L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























mercoledì 20 gennaio 2010

GRAN BAR RICORSO AL TAR CONTRO L'ORDINANZA DI DEMOLIZIONE DELLA VERANDA DI PIANO LEVANTE


N. 00014/2010 REG.ORD.SOSP.
N. 02285/2009 REG.RIC.           





00014/2010 reg ord sosp
02285/2009 reg ric

REPUBBLICA ITALIANA
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia
(Sezione Seconda)
ha pronunciato la presente
ORDINANZA
Sul ricorso numero di registro generale 2285 del 2009, proposto da:
Giuseppe Bruno, rappresentato e difeso dall'avv. Girolamo Rubino, con domicilio eletto presso il suo studio in Palermo, via G. Oberdan, 5; 
contro
Comune di Isola delle Femmine, in persona del Sindaco pro tempore; 
per l'annullamento
previa sospensione dell'efficacia,
dell'ordinanza n. 60 del 21/10/09 con la quale il Comune di Isola delle Femmine ha ingiunto al ricorrente la rimessa in pristino dello stato dei luoghi a propria cura e spese di quanto realizzato in assenza di concessione e autorizzazione, entro il termine perentorio di novanta giorni dalla notifica del provvedimento.

Visto il ricorso con i relativi allegati;
Visti tutti gli atti della causa;
Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;
Visti gli artt. 19 e 21, u.c., della legge 6 dicembre 1971, n. 1034;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 11 gennaio 2010 il Referendario dott.ssa Francesca Aprile e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Rilevato che, anche alla luce dei principi di diritto da ultimo statuiti dal Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Siciliana nella decisione n° 923 del 15 ottobre 2009, il ricorso non appare assistito da sufficiente fumus in ordine al probabile esito;
ritenuto che, per tale ragione, non può essere accolta l’istanza di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato con il ricorso in epigrafe;
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia, Palermo, Sezione seconda, respinge l’istanza di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato con il ricorso in epigrafe;
La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Palermo nella camera di consiglio del giorno 11 gennaio 2010 con l'intervento dei Magistrati:
Nicolo' Monteleone, Presidente
Roberto Valenti, Primo Referendario
Francesca Aprile, Referendario, Estensore




L'ESTENSOREIL PRESIDENTE
DEPOSITATA IN SEGRETERIA
Il 11/01/2010
IL SEGRETARIO



2004 autorizzazione al montaggio di una struttura precaria
2008 la polizia municipale  concessione occupazione suolo pubblico (per i rimanenti mesi dell’anno 2008)  per collocazione tavolini e sedie per il Bar Pasticceria.
2009 mese di febbraio il Sindaco rilascia autorizzazione – a condizione che il Bruno ottenga i pareri che la legge richiede -  per la chiusura della struttura precaria con vetri.
NELL’AGOSTO DEL 2009 IL COMITATO DELLA LEGALITA’ SEGNALA L’ABUSO EDILIZIO ALLA STAZIONE DEI CARABINIERI  OLTRE CHE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA.
NEL SETTEMBRE DEL 2009 NEL VERBALE DI  SOPRALLUOGO DEI CARABINIERI E DEL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO SI  VERBALIZZA CHE LE DUE STRUTTURE SONO SA CONSIDERARSI ABUSIVE IN QUANTO INSISTONO SU AREA SOGGETTA A VINCOLO AMBIENTALE E PAESAGGISTICO, DA CIO’ IL PROVVEDIMENTO ORDINANZA SINDACALE 

