009 pubblicato in Gazzetta Ufficiale 3 aprile 2009, n. 78. (Altalex, 17 aprile 2009)


Amministrativo

Enti locali


MINISTERO DELL'INTERNO, DECRETO 26 marzo 2009

Ulteriore proroga del termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali per l'anno 2009. (09A03729)

GU n. 78 del 3-4-2009)



IL MINISTRO DELL'INTERNO


Visto l'art. 151, comma 1, del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, il quale fissa al 31 dicembre «il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l'anno successivo da parte degli enti locali e dispone che il termine puo' essere differito con decreto del Ministro dell'interno, d'intesa con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, sentita la Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali, in presenza di motivate esigenze»

Visto il proprio decreto in data 19 dicembre 2008 con il quale e' stato differito al 31 marzo 2009 il termine per la deliberazione da parte degli enti locali del bilancio di previsione per l'anno 2009;

Vista la richiesta dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (A.N.C.I.) di un ulteriore differimento del predetto termine;

Ritenuto necessario e urgente differire il termine della deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali per l'anno 2009;

Acquisita l'intesa del Ministro dell'economia e delle finanze;

Sentita la Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali nella seduta del 26 marzo 2009;


Decreta:
Art. 1.

1. Il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l'anno 2009 da parte degli enti locali e' differito al 31 maggio 2009.

Roma, 26 marzo 2009.


Il Ministro: Maroni.


( da http://
www.altalex.it
)







Delibera G.C. 57 10.7.09





Approvazione schema di bilancio di previsione per l'eserciziofinanziario 2009 relazione previsionale e programmatica e schema di bilancio pluriennale 2009/2011

  1. spesa per servizio raccolta rifiuti dimezzata rispetto all'anno precedente?
  2. spesa per servizio idrico in diminuzione rispetto all'anno precedente?
  3. ...............
  4. ...............
  5. ...............

supplemento n. 44 GU n. 83 del 9 - 4 - 2009)

Visti i decreti del Ministro dell’interno del 19 dicembre 2008 e del 26 marzo 2009 con i quali, rispettivamente, il termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2009 è stato differito prima al 31 marzo 2009 e poi al 31 maggio 2009;

http://www.finanzalocale.interno.it/circ/dbp2009.html

26.03.2009
Maroni proroga al 31 maggio il termine per la deliberazione del bilancio di previsione 2009 degli enti localiIl provvedimento adottato dal ministro dell'Interno accoglie la richiesta dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci)
Con un decreto firmato oggi, il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha prorogato al 31 maggio il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l’anno 2009 da parte degli enti locali. Il termine 'naturale' per l'adempimento è fissato dal testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali al 31 dicembre di ciascun anno ma «in presenza di motivate esigenze» tale termine può subire una proroga. Un primo differimento era già stato adottato con decreto in data 19 dicembre 2008, stabilendo il nuovo termine al 31 marzo 2009. Oggi il ministro, accogliendo la richiesta dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, ha quindi ulteriormente differito il termine, fissando la nuova data al 31 maggio 2009.

http://www.cittadinitalia.it/mininterno/export/sites/default/it/sezioni/sala_stampa/notizie/enti_locali/0521_2009_03_26_proroga_31_05_bilanci.html






Delibera di Giunta 68 "Approvazione Relazione illustrativa al Conto Consuntivo anno 2008 art. 151 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267."


Il Sindaco propone alla Giunta Comunale l’approvazione della seguente proposta di deliberazione :


“Approvazione Relazione illustrativa al Conto Consuntivo anno 2008 art. 151 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.”

LA GIUNTA MUNICIPALE

PREMESSO

che ai sensi dell'art. 227 del D.lgs. 18.8.2000, n. 267, la dimostrazione dei risultati di gestione avviene mediante l'elaborazione del rendiconto, il quale:

a) comprende il conto del bilancio, il conto del patrimonio, il conto economico ed il prospetto di conciliazione;
b) è deliberato dall'organo consiliare;

VISTO

il combinato disposto dell'art. 227, commi 2 e 5 dello stesso decreto, con il successivo art. 231, prescrive che al conto consuntivo è allegata una relazione illustrativa della Giunta, che esprime le valutazioni di efficacia dell'azione condotta sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti; la stessa evidenzia anche i criteri di valutazione del patrimonio e delle componenti economiche, ed inoltre analizza gli scostamenti principali intervenuti rispetto alle previsioni, motivando le cause che li hanno determinati;

DATO atto

che ai sensi del 6 comma dell’ art. 151 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267,

appartiene alla Giunta Municipale approntare la relazione illustrativa ed esprimere le valutazioni di efficacia dell’azione condotta sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti.

VISTA

la relazione illustrativa al conto consuntivo 2008, predisposta dall’ufficio di

ragioneria, su indicazione di questa Giunta Municipale ed in conformità a quanto stabilito dalle leggi ed in particolare dal D.Lgs. 267/2000;

ACCERTATO

che la predetta relazione si concretizza in un’analisi sui dati più

significativi dell’attività dell’Ente dove sono riportati le risultanze finali dell’esercizio 2008 con le osservazioni dell’andamento dell’attività amministrativa;

VISTO

Il D.Lgs. 267/2000;

VISTO

l’ Ordinamento degli Enti Locali vigente in Sicilia;

DELIBERA

1) di approvare lo schema di rendiconto e la relazione illustrativa per la gestione 2008, negli elaborati allegati al presente atto, di cui formano parte integrante e sostanziale, presentante le seguenti principali risultanze


-

Avanzo di Amministrazione ………..........................… € 27.948,22

distinto in:

- fondi non vincolati ……………………………………… €. 18.515,82

- fondi vincolati per opere di urbanizzazioni ………….. €. 9.432,40

2) di trasmettere i suddetti atti all'organo di revisione economico-finanziaria, per la prescritta relazione.


VISTO: Per la regolarità tecnica e contabile ai sensi dell’art.153 del D.Lgs. 267/2000.

Il Responsabile del 1° servizio

Del 2° Settore Economico Finanziario


F.to
Rag. Biagio Fontanetta

LA GIUNTA MUNICIPALE


Vista la superiore proposta di deliberazione e ritenutala meritevole di approvazione;ad unanimità di voti espressi per alzata di mano


DELIBERA

Di approvare facendola propria la superiore proposta di deliberazione.

