L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























domenica 12 luglio 2009

DETERMINE E DELIBERE ALBO PRETORIO

COSA BOLLE IN PENTOLA? albo pretorio isola delle femmine
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/determine-e-delibere-12-luglio-2009.html

SELVAGGIA AGGRESSIONE AL CANDIDATO SINDACO RUBINO ANTONINO
http://isolapulita.blogspot.com/2009/08/borsellino-parlando-della-necessita-di.html#links

PORTOBELLO CUTINO PALazzotto E IL GRUPPO Progetto destinano il bene confiscato
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/08/ieri-il-gruppo-di-maggioranza-progett.html


Quattro operai della INNSE minacciano di lanciarsi nel vuoto
http://isolapulita.blogspot.com/2009/08/nissen.html#links














Ogni riferimento ad elezioni, politica, liste elettorali, libera scelta, libertà, Codice Etico Morale degli Amministratori e dei Consiglieri Comunali, Sospetti di una concentrazione di interessi edili-speculativi affaristici nel seno della campagna elettorale amministrativa di Isola delle Femmine, Inquietanti Sospetti di infiltrazioni affaristici nella Pubblica Amministrazione, delibera 110 del 2007, articolo 28 statuto dei lavoratori, pianta organica, professionalità, sindacati, r.s.u., diritti, favori, efficienza, Qualità dell'aria che respiriamo, Presenza di inquinanti sul territorio di Isola delle Femmine, trasparenza, meritocrazia, Lottizzazione Lo Bianco, Ambiente, Lottizzazione La Paloma, Lottizzazione Di Matteo, Italcementi, Calliope, Licenze edilizie, Rilevamento di una spropositata e dannosissima quantità di presenza di cromo esavalente sul territorio di Isola delle Femmine (analisi effettuate dall'ARPA in più sopralluoghi), Abusivismo edilizio, Piano Volumetrico Scalici, Improvvisi interessati e repentini cambi di destinazione d'uso d'area, Speculazione Edilizia, Nomina "Guardiani della sosta", voto di scambio, riconoscimenti…..sono puramente casuali e non hanno alcuna attinenza con la realtà di Isola delle Femmine















LA MAFIA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE? I SICILIANI PAGANO UNA Tassa OCCULTA di 5/6 MILIARDI all’anno per la corruzione nella P.A.
Uploaded by isolapulita - Up-to-the minute news videos.
















DELIBERE E DETERMINE



Determina 1° settore 201 28.7.09
Fondo per la produttività collettiva e per il miglioramento dei servizi Liquidazione indennità di turno e servizio prestato in giornate domenicali nel periodo aprile/giugno 09
per 15 dipendenti Euri 9.802,10


Determina del Capo Settore Amministrativo 202 31.7.09
Liquidazione fattura n 84 6.10.08 alla Internet Soluzioni s.r.l. sede di Avezzano (Aq) via Garibaldi 159
Euri 5.280,00

DELIBERA DI GIUNTA 61 23 7.09
“Conferimento incarico all’avv. Immordino per recupero somme non versate dalla serit sicilia spa”.
Premesso
che dal conto di gestione dei ruoli reso dalla SERIT SICILIA SpA si evince che questoComune vanta un residuo da riscuotere relativo al periodo 2000-2008 pari ad € 2.551.063,58;
Ritenuto
che detta mancata riscossione risulta estremamente dannosa per questo Ente che si trova nella conseguente necessità di ricorrere ad anticipazioni di tesoreria, che comportano aggravi di interessi passivi e talora ingenerano procedure esecutive;
Ritenuto
di dover attivare ogni utile iniziativa per addivenire all’integrale riscossione dei crediti anche mediante il ricorso ad apposito incarico;
Ritenuto
di dover conferire, ad uno studio legale, apposito incarico per la valutazione delle azioni necessarie, per il recupero delle somme non versate dalla SERIT SICILIA SpA;
Determinazione del Responsabile IV settore 25 del 20.7.09
Approvazione ruolo relativo alle sanzioni amministrative non riscosse nell'anno 2008
totali voci 1.828 per Euri 295.106.40

DETERMINA SINDACO 25 15.7.09 Conferimento delega compiti al Cons. Capitano Lucido Salvatore.

Conferimento delega compiti al Cons. Capitano Lucido Salvatore.
IL SINDACO
Premesso che in questo Comune la locale marineria riveste un ruolo di particolare rilevanza
per l’economia locale;
Che l’Amministrazione ha posto sempre la massima attenzione alle tematiche ed alle
problematiche connesse alla pesca ed alla protezione dell’ambiente marino;
Considerato che, al fine di continuare nel percorso già intrapreso di dialogo con la
marineria, si rende necessario procedere alla nomina di un Consigliere che si occupi in maniera
prevalente delle tematiche inerenti alla pesca, intrattenendo, in rappresentanza di questa
Amministrazione i rapporti con i pescatori, facendosi carico delle loro istanze e proposte da
sottoporre all’A.C. e alle autorità competenti;
Considerato, altresì, che con Decreto del Ministero dell’Ambiente del 24 luglio 2002, è stata
istituita l’Area Marina Protetta denominata “Capo Gallo – Isola delle Femmine” che viene gestita da questo Comune in consorzio con il Comune di Palermo e la Capitaneria di Porto di Palermo, giusto protocollo d’intesa sottoscritto il 09 settembre 2003;
Rilevato che lo scrivente non ha conferito a nessuno degli Assessori nominati la delega alla
Pesca;
Ritenuto, pertanto, di poter conferire al Consigliere Capitano Lucido Salvatore, che già nel
passato ha svolto tale compito con professionalità conseguendo proficui e soddisfacenti risultati, la delega in rappresentanza di questa amministrazione presso la marineria locale e presso tutti gli Enti, Assessorati e Ministeri relativamente alle tematiche della marineria e della pesca.
DETERMINA
Conferire al Consigliere Capitano Lucido Salvatore, nato a Isola delle Femmine il 22.6.1964, la
delega a rappresentare questa Amministrazione in tutte le sedi istituzionali e in particolare a
intrattenere i rapporti con il Ministero dell’Ambiente, Ministero delle Politiche Agricole – Direzione
Pesca e Assessorato Regionale Cooperazione, commercio, Artigianato e Pesca e con la
marineria locale, facendosi carico di sottoporre a questa Amministrazione le istanze, le proposte e i suggerimenti in ordine ai provvedimenti da adottarsi per la soluzione delle problematiche
prospettate.
Dare atto che il Cons. Cap. Lucido dovrà relazionare allo scrivente sull’attività svolta, concordando preventivamente le eventuali iniziative da intraprendere
IL SINDACO
Prof. Gaspare Portobello
http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DETERMINA%20N.%2025.pdf

DELIBERA GIUNTA 24 15.7.09
Incarico al Rag. Domenico Orifici di "Esperto del Sindaco" per l'anno 2009


VISTO
L’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n.142, recepita con modif iche
dall’art. 1 della L.R. 11.12.1991, n. 48 nel testo sost ituito dall’art. 12 della
L.R. 30/2000;
VISTO
il D.Lgs. 30.03.2001, n.165;
VISTE
le leggi regionali n.7 del 26/08/92, n.26 del 01/09/93;
VISTO
l’art.11 della L.R. 06/04/96, n.22 e l’art.12 L.R. 4/96;
RITENUTA
la propria competenza in merito all’oggetto, ai sensi della
normativa sopra r ichiamata;
VISTO
l’art.13 della L.R. n.7/92, come modif icato dall’art. 41 della L.R.
n.26/93, secondo il quale il Sindaco nomina il responsabile degli uf f ici e dei
servizi, attribuisce e def inisce incarichi dirigenziali, quelli di collaborazione
esterna secondo le modalità ed i criteri dell’art.51, comma 7 della legge n.
142/90, così come recepito dall’art.1, comma 1, lettera h, della legge regionale
n.48/91;
VISTO
l’art.9 della L.R. n.48 dell’11/12/1991, che attribuisce al Sindaco tutt i
gli atti di Amministrazione che dalla legge o dallo Statuto non siano
specif icatamente attr ibuit i alla competenza di altri organi del Comune;
Premesso che
si rende necessar io per il Comune avvalersi di una f igura
professionale nelle materie economico f inanziarie, a supporto dell’attività
dell’Ente e nella ricerca di nuove fonti di f inanziamento;
Che,
a tal f ine, si è venuti nella determinazione di nominare, a norma
dell’art. 14 della L.R. n.7/92, un Esperto che possa collaborare con gli Uf f ici
Comunali per il reperimento di nuove ent rate, di ulteriori fonti di f inanziamento e,
in generale, in tutta la materia economico-f inanziaria;
Rilevato
che tale incarico può essere aff idato al Rag.Domenico Orif ici, nato
a Casteldaccia il 24.4.1949 e residente a Belmonte Mezzagno in Via Kennedy
n.175, il quale ha già dimostrato le proprie doti professionali, in occasione
dell’incar ico svolto in occasione della sostituzione dell’allora Responsabile del
Settore Economico Finanziario, allora assente per aspettativa e per ferie;
Visto
l’art.14 L.R. 26 agosto 1992 n.7, che prevede il compenso annuo per
l’attività di Esperto del Sindaco in misura pari a quello globale previsto per i
dipendenti in possesso della seconda qualif ica dir igenziale, ma che d’accordo tra
le part i si è deciso di derogare a detta disposizione f issando in € 1.500,00 compresa IVA mensili il compenso da corrispondere;
DETERMINA
1) Di conferire per il periodo dal 13 luglio 2009 al 31 dicembre 2009, al Rag.
Domenico Or if ici, nato a Casteldaccia il 24.4.1949 e residente a Belmonte
Mezzagno in Via Kennedy n.175, l’incarico di
“ESPERTO del SINDACO”
nelle materie del settore economico-f inanziario, con i contenuti di cui alla
convenzione allegata alla presente, che dovrà essere sottoscritta dal
professionista e dal rappresentante legale di questo Ente.
2) Di stabilire
in € 1.500,00 compresa IVA , il compenso per le prestazioni di cui al presente incarico.
3) Di stabilire
che detto compenso sarà corrisposto in rate mensili.
4) Di stabilire
che il presente incar ico si risolverà automaticamente alla cessazione della car ica del Sindaco.
5) Trasmettere
copia della presente all' interessato e al Responsabile del
Settore Af fari Generali che provvederà all'impegno della relativa spesa ai
sensi dell'art. 107 D.Lgs.vo 267/00, con successivo provvedimento a
seguito dell’approvazione del Bilancio di previsione.
IL SINDACO
Prof. Gaspare Portobello

DETERMINAZIONE DEL SINDACO N.23 DEL 15 luglio 2009

OGGETTO: “Conferimento incarichi di Responsabile di Servizio.
Albert Giovanni – Responsabile “Igiene ambientale e sanatorie”- 3° Settore;
Giambruno Monica - Responsabile “Lavori Pubblici”- 3° Settore
IL SINDACO
Visto
il Regolamento degli Uffici e dei servizi comunali, come rielaborato con deliberazione della G.C. n. 29 del 14/02/2002;
Considerato
che, con il medesimo Regolamento, la struttura organizzativa del Comune è articolata in n. 8 settori di cui alla deliberazione della G. C. n. 110 del 5/11/2007;
Visti
gli articoli 20, 22, 23 e 26 del medesimo Regolamento che disciplinano le modalità e i criteri per il conferimento dell’incarico di responsabile di Settore e di Servizio;
Ritenuto,
pertanto, di dover conferire ai dipendenti sotto elencati l’incarico di Responsabile di Servizio:
Albert Giovanni – Responsabile “Igiene ambientale e sanatorie”- 3° Settore;
Giambruno Monica - Responsabile “Lavori Pubblici”- 3° Settore
D E T E R M I N A
CONFERIRE
per i motivi espressi in narrativa, ai sensi degli artt. 20, 22, 23 e 26 del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi comunali, approvato con deliberazione della G.C. n.29 del
14/02/2002, gli incarichi di Responsabile del Servizio ai dipendenti sotto elencati:
Albert Giovanni – Responsabile “Igiene ambientale e sanatorie”- 3° Settore;
Giambruno Monica - Responsabile “Lavori Pubblici”- 3° Settore
REMUNERARE
i dipendenti sopra elencati, con il compenso per specifiche responsabilità previsto dall’art. 17, c.2, lett.f), del CCNL 01.04.09, nell’importo stabilito dalla D.T. nella seduta del 06.03.09.
DARE ATTO
che, l’impegno di spesa per il pagamento dell’indennità di cui sopra è stato assunto per l’anno 2009 con Determinazione del Responsabile del 1° Settore n.76 del 27.02.2009.
IL SINDACO
Prof. Gaspare Portobello
http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DETERMINA%20N.%2023.pdf
Delibera Giunta 52 30.6.09 Esecuzione Immediata
Autorizzazione all'associazione di volontariato di protezione civilòe organizzazione Europea VV del fuoco" ad espletare servizio di volontariato in occasione delle feste patronale del 2.7.09
Premesso
.........
- che anche per la corrente stagione estiva, si pongono le questioni relative alla vigilanza del territorio riguardo a svariate problematiche ed in particolar modo per la vigilanza e del controllo del territorio in genere, stante il sempre più crescente unmero di TURISTI e VILLEGIANTI che annualmente scelgono Isola delle Femmine come meta per le loro VACANZE;
- che in considerazione delle limitate forze del Corpo di P.M. in relazione alle molteplici esigenze che una località TURISTICA quotidianamente richiede in termini di viabilità e controllo soste nel centro e nele zone BALNEARI, vigilanza AMBIENTALE, EDILIZIA, compiti istituzionali, etc si rende necessario avvalersi della collaborazione di associazioni di VOLONTARIATO di protezione civile, regolarmente accreditate presso il competente dipartimento regionale
......
perviene al protocollo del Comune 10494 il 29.09 da parte della "organizzazione Europea VV del Fuoco Volontari Protezione Civile Distaccamento Monreale con protocollo20/09 Monreale 25.6.09
Proposta di Convenzione:
Assicurazione per singolo volontario 50 euri per un anno
Rimborso spese al singolo volontario Euri 600 mensili
Spese varie Euri 30 giornaliere carburante
Spese materiale di consumo Euri 10 giornaliere
Mezzi a disposizione 2
Importo complessivo per 31 giorni 10 volontari Euri 7.740,00
Presidente Giovanni Mazzola
sede legale via S.M. 44 90046 Monreale
tel. fax 0916571419 tel 3298161258


Delibera Giunta 62 23.7.09
Approvazione convenzione con l'Associazione di volontariato di protezione civile denominata "Organizzazione Europea VV del Fuoco"
........
-che in particolare si rende urgente ed inderogabile potenziare la vigilanza sul rispetto dell'ordinanza relativa alla raccolta differenziata nonchè all'orario e alle modalità di conferimento dei rifiuti, al fine di porre un freno all'abbandono continuo e indisciplinato di ogni tipologia di rifiuto da parte della cittadinanza, anche in considerazione del fatto che in atto l'ATO competente per territorio, non riesce a garantire un servizio regolare;
...
art 6:
- al Comune grava l'onere di un contributo quale rimborso spese, pasti, spostamenti, etc per le unità impegnate nel servizio, calcolato forfettariamente in Euri 29.000,00 per l'intero periodo oggetto della convenzione;
art 14: durata della convenzione
La presente convenzione ha la durata di mesi due dalla stipula
Presidente Sig Brusca Salvatore
Vice Presidente Sign Tolomei Pietro
Segretario Sig Monteleone Francesco
Consigliere Sig Quercio Fabio
Consigliere Sig Giacomnia Natale
23 unità Euri 29.000,00
.....
5 Disporre che i Responsabili dei Settori Tecnico e di Polizia Municipale pocedano, con separati provvedimenti ad impegnare la somma complessiva di 29.000,000 Euri nel corrente bilancio in corso di formazione per gli importi di cui di seguito:
-quanto a Euri 7.500,00 su capitolo 482 servizio di vigilanza ambientale e marina;
-quanto a Euri 21.500,00 su capitolo 1268.1 spese per raccolta e discarica di rifiuti urbani servizi.