2004 autorizzazione al montaggio di una struttura precaria
2008 la polizia municipale  concessione occupazione suolo pubblico (per i rimanenti mesi dell’anno 2008)  per collocazione tavolini e sedie per il Bar Pasticceria.
2009 mese di febbraio il Sindaco rilascia autorizzazione – a condizione che il Bruno ottenga i pareri che la legge richiede -  per la chiusura della struttura precaria con vetri.
NELL’AGOSTO DEL 2009 IL COMITATO DELLA LEGALITA’ SEGNALA L’ABUSO EDILIZIO ALLA STAZIONE DEI CARABINIERI  OLTRE CHE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA.
NEL SETTEMBRE DEL 2009 NEL VERBALE DI  SOPRALLUOGO DEI CARABINIERI E DEL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO SI  VERBALIZZA CHE LE DUE STRUTTURE SONO SA CONSIDERARSI ABUSIVE IN QUANTO INSISTONO SU AREA SOGGETTA A VINCOLO AMBIENTALE E PAESAGGISTICO, DA CIO’ IL PROVVEDIMENTO ORDINANZA SINDACALE 
2004 autorizzazione al montaggio di una struttura precaria
2008 la polizia municipale  concessione occupazione suolo pubblico (per i rimanenti mesi dell’anno 2008)  per collocazione tavolini e sedie per il Bar Pasticceria.
2009 mese di febbraio il Sindaco rilascia autorizzazione – a condizione che il Bruno ottenga i pareri che la legge richiede -  per la chiusura della struttura precaria con vetri.
NELL’AGOSTO DEL 2009 IL COMITATO DELLA LEGALITA’ SEGNALA L’ABUSO EDILIZIO ALLA STAZIONE DEI CARABINIERI  OLTRE CHE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA.
NEL SETTEMBRE DEL 2009 NEL VERBALE DI  SOPRALLUOGO DEI CARABINIERI E DEL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO SI  VERBALIZZA CHE LE DUE STRUTTURE SONO SA CONSIDERARSI ABUSIVE IN QUANTO INSISTONO SU AREA SOGGETTA A VINCOLO AMBIENTALE E PAESAGGISTICO, DA CIO’ IL PROVVEDIMENTO ORDINANZA SINDACALE 

2004 autorizzazione al montaggio di una struttura precaria
2008 la polizia municipale  concessione occupazione suolo pubblico (per i rimanenti mesi dell’anno 2008)  per collocazione tavolini e sedie per il Bar Pasticceria.
2009 mese di febbraio il Sindaco rilascia autorizzazione – a condizione che il Bruno ottenga i pareri che la legge richiede -  per la chiusura della struttura precaria con vetri.
NELL’AGOSTO DEL 2009 IL COMITATO DELLA LEGALITA’ SEGNALA L’ABUSO EDILIZIO ALLA STAZIONE DEI CARABINIERI  OLTRE CHE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA.
NEL SETTEMBRE DEL 2009 NEL VERBALE DI  SOPRALLUOGO DEI CARABINIERI E DEL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO SI  VERBALIZZA CHE LE DUE STRUTTURE SONO SA CONSIDERARSI ABUSIVE IN QUANTO INSISTONO SU AREA SOGGETTA A VINCOLO AMBIENTALE E PAESAGGISTICO, DA CIO’ IL PROVVEDIMENTO ORDINANZA SINDACALE 


AL 7° ABUSO EDILIZIO PERPETRATO AI DANNI DELLA COMUNITA' RIGUARDA IL BAR DEL
COGNATO DELL'ASSESSORE DR. CUTINO MARCELLO NONCHE' NIPOTE DEL PIETRO BRUNO
COINVOLTO NELL'OPERAZIONE SAN LORENZO  









ORDINANZA DELL'UTC - Ripristino dello stato dei luoghi a carico di BRUNO GIUSEPPE.

Atto numero 60 
del 21-10-2009

Tipo di Atto: ORDINANZE
Allegato: Ordinanza n.60.pdf (55 kb) File con estensione pdf


COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
SANATORIA EDILIZIA – ABUSIVISMO - CONTROLLO DEL TERRITORIO
* * * * *
ORDINANZA N°60 del Registro
Ordinanze
DEL 21 Ottobre 2009

PROVINCIA DI PALERMO

OGGETTO:   ORDINANZA DI RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI a carico di: Bruno Giuseppe, nato a Palermo il 11/08/76 e residente a Isola delle Femmine (PA) in via Roma n°114.