Ravvisata, altresì, la necessità di approvare il Bilancio Consuntivo 2008, con voti unanimi espressi per alzata di mano

DELIBERA di dichiarare la presente Immediatamente Esecutiva.


COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

Settore 2° Economico Finanziario

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEI DATI CONSUNTIVI

ESERCIZIO FINANZIARIO 2008

(

ART.151 comma 6, del T.U. Ordinamento Enti Locali D.Lgs.267/2000)

Con la presente relazione la Giunta Municipale, adempiendo a quanto prescritto dall’art.151 del T.U. dell’ordinamento degli Enti Locali approvato con D,Lgs 18 agosto 2000 n.267, illustra al Consiglio Comunale i risultati della gestione dell’esercizio finanziario 2008 il cui bilancio di previsione è stato approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 33 del 27/08/2008, esecutivo, con i seguenti dati finanziari che di seguito vengono elencati:

GESTIONE FINAZIARIA


PARTE 1° : ENTRATA


Titolo 1° Entrate tributarie €. 2.183.000,00


Titolo 2° Entrate derivanti da Contributi e Trasferimenti


Correnti dallo Stato, Regioni, ed altri Enti €. 1.703.811,22


Titolo 3° Entrate Extra-Tributarie €. 1.835.605,30


Titolo 4° Entrate da Alienazioni, Trasferimenti di capitali e da riscossioni di crediti €. 619.000,00


Titolo 5° Entrate derivanti da Accensione Prestiti €. 6.000.000,00


Titolo 6° Entrate da Servizi per Conto terzi €. 2.675.000,00


---------------------


Totale Entrate €.15.016.416,52


Avanzo Amministrazione iniziale applicato al bilancio €. 124.941,61


Totale Generale Entrate €.15.141.358,13


===========


PARTE 2° : SPESA


Titolo 1° Spese Correnti €. 5.569.563,13


Titolo 2° Spese in Conto capitale €. 804.795,00


Titolo 3° Spese per Rimborso Prestiti €. 6.092.000,00


Titolo 4° Spese per servizi conto terzi €. 2.675.000,00


---------------------


Totale Complessivo delle Spese €.15.141.358,13

Nel corso dell’esercizio i dati previsionali iniziali hanno subito variazioni in aumento per effetto dell’assestamento del Bilancio.


Per effetto delle predetta variazioni i dati revisionali definitivi delle Entrate risultano essere i seguenti:


PARTE 1° : ENTRATA


Titolo 1° Entrate tributarie €. 2.183.000,00


Titolo 2° Entrate derivanti da Contributi e Trasferimenti


Correnti dallo Stato, Regioni, ed altri Enti €. 1.703.811,22


Titolo 3° Entrate Extra-Tributarie €. 1.835.605,30


Titolo 4° Entrate da Alienazioni, Trasferimenti di capitali e da riscossioni di crediti €. 619.000,00


Titolo 5° Entrate derivanti da Accensione Prestiti €. 6.000.000,00


Titolo 6° Entrate da Servizi per Conto terzi €. 2.675.000,00


Totale Entrate €.15.016.416,52


Avanzo di Amministrazione Applicato €. 124.941,61


Totale Complessive delle Entrate €.15.141.358,13


Per quanto riguarda la spesa, a seguito di vari atti esecutivi nell’ambito dei vari interventi nei capitoli, si sono avuti variazioni per assestamento, storni ed impinguamenti che hanno portato alle seguente situazione finale:


PARTE 2° : SPESA


Titolo 1° Spese Correnti €. 5.561.872,42


Titolo 2° Spese in Conto capitale €. 812.485,71


Titolo 3° Spese per Rimborso Prestiti €. 6.374.358,13


Titolo 4° Spese per servizi conto terzi €. 2.675.000,00


Totale Complessivo delle Spese €.15.141.358,13

L’avanzo di amministrazione risultante dal Conto Consuntivo anno 2007 è stato utilizzato per le seguenti finalità:


1. per eliminazione debiti fuori bilancio;


2. per Spese in C/ Capitale.


Per quanto attiene la gestione dei residui, va fatto rilevare che i residui attivi e passivi provenienti dall’esercizio 2008 e precedenti, riaccertati con delibera della Giunta Comunale N°67 del 31/07/2009, risultano essere i seguenti:

Residui Attivi da riportare €. 7.970.236,66

Residui Passivi da riportare €. 7.942.288,44

Va rilevato che al 01/01/2008 il fondo di cassa ammonta a € 0


RIEPILOGO DI GESTIONE 2008

ENTRATA:

A) Conto residui


- Riaccertamento per €.7.970.236,66 a fronte di una previsione iniziale di €. 7.492.865,09


B) Conto Competenza:


Titolo 1° Previsione Definitiva €. 2.183.000,00 Accertamento €. 2.201.010,24


Titolo 2 ° “ €. 1.703.811,22 €. 1.765.675,83


Titolo 3° €. 1.835.605,30 €. 1.639.408,22


Titolo 4° €. 619.000,00 €. 207.274,20


Titolo 5° €. 6.000.000,00 €. 3.968.413,09


Titolo 6° €. 2.675.000,00 €. 1.278.158,71


SPESA


A) Conto residui:


riaccertamento definitivi €. 7.942.288,44 a fronte di una previsione iniziale di


Previsioni Iniziali €. 7.339.657,30


B) Conto Competenza:


Titolo 1 ° Previsione Definitiva €. 5.561.872,42 Impegni €. 5.406.502,07


Titolo 2° €. 812.485,71 €. 367.987,40


Titolo 3° €. 6.092.000,00 €. 4.055.965,95


Titolo 4° €. 2.675.000,00 €. 1.278.158,71


L’incidenza percentuale dei costi per spesa correnti di €. 5.406.502,09 secondo l’analisi economico funzionale risulta essere la seguente:


Personale €. 2.039.974,56 37,74 %


Acquisto Beni di Consumo €. 74.824,42 1,38 %


Prestazione di Servizi €. 2.547.266,32 47,12 %


Utilizzo Beni di Terzi €. 47.996,24 0,88 %


Trasferimenti €. 349.810,48 6,48%


Interessi Passivi e Oneri Finanziari €. 176.689,71 3,27%


Imposte e Tasse €. 148.116,63 2,73 %


Oneri Straordinari di gestione €. 21.823,73 0,40 %


Infine dalle risultanze finali emerge il seguente risultato:


·

Fondo di cassa al 01/01/2008 €. 0

·

Residui attivi da Riportare nell’esercizio 2008 €.7.970.236,66

·

Residui Passivi da riportare nell’esercizio 2008 €.7.942.288,44

Pertanto l’avanzo di amministrazione derivante dal conto consuntivo 2008 ammonta a €. 27.948,22


·

Fondi non vincolati €. 18.515,82

·

Fondi vincolati per oneri di urbanizzazioni €. 9.432,40
Alla presente relazione si allegano i seguenti prospetti riepilogativi:

1) Conto del bilancio Entrata;

2) Conto del Bilancio Uscita;

3) Quadro riassuntivo delle gestione finanziaria;

4) Quadro generale riassuntivo delle Entrate;

5) Quadro generale riassuntivo delle Spese;

6) Quadro generale riassuntivo dei risultati differenziali;

7) Quadro generale riassuntivo secondo l’analisi economico finanziario impegni competenza;

Alla luce delle superiori risultanze, si può in definita affermarsi che l’attività gestionale dell’Esercizio 2008 ha raggiunto in massima parte gli obiettivi programmatici voluti dalla Giunta e dal Consiglio Comunale in sede di predisposizione del Bilancio di previsione, ponendo le basi per una migliore crescita sociale ed economica del Paese, per quanto è stato possibile, tenuto conto delle poche risorse finanziarie disponibili. Con la presente relazione la Giunta Municipale, adempiendo a quanto prescritto dal D.Lgs. 267/2000, illustra al Consiglio i risultati della gestione dell’esercizio 2008, desunti dal Conto Consuntivo, in ordine all’efficienza e all’efficacia dell’azione condotta, sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti. Gli scostamenti principali intervenuti nel corso dell’esercizio 2008, relativamente al conto patrimoniale, sono dovute in massima parte al riaccertamento dei residui attivi e passivi, nonché ad una più conforme valutazione degli elementi attivi e passivi dello stesso, in ossequio anche agli adempimenti previsti dal D.Lgs. 267/2000.
Al fine di una più completa valutazione dell’attività amministrativa svolta nell’esercizio in questione e per il significato politico che la presente relazione assume, si ritiene di dover evidenziare, dai dati tecnico-contabili sopra illustrati, che la giunta si è adoperata per creare le condizioni necessarie per la realizzazione di opere di investimento, nel breve e medio termine, che consentono di alleviare la grave crisi economica ed occupazionale in cui versa la nostra cittadina. Si dà atto inoltre che per il 2008 il patto di stabilità è stato rispettato ed è già stato comunicato alla Ragioneria Generale dello Stato; Il Responsabile del 1° Servizio del 2° Settore Economico Finanziario Rag. Biagio Fontanetta

Il Sindaco Prof. Gaspare Portobello


http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DELIBERA%20G.M.%20N.68.pdf

Delibera giunta 67 31.7.09 "Rendiconto dell'esercizio 2008 - Riaccertamento residui attivi e passivi".


Il Sindaco propone alla Giunta Comunale l’approvazione della seguente proposta di deliberazione :

“Rendiconto dell’esercizio 2008 – Riaccertamento residui attivi e passivi”.

LA GIUNTA MUNICIPALE

Visto

l'art.51 della legge 8 giugno 1990, n.142, recepita con modifiche dall'art.1 della L.R. 11.12.1991, n.48;

Visto il D.Lgs 3 febbraio 1993 n.29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto

l'art.6 della legge 15 maggio 1997, n.77;

Visto

l'art.2 della legge regionale 7 settembre 1998, n.23;

Visto

il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso

che in base al 3° comma dell'art. 228 del D. Lgs. 267/2 000 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali” prevede che “prima dell'inserimento nel conto del bilancio dei residui

attivi e passivi l'ente locale provvede all'operazione di riaccertamento degli stessi, consistente nella revisione delle ragioni di mantenimento in tutto o in parte dei residui”.

Premesso

che Il Ministro dell'Interno con circolare 18-9-1995, n. F.L. 19/95 Direzione centrale per la finanza locale ha precisato che potranno essere conservati a residui, provenienti dalla competenza, a norma degli artt. 189 e 190, esclusivamente le partite che hanno le caratteristiche ivi indicate”.

Vista

la delibera di Giunta n.82 del 19 settembre 2008, con la quale si approva il piano esecutivo di gestione per esercizio finanziario 2008 e si affidavano ai responsabili degli uffici le competenze di cui al D.Lgs. 267/2000;

Considerato che i residui da riportare come da gli elenchi allegati alla presente risultano essere cosi distinti:

Residui Attivi da riportare per €. 7.970.236,66

Residui Passivi da riportare per €. 7.942.288,44

Visto

Il regolamento di contabilità

DELIBERA

Di stabilire che i residui attivi e passivi da inserire nel conto del bilancio riferito all’esercizio finanziario 2008, a seguito del riaccertamento operato in base alle disposizioni di cui al 3° comma dell'art. 228 del D. Lgs. 267/2000 sono quelli indicati negli elenchi allegati:

Allegato n. 1 - Elenco dei Residui Attivi da riportare per €. 7.970.236,66

Allegato n. 2 - Elenco dei Residui Passivi da riportare per €. 7.942.288,44

VISTO: Per la regolarità tecnica e contabile ai sensi dell’art.153 del D.Lgs. 267/2000.

Il Responsabile del 1° servizio

Del 2° Settore Economico Finanziario

Rag. Biagio Fontanetta

LA GIUNTA MUNICIPALE

Vista la superiore proposta di deliberazione e ritenutala meritevole di approvazione; ad unanimità di voti espressi per alzata di mano:

DELIBERA

Di approvare facendola propria la superiore proposta di deliberazione.

Ravvisata, altresì, la necessità di approvare il Bilancio Consuntivo 2008, di cui la presente risulta propedeutica, con voti unanimi espressi per alzata di mano

DELIBERA di dichiarare la presente

Immediatamente Esecutiva.

http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DELIBERA%20G.M.%20N.67.pdf

delibera giunta 57 10.7.09 Approvazione schema di bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2009, relazione previsionale e programmatica e schema del bilancio pluriennale 2009/2011".

Il Sindaco sottopone alla Giunta Comunale l’approvazione della seguente proposta di deliberazione

“APPROVAZIONE SCHEMA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2009, RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E SCHEMA DEL BILANCIO PLURIENNALE 2009/2011”.

LA GIUNTA COMUNALE

Dato atto che ai sensi dell’art. 162 del D.Lgs 18/8/2000, n. 267, è di competenza della Giunta Comunale predisporre lo schema di bilancio annuale di previsione e programmatica e lo schema di Bilancio pluriennale;

Vista la legge n. 203 del 22/12/2008 ( legge finanziaria 2009) pubblicata sulla G.U. n. 303 del 30/12/2008;

Che, con decreto del Ministero dell’Interno del 19/12/2008 pubblicato sulla G.U. n.3 del 05/01/2009, il primo termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2009 è stato prorogato al 31/03/2009;

Dato atto che il termine ultimo per l’approvazione del bilancio di previsione 2009 è stato prorogato al 31/05/2009 con Decreto del Ministero dell’Interno del 26/03/2009;

Dato atto che nell’anno 2008 sono state aumentate le tariffe dell’imposta sulla pubblicità, affissioni e tosap,per l’anno 2009 rimanendo invariate, le tariffe degli altri tributi ed imposte;

Visto lo schema di Bilancio per l’esercizio 2009 con annessa la relazione previsionale e programmatica e bilancio pluriennale 2009/2011, approntato dall’ufficio di ragioneria, su indicazione di questa Giunta Comunale in conformità al D.Lgs. 267/2000 in cui vengono riportate le scelte di carattere contabile da perseguire nella gestione dei vari servizi;

Accertato che il predetto progetto si concretizza in previsioni in atto realistiche sia per quanto riguarda le entrate che le spese e che, pertanto, è degno di essere rassegnato al Consiglio Comunale per l’esame e l’approvazione di competenza;

Ravvisata, pertanto, l’opportunità di provvedere di conseguenza;

Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267;

Visto l’ O.A.EE.LL. vigente in Sicilia;


PROPONE

1) Approvare

lo schema di Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2009, unitamente alla relazione previsionale e programmatica e allo schema di Bilancio pluriennale 2009/2011 ,

predisposto in conformità al D.Lgs 267/2000, che si allega alla presente di cui forma parte integrante;


2) Rassegnare

, per l’esame e l’approvazione di competenza i predetti atti, al Consiglio Comunale;

PARERI AI SENSI DEGLI ARTT. 151 art. 153 c. 4 DEL D.LGS. 267/2000


Ai sensi e per gli effetti dell’art. 151, si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica e contabile, si attesta inoltre ai sensi dell’art. 153 comma 4 la veridicità delle previsioni di entrata e la compatibilità delle previsioni di spesa, avanzate dai vari servizi iscritti nel bilancio di previsione anno 2009.


Il Responsabile del Servizio Finanziario Rag. Domenico Orifici

LA GIUNTA COMUNALE

Vista la superiore proposta di deliberazione corredata dai pareri prescritti, l’approva con voti unanimi espressi per alzata e seduta.


DELIBERA DI GIUNTA 54 DEL 3.7.09
Quantizzazione somme non soggette ad esecuzione forzata - art. 159 D.Lgs. 18 agosto 2000. 2° Semestre 2009"


Il ragioniere sottopone la sotto indicata proposta di delibera avente per oggetto: " Quantizzazione somme non soggette ad esecuzione forzata - art. 159 D.Lgs. 18 agosto 2000. 2° Semestre 2009"
LA GIUNTA MUNICIPALE

Visto l'art. 159 del D.Lgs 167/2000 comma 2 "Non sono soggette ad esecuzione forzata, a pena
di nullità rilevabile anche d'ufficio da giudice, le somme di competenza degli enti locali destinate a:
Pagamento delle retribuzioni al personale dipendente e dei conseguenti oneri previdenziali per i tre mesi successivi;
Pagamento delle rate di mutui e di prestiti obbligazionari scadenti nel semestre in corso;

Espletamento dei servizi locali indispensabili, ai sensi dell'art. i del Decreto Ministeriale 28

maggio 1993, modificato ed integrato dal D.L. 12 luglio 2004 n. 168;

Rilevato che ai sensi del 3° comma del succitato articolo 159 l'operatività dei limiti all'esecuzione
forzata di cui sopra é subordinata all'adozione di apposito atto deliberativo per ogni semestre da parte dell' organo esecutivo dell' Ente e da notificare al tesoriere, nel quale vengano quantificati gli importi delle singole voci di cui in premessa;

Visto il prospetto appositamente predisposto dall' ufficio di ragioneria contente i succitati dati:

DELIBERA

1. di dichiarare non soggette ad esecuzione forzata, per il 2° semestre 2009, le somme di cui di seguito quantificate destinate a:

1. - Retribuzioni al personale,oneri riflessi e irap €. 1.100.000,00

2. - Rate mutui e prestiti obbligazionari €. 110.000,00

3. - Spese per espletamento dei servizi essenziali di cui all'art. 1 del DM. 28/maggio/1993,
modificato ed integrato dal D.L. 12 luglio 2004 n. 168, e precisamente:

A)

Organi istituzionali €. 124.119,17
B) Amministrazione generale €. 200.150,80

C) Ufficio tecnico comunale €. 17.421,46

D) Ufficio anagrafe e stato civile €. 18.260,00

E) Polizia locale €. 39.450,75

F) Protezione civile e sicurezza pubblica €. 0,00

G) Istruzione primaria e secondaria €. 71.602,12

H) Necroscopici e cimiteriali €. 2.700,00

I) Distribuzione acqua potabile, fognature e depurazione €. 33.172,18

L) Nettezza urbana €. 589.181,81

M) Viabilità e illuminazione pubblica €. 73.916,54

N) Servizi sociali €. 142.742,68

============

€. 1.312.727,51

Totale Complessivo €. 2.522.727,51

€. 2.522.727,51€. 2.522.727,512. notificare il presente provvedimento al Tesoriere comunale per 2)i conseguenti provvedimenti di competenza.




BILANCIO PREVISIONE 2008 CONSUNTIVO 2007 CORTE DEI CONTI
http://isolapulita.blogspot.com/2008/03/italcementi.html#links

Anno di riferimento: 2008
Ente selezionato: ISOLA DELLE FEMMINE

Codice Ente: 5190550410


QUADRO 1 - SITUAZIONE RIASSUNTIVA(gli importi sono espressi in Euro)
PREVISIONE DEFINITIVA DEL 2007


ENTRATE

AVANZO DI AMMINISTRAZIONE
161.476,00
TRIBUTARIE
2.488.000,00
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
1.511.015,00
EXTRATRIBUTARIE
1.591.722,00
ALIENAZIONE ECC.
2.862.782,00
ASSUNZIONE DI PRESTITI
5.499.999,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.580.000,00
TOTALI
16.694.994,00

SPESE
DISAVANZO DI AMMINISTRAZIONE
0
CORRENTI
5.103.921,00
CONTO CAPITALE
3.320.477,00
RIMBORSO DI PRESTITI
5.690.596,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.580.000,00
TOTALI
16.694.994,00

PREVISIONE 2008 APPROVATA

ENTRATE

AVANZO DI AMMINISTRAZIONE
124.942,00
TRIBUTARIE
2.183.000,00
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
1.703.811,00
EXTRATRIBUTARIE
1.835.605,00
ALIENAZIONE ECC...
619.000,00
ASSUNZIONE DI PRESTITI
6.000.000,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.675.000,00
TOTALI
15.141.358,00

SPESE
DISAVANZO DI AMMINISTRAZIONE
0
CORRENTI
5.569.563,00
CONTO CAPITALE

804.795,00
RIMBORSO DI PRESTITI
6.092.000,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.675.000,00
TOTALI
15.141.358,00

n.b.

ENTRATE
TASSA PER LA RACCOLTA E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI
930.000,00

USCITE
Funzioni riguardanti la gestione del territorio e dell'ambiente
1.563.152,00

2007 USCITE

- Servizio smaltimento rifiuti 1.232.859,00

ENTRATE

Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani:

ACCERTAMENTI: 904.874,00

Riscossioni in conto competenze: 262.432,00

Riscossioni in conto residui: 580.031,00

http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2007&cod_modello=CCOU&sigla=PA&tipo_cert=C&isEuro=0&quadro=02

http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2008&cod_modello=PCOU&sigla=PA&tipo_cert=P&isEuro=0&quadro=01








CONTO CONSUNTIVO 2007







ENTRATE







I.C.I.







Accertamenti 1.100.629,00







Riscossione in Conto Competenze 993.840,00







Riscossioni in conto residuo 190.524,00







Imposta comunale sulla pubblicità (al netto delle insegne)







Accertamenti 27.769,00







Riscossioni in conto residuo 28.119,00







Addizionale Comunale sul consumo di energia elettrica







Accertamenti 141.760,00







Riscossione in Conto Competenze 141.760,00







Riscossioni in conto residuo 6.171,00







Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani







Accertamenti 904.874,00







Riscossione in Conto Competenze 262.432,00







Riscossioni in conto residuo 580.031,00







Servizio idrico integrato







Accertamenti 601.829,00







Riscossione in Conto Competenze 4.895,00







Riscossioni in conto residuo 386.050,00







Polizia municipale - Risorse finalizzate codice della strada







Accertamenti 651.080,00







Riscossione in Conto Competenze 7.569,00







Riscossioni in conto residuo 67.458,00







TOTALE ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI







Accertamenti 922.568,00







Riscossione in Conto Competenze 841.608,00







Riscossioni in conto residuo 50.248,00







TOTALE GENERALE DELLE ENTRATE







Accertamenti 14.500.348,00







Riscossione in Conto Competenze 9.733.678,00







Riscossioni in conto residuo 2.162.280,00







http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2007&cod_modello=CCOU&sigla=PA&tipo_cert=C&isEuro=0&quadro=02













IMPEGNI







SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI







Personale 16.554,00







Acquisto Beni 2.515,00







Prestazioni di Servizio 1.232.859,00







SERVIZIO IDRICO INTEGRATO







Personale 97.639,00







Acquisto Beni 6.091,00







Prestazioni di Servizio 355.826,00







ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO







Acquisto materie prime 4.040,00







Prestazioni di servizio 229.191,00







Imposte e Tasse 11.075,00







POLIZIA MUNICIPALE







Personale 333.151,00







Acquisto materie prime 12.101,00







Prestazioni di servizio 43.746,00







Tasse e Imposte 22.230,00



















PAGAMENTI IN CONTO COMPETENZA







SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI







Personale 16.554,00







Acquisto Beni 1.193,00







Prestazioni di Servizio 4.265,00







SERVIZIO IDRICO INTEGRATO







Personale 95.209,00







Acquisto Beni 5.618,00







Prestazioni di Servizio 226.029,00







ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO







Acquisto materie prime 3.135,00







Prestazioni di servizio 187.859,00







Imposte e Tasse 11.075,00







POLIZIA MUNICIPALE







Personale 304.035,00







Acquisto materie prime 5.602,00







Prestazioni di servizio 22.879,00







Tasse e Imposte 17.972,00













PAGAMENTI IN CONTO RESIDUI







SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI







Acquisto Beni 677,00







Prestazioni di Servizio 755.934,00







SERVIZIO IDRICO INTEGRATO







Acquisto Beni 3.812,00







Prestazioni di Servizio 151.557,00







ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO







Acquisto materie prime 619,00







Prestazioni di servizio 8.682,00







POLIZIA MUNICIPALE







Personale 6.445,00







Acquisto materie prime 9.478,00







Prestazioni di servizio 3.391,00













http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2007&cod_modello=CCOU&sigla=PA&tipo_cert=C&isEuro=0&quadro=04













BILANCIO DI PREVISIONE 2009 USCITE







SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI







Personale 40.500,000







Acquisto Beni 5.474,00







Prestazioni di Servizio Impegno Ultimo esercizio chiuso 1.150.220,69







Previsione definitiva esercizio in corso 1.118.150,50







Variazione in diminuzione 297.150,90







Somme risultanti 820.997,60







SERVIZIO 1 ORGANI ISTITUZIONALI PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTI

Impegno ultimo esercizio chiuso Euri 11.400,00
Previsioni definitive esercizio in corso Euri 232.934,00
Variazione in diminuzione Euri 48.560,20
Somme risultanti 184.373,80





SERVIZIO IDRICO INTEGRATO







Personale 133.600,00







Acquisto Beni 9.500,00







Previsione definitiva esercizio in corso 445.000,00







Variazione in diminuzione 199.000,00







Somme risultanti 246.000













ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO







Acquisto materie prime 3.135,00







Prestazioni di servizio 187.859,00







Imposte e Tasse 11.075,00













POLIZIA MUNICIPALE







Personale 304.035,00







Acquisto materie prime 5.602,00







Prestazioni di servizio 22.879,00







Tasse e Imposte 17.972,00













PERSONALE







Servizio 2 Teatri attività culturali e servizi diversi nel settore culturale 62.000 in diminuzione 3.300,000