Delibera Giunta n 64 29.7.09 Esecuzione immediata
Approvazione programma Estate Isolana 2009 affidamento incarichi
Euri 41.060,00
11 Serate


Delibera di Giunta 65 30.7.09 Esecuzione Immediata
Approvazione progetto "Mare in festa" il patrimonio enogastronomico e culturale a Isola delle Femmine e Capaci 29 e 30 Agosto 2009
Costo Complessivo Euri 18.000,00
Finanziata dalla regione Euri 10.000,00
Finanziamenti Privati Euri 2.000,00
Residuo Euri 6.000,00 suddiviso tra i due Comuni


Licenza edilizia 16 del 28 luglio 2009
Ist. Pres. 28.7.06 protocollo 9784, successive integrazioni 21.2.07 protocollo 2405 al Signor Di Lorenzo Pietro rilascio in sanatoria ai sensi degli art 12 e 13 legge 47/85 per l'immobile in Viale dei Saraceni a Isola delle Femmine. Elaborati grafici redatti dall'arch Vincenzo Provenza

La licenza edilizia all'ordine del giorno in CEC 8.9.2006

8)Sirenetta Holidays S.r.l. prat 18/6 prot 9784 28.7.06 Richiesta di C.E. in sanatoria ai sensi dell’art 13 L. 47/85 per le opere realizzate in difformità della C.E. 33/93 25/99 16/2000.

La medesima licenza edilizia all'ordine del giorno della CEC il 6 giugno 2007

2)pratica edilizia Sirenetta Hollidays progetto in sanatoria



Determina III settore 93 del 23.7.09
Opere di manutenzione dell'impianto di illuminazione pubblica nel Comune di Iola delle Femmine. Liquidazione fattura 22 3.7.09 all'impresa SI.AP s.r.l. Via De Gsaperi 30 PA relativa al 1° SAL euri 10.229,30


Determina Sindaco 26 20.07.09
Nomina incaricato per la sostituzione in caso di assenza o impedimenti dei responsabili di settore:
Arch Valguarnera Sergio III Settore
Dr Scafidi Manlio Settore amministrativo

DETERMINA SINDACO 21 DEL 6.7.09 Conferimento incarico di consulenza a titolo gratuito al Sig. Antonino Catania.

http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DETERMINA%20N.%2021.pdf

DETERMINA SINDACO 20 DEL 6.7.09 Conferimento incarico di consulenza a titolo gratuito al GEOM GIOVANNI iMPASTATO

http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DETERMINA%20N.%2020.pdf
Determina III Settore 87 3.7.09
Liquidazione in acconto del corrispettivo dovuto alla Servizi Integrati RSU per la gestione rifiuti Euri 120.000,00 corrente bilancio
Delibera Consiglio Comunale 38 20.7.09

Nomina Commissione Elettorale Comunale:
Riso Rosaria
Guttadauro Giovan Battista
Crisci Francesco
Battaglia Rosalia
Cardinale Enrico
Nevoloso Benedetto


Determina Sindacale 27 20.7.09
Conferma segretario Comunale
Dr. Scafidi Manlio


Delibera Consiglio Comunale 39 20.7.09
Nomina commissione per la formazione degli elenchi comunale dei G.P.
Sindaco o suo rappresentante
Aiello Maria Francesca
Dionisi Vincenzo


Delibera Consiglio Comunale 40 20.7.09
Individuazione Commissioni Consiglieri approvazione regolamento
si istituiscono:
Commissione Ambiente
Commissione Bilancio e Finanze
Commissione Turismo
Commissione Pesca


Delibera Giunta 60 14.7.09
Approvazione convenzione con l'Associazione QUASAR Consulting per la relaizzazione di percorsi integrati per sostenere l'occupabilità di inoccupati e disoccupati:
Quasar Consulting
Via Trinacria 19 Palermo
Rappresentata da Seidita Giorgio


Determina II Settore 88 7.7.09
Liquidazione fattura 9 del 8.6.09 relativa al 2° SAL alla ditta "Società Forestale Siciliana S.r.l. vivai e piante" Via libertà 56 Palermo, per il lavoro di manutenzione del patrimonio arboreo e verde nel Comune di isola delle Femmine.
(da sommari ed artigianali calcoli fatti sulla gestione economica del Parco di Vienna SHONBRUN si suppone che in proporzione la gestione economica del patrimonio verde ed arboreo del Comune di Isola delle Femmine sia LEGGERMENTE più costosa. E' possibile ciò? per favore tranquillizzateci!)


Delibera G.C. 55 2.7.09
Conferimento incarico all'Avvocato Lo Monaco per impugnazione decreto Assessoriale 7.5.09 sulla variante urbanistica per la realizzazione del radar metereologico in questo Comune
(ENAV richiede prot. AT/INF/106935 21 maggio 2009 all'assessorato TTAA prot 39665 e per conoscenza al Comune di Isola "parere di conformità urbanistica.
2 luglio 2009 Servizio 3 Assessorato con prot. 51882 rilascia parere di conformità urbanistica ex art 6 L.R. 65/81 copia viene trasmessa al COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE)


Determina sindacale 18 1.7.09 Rinnovo incarico all'Avv. Saverio Lo Monaco "Esperto del Sindaco" per il periodo giugno/dicembre 2009.

Rinnovo incarico all’Avv. Saverio Lo Monaco “Esperto del Sindaco” per il periodo
giugno/dicembre 2009.
IL SINDACO
VISTO l’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n.142, recepita con modifiche dall’art. 1 della L.R. 11.12.1991, n. 48 nel testo sostituito dall’art. 12 della L.R. 30/2000;
VISTO il D.Lgs. 30.03.2001, n.165;
VISTE le leggi regionali n.7 del 26/08/92, n.26 del 01/09/93;
VISTO l’art.11 della L.R. 06/04/96, n.22 e l’art.12 L.R. 4/96;
RITENUTA la propria competenza in merito all’oggetto, ai sensi della normativa sopra richiamata;
VISTO l’art.13 della L.R. n.7/92, come modificato dall’art. 41 della L.R. n.26/93, secondo il quale il Sindaconomina il responsabile degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce incarichi dirigenziali, quelli di collaborazione esterna secondo le modalità ed i criteri dell’art.51, comma 7 della legge n. 142/90, così come recepito dall’art.1, comma 1, lettera h, della legge regionale n.48/91;
VISTO l’art.9 della L.R. n.48 dell’11/12/1991, che attribuisce al Sindaco tutti gli atti di Amministrazione chedalla legge o dallo Statuto non siano specificatamente attribuiti alla competenza di altri organi del Comune;
Vista la determinazione del Sindaco n°08 dell’08 marzo 2007 con la quale, l’avv. Saverio
Lo Monaco, è stato nominato Esperto del Sindaco, nella materia del Diritto Amministrativo, a
sostegno dell’attività complessa del Sindaco;
Vista
la successiva determinazione n.3 del 12.2.2009 con la quale è stato rinnovato per il
periodo dall’01/01/2009 al 31/05/2009 detto incarico al predetto professionista;
Rilevato
che l’utilità delle prestazioni rese evidenzia l’opportunità di rinnovare l’incarico, al
predetto avvocato, per l’attività di “Esperto del Sindaco”, a norma dell’art1.14 della L.R. n.7/92;
Visto
l’art.14 L.R. 26 agosto 1992 n.7, che prevede il compenso annuo per l’attività di
Esperto del Sindaco in misura pari a quello globale previsto per i dipendenti in possesso della
seconda qualifica dirigenziale, ma che d’accordo tra le parti si è deciso di derogare a detta
disposizione fissando in € 1.500,00 mensili di compenso da corrispondere oltre IVA e CPA come
per legge;
DETERMINA
1) Di conferire per il periodo dall’15/06/2009 al 31/12/2009, all’Avv. Saverio Lo Monaco, con studio in Palermo, Via Dei Biscottari n. 17, l’incarico di “ESPERTO del SINDACO” con icontenuti di cui alla convenzione allegata alla presente, che dovrà essere sottoscritta dal
professionista e dal rappresentante legale di questo Ente.
2) Di stabilire in € 9.750,00 oltre IVA e CPA, il compenso per le prestazioni di cui al presente
incarico.
3) Di stabilire che detto compenso sarà corrisposto in rate mensili.
4) Di stabilire che il presente incarico si risolverà automaticamente alla cessazione della carica del Sindaco.
5) Incaricare il Capo Settore competente dell’assunzione dell’apposito impegno di spesa
successivamente con determinazione a seguito dell’approvazione del Bilancio di previsione del
corrente esercizio finanziario.
Il Sindaco
Prof. Gaspare Portobello
http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DETERMINA%20N.%2018.pdf

Delibera G.C. 56 9.7.09

Modifica delibera G.C. 33 del 6.4.09 avente per oggetto "determinazione Annuale delle percentuali da destinare alle finalità indicate dall'articolo 208 del D.L.vo 258/92 codice della strada

Delibera G.C. 58 10.7.09



Istituzione della Commissione Comunale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo di cui all'art 141/bis del TULPS incaricata di valutare le condizioni di solidità e sicurezza dei luoghi di pubblico spettacolo e approvazione del regolamento di funzionamento

Delibera 59 10.7.09



Approvazione alla partecipazione del Comune di isola delle Femmine all'avviso pubblico dell'Assessorato Regionale LLPP per il finanziamento dei progetto per la riqualificazione urbana, pubblicata sulla GURS n 17 17.4.09

  1. Completamento impianti sportivi
  2. Riqualificazione urbana funzionale Piazza Umberto 1°

http://www.gurs.regione.sicilia.it/Gazzette/g09-17/g09-17-p28.html

Determina del Sindaco 23 15.7.09



Conferimento incarichi di Responsabile di Servizio

  1. Architetto Albert Giovanni Igiene Ambientale e Sanatoria 3 Settore
  2. Architetto Giambruno Monica Lavori Pubblici 3 Settore

I nostri complimenti all'architetto Albert Giovanni che dopo anni di soprusi umiliazioni esposti e ricorsi allla giustizia, si è visto riconoscere i suoi diritti di UOMO e di DIPENDENTE.

Con l'occasione vogliamo ringraziare il Sindaco Professore Portobello per il Suo nobile gesto di riconoscere all'architetto Albert Giovanni le Sue giuste richieste di riconoscimento delle proprie capacità professionali, chiudendo così una lungo braccio di ferro che durava ormai da diversi anni e che era culminato in un provvedimento di licenziamento A tale proposito appare infatti corretta la preliminare censura sollevata da parte ricorrente ed inerente l’illegittimità della delibera n 34 del 2 marzo 2004, di adozione del licenziamento impugnato, in quanto adottata in violazione del disposto dell’art 78 D.Lgs 267/200 (testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali).

http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2007/12/check-out-my-slide-show.html



Determina del Sindaco 24 15.7.09

Incarico al Rag. Domenico Orifici "Esperto del Sindaco" impegno 1.500,000 euri compresi IVA



Determina del Sindaco 25 15.7.09


Conferimento delega compiti al Consigliere CAPITANO LUCIDO SALVATORE Delegato in rappresentanza dell'Amministrazione presso la marineria e Ministeri relativamente alle tematiche marinare e di pesca

Delibera G.C. 53 3.7.09



REVOCA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE 51 DEL 6.6.08 AVENTE IL SEGUENTE OGGETTO: PROVVEDIMENTI PER GARANTIRE IL PAREGGIO DI BILANCIO PLURIENNALE ESERCIZI 2009/2010



Delibera G.C. 57 10.7.09

Approvazione schema di bilancio di previsione per l'eserciziofinanziario 2009 relazione previsionale e programmatica e schema di bilancio pluriennale 2009/2011

  1. spesa per servizio raccolta rifiuti dimezzata rispetto all'anno precedente?
  2. spesa per servizio idrico in diminuzione rispetto all'anno precedente?
  3. ...............
  4. ...............
  5. ...............

supplemento n. 44 GU n. 83 del 9 - 4 - 2009)

Visti i decreti del Ministro dell’interno del 19 dicembre 2008 e del 26 marzo 2009 con i quali, rispettivamente, il termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2009 è stato differito prima al 31 marzo 2009 e poi al 31 maggio 2009;

http://www.finanzalocale.interno.it/circ/dbp2009.html

26.03.2009
Maroni proroga al 31 maggio il termine per la deliberazione del bilancio di previsione 2009 degli enti locali Il provvedimento adottato dal ministro dell'Interno accoglie la richiesta dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci)
Con un decreto firmato oggi, il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha prorogato al 31 maggio il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l’anno 2009 da parte degli enti locali. Il termine 'naturale' per l'adempimento è fissato dal testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali al 31 dicembre di ciascun anno ma «in presenza di motivate esigenze» tale termine può subire una proroga. Un primo differimento era già stato adottato con decreto in data 19 dicembre 2008, stabilendo il nuovo termine al 31 marzo 2009. Oggi il ministro, accogliendo la richiesta dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, ha quindi ulteriormente differito il termine, fissando la nuova data al 31 maggio 2009.

