L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























venerdì 9 ottobre 2009

Sequestrate slot machine, erano dei LO PICCOLO


GUARDIA FINANZA SEQUESTRA SLOT MACHINE 9 OTTOBRE 2009
Caricato da isolapulita. - I nuovi video di oggi.




Sequestrate slot machine, erano dei Lo Piccolo


Perquisizioni da parte della Guardia di Finanza in esercizi commerciali di Isola delle Femmine, Capaci, Carini, Cinisi e Terrasini. Sequestrate 17 slot-machine, che secondo le Fiamme Gialle sarebbero intestate a prestanome dei boss palermitani Salvatore e Sandro Lo Piccolo
I finanzieri del nucleo speciale di polizia valutaria e del gruppo di Palermo hanno effettuato una serie di perquisizioni in esercizi commerciali di Isola delle Femmine, Capaci, Carini, Cinisi e Terrasini e hanno sequestrato 17 slot-machines. Le "macchinette", che fruttano 100mila euro l'anno, secondo le Fiamme Gialle sarebbero intestate a prestanome dei boss palermitani Salvatore e Sandro Lo Piccolo.

L'indagine, coordinata dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia e dai pm della Dda Francesco Del Bene e Annamaria Picozzi, nascono dall'analisi di alcuni "pizzini" trovati nel covo dei due capimafia il giorno della loro cattura. Partendo dalle indicazioni contenute nei biglietti, gli inquirenti sono riusciti a individuare le imprese presso le quali il clan aveva dislocato le slot.

I Lo Piccolo, attraverso la fittizia intestazione delle macchinette, speravano di intascarne i guadagni. Le indagini hanno, inoltre, permesso di individuare, oltre ai beni sottoposti a sequestro, i presunti prestanome.

(09 ottobre 2009)

http://palermo.repubblica.it/dettaglio/sequestrate-slot-machine-erano-dei-lo-piccolo/1743869


I "pizzini" non sono tutti uguali. Dalla scrittura le differenze tra buoni e cattivi

La scheda / I pizzini non sono tutti uguali

Mafia, Marcegaglia: legalità impegno delle imprese siciliane

La nave della legalità con Napolitano a Palermo

Rostagno fu ucciso dalla mafia, Virga il mandante

Mafia, 80 arresti in maxi-operazione fra Italia e Stati Uniti

Mafia, nuovi arresti. Pentito un boss di Lo Piccolo

"Dai nostri archivi"


Black-out sui conti dei mafiosi

Mafia, trovate in Usa 3 società per riciclare soldi sporchi

Dialoghi a distanza con "pizzini" tra i due big di Cosa nostra

Amato: «Arrestiamo i boss, non pensiamo ai lavavetri»

Mafia, catturati nel Palermitano i boss Lo Piccolo, eredi di Provenzano


"Dai nostri archivi"


Le fatture che inchiodano Matteo Messina Denaro e il suo cassiere

I lavori all'aeroporto di Punta Raisi nel mirino di Matteo Messina Denaro

Mafia, nuovi arresti. Pentito un boss di Lo Piccolo

Mafia: due sale bingo nel mirino degli inquirenti

Arrestato il superlatitante Bernardo Provenzano


"Dai nostri archivi"


Mafia, 80 arresti in maxi-operazione fra Italia e Stati Uniti

Dai vescovi il no a mafia e 'ndrangheta

Un pentito, la villa e poi il blitz

Mafia, catturati nel Palermitano i boss Lo Piccolo, eredi di Provenzano

Pentito clan Sarno,appoggiammo Dc


Si indaga su trattativa stato-mafia


Mafia: pm interrogheranno Martelli


Altre notizie correlate: Crimine organizzato

2 commenti:

bella scoperta interessante ha detto...

la macchinette prima erano di liggio e ora di lo piccolo.. abbiamo scoperto la carta vetrata?
lo sapeva cani e gatti

L'ardua sentenza...a quando .. forse mai ha detto...

SIGG,RI DEL BLOB 1 SOLO
QUANDO SI SENTE ISOLA SI SCRICVE PER INFAGARE QUETSO BORGO MARINARO
VOLETE DIRE CHI SONO I LOCALI DI ISOLA DOVE SONO STATE TROVALE LE MACCHINETTE DEI LO PICOOLO
RENDETE CONTO A ISOLA DI FATTI SE VERI O NON VERI
A VOI SEMPRE UNO L'ARDU A SENTENZA