Servizio 4 Servizio Idrico 133.600,00







Servizio 5 Servizio smaltimento rifiuti 40,500







Servizio 2 Segreteria Generale personale e organizzazione 736.567,11 in diminuzione 15.571,03







Servizio 3 Gestione economica finanziaria programmazione provveditorato e controllo gestione 130.000,00 in diminuzione 12.600,00







Servizio 6 Ufficio Tecnico 250.000,00 in diminuzione 13.700,00







Servizio 7 Servizio anagrafe stato civile elettorale leva e servizio statistico 16.000,00 in diminuzione 11.600,00







Servizio 1 Polizia municipale 410.000,00







Servizio 1 Biblioteche, musei e pinacoteche 34.000,00







Servizio 4 Assistenza Beneficenza pubblica e servizi diversi alle persone 80.000,00







Servizio 5 Servizio Necroscopico e cimiteriale 25.000,00













BILANCIO DI PREVISIONE 2009 ENTRATE







IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI 870.000,00







PUBBLICITA’ 30.000,00







ADDIZIONALE COMUNALE SULLA ENERGIA ELETTRICA 140.000,00







ALTRE IMPOSTE 200.000,00







ADDIZIONALE COMUNALE SULLA ENERGIA ELETTRICA 140.000,00







TASSE OCCUPAZIONE AREE PUBBLICHE 45.000,00







TASSE SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI 898.000,00







RISORSE FINALIZZATE CODICE DELLA STRADA 652.000,00







SERVIZIO IDRICO INTEGRATO







Ultimo accertamento 425.569,79







Previsione definitiva esercizio in corso 602.500,00







Variazione Aumento 50.000,00







Somme risultanti 652.500,00













PERSONALE PIANTA ORGANICA E PERSONALE EFFETIVO AL 31 DICEMBRE 2008 N 58

PERSONALE PREVISTO NELLA PIANTA ORGANICA 149












A1 PIANTA ORGANICA IN SERVIZIO







4 3 1







B1







46 36 10







B2







4 0 2







B3







20 0 20







B4







1 0 1







C1







22 22 0







C2







10 7 3







C3







2 0 2







C5







2 0 2







D1







17 17 0







D2







2 0 2







D3







6 0 6







D3 GIUR







7 5 2







D6







4 0 4


http://www.shtrani.it/page/descrittivi%20SH/Amministrativi/Certificatoconto.pdf



*Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali
*Il Vespro Mese di Giugno: Isola delle Femmine fare chiarezza in consiglio pag.10.11.12 e la rubrica Caro “Sindaco” Portobello Professore Gaspare pag 40 e 41
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Arrivano i Commissari ad Acta per Bilanci Consuntivi 2009
*CANTIERI LAVORO
*Servizio Idrico Legge Finanziaria Regione Sicilia 11/2010 art 49
*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Isola delle Femmine: Chi è lo sciacallo?
*Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?

*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Non chiamiamoli più rifiuti!
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?
*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?
*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri
*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Libertà di Stampa e Regime
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni
*Mi Illumino di Incenso
*ATO Idrico gara da Rifare
*SINDACO: Punito perchè virtuoso
*Lombardo: "Ecco i nemici del cambiamento"
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*FEDERALISMO Demaniale
*Piccolo apologo sul paese illegale
*Indagato il sindaco Cammarata per la discarica di Bellolampo
*Sicilia i Termovaloroizzatori "puzzano" di mafia
*Presentazione del Rapporto sulle tecniche trattamentio rifiuti
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*Attuazione Art. 4 Legge4/3/2009, n. 15, ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici.
*BANCA D’ITALIA Relazione Annuale
*"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia
*Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
*Rapporto sulle tecniche di trattamento dei rifiuti

Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali


Un esposto denuncia per deturpamento delle bellezze naturali di Isola delle Femmine, sarà presentato ai Carabinieri della locale stazione dal gruppo consiliare di opposizione “Rinascita Isolana”. A comunicarlo con una nota è lo stesso movimento politico, che addita la gestione del servizio di raccolta rifiuti in paese, amministrata anche ad Isola delle Femmine dall’Ato Palermo 1. Da tempo la cittadina marinara –scrive Rinascita Isolana- è invasa da tonnellate di rifiuti, che insistono – in cumuli di notevoli dimensioni – in diverse aree dell’abitato, nella zona costiera e lungo la Strada Statale 113 - in prossimità dello svincolo autostradale dell’A 29 – determinando –sottolinea- un indubbio e avvilente scempio visivo e producendo esalazioni maleodoranti. Ciò non solo rappresenta un serio pericolo per la salute dei cittadini e per la circolazione stradale, -si legge ancora nella nota del movimento politico- ma costituisce anche un sicuro vulnus alle bellezze naturali isolane e al connesso diritto di abitanti e visitatori di goderne. In particolare, si registra un’elevata concentrazione di rifiuti lungo la costa, -dichiara il gruppo consiliare di opposizione- all’interno dell’Area Marina Protetta – Riserva Naturale Orientata Capo Gallo/Isola delle Femmine, in prossimità della Torre Saracena; inoltre una sorta di discarica di almeno 50 mq.
Continua su….
http://isolapulita.blogspot.com/2010/06/isola-delle-femmine-munnezza-in-attesa.html

AMBIENTE, CUTINO, DANNO ERARIALE, DEBITO VERSO ATO PA1, DIONISI, DISCARICHE, giucastro, ISOLA DELLE FEMMINE, ISOLE ECOLOGICHE, PALAZZOLO, PALazzotto, PORTOBELLO, RACCOLTA DIFFERENZIATA, RISO, SALUTE,Munnezza


Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”
Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia


ATO PA1 il rattoppo dell'emergenza rifiuti
I sindaci Proprietari nonché clienti dell’ATO PA1 hanno firmato l’ennesimo piano Che prevede per ogni Comune Proprietario e cliente il versamento di quote mensili più alte fino a ottobre, allo scopo di adeguare il servizio di raccolta dell’immondizia al notevole aumento della popolazione nel territorio che si verifica con l’arrivo dell’estate.
Il presidente dell’ATO PA1, che i Comuni Proprietari/Clienti hanno nominato, Giacomo Palazzolo ha intimato ai sindaci che è necessario versare le quote mensili puntualmente e avviare tempestivamente una massiccia campagna di raccolta differenziata porta a porta, per separare i rifiuti secchi da quelli umidi.
Alla prossima riunione dei Sindaci Proprietari/Clienti dell’ATO PA1 revocheranno dall’incarico il Consiglio D’amministrazione da loro eletto!
Cittadini è una bella presa per il CULO non trovate?
http://isolapulita.blogspot.com/2010/06/isola-delle-femmine-munnezza-in-attesa.html



Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”


*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Il Vespro Mese di Giugno: Isola delle Femmine fare chiarezza in consiglio pag.10.11.12 e la rubrica Caro “Sindaco” Portobello Professore Gaspare pag 40 e 41
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Arrivano i Commissari ad Acta per Bilanci Consuntivi 2009
*CANTIERI LAVORO
*Servizio Idrico Legge Finanziaria Regione Sicilia 11/2010 art 49
*ATO Idrico gara da Rifare
*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali
*Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?

*Saltano cantieri lavoro e assistenza ...
*Isola delle Femmine: Chi è lo sciacallo?
*“Possiamo sempre fare qualcosa”. In memoria di Giovanni Falcone?
*DISTRIBUTORE BENZINA AL PORTO DI ISOLA?

*I TURISTI SCAPPANO DA ISOLA DELLE FEMMINE
SICILIA RIFIUTI: ** Rifiuti in Sicilia, un dossier anonimo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Candidato alle elezioni amministrative anche un nipote del boss

*
Isola Pulita
*
Isola delle Femmine Consiglio Comunale Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010
*“Sono disposta a vendere una delle mie ville per disporre dei fondi necessari a impedire il successo delle liste avversarie da quella di Portobello

Isola delle Femmine: **Isola delle Femmine Consiglio Comunale Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010

Sicilia Mafiopoli: ** IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*Modalità di gestione dei Rifiuti
*
Consiglio Comunale Isola delle Femmine "infiltrazioni mafiose nella Pubblica Amministrazione"

*Isola delle Femmine Consiglio Comunale Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010
*Arrestato Il Sindaco è accusato di peculato, falso, abuso d'ufficio, truffa aggravata e violazioni al Testo unico in materia edilizia
*Consiglio Comunale Isola delle Femmine 1 febbraio 2010 Rinascita Isolana: Le Vostre collusioni con i POTERI FORTI
*
Isola delle Femmine 16 Gennaio 2010 Rinascita isolana Denuncia il Segretario dr. Scafidi
*Consiglio Comunale 18/9/09 Interrogazioni. Croce Antonio Ato Idrico Associazione Protezione Civile Maggioli
*
Consiglio Comunale Isola delle Femmine 6 Agosto 2009 Rinascita Isolana: "Assessore" CUTINO dimettiti Revocate l'incarico al geom Impastato
*
Bilancio di previsione 2010 proroga al 30 giugno
*La solidarietà dalle Valle dei Templi

*Morte di un Siciliano
*Isola Ecologica di Isola finanziata dalla C.E., Ditta Zuccarello, AL.TA. Borgetto, ATO/PA1?
Dr. Croce, Bruno, geologo Cutino,Puglisi, Ing. Francavilla Arch Licata, M.A.M. s.n.c., geom Dionisi.........
*SEQUESTRATE LE SCHEDE ELETTORALI
*
CONSULENZE e..............
*I PACCHI DELL'AMBIENTALISTA rosso-verde-arancione
*M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche
*M.A.M. s.n.c. Progetto di Variante ed Elezioni Amministrative *Consiglio Comunale Su ATO rifiuti e Ripubblicizzazione Acqua Bene Comune
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Angela Corica
*LA CRICCA DEGLI APPALTI
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*DELIBERE DELLA GIUNTA PORTOBELLO 2010
*DELIBERE CONSIGLIO COMUNALE
*Rapporto ecomafia 2008 - Sicilia, ciclo dei rifiuti, la monnezza è “Cosa Nostra”
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*Attuazione Art. 4 Legge4/3/2009, n. 15, ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici.
*BANCA D’ITALIA Relazione Annuale
*
Controllo su atti Enti Locali Circolari e Legge Regionale 44/1991
*
U.R.P. Isola delle Femmine inadempiente pag 7
*
Ingegnere Francavilla Stefano
*
APPROVATI CANTIERI DI LAVORO
*
Ingegnere Lascari Gioacchino
*
Ingegnere Lascari Gioacchino Scalici
*C.E n.03-2010 - Enea Orazio Ing Lascari
*C
onsulenti Geologi Eletti
*
Dr. Marcello Cutino geologo
*
Cutino dr. Marcello Pet-coke Portobello DIMISSIONI
*Consiglio Comunale Isola delle Femmine 6 Agosto 2009 Rinascita Isolana: "Assessore" CUTINO dimettiti Revocate l'incarico al geom Impastato
*
Minagra dr. Vincenzo Biologo
*Minagra dr. Vincenzo Consulente ambientale del Sindaco Portobello
*
Le acque d’oro di Ambiente e Sicurezza Dr. Minagra
*Vincenzo dr. Minagra Pet-coke Cutino Portobello
*
I COSTI DELLA POLITICA INCARICHI DIRIGENZIALI A LAVORATORI PRECARI
*
Vigilanza e controllo degli enti locali - Ufficio ispettivo

*ISOLA ecologica PIANO Levante CANTIERI lavoro M.A.M. Pizzerie e........
*
APPROVATI CANTIERI DI LAVORO
*
Cantiere Lavoro all’isola ecologica
*Isola ecologica
*
Architetto Licata Geologo Cutino Incaricati di……
*
Architetto Licata
*Restauro Torre
*
Consiglio Comunale 25 giugno 2009 Insediamento "Sindaco" a Isola delle FemmineDichiarazione Rinascita Isolana

*Accesso agli Atti Dichiarazione Redditi Amministratori
*Isola delle Femmine CARTA DEI VALORI "Servire il Paese"
*Interrogazione Parlamentare su infiltrazione mafiosa a Isola delle Femmine

*Esposto Denuncia Corte dei Conti e Assessorato per danni ERARIALI
*Mi si è ristretto il pene! Colpa dell'inquinamento

*Raccolte 350 firme dei pescatori contro il distributore di benzina al porto
*Distributore di benzina al porto. Pescatori o diportisti?
*Gestione Porto Ordinanza Capitaneria 20/08
*LA PESCA IL PORTO A ISOLA DELLE FEMMINE
*Impastato Giovanni Assessore LLPP inaugura il porto di Isola
*Geometra Impastato Giovanni da Assessore LLPP a Consulente del Sindaco
*Mi Illumino di Incenso
*ISOLA DELLE FEMMINE TRA STORIA E TRADIZIONE

*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali

*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"

*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA

*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?