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE

Visto il verbale di sopralluogo protocollo n°15548 del 09/10/09, redatto da questo U.T.C. congiuntamente alla Polizia Municipale e alla locale stazione dei Carabinieri, a carico di Bruno Giuseppe, nato a Palermo il 11/08/76 e residente a Isola Delle Femmine (PA) in via Roma n°114, nella qualità gestore del Bar-Pasticceria -Gelateria denominato “Gran Caffè” sito in Isola delle Femmine, Piano Levante ai civici n°6 e n°7;
Visti gli elaborati tecnici allegati all’Autorizzazione Edilizia protocollo n°7178 del 09/06/04;
Vista l’Autorizzazione per l’occupazione suolo pubblico protocollo n°5330/CC del 17/02/08;
Visti gli elaborati tecnici allegati all’Autorizzazione protocollo n°2967 del 09/06/04;
Rilevato che gli abusi consistono in:
·        realizzazione di un manufatto composto da una tettoia in elementi prefabbricati auto-portanti e chiusura della stessa in alluminio e vetri nell’area antistante il Bar denominato “Gran Caffè” ;
·        realizzazione di una struttura in legno auto-portante nel quale la copertura è composta da una tenda scorrevole plastificata e le chiusure delle pareti laterali in elementi modulari in policarbonato trasparenti; rilevato che le opere risultano realizzate in:
·        area sottoposta a vicolo paesaggistico di cui alla Legge del 29/06/39 n°1497 e successive modifiche e integrazioni;
·        area sottoposta a vincolo sismico di cui alla Legge del 02/02/74 n°64 e successive modifiche e integrazioni; rilevato che, alla luce di quanto su esposto si ravvisa la violazione della vigente legge urbanistica di cui all’articolo n°7 e n°10 della Legge 47/85;
Visto il vigente strumento urbanistico ed il regolamento edilizio;
Visto il disposto di cui agli articoli n°2 e n°3 della Legge Regionale 37/85;
Visto il disposto degli articoli n°7 e n°10 della Legge 47/85;
Vista la Legge Regionale del 16/04/03 n°4 ;
Vista la Legge 1497/39 e successive modifiche ed integrazioni;

ORDINA

A Bruno Giuseppe nato a Palermo il 11/08/76 e residente a Isola delle Femmine in via Roma n°114 LA RIMESSA IN PRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI a propria cura e spese di quanto realizzato in assenza di Concessione e Autorizzazione, entro il termine perentorio di giorni NOVANTA dalla notifica del presente provvedimento, con l’avvertenza che, in difetto, si procederà all’applicazione delle disposizioni e delle sanzioni previste dalla Legge 47/85 e Legge Regionale 37/85 e successive modifiche e integrazioni.

DISPONE

Che copia del presente provvedimento venga notificata all’interessato e comunicata alla Procura della Repubblica presso la Pretura circondariale di Palermo, al Servizio di Igiene Pubblica, all’Ufficio Distrettuale delle Imposte Dirette, all’Ufficio del Genio civile, alla Soprintendenza BB.CC.AA., al Segretario Comunale, al Comando Stazione Carabinieri di Isola delle Femmine, al Comando di Polizia Municipale, al Messo Notificatore del Comune di Isola delle Femmine. Gli Agenti di P.M. sono incaricati della vigilanza e dell’esecuzione della presente ordinanza. Il presente provvedimento può essere impugnato, ai sensi della legge 06.12.1971 n° 1034, avanti al Tribunale Amministrativo Regionale, entro SESSANTA giorni dalla data di notificazione dello stesso.
Il Responsabile del 3° Servizio
Arch. Giovanni Albert
Responsabile del III Settore UTC
Arch. Sandro D’Arpa




  • ISOLA ecologica PIANO Levante CANTIERI lavoro M.A.M. Pizzerie e........



  • M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche



*I Misteri dell'Addaura

Nessun commento: