L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























domenica 19 settembre 2010

Storia di un Ufficio Tecnico sull’orlo di una crisi di nervi

*Il Cimitero di Isola delle Femmine

*La storia della sparizione di Antonio e Stefano Maiorana e del Suicidio di Marco attraverso la ricostruzione di Rossella Accardo

Storia di un Ufficio Tecnico sull’orlo di una crisi di nervi

IMMAGINIAMO che il “Sindaco”, appena rientrato dalle vacanze in Cina, richieda al Presidente del Consiglio di convocare una seduta del Consiglio Comunale con all’ordine del giorno una serie di varianti riguardanti sia al   Piano Regolatore Generale approvato il 14 maggio 1977 sia una  proposta di variante al Piano Regolatore Generale adottato dal Consiglio Comunale con delibera 33 nell’anno 2007.
Isola delle Femmine unico paese in italia ad avere DUE PIANI REGOLATORI!

VERIFICATO, che il giorno 16 settembre alle ore 19 non si raggiunge il numero legale per l’apertura della seduta  consiliare  a causa dell’assenza di PARECCHI consiglieri della maggioranza che sostiene il “Sindaco” Professore Gaspare Portobello  e che ha eletto Presidente del Consiglio Comunale Rag. Alessandro Giucastro;

VERIFICATO, così  come da regolamento, alle 20 del giorno 19 settembre il ripetersi della  stessa situazione: assenti   PARECCHI consiglieri  eletti nella lista “Progetto Isola” “Sindaco” Professore Gaspare Portobello ;

VERIFICATO, che il giorno 20 del mese di settembre alle ore 19 alla sala consiliare di Via Palermo, si continua nell’assenza di PARECCHI consiglieri comunali in particolare della maggioranza che sostiene:
il “Sindaco” Professore Gaspare Portobello
il Presidente del Consiglio Comunale Rag Giucastro Alessandro
il Vice Presidente del Consiglio geom. DIONISI Vincenzo

IPOTIZZIAMO che l’assenza numericamente rilevante dei consiglieri di MAGGIORANZA sia un inequivocabile segnale di  sfaldamento della maggioranza, di SFIDUCIA al “Sindaco” di SFIDUCIA al Vice  Presidente del Consiglio oltre che una dichiarazione di SFIDUCIA al Presidente del Consiglio.


Sindaco”  Professor Portobello Gaspare con la Sua dichiarazione ancora una volta dimostra di non cogliere il vero messaggio che i SUOI Consiglieri le hanno inviato con la loro assenza.
Dicono “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire“: è proprio vero. Ancora una volta, si antepone agli interessi generali e al bene comune, il proprio tornaconto elettorale, i proprio affari di bottega, la polemica sterile e strumentale. Peccato che, non ci si accorga che la bottega oramai è sempre più vuota, i clienti sempre più delusi, il prodotto sempre più scadente.

Punti all’ordine del giorno  del C.C.

Art. 58.- Classificazione dei locali
Art. 61.- Soffitti inclinati e soppalchi
Art. 85.- Spazi scoperti interni agli edifici e uso dei distacchi tra fabbricati

Pino Ciampolillo
Coordinatore Comitato Cittadino
Isola Pulita

 Dopo aver falsato il risultato delle Amministrative 2009 – rilasciando generosamente concessioni ed autorizzazioni edilizie. Contrarie ad ogni principio di pianificazione urbanistica del territorio -, l’U.T.C. di Isola delle Femmine è oggi travolto da una valanga di inchieste giudiziarie: dalla nota vicenda Pomiero al caso Elauto, dalle indagini per inquinamento ambientale agli affari legati agli alloggi della FIN. IM.

La rilevanza penale dei fatti sarà determinata dalla Procura della repubblica, il decadimento morale delle istituzioni e della burocrazia vanno invece stigmatizzati dalla società civile.
In questo quadro di preoccupazione e di incertezza, la realtà è riuscita a superare la fantasia!

Il 23 agosto 2010, l’Arch. Valguarnera – Responsabile del III Settore f.f. del Comune di Isola delle Femmine – ha proceduto all’annullamento della concessione edilizia n. 11 del 2008 e al diniego dell’autorizzazione edilizia per la realizzazione di un’attività di autolavaggio, presso Passaggio del Coniglio, n. 6.


A distanza di 2 anni dal rilascio della c.c. in sanatoria il nostro Comune si è infatti accorto che il reale proprietario dell’immobile è diverso da chi si è interfacciato con gli uffici e – soprattutto – che il bene in questione è oggetto di sequestro preventivo, a far data dal 26 ottobre 2009!


Peccato, però, che i cittadini coinvolti nella vicenda siano parenti dell’Arch. D’Arpa, capo dell’Ufficio Tecnico!


La vicenda presenta molteplici punti oscuri e apre scenari preoccupanti, non solo dal punto di vita della trasparenza amministrativa, ma anche in rapporto al denunciato intervento di Cosa Nostra alle elezioni del 29 giugno 2009 e al sempre più grave sospetto di infiltrazioni mafiose nel Comune di Isola delle Femmine.


Per queste ragioni, i fatti de quibus sono oggetto di dettagliata relazione, trasmessa alle Autorità competenti.


Pochi giorni fa – per correttezza, scrupolo istituzionale – il gruppo consiliare “Rinascita Isolana” ha presentato un’interrogazione al sindaco , in ordine a tale problematica, al fine di accertare:


-Perché, dinanzi alle ripetute osservazioni del gruppo di opposizione, egli non si è attivato per verificare la fondatezza della notizia del sequestro di beni, disposto nei confronti di parenti di D’Arpa Sandro, che lo stesso Portobello ha designato quale capo dell’U.T.C.?


-Perché solo il 13.05.2010 ha proceduto alle visure sugli immobili di passaggio del Coniglio , 6?


-Dal 13 maggio ad oggi, quali controlli sono stati attivati dalla Polizia Municipale sugli immobili e sulle attività commerciali in questione?


-Perché le visure del 13 maggio 2010 sono state richieste dal consigliere comunale Dionisi Vincenzo?


-Con quale provvedimento gli è stato conferito tale incarico?


-Essendo egli un geometra che segue diverse pratiche edilizie in Isola delle Femmine, perché avrebbe dovuto apprendere dati così delicati riguardo ai parenti dell’Arch D’Arpa?


-Perché gli esiti dei predetti accertamenti non sono stati in nessun modo comunicati al Consiglio Comunale?


Ad ogni modo, più che attendere le risposte del Sindaco, gli isolani auspicano si giunga – quanto prima – al redde rationem e, dinanzi a simili vicende, non si stupiscono più.


Rabbrividiscono.




Movimento Politico
“Rinascita Isolana”




*D'Arpa Ordinanza n 59 Abusivismo Edilizio

*Ordinanza 67/R.O. 4.12.05 di Sospensione dei lavori D’Arpa Sandro

*D’Arpa Sandro


  


1 commento:

blog scandalistico ha detto...

per cose piu gravi l'emiliano
l'ha fatta franca
se non ci crede si faccia raccontare cosa ha fatto l'amico avv..... in extremis per togliergli le manette dai polsi

servo dei servi altro non e questo blog scandalistico