http://www.cittadinitalia.it/mininterno/export/sites/default/it/sezioni/sala_stampa/notizie/enti_locali/0521_2009_03_26_proroga_31_05_bilanci.html

Determina Sindacale n 22 del 6.7.09

Affidamento incarichi di responsabilità:

Signor Bruno Giuseppe Stato Civile settore 1°

Signora Bruno MariaLaura Viabilità settore 4°

Signora Costanza Calogera Pubblica istruzione, Cultura, Sport, Turismo Settore 1°

Signora D’Amico Gabriella Biblioteca Comunale settore 1°

Signor Biagio Fontanetta Gestione Risorse Finanziarie settore 2°

Signor Giordano Pietro Segreteria Sindaco settore 1°

Signora Notarstefano Rosina Attività Socio-Assistenziali settore 1°

Signor Noto Antonio Manutenzione servizi cimiteriali settore 5°

Signor Simanella Vincenzo Ufficio Protocollo ed Albo Pretorio settore1°

Signor Terreno Giuseppe Anagrafe Elettorato Censimenti Autenticazioni settore 1°

Signor Valguarnera Sergio Urbanistica Edilizia Privata settore 3°

Palermo 7 Dicembre 2007-12-17 Spett:le Comune Isola delle Femmine

Oggetto: Deliberazione di G.M. n 110 del 5.11.07 recante “Rideterminazione dotazione organica” e provvedimenti applicativi. DiffidaCon la presente la CGIL FP denuncia l’antisidacalità delle condotta tenuta dal Comune di isola delle Femmine e formula diffida a revocare, con effetto immediato, la deliberazione di G.M. 110 del 5.11.07, recante approvazione della rideterminazione della dotazione organica, nonché ogni atto applicativo della stessa.In particolare, la predetta deliberazione 110/2007, di cui la scrivente O.S. non è mai stata informata, non è stata preceduta dalla “previa consultazione sindacale” obbligatoria sancita dall’art 6, comma 1 del D Lgs 165/2001, come recepito dall’art 7 comma 4 del CCNL di comparto del 1/4/1999, confermato dal vigente CCNL 2002/2005.A quanto sopra si aggiunga che la predetta deliberazione, oltre a prevedere lo smembramento dei quattro originari settori, procedura che comporterà un aggravio finanziario ingiustificato in capo all’ente, dovendosi procedere alla nomina di nuovi capi settore con attribuzione della relativa indennità di posizione e di risultato, avrà indubbie ricadute sull’andamento generale dei processi occupazionali, materia, questa, oggetto di concertazione obbligatoria ai sensi dell’art 8 lettera d del CCNL 1/4/1999.Con la presente pertanto, la scrivente OS nel formulare richiesta di concertazione ai sensi del comma 2 dell’art 8 citato, diffida Codesto Ente a sospendere senza indugio gli effetti della deliberazione emarginata in oggetto nonché di ogni atto eventualmente nelle more adottato in attuazione della medesima.Con l’avvertenza che, in difetto di riscontro nei termini prescritti dalla contrattazione collettiva di comparto, la scrivente si vedrà costretta a tutelare le proprie prerogative gravemente pregiudicate dalla condotta del Comune di Isola delle Femmine avanti l’Autorità Giudiziaria competente.

Il Segretario della CGIL FP Michele Palazzotto







Delibera di Giunta il giorno 12 febbraio 2008 il Sindaco dà lettura della proposta di deliberazione avente ad oggetto: Sospensione effetti deliberanti della GM 110/2007 7/2008 Vista la propria delibera 110 5.11.07 con la quale si modificavano alcune previsioni della vigente pianta organica; Rilevato che in esecuzione delle disposizioni dell’art 18 del vigente Contratto decentrato integrativo per il quadriennio 2002/05 dell’adozione di detta delibera sono state informate le associazioni sindacali di categoria giusta nota del 29.11.07 13341 inviata per posta ordinaria Vista la nota della CGIL f:P. del 7.12.07 nella quale si avanza richiesta di concertazione ai sensi del comma 2 dell’art 8 del D Lgs 165/2001 previa sospensivo e degli effetti della deliberazione di che trattasiVista la nota di questo Comune 13776/cc dell’11.12.07 con la quale si comunica alla citata organizzazione sindacale che sul provvedimento in questione, ai sensi dell’art 18 del CCNL decentrato integrativo è stata correttamente fornita informazione successiva e comunque, si afferma disponibili alla convocazione della delegazione trattante.Visto il ricorso ex art 28 della legge 300/70 proposto dalla CGIL FP innanzi al Tribunale di Pace sez controversie del Lavoro, affinché venga dichiarato che il Comune di Isola delle Femmine ha posto in essere un comportamento antisindacale in violazione degli obblighi di informazione preventiva, di consultazione e di concertazione previsti dal vigente CCNLRilevato che questo Comune pur essendosi costituito nel succitato giudizio giusta delibera della G.M. 13 del 5.2.08 non volendo porre in essere alcuna attività di contrasto all’attività sindacale e, al fine di dirimere in via preventiva la materia, con nota 1825 del 6.2.08 ha proceduto alla convocazione di una delegazione trattante con all’ordine del giorno tra l’altro, l’argomento di che trattasiViste le note della CGIL FP 2.11. del 7.2. c.a. con la quale si comunica l’intendimento di non parteciparte alla delegazione trattante del giorno 12 c.m. stante il procedimento avviatoRilevato che in data 12. c.m. su proposta di parte pubblica, si è preso ato della volontà espressa dalla CGIL FP ed in via successiva anche dalla UIL FPL nonché dalle rappresentanze RRSSUU e si è rinviata la trattativa degli argomenti previsti all’ordine del giornoVista la nota della CGIL FP 2/93 del 4.2.08 con la quale si contesta d’adozione della delibera della GM 7 17.1.08 e se ne chiede la sospensione nonché l’attivazione delle procedure di concertazioneRitenuto che, pur nella convinzione di aver sempre agito nel pieno rispetto della vigente normativa e con il massimo rispetto per le prerogative delle associazioni di rappresentanze dei lavoratori, quest’Amministrazione non ha la volontà politica di attivare azione di contrasto dell’attività sindacale ed anzi intende rasserenare il clima
1) sospendere gli effetti delle delibere GM 110/2007 e 7/2008 12.2.08
2) demandare al Direttore Generale la convocazione di una delegazione trattante che provveda alla concertazione della materia di cui ai succitati provvedimenti
3) rivervarsi di determinarsi in via successiva sulla base dell’esito della concertazione di che trattasi.

AL SIGNOR Sindaco
E p.c. al Signor Direttore Generale
E p.c. Commissione di Garanzia per la Trasparenza Raccomandata Ric Rit
L’imparzialità delle Pubbliche Amministrazioni e la verifica delle situazioni patrimoniali
Via generale Magliocco 4690141 Palermo
E p.c.Alle OO.SS. Aziendali
E p.c. Alla U.I.L. F.P.L. Segreteria Provinciale di Palermo
Oggetto: Incarico di responsabile posizione organizzativa 1° Settore
La S.V. ponendo fine all’anomala situazione protrattasi dal 2002 ad oggi, dell’affidamento cioè della posizione di Capo del 1° Settore Amministrativo e delle relative funzioni dirigenziali al Direttore Generale, che l’Assessorato Regionale famiglia e politiche sociali in casi analoghi in latri Comuni ha giudicato sempre illegittimo e tale da comportare l’annullamento di tutti gli atti adottati, senza pensare minimamente a definire prioritariamente la situazione organizzativa dell’Ente con il ripristino almeno dei Settori originariamente istituiti negli anni 90, poi moltiplicati all’iverosimile ed infine in gran parte assurdamente cancellati con grave danno per l’efficienza dei servizi, ha posto in essere a parere della scrivente O.S. una altrettanta anomala situazione illegittima, e cioè quella di affidare il 1° megasettore amministrativo intuitu personae senza alcun rispetto delle regole di correttezza amministrativa e senza operare alcuna comparazione, fatto che mortifica la professionalità e le aspettative di tutti quei dipendenti che in passato analoga attività di capo Settore avendo anche maggiori titoli e requisiti professionali dell’attuale beneficiaria, così come già avvenuto in occasione della esemplare copertura del posto di Comandante VV.UU. e dell’attribuzione allo stesso delle funzioni dirigenziali.Si rappresenta intanto che il vigente regolamento sull’ordinamento degli Uffici e dei servizi non è conforme a norma essendo stato modellato su un regolamento di grosse città dove, tanto per fare un esempio, le funzioni dei Capi Settori coincidono con quelle dei Dirigenti e non è pertanto applicabile a questo Comune ed è totalmente da ridefinire.Si rappresenta inoltre che la S.V. non poteva nominare, come ha fatto, trattandosi di un atto di gestione, il Capo del 1° Settore, posto vuoto che andava coperto prima dell’attribuzione delle funzioni dirigenziali in base alle previste normali procedure e men che meno poteva nominare responsabile del 1° Servizio (posto anch’esso vuoto) lo stesso Capo del 1° Settore, intendosi assorbita la funzione di Capo Servizio da quella del capo Settore, finché il posto è vuoto o non assegnato, non potendosi concentrare nella stessa persona le funzioni di controllore e controllato od essere contemporaneamente capo e dipendente di se stessi.Si evidenzia ancora la mancata determinazione del quantum e la mancata assunzione del relativo impegno di spesa.Si fa presente infine che nei piccoli Comuni la normativa applicabile è soltanto quella derivante dall’art 11 del CCNL 31/3/199 e dall’art 15 del CCNL 22/1/2004 che consente l’affidamento delle funzioni dirigenziali esclusivamente ai titolari di posizioni apicali formalmente attribuite mediante regolari e formali coperture dei relativi posti ai sensi di legge.Per quanto sopra evidenziato, si invita la S.V. a revocare la propria determinazione n 13 del 28.6.07 ed a concertare con le OOSS il ripristino dell’originario assetto organizzativo, composto da circa 6 settori, che si continua a ritenere molto equilibrato ed in linea con la maggior parte dei Comuni, compresi quelli viciniori, oppure l’adozione di un nuovo modello organizzativo con la copertura dei posti di Capo Settore che si andranno a prevedere e con l’attribuzione agli stessi delle funzioni dirigenziali.Diversamente verranno intraprese tutte le iniziative volte all’annullamento dell’atto di che tratasi ed alla continua ed instancabile sensibilizzazione perché si pervenga in tempi brevi ad una nuova e razionale struttura organizzativa.
POTERE POLITICO E POTERE AMMINISTRATIVO

DECRETO LEGISLATIVO 18 agosto 2000, n. 267
CAPO III - Dirigenza ed incarichi



Art. 107. Funzioni e responsabilità della dirigenza



1. Spetta ai dirigenti la direzione degli uffici e dei servizi secondo i criteri e le norme dettati dagli statuti e dai regolamenti. Questi si uniformano al principio per cui i poteri di indirizzo e di controllo politico- amministrativo spettano agli organi di governo, mentre la gestione amministrativa, finanziaria e tecnica è attribuita ai dirigenti mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo.


2. Spettano ai dirigenti tutti i compiti, compresa l'adozione degli atti e provvedimenti amministrativi che impegnano l'amministrazione verso l'esterno, non ricompresi espressamente dalla legge o dallo statuto tra le funzioni di indirizzo e controllo politico-amministrativo degli organi di governo dell'ente o non rientranti tra le funzioni del segretario o del direttore generale, di cui rispettivamente agli articoli 97 e 108.


3. Sono attribuiti ai dirigenti tutti i compiti di attuazione degli obiettivi e dei programmi definiti con gli atti di indirizzo adottati dai medesimi organi, tra i quali in particolare, secondo le modalità stabilite dallo statuto o dai regolamenti dell'ente:

a) la presidenza delle commissioni di gara e di concorso;
b) la responsabilità delle procedure d'appalto e di concorso;
c) la stipulazione dei contratti;
d) gli atti di gestione finanziaria, ivi compresa l'assunzione di impegni di spesa;
e) gli atti di amministrazione e gestione del personale;
f) i provvedimenti di autorizzazione, concessione o analoghi, il cui rilascio presupponga accertamenti e valutazioni, anche di natura discrezionale, nel rispetto di criteri predeterminati dalla legge, dai regolamenti, da atti generali di indirizzo, ivi comprese le autorizzazioni e le concessioni edilizie;
g) tutti i provvedimenti di sospensione dei lavori, abbattimento e riduzione in pristino di competenza comunale, nonché i poteri di vigilanza edilizia e di irrogazione delle sanzioni amministrative previsti dalla vigente legislazione statale e regionale in materia di prevenzione e repressione dell'abusivismo edilizio e paesaggistico-ambientale;
h) le attestazioni, certificazioni, comunicazioni, diffide, verbali, autenticazioni, legalizzazioni ed ogni altro atto costituente manifestazione di giudizio e di conoscenza;
i) gli atti ad essi attribuiti dallo statuto e dai regolamenti o, in base a questi, delegati dal sindaco.


4. Le attribuzioni dei dirigenti, in applicazione del principio di cui all'articolo 1, comma 4, possono essere derogate soltanto espressamente e ad opera di specifiche disposizioni legislative.
(La norma deve intendersi integrata dall'articolo 53, comma 23, legge n. 388 del 2000 come modificato dall'articolo 29, comma 4, legge n. 448 del 2001)


5. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente testo unico, le disposizioni che conferiscono agli organi di cui al capo I titolo III l'adozione di atti di gestione e di atti o provvedimenti amministrativi, si intendono nel senso che la relativa competenza spetta ai dirigenti, salvo quanto previsto dall'articolo 50, comma 3, e dall'articolo 54.


6. I dirigenti sono direttamente responsabili, in via esclusiva, in relazione agli obiettivi dell'ente, della correttezza amministrativa, della efficienza e dei risultati della gestione.


7. Alla valutazione dei dirigenti degli enti locali si applicano i principi contenuti nell'articolo 5, commi 1 e 2, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 286, secondo le modalità previste dall'articolo 147 del presente testo unico.