*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri

*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo

*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo

*Libertà di Stampa e Regime

*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........

*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni

*Mi Illumino di Incenso

» Posizione Economica Capi di Settore
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Non chiamiamoli più rifiuti!
*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?
*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri
*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Libertà di Stampa e Regime
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni
*Mi Illumino di Incenso
*SINDACO: Punito perchè virtuoso
*Lombardo: "Ecco i nemici del cambiamento"
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*FEDERALISMO Demaniale
*Piccolo apologo sul paese illegale
*Indagato il sindaco Cammarata per la discarica di Bellolampo
*Sicilia i Termovaloroizzatori "puzzano" di mafia
*"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia
*Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
*Rapporto sulle tecniche di trattamento dei rifiuti
Vai a → Retribuzione Direttore Generale - Anno 2008
Vai a → Retribuzione Segretario - Anno 2009

Vai a → Trattamento economico annuo lordo dei Titolari di posizione organizzativa
» Curricula Dirigenti e Capi di Settore
*C.V. Dott. Scafidi Manlio Segretario Generale.
*C.V. Sig.ra Pirrone Nunzia Responsabile Settore Amministrativo e del Settore Servizi Sociali.
*C.V. Rag. Fontanetta Biagio Responsabile Settore Economico-finanziario e del Settore Personale.
*C.V. Arch. D'Arpa Sandro Responsabile Settore Urbanistica e del Settore Lavori Pubblici.
*C.V. Dott. Croce Antonio Responsabile Settore Vigilanza (Polizia Municipale).
*C.V. Sig. Tricoli Antonino Responsabile Settore Attività Produttive, Tributi ed Acquedotto




Tutti gli atti, provvedimenti, licenze edilizie, ordinanze, polemiche, interventi, fatti e misfatti documentati, ci siamo limitati a raccontare i FATTI:
Ultim'ora......
*Il Vespro Mese di Giugno: Isola delle Femmine fare chiarezza in consiglio pag.10.11.12 e la rubrica Caro “Sindaco” Portobello Professore Gaspare pag 40 e 41
*Arrivano i Commissari ad Acta per Bilanci Consuntivi 2009
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*CANTIERI LAVORO
*Servizio Idrico Legge Finanziaria Regione Sicilia 11/2010 art 49
*Isola delle Femmine: Chi è lo sciacallo?
*La resa alla povertà degli amministratori di Isola delle Femmine
*Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”
*RACCOLTA DIFFERENZIATA E RICICLO
*L'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA APPROVA LA LEGGE SUI RIFIUTI
*La Lega Nord con un emendamento approva la soppressione degli ATO
*Italcementi Monselice: la commissione ambiente boccia il revamping
*Caro Signor "Sindaco" Professore Gaspare Portobello
*Caro Signor "Sindaco" Professore Gaspare Portobello
*LA DEFICIENZA DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA?
*T.A.R.
*I PACCHI DELL'AMBIENTALISTA rosso-verde-arancione
*ATO Idrico gara da Rifare
*M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche
*M.A.M. s.n.c. Progetto di Variante ed Elezioni Amministrative *La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*DELIBERE CONSIGLIO COMUNALE
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*Attuazione Art. 4 Legge4/3/2009, n. 15, ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici.
*BANCA D’ITALIA Relazione Annuale
*Presentazione del Rapporto sulle tecniche trattamentio rifiuti
*Rapporto ecomafia 2008 - Sicilia, ciclo dei rifiuti, la monnezza è “Cosa Nostra”
Dossier sull'acqua ai privati: Scarica il pdf
Dossier Munnizzopoli: scarica il pdf
*"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia
*Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
*Rapporto sulle tecniche di trattamento dei rifiuti

6 commenti:

w IL DIALOGO CHIESTO ha detto...

CHE BELLA NOTIZIA ISOLA CON ALTRI 117 QUINDI NON E SOLO IL COMUNE E POI CI SONO StATE LE eLEZIONI COMUNali e poi in passato regnate l'emiliano sono stati nominani commissari x approvare i bilanci o no.
NOTIZIE PER GETTARE INFAMIE FINE AL PRESENTE NON AL PASSATO
COMPLIMETI E BRAVI POI CHIEDETE IL DIALOGO DEL KAZZO

Finalmente con i commissari a casa ha detto...

ARRIVANO I COMMISSARI TUTTI A CASA

SE ARRIVANO I COMMISSSARI SE NE VANNO TUTTI A CASA FINALMENTE CI LIBERIAMO DI QUESTA AMMINISTRAZIONE
CHE NE PENSATE?

Onoriamo BORSELLINO eroe ha detto...

TANTO SI PARLA DI COMMISSARI AD ACTA CHE SONO UN CASO DI ROUTINE E NULLA SI SCRIVE X L'ANNIVERSARIO DEL GIUDICE BORSELLINO EROE E VITTIMA DELLA MAFIA

NON E CHE SIETE TIFOSI DI QUELLA ANTIMAFIA PAROLAIA E DI FACCIATA!

oppure ancora dovete copiazare
da qualche altro blog

sCRIVETE OGNI TANTO NOTIZIE VERE ha detto...

VOI CHE DATE SEMPRE NOTIZIE DI SCOMODO SUL COMUNE DI ISOLA PERCHE NON DITE CHE HA RICEVUTO €. 72095 DI PREMIALITA DALL'ASSESSORATO ALLA FAMIGLIA E CHE SI TROVA MOLTO PIU AVANTI DI ALTRI COMUNI MAGGIORI COME BAGHERIA CERDA CORLEONE LERCARA PARTINICO ECC ECC ECC IL VERO MOTIVO E PARLARE MALE DI PORTOBELLO E FARE DIMENTICARE LE PORCHERIE FATTE DA BOLOGNA EX SINDACO PATRONE DEL COMUNE DI ISOLA

OGNI TANTO ha detto...

OGNI TANTO NOTIZIE VERE

QUI SI PUBBLICANO COSE CHE PARLANO MALE DI PORTOIBELLO E C. X PRESA POSIZIONE DI PARTE

x anni e stato cosi ha detto...

BOLOGNA LO HA CONIATO E APPLICATO X ANNI " CHI E CONTRO E VASTUNIATU"