L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























domenica 6 settembre 2009

IL CEMENTO SETTORE IN RISTRUTTURAZIONE

COMUNICATO STAMPA

Palermo, 23 settembre 2009

INDUSTRIA. COLACEM, VENTURI: “GRANDE ATTENZIONE DEL GOVERNO REGIONALE”

PALERMO – “Massima disponibilità a vigilare sulla vicenda sollevata dalle organizzazioni sindacali e dell’impresa Colacem di Pozzallo e relativa all’avvio di nuove attività nel settore della produzione del cemento”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’Industria, Marco Venturi, incontrando ieri pomeriggio in assessorato i sindacati e i rappresentanti dell’azienda produttrice di cemento, Colacem.


Alla riunione hanno partecipato anche diversi parlamentari (Roberto Ammatuna, Pd e Riccardo Minardo, Mpa), il sindaco di Pozzallo, rappresentanti della Provincia Regionale di Ragusa e di Confindustria Ragusa.


In particolare è stato sollevato il problema relativo alla nascita, in provincia di Siracusa, di un nuovo stabilimento che “utilizzando semilavorati provenienti dall’estero e dalla Turchia in particolare – è stato segnalato dagli intervenuti – viene poi immesso sul mercato a prezzi stracciati con grave pregiudizio per il mantenimento delle cementerei a Ragusa e nell’Isola. Di fronte alla grave crisi economica internazionale un fatto di questo genere – hanno proseguito – altera un equilibrio economico e sociale con gravi ripercussioni sull’aspetto socio economico e territoriale”.


Sono state fornite garanzie sulla presenza stabile di Colacem a Pozzallo e Venturi ha auspicato che “vengano accelerate al massimo le procedure per l’attivazione del piano casa e per la realizzazione delle grandi infrastrutture viarie che contribuirebbero ad aumentare la produzione”.


“Sono disponibile – ha inoltre garantito Venturi – ad accogliere le richieste che mi sono state sottoposte. In particolare mi attiverò affinché venga istituito un tavolo tecnico assieme agli assessorati Sanità e Territorio ed Ambiente per valutare e verificare se eventuali nuovi insediamenti rispettino tutte le norme in materia di ambiente, di tutela della salute, di qualità del prodotto anche e soprattutto in considerazione della sicurezza dal punto di vista della staticità delle strutture in cui verrà utilizzato”.






ITALCEMENTI: CRISI ECONOMICA E CONSEGUENZE OCCUPAZIONALI NEL SETTORE DEL CEMENTO

http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/06/muccillial-fianco-dello-stabilimento.html

Inserimento di un nuovo sostegno a 70 kV per garantire l'alimentazione allo stabilimento della Italcementi di Isola delle Femmine (PA)
http://gurs.pa.cnr.it/gurs/Indicep1.htm

1 commento:

giovanni ha detto...

Ciao...molto carino il blog