Determina Sindacale n 21 del 6.7.09

Conferimento incarico a titolo gratuito al Signor Antonio Catania

Determina Sindacale n 20 del 6.7.09



Conferimento incarico di consulenza a titolo gratuito al geom Impastato Giovanni Supportare l’amministrazione e gli uffici comunali in materia di: Vivibilità Umana, Arredo Urbano, Piani Strategici Territoriali.


Presupposti, criteri e modalità operative per l’affidamento di incarichi individuali, con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa, nonché in materia di spese per convegni, mostre, pubblicità, relazioni pubbliche e di rappresentanza. Adempimenti e obblighi di pubblicità
Articolo 7, comma 6, del D. Lgs. 165/2001


http://www.ambientediritto.it/dottrina/Dottrina_2008/art.7_c.6_dlgs.165_2001_rapicavoli.htm

L'oggetto della prestazione deve corrispondere alle competenze attribuite dall'ordinamento all'amministrazione conferente, ad obiettivi e progetti specifici e determinati e deve risultare coerente con le esigenze di funzionalità dell'amministrazione conferente; l'amministrazione deve avere preliminarmente accertato l'impossibilità oggettiva di utilizzare le risorse umane disponibili al suo interno; la prestazione deve essere di natura temporanea e altamente qualificata; devono essere preventivamente determinati durata, luogo, oggetto e compenso della collaborazione; devono essere preventivamente disciplinate e rese pubbliche, secondo i propri ordinamenti, procedure comparative per il conferimento degli incarichi; gli incarichi sono soggetti all’obbligo della pubblicità e dell’adeguata motivazione; va previsto il controllo sui medesimi in capo agli organi interni e alla Corte dei conti

Delibera Consiglio Comunale n 34 del 25.6.09
Elezione Vicepresidente del Consiglio geom DIONISI VINCENZO


Delibera Consiglio Comunale n 35 del 25.6.09
Giuramento del Sindaco Professore GASPARE PORTOBELLO


Vogliamo esprimere il nostro apprezzamento per l’opera a titolo GRATUITO prestata al Comune di Isola delle Femmine dai Signori geom Impastato Giovanni e Signor Catania Antonio.

Presupposti, criteri e modalità operative per l’affidamento di incarichi individuali, con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa, nonché in materia di spese per convegni, mostre, pubblicità, relazioni pubbliche e di rappresentanza. Adempimenti e obblighi di pubblicità
Articolo 7, comma 6, del D. Lgs. 165/2001

http://www.ambientediritto.it/dottrina/Dottrina_2008/art.7_c.6_dlgs.165_2001_rapicavoli.htm

L'oggetto della prestazione deve corrispondere alle competenze attribuite dall'ordinamento all'amministrazione conferente, ad obiettivi e progetti specifici e determinati e deve risultare coerente con le esigenze di funzionalità dell'amministrazione conferente; l'amministrazione deve avere preliminarmente accertato l'impossibilità oggettiva di utilizzare le risorse umane disponibili al suo interno; la prestazione deve essere di natura temporanea e altamente qualificata; devono essere preventivamente determinati durata, luogo, oggetto e compenso della collaborazione; devono essere preventivamente disciplinate e rese pubbliche, secondo i propri ordinamenti, procedure comparative per il conferimento degli incarichi; gli incarichi sono soggetti all’obbligo della pubblicità e dell’adeguata motivazione; va previsto il controllo sui medesimi in capo agli organi interni e alla Corte dei conti

Determina Sindacale n 17 24.6.09
Proroga del contratto a tempo parziale con il Rag Orifici per il settore Economico Finanziario (rag. Fontanetta Biagio in ferie)


DETERMINA SINDACO N 17 24 GIUGNO 2009 Proroga del contratto del contratto a tempo parziale con il rag. Domenico Orifici per il Settore Economico-Finanziario.

IL SINDACO
Premesso che con determinazione sindacale n.11 del 15 maggio 2009, è stata autorizzata la stipula di un contratto a tempo parziale (12 ore settimanali) con il Rag.
Domenico Orifici, nato a Casteldaccia il 24.4.1949 e residente a Belmonte Mezzagno in Via Kennedy n.175, per lo svolgimento delle funzioni di Capo Settore Economico-
Finanziario, in assenza del titolare Rag. Biagio Fontanetta, all’epoca in aspettativa
elettorale;
Che nella stessa data è stato stipulato apposito contratto di lavoro a tempo determinato fino all’8 giugno 2009 con il predetto professionista con i contenuti di cui allo stesso, per lo svolgimento dell’incarico di Capo Settore Economico-Finanziario, attribuendo allo stesso le funzioni dirigenziali;
Considerato che in data odierna il Rag. Biagio Fontanetta, rientrato in servizio in data 10 giugno 2009, a conclusione dell’aspettativa per motivi elettorali, ha richiesto un periodo di ferie a valere sul congedo ordinario dell’anno 2008;
Rilevato che questo Comune non ha altro personale di pari qualifica che possa sostituire il Funzionario in questione;
Ravvisata la urgente e improcrastinabile necessità di provvedere in merito al funzionamento del Settore dotandolo di un soggetto che ne assuma la direzione al fine di garantire lo svolgimento delle attività di competenza;
Considerato che il Rag. Domenico Orifici, appositamente contattato, si è dichiarato disponibile ad una proroga del precedente contratto, alle stesse condizioni
Ritenuto all'uopo, nelle more dell'assunzione di determinazioni in merito, avvalersi
della possibilità vigente di assegnare la titolarità di uffici e servizi a personale assunto con contratto a tempo parziale ai sensi dell’art.110 del D.Lgs.vo n.267/2000 e con le procedure di competenza del Sindaco di cui all'attuale D.Lgs.vo;
Visto l'art.110 del D.Lgs.vo 267/2000;
Visto il vigente Statuto Comunale;
Visti il Regolamento degli Uffici e dei Servizi;
Vista la circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri n.3 del 2008 in forza
della quale, in deroga alla disposizione contenuta nella Legge 244/2007 (Finanziaria 2008) è consentito alle Amministrazioni ricorrere alla stipula di contratti ex art.110 D.Lgs.vo 267/2000 per ricoprire vuoti in organico in assenza di analoghi professionalità all'interno dell'Ente.
DETERMINA
1. Per i motivi espressi in narrativa, in assenza del ragioniere capo Biagio Fontanetta,
titolare, e nelle more di apposite determinazioni in merito, di autorizzare la proroga del
contratto a tempo parziale (12 ore settimanali), già stipulato con il rag. Domenico Orifici, in premessa meglio generalizzato ed in possesso dei requisiti richiesti, decorrenti dalla data odierna, alle stesse condizioni economiche e di diritto.
2. Trasmettere copia della determina al Responsabile del Settore Affari Generali che
provvederà all'impegno della relativa spesa ai sensi dell'art. 107 D.Lgs.vo 267/00, dopo
l’approvazione del Bilancio di previsione del corrente esercizio finanziario.
IL SINDACO
Prof. Gaspare Portobello

http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DETERMINA%20N.%2017.pdf

Determina 15 22.06.09

Presa atto decadenza degli incarichi di posizioni organizzative, incarichi di responsabilità degli uffici e servizi di Direzione Generale e conferimento nuovi incarichi in base al regolamento degli uffici e dei servizi comunali, come rielaborato con delib della GC 29 del 14.2.02.

In considerazione che il medesimo regolamento struttura gli uffici comunali in 8 settori come da delibera Giunta n 110 del 5.11.07

Settore 1 Signora Nunzia Pirrone

Settore 3 Arch. Sandro D'Arpa

Settore 4 Dr. Croce Antonio

Settore 8 Dr. Tricoli Antonino

Settore 7 Signor Balistreri Pietro Responsabile del 2° Servizio "Personale ed organizzazione Servizi"

Quattro Settori oppure otto settori?

http://isolapulita.blogspot.com/2007/06/la-casta-di-isola-delle-femmine.html#links

Determina Settore 4

Signor Oliveri Rosario conferimento della qualifica di Assistente capo della P.M.

Determina S 16 22.6.09
Momina Commissione di Consuleza edilizia urbanistica






Composta da:

- Presidente: Sindaco o delegato

- Responsabile UTC o delegato

-1 Ingegnere iscritto all'albo professionale

-1 Geometra iscritto all'albo professionale

-4 Esperti nelle varie materie inerenti l'edilizia

Risultano nominati:

Ingegnere Signor Spanò Giuseppe

Geometra Signor Dionisi Santo (fratello Vice Presidente del Consiglio Comunale)

Esperto Ingegnere Riso Pietro (fratello dell'ex Presidente del Consiglio e attuale Assessore)

Esperto Ingegnere Nicolò Navarra

Esperto Signor Di Maggio Costantino (Socio in un'azienda con l'attuale Assessore ed ex assessore delle passate amministrazioni)

Esperto Signor Giucastro Giuseppe (Ex comandante della Polizia Municipale e Padre dell'attuale Presidente del Consiglio ed ex Assessore della passata Amministrazione)

Esperto Signor Graziano Giuseppe

(L'amministrazione di Isola delle Femmine sembra non annoveri fra le sue file di sostenitori amicizie e parentele professionisti GEOLOGI. Tra le amicizie e parentele vi mancano forse degli Architetti? Vi mancano forse fra le Vostre amicizie e parentele professionisti che esecitano l'attività di Agronomo o di avvocato oppure di storico dell'arte o della storia di Isola delle Femmine? Se vi mancano amicizie e parentele che esercitano attività e competenze di chi deve far parte della CEC di certo non vi manca l'ambientalista di turno per esempio un esponente della rete LILLIPUT)

http://fons.pa.cnr.it/gurs/Gazzette/g08-15/g08-15-p66.html

  • I membri della C.E.C. non devono essere tra loro in rapporto di parentela o affinità;
    Non essere coniuge del Sindaco, degli Assessori né essere con gli stessi in rapporto di
    ascendenza o discendenza, parentela o affinità fino al 3° grado;
    Per l'intera durata del mandato i membri della C.E.C. non possono assumere incarichi di
    progettazione da parte di committenti privati, da sottoporsi al parere della C.E.C. stessa;

    Il Regolamento Edilizio Comunale Disciplina la composizione, le attribuzioni e il funzionamento della Commissione edilizia comunale, dovrà essere a disposizione di quanti ne facciano richiesta presso l'Ufficio Edilizia Privata del Comune.

    La composizione, la durata, le modalità di formazione, le attribuzioni e il funzionamento della C.E.C. sono disciplinati dal vigente Regolamento Edilizio comunale.

    La Commissione edilizia comunale non può essere composta, e tanto meno
    presieduta, da organi politici dell’ente locale.
  • http://isolapulita.blogspot.com/2007/07/decine-di-atti-di-concessioni-edilizie.html

    Scadenza: 10 Luglio 2009, scaduto da 20 giorni


    Questa Amministrazione intende procedere al rinnovo della Commissione Edilizia Comunale ai sensi dell’art. 21 del vigente Regolamento Edilizio Comunale.



    Sono membri di nomina della suddetta Commissione n. 6 esperti, preferibilmente laureati o diplomati, esperti nelle materie concernenti l’urbanistica, l’architettura, il diritto, l’arte, la storia, l’ambiente agricolo naturale.



    La Commissione è integrata da ulteriori due esperti tra laureati in architettura, ingegneria, urbanistica, agraria, materie ambientali e artistico-monumentali per l’esercizio delle deleghe di cui alla Legge Regionale n. 63/1997.



    Info



    Comune di Piazzola sul Brenta - Viale Silvestro Camerini n°3 tel 049 969.79.11 fax 049 969.79.30 e-mail: mailto protocollo@comune.piazzola.pd.it


    Risorse


  • Il consiglio comunale ha votato la nuova Commissione Edilizia che risulta composta da: Martinelli Sergio Orlando Enrico Crema Diego Da Corte Andrea Rossi Giovanni e dagli esperti ambientali: Manna Serena Donegà Riccardo http://lucabrasioli.blogspot.com/search/label/consiglio%20comunale

    COMMA 3 dell’art. 78 del D.lgs. N.267/2000 non parla solo di attività professionale al servizio del Comune ma prevede che «I componenti la giunta comunale competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall’esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato».
    Ad essere più precisi: viene esercitata l'attività professionale sul territorio del Comune di Isola delle Femmine?
    Se la risposta è no siamo a posto se la risposta è sì allora è incompatibile e qualunque cittadino può contestare la legittimità di atti ai quali l'assessore incompatibile abbia preso parte
    La risposta alla domanda viene fatta al fine di evitare da parte di qualsiasi cittadino la legittimità di atti ove risulti incompatibilità in base all’articolo:
    Articolo 78 comma 2 legge 267/2000
    2. Gli amministratori di cui all'articolo 77, comma 2, devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o affini sino al quarto grado. http://www.bosettiegatti.com/info/norme/statali/2000_0267.htm#01.03.04






  • MINISTERO DELL’INTERNO, DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI – Direzione Centrale per le Autonomie -


    Circolare 27 aprile 2005 n. 1/2005 prot. n. 1599/499/L.142/1 BIS/F - Oggetto: quesiti in merito alla composizione della commissione edilizia comunale ed all’organo competente a promuovere le liti ed a costituirsi in giudizio per gli Enti Locali.


    Pervengono da più parti a questo Ministero numerosi quesiti in merito alle problematiche in oggetto.


    Per quanto concerne, in particolare, la prima delle questioni poste, viene richiesto di conoscere se la commissione edilizia possa essere composta anche da organi politici quali i consiglieri, l’assessore competente al settore urbanistica, ovvero il Sindaco.


    Le incertezze interpretative sono inizialmente sorte a seguito delle innovazioni introdotte nell’ordinamento degli enti locali dalla legge 127 del 1997 - poi recepite nell’art. 107 del T.U.O.E.L. n. 267 del 2000 - che ha attribuito ai dirigenti, tra l’altro, i provvedimenti di autorizzazione, concessione o analoghi, il cui rilascio presupponga accertamenti e valutazioni, anche di natura discrezionale, nel rispetto di criteri predeterminati dalla legge, dai regolamenti, da atti generali di indirizzo, ivi comprese le autorizzazione e le concessioni edilizie (oggi permessi di costruire).


    Tanto premesso, va rilevato che le incertezze in questione possono ormai ritenersi superate a seguito dell’orientamento assunto dal Consiglio di Stato con l’allegato parere n. 2447/03, espresso in data 13 giugno 2003 da una Commissione speciale all’uopo costituita.


    Il supremo Organo consultivo ha ritenuto, in particolare, che a seguito dell’evoluzione legislativa suesposta, completata con il richiamo all’art. 88 del d.lgs. 267 del 2000, "la presenza di organi politici nella Commissione edilizia, deputata a pronunciarsi su richieste di autorizzazioni e concessioni edilizie, non è più consentita dall’assetto normativo attuale".

    Secondo l’orientamento


    de quo, inoltre, "qualora tale presenza sia espressamente prevista da regolamenti comunali, gli Enti locali dovranno provvedere alle necessarie modifiche".


    Viene infine rilevato che a seguito delle innovazioni introdotte dal testo unico sull’edilizia approvato con il D.P.R. 380 del 2001 "la commissione edilizia ha perso il suo carattere di organo necessario


    ex lege" e che "poiché l’istituzione della Commissione edilizia è dunque attualmente facoltativa, gli Enti locali potranno scegliere se conservarla, adeguandone la composizione e indicando nel regolamento edilizio gli interventi sottoposti al preventivo parere di tale organo consultivo, ovvero sopprimerla".


    Altra questione ricorrente ed in parte analoga alla prima è quella concernente l’organo competente a promuovere le liti e a costituirsi in giudizio per gli Enti locali.


    La giurisprudenza costante formatasi tanto sul testo unico del 1934, quanto sulla legge n. 142 del 1990 ha affermato che la rappresentanza dell’Ente in giudizio compete esclusivamente al Sindaco, basandosi sulla norma (art. 36 della citata legge 142, ora trasfuso nell’art. 50 del T.U.O.E.L.) che attribuisce al Sindaco la rappresentanza legale dell’Ente.


    Le incertezze in materia sono sorte solo dopo l’entrata in vigore del d.lgs. n. 80 del 1998, il quale ha previsto (all’art. 45) che " a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto, le disposizioni previgenti che conferiscono agli organi di


    governo l’adozione di atti di gestione…… si intendono nel senso che la relativa competenza spetta ai dirigenti".


    Questo Ministero si era espresso in merito, in sede di risposta a quesiti posti da singoli Enti locali, ritenendo che solo dopo la revisione statuaria prevista dall’art. 17 del citato decreto legislativo le decisioni sulle liti potessero divenire di competenza dei dirigenti, in quanto la norma da ultimo citata non era immediatamente applicabile agli Enti locali.


    Ulteriori elementi di incertezza erano derivati poi a seguito di una pronuncia del Giudice amministrativo che aveva ritenuto legittimo un provvedimento con il quale una Giunta comunale, anziché il direttore generale del Comune, aveva autorizzati il Sindaco a stare in giudizio (cfr. Consiglio di Stato, Sez. IV, 5.7.1999, n. 1164).


    In considerazione della rilevata difformità di indirizzi in materia questo Ministero ha ravvisato l’opportunità di acquisire in merito l’avviso del Consiglio di Stato.


    Con l’allegato parere il Supremo organo consultivo ha ritenuto che "la rappresentanza dell’Ente spetti all’Organo di vertice (Sindaco, Presidente della Provincia, ecc.), salva diversa disposizione degli statuti comunali e provinciali, ai quali spetta di stabilire i modi di esercizio della rappresentanza legale dell’Ente, anche in giudizio (art. 6, comma 2, del decreto legislativo n. 267 del 2000)".


    Secondo tale orientamento, "se è vero che l’art. 16, comma 1, lett. f), del decreto legislativo n. 29 del 1993 (così come modificato dall'art. 11 del decreto legislativo n. 80 del 1998) espressamente dispone che i dirigenti generali promuovono e resistono alle liti ed hanno il potere di conciliare e transigere, tale disposizione deve tuttavia essere letta in correlazione con il precedente art. 13, che nel testo originario prevedeva l’applicazione delle norme del capo II, relativo alla dirigenza, anche agli Enti locali.


    Tale articolo, in seguito alla sentenza della Corte costituzionale n. 383 del 7 novembre 1994, è stato infatti modificato dall’art. 8 del citato decreto legislativo 80 del 1998 il quale fa esclusivamente riferimento alle "Amministrazioni dell Stato anche ad ordinamento autonomo" (si veda anche l’art. 13 del d.lgs. n. 165 del 2001).


    Detto parere va letto alla luce della susseguente giurisprudenza della Corte Suprema di Cassazione (cfr., nn.1949/2003; 2583/2003; 2878/2003; 3736/2003; 17360/2003; 19082/2003) e dello stesso Consiglio di Stato.


    La Corte, concordando con l’orientamento espresso dal Consiglio di Stato, nel senso di ritenere che la rappresentanza in giudizio dell’Ente locale è riservata "in via esclusiva" all’organo politico di vertice, ha tuttavia ritenuto che tale competenza "non può essere esercitata del dirigente titolare della direzione di un ufficio o di un servizio neppure se così provvedesse lo statuto dell’Ente"; tale previsione, anzi, "renderebbe sotto tale aspetto lo statuto illegittimo per violazione di legge con conseguente obbligo del giudice ordinario di disapplicarlo".


    Con la successiva sentenza n. 10787 del 7 giugno 2004 la Cassazione ha precisato ulteriormente che "mentre lo statuto non può mai sottrarre al Sindaco la titolarità della rappresentanza in giudizio, diversamente il problema si pone con riguardo alla determinazione volitiva in ordine alla proposizione dell’azione giuridica ovvero alla resistenza in giudizio, la quale costituisce una determinazione largamente discrezionale, che comporta valutazioni complesse non solo in relazione alla fondatezza sotto il profilo giuridico delle ragioni del Comune, ma anche in relazione alle conseguenze giuridiche ed economiche che possono derivare al Comune da una azione o da una resistenza in giudizio, soprattutto in previsione della eventualità di


    condanna alle spese. Fermo rimanendo che la rappresentanza legale dell’Ente verso l’esterno compete sempre al capo dell’amministrazione e cioè al Sindaco, lo statuto, nel determinare i modi di esercizio della rappresentanza legale, stabilisce se per la autorizzazione ad agire o resistere in giudizio….. sia sufficiente una determinazione dirigenziale o occorra una deliberazione dell’organo collegiale (giunta, consiglio)".


    Da parte sua il Consiglio di Stato, con la recentissima sentenza n. 155/2005 della Quinta sezione, ha avuto modo di affermare, richiamando in proposito il "fermo orientamento della Corte di Cassazione", che il riconosciuto potere dei dirigenti di promuovere o resistere alle liti riguarda la loro legittimazione processuale e non già la rappresentanza dell’Ente.


    Dall’analisi dei citati indirizzi ermeneutica si evince, conclusivamente, che la giurisprudenza si è ormai consolidata nel ritenere che il sindaco è il legale rappresentante del Comune per stare in giudizio.


    Conseguentemente solo al Sindaco compete conferire al difensore la procura nelle liti attive e passive.





    Ne consegue che la presenza di organi politici nella commissione edilizia, deputata a pronunciarsi su richieste di autorizzazioni e concessioni edilizie, non è più consentita dall’assetto normativo attuale.


    http://www.altalex.com/index.php?idnot=9827



    Insomma, la presenza del politico, oltrechè ingombrante e sospetta (come da sempre ha riconosciuto la dottrina), è oggi inutile alla luce della normativa e della giurisprudenza vigenti.


    Un “ultimatum” alle amministrazioni comunali finora “sfornite” di buonsenso, ma soprattutto ai sindaci troppo audaci (e troppo protesi ai favori per cittadini clienti in cerca di concessioni…): difatti, «qualora tale presenza sia espressamente prevista da regolamenti comunali, gli Enti locali dovranno provvedere alle necessarie modifiche» (Cons. Stato, parere 13.6.2003, n. 2447).


    E stavolta nessuno sembra voler fare sconti.


    http://www.altalex.com/index.php?idnot=9825




  • Determina III settore 78 23.6.09

Liquidazione fattura 7 del 6.5.09 ditta Società Forestale Siciliana s.r.l. vivai piante su progetto delibera 120 31.12.08 Euri 33.600,00 Partita IVA 00120560826 Euri 6.000,00



Determina III settore n 79 23.6.09

Liquidazione fattura 137 ditta ALTA s.r.l. Altavilla Trattamento Acqua viale delle industrie 143 Isola Euri 193,50



Determina III settore 82 25.6.09

Liquidazione fattura 62/a Ditta Cav Giorolamo Guercia Costruzioni s.r.l. gestione, manutenzione ordinaria e straordinaria di un impianto di adduzione acque potabile Euri 11.452,91 come da contratto del 28.6.05 Rep 835/2005 registrato 6.7.05 al n 2400 serie 1/a



Determina Sin n 18 1.7.09

Rinnovo incarico all'avv Saverio Lo Monaco "Esperto del Sindaco" per il periodo giugno/dicembre 09



Determina Sin n 19 del 3.7.09

Nomina rappresentanti del Comune in seno al Consiglio generale del consorzio Generale ASI

Nominativi:

Ingegnere Giuseppe Russello

Signora Cardinale Linda Laura (sede lavorativa Campania)

Signor D'Aiello Salvatore (residente in Sestu provincia di cagliari Sardegna)



Deliberazione Consiglio Comunale 33 del 25.6.09

Elezione del Presidente del Consiglio Comunale Rag,. Alessandro Giucastro



CONSORZIO A.S.I.



Il Consorzio ASI è un ente di diritto pubblico non economico, istituito con D.P. Reg. n. 1/A del 14/1/1969, che ha iniziato ad operare concretamente alla fine degli anni 80.
E' regolamentato dalla legge Regione Sicilia. n. 1 del 4/1/1984

FINALITA' E SCOPI



Il Consorzio, nel quadro degli indirizzi statutari, della programmazione e del decentramento amministrativo regionale, mira a favorire l'insediamento delle piccole e medie imprese nelle aree già individuate della Regione Siciliana e realizzate dal
medesimo Consorzio ........
Per il conseguimento di tali scopi, il Consorzio provvede a:

-predisporre i piani regolatori delle relative aree.

-acquisire e cedere terreni per la costruzione di stabilimenti industriali e artigianali (il prezzo del terreno è determinato dall'assessorato Regionale Industriale.;
-progettare, eseguire e gestire le opere infrastrutturali, i servizi sociali e tecnologici, i rustici industriali da cedere in locazione alle imprese e tutte le altre opere di interesse generale al servizio dell'industria ovvero atte a favorirne la localizzazione.

svolge tutti gli altri compiti assegnati da particolari leggi regionali e nazionali.
ENTI - ORGANIZZAZIONI E ASSOCIAZIONI CONSORZIATI
Art. 7 Partecipazione dei comuni.

I comuni i cui territori ricadono nel perimetro dei consorzi e delle aree di sviluppo industriale hanno diritto alla rappresentanza di cui all'art. 6 della presente legge.


LEGGE ISTITUTIVA CONSORZIO A.S.I.

http://www.asigela.it/documenti/legge1.84.html

Determina Capo Settore 1 n 174 29.5.09

Liquidazione a saldo indennità di fine mandato, ai sensi dell'art 12 del DPR 19/2001

richiesta avanzata dal Signor Sindaco acquisita a protoccollo n 710/int il 28,5.09

Concessione Edilizia in sanatoria n 17 10.Agosto 2009




Signor Gambino Giovanni

Passaggio dello Scoiattolo 11 Isola delle Femmine

Opere abusive realizzate prima del 1993

Realizzazione in assenza di concessione edilizia di un corpo ad unica elevazione fuori terra con un volume complessivo pari a metri cubi 97,91 e una superfice coperta mq 52,70 CONCESSIONE EDLIZIA n 11 13 Maggio 2009



Licenza edilizia in SANATORIA 16 del 28 luglio 2009
Ist. Pres. 28.7.06 protocollo 9784, successive integrazioni 21.2.07 protocollo 2405 al Signor Di Lorenzo Pietro rilascio in sanatoria ai sensi degli art 12 e 13 legge 47/85 per l'immobile in Viale dei Saraceni a Isola delle Femmine. Elaborati grafici redatti dall'arch Vincenzo Provenza

La licenza edilizia all'ordine del giorno in CEC 8.9.2006

8)Sirenetta Holidays S.r.l. prat 18/6 prot 9784 28.7.06 Richiesta di C.E. in sanatoria ai sensi dell’art 13 L. 47/85 per le opere realizzate in difformità della C.E. 33/93 25/99 16/2000.

La medesima licenza edilizia all'ordine del giorno della CEC il 6 giugno 2007

2)pratica edilizia Sirenetta Hollidays progetto in sanatoria



Concessione Edilizia n 16 13.Giugno 2009
Villa Trifamiliare

Passaggio delle Mimose

Proprietà:

Costanzo Natale

Crivello Enzo

Crivello Maria Teresa

Progettista geometra Giovanni Impastato
Acquisto 30 luglio 2002
Direttore dei lavori Ingegnere La Duca Antonino
Statico ingegnere La Duca Antonino



Concessione Edilizia n 13 14.Maggio 2009

Ditta "Sorelle Pomiero s.n.c. di Pomiero Maria Grazia

Progettista geometra Giovanni Impastato

Acquisto 30 luglio 2002

Progettista e direttore dei lavori Ingegnere La Duca Antonino

Direttore dei lavori architettonici geometra Impastato GiovanniCollaudatore Statico ingegnere Baorbozza Carlo

Ditta concessionaria dei lavori "Sorelle Pomiero snc"

Costruzione di tre ville con strutture portante in c.a. a due elevazioni f.t. oltre sottotetto con coperture a falde, site in Viale della Torre



Concessione Edilizia n 10 11.05.2009

Commissione Edilizia Comunale 14.11.08 verbale 16

R.S. Costruzioni s.r.l.

Progettista Ingegnere G Lascari

Direzione Lavori Ingegnere G Lascari

Calcolista Ingegnere G Lascari Responsabile di cantiere geom Scalici D.

Ditta esecutrice RS Costruzione s.r.l.






Delibera di Giunta 68 "Approvazione Relazione illustrativa al Conto Consuntivo anno 2008 art. 151 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267."


Il Sindaco propone alla Giunta Comunale l’approvazione della seguente proposta di deliberazione :


“Approvazione Relazione illustrativa al Conto Consuntivo anno 2008 art. 151 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.”

LA GIUNTA MUNICIPALE

PREMESSO

che ai sensi dell'art. 227 del D.lgs. 18.8.2000, n. 267, la dimostrazione dei risultati di gestione avviene mediante l'elaborazione del rendiconto, il quale:

a) comprende il conto del bilancio, il conto del patrimonio, il conto economico ed il prospetto di conciliazione;
b) è deliberato dall'organo consiliare;

VISTO

il combinato disposto dell'art. 227, commi 2 e 5 dello stesso decreto, con il successivo art. 231, prescrive che al conto consuntivo è allegata una relazione illustrativa della Giunta, che esprime le valutazioni di efficacia dell'azione condotta sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti; la stessa evidenzia anche i criteri di valutazione del patrimonio e delle componenti economiche, ed inoltre analizza gli scostamenti principali intervenuti rispetto alle previsioni, motivando le cause che li hanno determinati;

DATO atto

che ai sensi del 6 comma dell’ art. 151 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, appartiene alla Giunta Municipale approntare la relazione illustrativa ed esprimere le valutazioni di efficacia dell’azione condotta sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti.

VISTA

la relazione illustrativa al conto consuntivo 2008, predisposta dall’ufficio di ragioneria, su indicazione di questa Giunta Municipale ed in conformità a quanto stabilito dalle leggi ed in particolare dal D.Lgs. 267/2000;

ACCERTATO

che la predetta relazione si concretizza in un’analisi sui dati più significativi dell’attività dell’Ente dove sono riportati le risultanze finali dell’esercizio 2008 con le osservazioni dell’andamento dell’attività amministrativa;

VISTO

Il D.Lgs. 267/2000;

VISTO

l’ Ordinamento degli Enti Locali vigente in Sicilia;

DELIBERA

1) di approvare lo schema di rendiconto e la relazione illustrativa per la gestione 2008, negli elaborati allegati al presente atto, di cui formano parte integrante e sostanziale, presentante le seguenti principali risultanze


-

Avanzo di Amministrazione ………..........................… € 27.948,22

distinto in:

- fondi non vincolati ……………………………………… €. 18.515,82

- fondi vincolati per opere di urbanizzazioni ………….. €. 9.432,40

2) di trasmettere i suddetti atti all'organo di revisione economico-finanziaria, per la prescritta relazione.


VISTO: Per la regolarità tecnica e contabile ai sensi dell’art.153 del D.Lgs. 267/2000.

Il Responsabile del 1° servizio

Del 2° Settore Economico Finanziario


F.to
Rag. Biagio Fontanetta

LA GIUNTA MUNICIPALE


Vista la superiore proposta di deliberazione e ritenutala meritevole di approvazione;ad unanimità di voti espressi per alzata di mano


DELIBERA

Di approvare facendola propria la superiore proposta di deliberazione.

Ravvisata, altresì, la necessità di approvare il Bilancio Consuntivo 2008, con voti unanimi espressi per alzata di mano

DELIBERA di dichiarare la presente Immediatamente Esecutiva.


COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

Settore 2° Economico Finanziario

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEI DATI CONSUNTIVI

ESERCIZIO FINANZIARIO 2008

(

ART.151 comma 6, del T.U. Ordinamento Enti Locali D.Lgs.267/2000)

Con la presente relazione la Giunta Municipale, adempiendo a quanto prescritto dall’art.151 del T.U. dell’ordinamento degli Enti Locali approvato con D,Lgs 18 agosto 2000 n.267, illustra al Consiglio Comunale i risultati della gestione dell’esercizio finanziario 2008 il cui bilancio di previsione è stato approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 33 del 27/08/2008, esecutivo, con i seguenti dati finanziari che di seguito vengono elencati:

GESTIONE FINAZIARIA


PARTE 1° : ENTRATA


Titolo 1° Entrate tributarie €. 2.183.000,00


Titolo 2° Entrate derivanti da Contributi e Trasferimenti


Correnti dallo Stato, Regioni, ed altri Enti €. 1.703.811,22


Titolo 3° Entrate Extra-Tributarie €. 1.835.605,30


Titolo 4° Entrate da Alienazioni, Trasferimenti di capitali e da riscossioni di crediti €. 619.000,00


Titolo 5° Entrate derivanti da Accensione Prestiti €. 6.000.000,00


Titolo 6° Entrate da Servizi per Conto terzi €. 2.675.000,00


---------------------


Totale Entrate €.15.016.416,52


Avanzo Amministrazione iniziale applicato al bilancio €. 124.941,61


Totale Generale Entrate €.15.141.358,13


===========


PARTE 2° : SPESA


Titolo 1° Spese Correnti €. 5.569.563,13


Titolo 2° Spese in Conto capitale €. 804.795,00


Titolo 3° Spese per Rimborso Prestiti €. 6.092.000,00


Titolo 4° Spese per servizi conto terzi €. 2.675.000,00


---------------------


Totale Complessivo delle Spese €.15.141.358,13

Nel corso dell’esercizio i dati previsionali iniziali hanno subito variazioni in aumento per effetto dell’assestamento del Bilancio.


Per effetto delle predetta variazioni i dati revisionali definitivi delle Entrate risultano essere i seguenti:


PARTE 1° : ENTRATA


Titolo 1° Entrate tributarie €. 2.183.000,00


Titolo 2° Entrate derivanti da Contributi e Trasferimenti


Correnti dallo Stato, Regioni, ed altri Enti €. 1.703.811,22


Titolo 3° Entrate Extra-Tributarie €. 1.835.605,30


Titolo 4° Entrate da Alienazioni, Trasferimenti di capitali e da riscossioni di crediti €. 619.000,00


Titolo 5° Entrate derivanti da Accensione Prestiti €. 6.000.000,00


Titolo 6° Entrate da Servizi per Conto terzi €. 2.675.000,00


Totale Entrate €.15.016.416,52


Avanzo di Amministrazione Applicato €. 124.941,61


Totale Complessive delle Entrate €.15.141.358,13


Per quanto riguarda la spesa, a seguito di vari atti esecutivi nell’ambito dei vari interventi nei capitoli, si sono avuti variazioni per assestamento, storni ed impinguamenti che hanno portato alle seguente situazione finale:


PARTE 2° : SPESA


Titolo 1° Spese Correnti €. 5.561.872,42


Titolo 2° Spese in Conto capitale €. 812.485,71


Titolo 3° Spese per Rimborso Prestiti €. 6.374.358,13


Titolo 4° Spese per servizi conto terzi €. 2.675.000,00


Totale Complessivo delle Spese €.15.141.358,13

L’avanzo di amministrazione risultante dal Conto Consuntivo anno 2007 è stato utilizzato per le seguenti finalità:


1. per eliminazione debiti fuori bilancio;


2. per Spese in C/ Capitale.


Per quanto attiene la gestione dei residui, va fatto rilevare che i residui attivi e passivi provenienti dall’esercizio 2008 e precedenti, riaccertati con delibera della Giunta Comunale N°67 del 31/07/2009, risultano essere i seguenti:

Residui Attivi da riportare €. 7.970.236,66

Residui Passivi da riportare €. 7.942.288,44

Va rilevato che al 01/01/2008 il fondo di cassa ammonta a € 0


RIEPILOGO DI GESTIONE 2008

ENTRATA:

A) Conto residui


- Riaccertamento per €.7.970.236,66 a fronte di una previsione iniziale di €. 7.492.865,09


B) Conto Competenza:


Titolo 1° Previsione Definitiva €. 2.183.000,00 Accertamento €. 2.201.010,24


Titolo 2 ° “ €. 1.703.811,22 €. 1.765.675,83


Titolo 3° €. 1.835.605,30 €. 1.639.408,22


Titolo 4° €. 619.000,00 €. 207.274,20


Titolo 5° €. 6.000.000,00 €. 3.968.413,09


Titolo 6° €. 2.675.000,00 €. 1.278.158,71


SPESA


A) Conto residui:


riaccertamento definitivi €. 7.942.288,44 a fronte di una previsione iniziale di


Previsioni Iniziali €. 7.339.657,30


B) Conto Competenza:


Titolo 1 ° Previsione Definitiva €. 5.561.872,42 Impegni €. 5.406.502,07


Titolo 2° €. 812.485,71 €. 367.987,40


Titolo 3° €. 6.092.000,00 €. 4.055.965,95


Titolo 4° €. 2.675.000,00 €. 1.278.158,71


L’incidenza percentuale dei costi per spesa correnti di €. 5.406.502,09 secondo l’analisi economico funzionale risulta essere la seguente:


Personale €. 2.039.974,56 37,74 %


Acquisto Beni di Consumo €. 74.824,42 1,38 %


Prestazione di Servizi €. 2.547.266,32 47,12 %


Utilizzo Beni di Terzi €. 47.996,24 0,88 %


Trasferimenti €. 349.810,48 6,48%


Interessi Passivi e Oneri Finanziari €. 176.689,71 3,27%


Imposte e Tasse €. 148.116,63 2,73 %


Oneri Straordinari di gestione €. 21.823,73 0,40 %


Infine dalle risultanze finali emerge il seguente risultato:


·

Fondo di cassa al 01/01/2008 €. 0

·

Residui attivi da Riportare nell’esercizio 2008 €.7.970.236,66

·

Residui Passivi da riportare nell’esercizio 2008 €.7.942.288,44

Pertanto l’avanzo di amministrazione derivante dal conto consuntivo 2008 ammonta a €. 27.948,22


·

Fondi non vincolati €. 18.515,82

·

Fondi vincolati per oneri di urbanizzazioni €. 9.432,40
Alla presente relazione si allegano i seguenti prospetti riepilogativi:

1) Conto del bilancio Entrata;

2) Conto del Bilancio Uscita;

3) Quadro riassuntivo delle gestione finanziaria;

4) Quadro generale riassuntivo delle Entrate;

5) Quadro generale riassuntivo delle Spese;

6) Quadro generale riassuntivo dei risultati differenziali;

7) Quadro generale riassuntivo secondo l’analisi economico finanziario impegni competenza;

Alla luce delle superiori risultanze, si può in definita affermarsi che l’attività gestionale dell’Esercizio 2008 ha raggiunto in massima parte gli obiettivi programmatici voluti dalla Giunta e dal Consiglio Comunale in sede di predisposizione del Bilancio di previsione, ponendo le basi per una migliore crescita sociale ed economica del Paese, per quanto è stato possibile, tenuto conto delle poche risorse finanziarie disponibili. Con la presente relazione la Giunta Municipale, adempiendo a quanto prescritto dal D.Lgs. 267/2000, illustra al Consiglio i risultati della gestione dell’esercizio 2008, desunti dal Conto Consuntivo, in ordine all’efficienza e all’efficacia dell’azione condotta, sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti. Gli scostamenti principali intervenuti nel corso dell’esercizio 2008, relativamente al conto patrimoniale, sono dovute in massima parte al riaccertamento dei residui attivi e passivi, nonché ad una più conforme valutazione degli elementi attivi e passivi dello stesso, in ossequio anche agli adempimenti previsti dal D.Lgs. 267/2000.
Al fine di una più completa valutazione dell’attività amministrativa svolta nell’esercizio in questione e per il significato politico che la presente relazione assume, si ritiene di dover evidenziare, dai dati tecnico-contabili sopra illustrati, che la giunta si è adoperata per creare le condizioni necessarie per la realizzazione di opere di investimento, nel breve e medio termine, che consentono di alleviare la grave crisi economica ed occupazionale in cui versa la nostra cittadina. Si dà atto inoltre che per il 2008 il patto di stabilità è stato rispettato ed è già stato comunicato alla Ragioneria Generale dello Stato;
Il Responsabile del 1° Servizio del 2° Settore Economico Finanziario Rag. Biagio Fontanetta

Il Sindaco Prof. Gaspare Portobello


http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DELIBERA%20G.M.%20N.68.pdf

Delibera giunta 67 31.7.09 "Rendiconto dell'esercizio 2008 - Riaccertamento residui attivi e passivi".


Il Sindaco propone alla Giunta Comunale l’approvazione della seguente proposta di deliberazione :

“Rendiconto dell’esercizio 2008 – Riaccertamento residui attivi e passivi”.

LA GIUNTA MUNICIPALE

Visto l'art.51 della legge 8 giugno 1990, n.142, recepita con modifiche dall'art.1 della L.R. 11.12.1991, n.48;

Visto il D.Lgs 3 febbraio 1993 n.29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto

l'art.6 della legge 15 maggio 1997, n.77;

Visto

l'art.2 della legge regionale 7 settembre 1998, n.23;

Visto

il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso

che in base al 3° comma dell'art. 228 del D. Lgs. 267/2 000 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali” prevede che “prima dell'inserimento nel conto del bilancio dei residui

attivi e passivi l'ente locale provvede all'operazione di riaccertamento degli stessi, consistente nella revisione delle ragioni di mantenimento in tutto o in parte dei residui”.

Premesso

che Il Ministro dell'Interno con circolare 18-9-1995, n. F.L. 19/95 Direzione centrale per la finanza locale ha precisato che potranno essere conservati a residui, provenienti dalla competenza, a norma degli artt. 189 e 190, esclusivamente le partite che hanno le caratteristiche ivi indicate”.

Vista

la delibera di Giunta n.82 del 19 settembre 2008, con la quale si approva il piano esecutivo di gestione per esercizio finanziario 2008 e si affidavano ai responsabili degli uffici le competenze di cui al D.Lgs. 267/2000;

Considerato che i residui da riportare come da gli elenchi allegati alla presente risultano essere cosi distinti:

Residui Attivi da riportare per €. 7.970.236,66

Residui Passivi da riportare per €. 7.942.288,44

Visto

Il regolamento di contabilità

DELIBERA

Di stabilire che i residui attivi e passivi da inserire nel conto del bilancio riferito all’esercizio finanziario 2008, a seguito del riaccertamento operato in base alle disposizioni di cui al 3° comma dell'art. 228 del D. Lgs. 267/2000 sono quelli indicati negli elenchi allegati:

Allegato n. 1 - Elenco dei Residui Attivi da riportare per €. 7.970.236,66

Allegato n. 2 - Elenco dei Residui Passivi da riportare per €. 7.942.288,44

VISTO: Per la regolarità tecnica e contabile ai sensi dell’art.153 del D.Lgs. 267/2000.

Il Responsabile del 1° servizio

Del 2° Settore Economico Finanziario

Rag. Biagio Fontanetta

LA GIUNTA MUNICIPALE

Vista la superiore proposta di deliberazione e ritenutala meritevole di approvazione; ad unanimità di voti espressi per alzata di mano:

DELIBERA

Di approvare facendola propria la superiore proposta di deliberazione.

Ravvisata, altresì, la necessità di approvare il Bilancio Consuntivo 2008, di cui la presente risulta propedeutica, con voti unanimi espressi per alzata di mano

DELIBERA di dichiarare la presente

Immediatamente Esecutiva.

http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DELIBERA%20G.M.%20N.67.pdf

delibera giunta 57 10.7.09 Approvazione schema di bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2009, relazione previsionale e programmatica e schema del bilancio pluriennale 2009/2011".

Il Sindaco sottopone alla Giunta Comunale l’approvazione della seguente proposta di deliberazione

“APPROVAZIONE SCHEMA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2009, RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E SCHEMA DEL BILANCIO PLURIENNALE 2009/2011”.

LA GIUNTA COMUNALE

Dato atto che ai sensi dell’art. 162 del D.Lgs 18/8/2000, n. 267, è di competenza della Giunta Comunale predisporre lo schema di bilancio annuale di previsione e programmatica e lo schema di Bilancio pluriennale;

Vista la legge n. 203 del 22/12/2008 ( legge finanziaria 2009) pubblicata sulla G.U. n. 303 del 30/12/2008;

Che, con decreto del Ministero dell’Interno del 19/12/2008 pubblicato sulla G.U. n.3 del 05/01/2009, il primo termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2009 è stato prorogato al 31/03/2009;

Dato atto che il termine ultimo per l’approvazione del bilancio di previsione 2009 è stato prorogato al 31/05/2009 con Decreto del Ministero dell’Interno del 26/03/2009;

Dato atto che nell’anno 2008 sono state aumentate le tariffe dell’imposta sulla pubblicità, affissioni e tosap,per l’anno 2009 rimanendo invariate, le tariffe degli altri tributi ed imposte;

Visto lo schema di Bilancio per l’esercizio 2009 con annessa la relazione previsionale e programmatica e bilancio pluriennale 2009/2011, approntato dall’ufficio di ragioneria, su indicazione di questa Giunta Comunale in conformità al D.Lgs. 267/2000 in cui vengono riportate le scelte di carattere contabile da perseguire nella gestione dei vari servizi;

Accertato che il predetto progetto si concretizza in previsioni in atto realistiche sia per quanto riguarda le entrate che le spese e che, pertanto, è degno di essere rassegnato al Consiglio Comunale per l’esame e l’approvazione di competenza;

Ravvisata, pertanto, l’opportunità di provvedere di conseguenza;

Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267;

Visto l’ O.A.EE.LL. vigente in Sicilia;


PROPONE

1) Approvare

lo schema di Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2009, unitamente alla relazione previsionale e programmatica e allo schema di Bilancio pluriennale 2009/2011 ,

predisposto in conformità al D.Lgs 267/2000, che si allega alla presente di cui forma parte integrante;


2) Rassegnare

, per l’esame e l’approvazione di competenza i predetti atti, al Consiglio Comunale;

PARERI AI SENSI DEGLI ARTT. 151 art. 153 c. 4 DEL D.LGS. 267/2000


Ai sensi e per gli effetti dell’art. 151, si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica e contabile, si attesta inoltre ai sensi dell’art. 153 comma 4 la veridicità delle previsioni di entrata e la compatibilità delle previsioni di spesa, avanzate dai vari servizi iscritti nel bilancio di previsione anno 2009.


Il Responsabile del Servizio Finanziario Rag. Domenico Orifici

LA GIUNTA COMUNALE

Vista la superiore proposta di deliberazione corredata dai pareri prescritti, l’approva con voti unanimi espressi per alzata e seduta.


DELIBERA DI GIUNTA 54 DEL 3.7.09
Quantizzazione somme non soggette ad esecuzione forzata - art. 159 D.Lgs. 18 agosto 2000. 2° Semestre 2009"


Il ragioniere sottopone la sotto indicata proposta di delibera avente per oggetto: " Quantizzazione somme non soggette ad esecuzione forzata - art. 159 D.Lgs. 18 agosto 2000. 2° Semestre 2009"
LA GIUNTA MUNICIPALE

Visto l'art. 159 del D.Lgs 167/2000 comma 2 "Non sono soggette ad esecuzione forzata, a pena
di nullità rilevabile anche d'ufficio da giudice, le somme di competenza degli enti locali destinate a:
Pagamento delle retribuzioni al personale dipendente e dei conseguenti oneri previdenziali per i tre mesi successivi;
Pagamento delle rate di mutui e di prestiti obbligazionari scadenti nel semestre in corso;

Espletamento dei servizi locali indispensabili, ai sensi dell'art. i del Decreto Ministeriale 28

maggio 1993, modificato ed integrato dal D.L. 12 luglio 2004 n. 168;

Rilevato che ai sensi del 3° comma del succitato articolo 159 l'operatività dei limiti all'esecuzione
forzata di cui sopra é subordinata all'adozione di apposito atto deliberativo per ogni semestre da parte dell' organo esecutivo dell' Ente e da notificare al tesoriere, nel quale vengano quantificati gli importi delle singole voci di cui in premessa;

Visto il prospetto appositamente predisposto dall' ufficio di ragioneria contente i succitati dati:

DELIBERA

1. di dichiarare non soggette ad esecuzione forzata, per il 2° semestre 2009, le somme di cui di seguito quantificate destinate a:

1. - Retribuzioni al personale,oneri riflessi e irap €. 1.100.000,00

2. - Rate mutui e prestiti obbligazionari €. 110.000,00

3. - Spese per espletamento dei servizi essenziali di cui all'art. 1 del DM. 28/maggio/1993,
modificato ed integrato dal D.L. 12 luglio 2004 n. 168, e precisamente:

A)

Organi istituzionali €. 124.119,17
B) Amministrazione generale €. 200.150,80

C) Ufficio tecnico comunale €. 17.421,46

D) Ufficio anagrafe e stato civile €. 18.260,00

E) Polizia locale €. 39.450,75

F) Protezione civile e sicurezza pubblica €. 0,00

G) Istruzione primaria e secondaria €. 71.602,12

H) Necroscopici e cimiteriali €. 2.700,00

I) Distribuzione acqua potabile, fognature e depurazione €. 33.172,18

L) Nettezza urbana €. 589.181,81

M) Viabilità e illuminazione pubblica €. 73.916,54

N) Servizi sociali €. 142.742,68

============

€. 1.312.727,51

Totale Complessivo €. 2.522.727,51

€. 2.522.727,51€. 2.522.727,512. notificare il presente provvedimento al Tesoriere comunale per 2)i conseguenti provvedimenti di competenza.





Anno di riferimento: 2008
Ente selezionato: ISOLA DELLE FEMMINE

Codice Ente: 5190550410


QUADRO 1 - SITUAZIONE RIASSUNTIVA(gli importi sono espressi in Euro)
PREVISIONE DEFINITIVA DEL 2007


ENTRATE

AVANZO DI AMMINISTRAZIONE
161.476,00
TRIBUTARIE
2.488.000,00
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
1.511.015,00
EXTRATRIBUTARIE
1.591.722,00
ALIENAZIONE ECC.
2.862.782,00
ASSUNZIONE DI PRESTITI
5.499.999,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.580.000,00
TOTALI
16.694.994,00

SPESE
DISAVANZO DI AMMINISTRAZIONE
0
CORRENTI
5.103.921,00
CONTO CAPITALE
3.320.477,00
RIMBORSO DI PRESTITI
5.690.596,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.580.000,00
TOTALI
16.694.994,00


PREVISIONE 2008 APPROVATA

ENTRATE

AVANZO DI AMMINISTRAZIONE
124.942,00
TRIBUTARIE
2.183.000,00
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
1.703.811,00
EXTRATRIBUTARIE
1.835.605,00
ALIENAZIONE ECC...
619.000,00
ASSUNZIONE DI PRESTITI
6.000.000,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.675.000,00
TOTALI
15.141.358,00


SPESE
DISAVANZO DI AMMINISTRAZIONE
0
CORRENTI
5.569.563,00
CONTO CAPITALE

804.795,00
RIMBORSO DI PRESTITI
6.092.000,00
SERVIZI PER CONTO TERZI
2.675.000,00
TOTALI
15.141.358,00

n.b.

ENTRATE
TASSA PER LA RACCOLTA E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI
930.000,00

USCITE
Funzioni riguardanti la gestione del territorio e dell'ambiente
1.563.152,00

2007 USCITE

- Servizio smaltimento rifiuti 1.232.859,00

ENTRATE

Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani:

ACCERTAMENTI: 904.874,00

Riscossioni in conto competenze: 262.432,00

Riscossioni in conto residui: 580.031,00

http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2007&cod_modello=CCOU&sigla=PA&tipo_cert=C&isEuro=0&quadro=02

http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2008&cod_modello=PCOU&sigla=PA&tipo_cert=P&isEuro=0&quadro=01





CONTO CONSUNTIVO 2007




ENTRATE




I.C.I.




Accertamenti 1.100.629,00




Riscossione in Conto Competenze 993.840,00




Riscossioni in conto residuo 190.524,00




Imposta comunale sulla pubblicità (al netto delle insegne)




Accertamenti 27.769,00




Riscossioni in conto residuo 28.119,00




Addizionale Comunale sul consumo di energia elettrica




Accertamenti 141.760,00




Riscossione in Conto Competenze 141.760,00




Riscossioni in conto residuo 6.171,00




Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani




Accertamenti 904.874,00




Riscossione in Conto Competenze 262.432,00




Riscossioni in conto residuo 580.031,00




Servizio idrico integrato




Accertamenti 601.829,00




Riscossione in Conto Competenze 4.895,00




Riscossioni in conto residuo 386.050,00




Polizia municipale - Risorse finalizzate codice della strada




Accertamenti 651.080,00




Riscossione in Conto Competenze 7.569,00




Riscossioni in conto residuo 67.458,00




TOTALE ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI




Accertamenti 922.568,00




Riscossione in Conto Competenze 841.608,00




Riscossioni in conto residuo 50.248,00




TOTALE GENERALE DELLE ENTRATE




Accertamenti 14.500.348,00




Riscossione in Conto Competenze 9.733.678,00




Riscossioni in conto residuo 2.162.280,00




http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2007&cod_modello=CCOU&sigla=PA&tipo_cert=C&isEuro=0&quadro=02







IMPEGNI




SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI




Personale 16.554,00




Acquisto Beni 2.515,00




Prestazioni di Servizio 1.232.859,00




SERVIZIO IDRICO INTEGRATO




Personale 97.639,00




Acquisto Beni 6.091,00




Prestazioni di Servizio 355.826,00




ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO




Acquisto materie prime 4.040,00




Prestazioni di servizio 229.191,00




Imposte e Tasse 11.075,00




POLIZIA MUNICIPALE




Personale 333.151,00




Acquisto materie prime 12.101,00




Prestazioni di servizio 43.746,00




Tasse e Imposte 22.230,00










PAGAMENTI IN CONTO COMPETENZA




SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI




Personale 16.554,00




Acquisto Beni 1.193,00




Prestazioni di Servizio 4.265,00




SERVIZIO IDRICO INTEGRATO




Personale 95.209,00




Acquisto Beni 5.618,00




Prestazioni di Servizio 226.029,00




ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO




Acquisto materie prime 3.135,00




Prestazioni di servizio 187.859,00




Imposte e Tasse 11.075,00




POLIZIA MUNICIPALE




Personale 304.035,00




Acquisto materie prime 5.602,00




Prestazioni di servizio 22.879,00




Tasse e Imposte 17.972,00







PAGAMENTI IN CONTO RESIDUI




SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI




Acquisto Beni 677,00




Prestazioni di Servizio 755.934,00




SERVIZIO IDRICO INTEGRATO




Acquisto Beni 3.812,00




Prestazioni di Servizio 151.557,00




ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO




Acquisto materie prime 619,00




Prestazioni di servizio 8.682,00




POLIZIA MUNICIPALE




Personale 6.445,00




Acquisto materie prime 9.478,00




Prestazioni di servizio 3.391,00







http://www.finanzalocale.interno.it/sitophp/showQuadro.php?codice=5190550410&tipo=CO&descr_ente=ISOLA+DELLE+FEMMINE&anno=2007&cod_modello=CCOU&sigla=PA&tipo_cert=C&isEuro=0&quadro=04







BILANCIO DI PREVISIONE 2009 USCITE




SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI




Personale 40.500,000




Acquisto Beni 5.474,00




Prestazioni di Servizio Impegno Ultimo esercizio chiuso 1.150.220,69




Previsione definitiva esercizio in corso 1.118.150,50




Variazione in diminuzione 297.150,90




Somme risultanti 820.997,60




SERVIZIO 1 ORGANI ISTITUZIONALI PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO

Impegno ultimo esercizio chiuso Euri 11.400,00

Previsioni definitive esercizio in corso Euri 232.934,00

Variazione in diminuzione 48.560,20

Somme risultanti Euri 184.373,80

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO




Personale 133.600,00




Acquisto Beni 9.500,00




Previsione definitiva esercizio in corso 445.000,00




Variazione in diminuzione 199.000,00




Somme risultanti 246.000







ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO




Acquisto materie prime 3.135,00




Prestazioni di servizio 187.859,00




Imposte e Tasse 11.075,00







POLIZIA MUNICIPALE




Personale 304.035,00




Acquisto materie prime 5.602,00




Prestazioni di servizio 22.879,00




Tasse e Imposte 17.972,00







PERSONALE




Servizio 2 Teatri attività culturali e servizi diversi nel settore culturale 62.000 in diminuzione 3.300,000




Servizio 4 Servizio Idrico 133.600,00




Servizio 5 Servizio smaltimento rifiuti 40,500




Servizio 2 Segreteria Generale personale e organizzazione 736.567,11 in diminuzione 15.571,03




Servizio 3 Gestione economica finanziaria programmazione provveditorato e controllo gestione 130.000,00 in diminuzione 12.600,00




Servizio 6 Ufficio Tecnico 250.000,00 in diminuzione 13.700,00




Servizio 7 Servizio anagrafe stato civile elettorale leva e servizio statistico 16.000,00 in diminuzione 11.600,00




Servizio 1 Polizia municipale 410.000,00




Servizio 1 Biblioteche, musei e pinacoteche 34.000,00




Servizio 4 Assistenza Beneficenza pubblica e servizi diversi alle persone 80.000,00




Servizio 5 Servizio Necroscopico e cimiteriale 25.000,00







BILANCIO DI PREVISIONE 2009 ENTRATE




IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI 870.000,00




PUBBLICITA’ 30.000,00




ADDIZIONALE COMUNALE SULLA ENERGIA ELETTRICA 140.000,00




ALTRE IMPOSTE 200.000,00




ADDIZIONALE COMUNALE SULLA ENERGIA ELETTRICA 140.000,00




TASSE OCCUPAZIONE AREE PUBBLICHE 45.000,00




TASSE SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI 898.000,00




RISORSE FINALIZZATE CODICE DELLA STRADA 652.000,00




SERVIZIO IDRICO INTEGRATO




Ultimo accertamento 425.569,79




Previsione definitiva esercizio in corso 602.500,00




Variazione Aumento 50.000,00




Somme risultanti 652.500,00







PERSONALE PIANTA ORGANICA E PERSONALE EFFETIVO AL 31 DICEMBRE 2008 N 58







A1 PIANTA ORGANICA IN SERVIZIO




4 3 1




B1




46 36 10




B2




4 0 2




B3




20 0 20




B4




1 0 1




C1




22 22 0




C2




10 7 3




C3




2 0 2




C5




2 0 2




D1




17 17 0




D2




2 0 2




D3




6 0 6




D3 GIUR




7 5 2




D6




4 0 4


http://www.shtrani.it/page/descrittivi%20SH/Amministrativi/Certificatoconto.pdf


DELIBERA DI GIUNTA 76 del 29.8.08 Nomina al Responsabile del III Settore, arch. Sandro D'Arpa, a rappresentare il Comune di Isola delle Femmine per la stipula dell'atto relativo alla cessione a titolo gratuito delle aree, censite al catasto terreni al fg. n. 3, p.lla n. 1790, per la reali

LOTTIZZAZZIONE DI MATTEO

Il Sindaco, Gaspare prof. Portobello sottopone all’approvazione della Giunta Comunale la seguente proposta di deliberazione:
Nomina al Responsabile del III Settore, arch. Sandro D’Arpa, a rappresentare il Comune di Isola delle Femmine per la stipula dell’atto relativo alla cessione a titolo gratuito delle aree, censite al catasto terreni al fg. n. 3, p.lla n. 1790, per la realizzazione delle quali è stato ottenuto lo scorporo degli oneri di urbanizzazione primaria relativi agli immobili realizzati con C.E. n. 09/02, prospicienti su detta strada;

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che:
· Che in data 14/05/2002 veniva rilasciata dal Comune di Isola delle Femmine la Concessione Edilizia n. 09/02, al Sig. Arena Giovanni, nato a Palermo il 15.06.1931, per la realizzazione di un insediamento residenziale su un’area sita in località “Quattro Vanelle” Via Passaggio della Tortora, identificata al N.C.T. al foglio di mappa 3 particella 1791 (ex 248/249 e 256), successivamente volturata al nuovo proprietario in data 01/09/2003 sig. Billeci Salvatore, nato a Capaci il 29/05/1937 e residente in Isola delle Femmine, Passaggio del Cedro n. 6, codice fiscale BLL SVT 37E29 B645L, in forza dell’Atto di Permuta stipulato il 16/07/2003 presso il Notaio Francesco Rizzuto, Rep. n. 64703, registrato in Palermo il 29/07/2003 al n. 75925;
· Che ai fini edificatori del lotto identificato al catasto - foglio n. 3 particella n. 1791, l’Ufficio Tecnico Comunale con nota p.llo n. 14137 del 12.11.2001 esprimeva la necessità della realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria, relative alla viabilità previste nel Piano Particolareggiato
· Che in data 16.02.2007- veniva rilasciata dall’U.T.C., la concessione edilizia n. 3, ai sensi della L.N. 10/1977 art. 9 lettera “f”, per l’esecuzione di opere di urbanizzazione primaria consistenti nella “realizzazione della rete di distribuzione idrica, della rete fognante, della rete di distribuzione dell’energia elettrica, dell’impianto di illuminazione della rete stradale nonché della realizzazione della rete stradale nel lotto di terreno sito in Isola delle Femmine, Passaggio delle Tortore censito al N.C.T. al foglio 3 particella n. 1790;

Considerato che :
· che il sig. Billeci Salvatore, nuovo proprietario intende ottemperare a quanto disposto dall’Ufficio Tecnico comunale, con nota p.llo n. 14137 del 12.11.2001, e procedere alla cessione a titolo gratuito delle aree, censite al catasto terreni al fg. n. 3, p.lla n. 1790, per la realizzazione delle quali è stato ottenuto lo scorporo degli oneri di urbanizzazione primaria relativi agli immobili realizzati con C.E. n. 09/02, prospicienti su detta strada;
· che tale cessione deve avvenire in presenza di un Notaio;

Delibera

Autorizzare il responsabile del III Settore, arch. Sandro D’Arpa, a rappresentare il Comune di Isola delle Femmine per la stipula dell’atto relativo alla cessione a titolo gratuito delle aree, censite al catasto terreni al fg. n. 3, p.lla n. 1790, per la realizzazione delle quali è stato ottenuto lo scorporo degli oneri di urbanizzazione primaria relativi agli immobili realizzati con C.E. n. 09/02, prospicienti su detta strada;
http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DGM00076.DOC


DELIBERA DI GIUNTA n 84 19 9 2008 Pianta Organica Approvazione programma triennale di copertura posti vacanti, triennio 2008/2010 - Recepimento accordo della delegazione trattante dell'11.9.2008"

http://www.comune.isoladellefemmine.pa.it/download/oggetto_atti/DGM00084.DOC


DELIBERA GIUNTA 89 29.9.08 Nomina Comitato Tecnico Scientifico nell'ambito del Progetto "ONDA BLU". CHI SI RIVEDE IL DOTTOR MINAGRA (si ricorderà certamente Signor Sindaco Portobello!)

Su disposizione del Sindaco il Responsabile del settore Amministrativo ha predisposto la seguente proposta di deliberazione avente per oggetto: “Nomina Comitato Tecnico Scientifico nell’ambito del Progetto “ONDA BLU”.

LA GIUNTA MUNICIPALE
Viste le proprie delibere n.120 del 20/7/2004 con la quale si è proceduto all’approvazione del progetto “Onda Blu” a favore della pesca finanziato dalla Regione Siciliana a valere sui fondi Europei misura 4.17 P.O.R. Sicilia – 2000-2006, e n.75 del 29/8/2008 con la quale a seguito della concessione del finanziamento regio nale si è proceduto alla costituzione di un’associazione temporanea di scopo tra quest’Amministrazione e la società Kasba Comunicazioni per l’esecuzione del progetto di che trattasi;
Rilevato che nella succitata ATS è prevista la costituzione di un comitato tecnico cui risulta demandata ogni decisione strategica e la concertazione degli interventi istituzionali;
Ritenuto di dover provvedere alla costituzione di detto organismo chiamandone a farne parte il Dr. Minagra Vincenzo Biologo e la Dr.ssa Eleonora Chiti;

DELIBERA

1) Di procedere alla costituzione del comitato tecnico scientifico che dovrà assicurare la piena attuazione degli interventi facenti parte del progetto denominato “Onda Blu” nelle persone dei signori Minagra Dr. Vincenzo, Biologo, e Chiti Dr.ssa Eleonora;
2) Dare atto che agli stessi verrà corrisposto il compenso previsto nella specifica voce progettuale nei limiti della stessa e secondo quanto oggetto di finanziamento.
3) Subordinare ogni attività alle previsioni del decreto di finanziamento.

Si attesta la regolarità tecnica della superiore proposta ai sensi del Decreto legislativo n.267/2000.

Il Responsabile del Settore Amministrativo F.to Pirrone Nunzia

COSA BOLLE IN PENTOLA? albo pretorio isola delle femmine
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/determine-e-delibere-12-luglio-2009.html

SELVAGGIA AGGRESSIONE AL CANDIDATO SINDACO RUBINO ANTONINO


LE RONDE GIOSIOSE di Portobello Cutino PALazzotto e c………
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/sentenza-commissione-comunale-edilizia_27.html

APPELLO DAL C.C. di Borgetto ai Comuni limitrofi: No alla privatizzazione dell’acqua
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nasce-l-dell-del-palermitano_10.html


TRASPARENZA COMUNICAZIONE CONOSCENZA




ATO RIFIUTI GESTIONE COSTI E DEBITI
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/ato-rifiuti-gestione-costi-e-debiti.html

SANGUE all’arsenico per gli abitanti di GELA
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/sangue-allarsenico-per-gli-abitanti-di.html

TURISTI A ISOLA DELLE FEMMINE
http://isolapulita.blogspot.com/2009/07/raccogliamo-e-facciamo-nostro-lappello.html#links

NASCE L'ATO DELL'ACQUA DEL PALERMITANO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nasce-l-dell-del-palermitano_10.html

Nuove speranze nella cura alle malattie del sangue
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/nuove-speranze-nella-cura-alle-malattie.html


TERRIBILE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO
http://iltimone.blogspot.com/2009/06/terribile-incidente-ferroviario.html

LOMBARDO FORMA LA NUOVA GIUNTA
http://isoladellefemminedaliberare.blogspot.com/2009/07/lombardo-forma-la-nuova-giunta.html

NINO RUBINO A TELEJATO FENOMENO MAFIOSO A ISOLA?
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-elezioni.html


Nino Rubino: Elezioni Amministrative Come la pensiamo
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-elezioni.html

Stefano Bologna: LE PAROLE SONO PIETRE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/06/oggi-10-giugno-alle-1310-due-funzionari.html


Pino Rubino:LIBERE ELEZIONI A ISOLA DELLE FEMMINE?
http://disertiamoleurneaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/07/ce-la-faremo-uploaded-by-isolapulita.html

Isola delle Femmine: Radar meteo o acquario marino?
http://isoladifuori.blogspot.com/2009/07/isola-delle-femmine-radr-meteo-o.html

La trasparenza come strumento di controllo legge 15 marzo 2009
http://isolapulita.blogspot.com/search?q=legge+15+marzo+2009

ITALCEMENTI: CRISI ECONOMICA E CONSEGUENZE OCCUPAZIONALI
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/06/muccillial-fianco-dello-stabilimento.html

RIFIUTI POLITICA E SERVIZI SEGRETI
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2009/07/torretta-chieste-le-condanne-per-il.html


Commissione Edilizia Comunali Sentenze
http://isolapulita.blogspot.com/2007/07/decine-di-atti-di-concessioni-edilizie.html

6 commenti:

Satira tipo Guzzanti ....... ha detto...

Ogni riferimento ad elezioni, politica, liste elettorali, libera scelta, libertà, diritti, favori, efficienza, trasparenza, meriti, riconoscimenti…..è puramente casuale e non hanno alcuna attinenza con la realtà di Isola delle Femmine

p.s. iL COMMENTO PER i LODEVOLI INCARICHI GRATUITI DI N. 2 CONSULENTI PARE CHE CONTRASTI CON QUESTE PAROLE SOPRA RIPORTATE

Se sei buono ti tirano le pietrE se non sei buonO ti tirANO LE PIETRE qualunque cosa fai le pietre sempre in faccia avrai
W IL CIAMPO ONDIVAGO sfottente a modo suo satirico alla sabrina guzzanti ( ma questa lo fa x mestiere e campare)

lo mandiamo da....SANTORO ha detto...

AMMINISTRATORI LOCALI
RISPARMIATE I SOLDI PER PUBBLICARE IN RETE GLI ATTI COMUNALI COME IMPONE LA NUOVA LEGGE SULLA P.A. TANTO C'E L'INFORMATISSIMO ANOMATORE DEL BLOG CHE FA RISPARMIARE DENARI AL COMUNE
salvo i commenti SARCASTICI o satirico politici che scrive
ALLE PROSSIME PUNTATE DI ANNO ZERO LO MANDIAMO DA SANTORO CHE VE NE PARE?

INCARICHI A ZOPPI E TUPINE ha detto...

QUANTI INCARICHI NON E CHE VE NE SIETE DIMENTCATO QUALCUNO TIPO
A CHI INTERESSA IL BLOG

Elogio al ciampo ha detto...

ER CIAMPO : VERY GOOD E NAMBER ONE

Anonimo ha detto...

Ogni riferimento ad elezioni, politica, liste elettorali, libera scelta, libertà, Codice Etico Morale degli Amministratori e dei Consiglieri Comunali, Sospetti di una concentrazione di interessi edili-speculativi affaristici nel seno della campagna elettorale amministrativa di Isola delle Femmine, Inquietanti Sospetti di infiltrazioni affaristici nella Pubblica Amministrazione, delibera 110 del 2007, articolo 28 statuto dei lavoratori, pianta organica, professionalità, sindacati, r.s.u., diritti, favori, efficienza, Qualità dell'aria che respiriamo, Presenza di inquinanti sul territorio di Isola delle Femmine, trasparenza, meritocrazia, Lottizzazione Lo Bianco, Ambiente, Lottizzazione La Paloma, Lottizzazione Di Matteo, Italcementi, Calliope, Licenze edilizie, Rilevamento di una spropositata e dannosissima quantità di presenza di cromo esavalente sul territorio di Isola delle Femmine (analisi effettuate dall'ARPA in più sopralluoghi), Abusivismo edilizio, Piano Volumetrico Scalici, Improvvisi interessati e repentini cambi di destinazione d'uso d'area, Speculazione Edilizia, Nomina "Guardiani della sosta", voto di scambio, riconoscimenti…..sono puramente casuali e non hanno alcuna attinenza con la realtà di Isola delle Femmine
SE QUESTE COSE SCRITTE SONO PURAMENTE CUSALI A CHI SI RIFERISCONO ALL'EREDITA LASCIATA DA BOLOGNA E SUBITA DA PORTOBELLO ?

Nomina commisione edile ha detto...

Nella commissione edilizia hanno dimenticato di nominare un esperto in inquinamento-munnizza
il titolare di questo satirico e fazioso blog