L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























mercoledì 6 ottobre 2010

Ricatti, vendette, il mistero ora l'indagine punta sui soci

Ricatti, vendette, il mistero ora l'indagine punta sui soci


LA PROCURA torna a cercare la verità sulla scomparsa di Antonio e Stefano Maiorana all'interno del loro cantiere di Isola delle Femmine. L'appunto scritto su un albo di Topolino dal secondogenito dell'imprenditore, poco prima di suicidarsi (nel gennaio 2009), sembra indicare una pista ben precisa: «Paolo era il suo peggior nemicoe doveva pagarla, bastava trovare il suo punto debole.
Dario complice e ricattabile - questo scriveva Marco Maiorana - ricattare Paolo e Dario per avere il 50 per cento delle quote Calliope diventò il suo pensiero fisso». La frase, scritta in stampatello, è sul bordo superiore del fumetto e prosegue per più pagine: «Non ho mai creduto che mio fratello e mio padre si siano allontanati per scelta. Ho pensato subito che fosse successo il peggio e con Karina abbiamo distrutto la memoria del pc dove si conserva il materiale con cui si tenevano Dario e Paolo ricattabili. Abbiamo temuto per le nostre vite...».
Come anticipato ieri da Repubblica, l'appunto è stato ritrovato a maggio dalla madre del giovane, e nelle scorse settimane i pm Gaetano Paci e Francesco Del Bene hanno iscritto nel registro degli indagati la compagna dell'imprenditore scomparso, la giovane argentina Karina Andrè.
È accusata di favoreggiamento per aver intralciato le indagini, ma non è ancora chiaro perché l'avrebbe fatto.
Paolo e Dario potrebbero essere Francesco Paolo Alamia e Dario Lopez, soci di fatto di Antonio Maiorana, che ufficialmente era solo un consulente della Calliope e della Edilia, le società che stavano realizzando i cinquanta appartamenti nel cantiere di Isola.
Dieci giorni prima della scomparsa, la famiglia Bandiera (proprietaria del terreno) e la famiglia Alamia firmano la cessione delle quote di Calliope alla compagna di Maiorana e a Dario Lopez, genero di Salvatore Bandiera. Cinquanta per cento per ognuno.
Contemporaneamente, la quota di Edilia degli Alamia viene ceduta a Lopez (già titolare di un cinquanta per cento) e il giorno dopo trasferita a Karina Andrè. All'inizio dell'indagine i magistrati e i carabinieri del nucleo investigativo erano subito rimasti incuriositi da questi passaggi.
Karina Andrè ha raccontato che in quei giorni Maiorana era preoccupato. Disse ai figli di «andare in un luogo sicuro» e di tornare «solo quando vi darò io rassicurazioni». Karina non ha aggiunto altro, soprattutto sulle preoccupazioni del compagno.
Dario Lopez ha ammesso di aver avuto un diverbio con Maiorana «sia verbale che fisico», ma il 1° agosto, nello studio di un notaio, e non per il passaggio societario, bensì «a causa della stipula di alcuni rogiti in mia assenza», questo è specificato a verbale.
Così, nei mesi scorsi, dopo ulteriori verifiche e accertamenti, la pista interna al cantiere era stata accantonata e il fascicolo era rimasto «contro ignoti». Un solo spunto era emerso, ma in tutt'altra direzione, e aveva portato all'iscrizione di Francesco Paolo Alamia per concorso esterno in associazione mafiosa: l'imprenditore è accusato dal pentito Gaspare Pulizzi, ex fedelissimo dei Lo Piccolo, di aver cercato il sostegno di Cosa nostra per mediare su una controversia che riguardava proprio alcuni lavori nel cantiere di Isola. «Alamia era insoddisfatto delle opere eseguite da Zizo e pretendeva una riduzione del prezzo - spiega Pulizzi - furono fatte delle riunioni nel deposito di Carini di Cacocciola: oltre ad Alamia c'erano Zizo, Calogero Mannino di Torretta, Angelo Pipitone e suo figlio. Tutti - precisa il pentito - erano coscienti del mio ruolo, di quello di Mannino e di Pipitone, esponenti mafiosi che dovevano mediare». Non sappiamo come sia andata a finire. 

Di sicuro, quel giorno Antonio Maiorana non c'era.

E Pulizzi non l'ha mai visto.

Adesso, con l'appunto di Marco, i contrasti all'interno della Calliope tornano di attualità. Ma il mistero sulla fine dei Maiorana è ancora fitto. Sono fuggiti o sono stati uccisi? L'inchiesta ha una sola certezza: «Gli elementi sinora acquisiti - scrivono i pm Paci e Del Bene agli atti dell'indagine - non hanno permesso di documentare la permanenza in vita dei Maiorana». In tre anni non è emersa una sola traccia: gli avvistamenti fatti in Spagna da due turisti si sono rivelati un'altra via senza uscita.
SALVO PALAZZOLO

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2010/08/26/ricatti-vendette-il-mistero-ora-indagine-punta.html?ref=search



Due ispettori dell'assessorato Territorio Ambiente Regione Sicilia, in mattinata hanno fatto VISITA all'Ufficio Tecnico Comunale di Isola delle Femmine



*Rifiuti, la Regione taglia fondi a 159 sindaci

*I Guai giudiziari di Emma Mercegaglia

*L’altro stipendio di Maroni

*Caso Belpietro. «L’agguato, gli spari, la fuga

*Convocazione Consiglio Comunale 7 ottobre Interrogazioni e Riequilibri Bilanci

*Interrogazione al Sindaco DIONISI geom Vincenzo: Conflitto di Interessi Privacy e U.T.C.

*Interrogazione al Sindaco Autolavaggio CAR WASH D.M.

*ORDINANZA DELL'UTC: Ripristino dello stato dei luoghi a carico di: Lo Bello Silvana e Rallo Alessandro

*Sindaco-Pescatore, dimmi dimmi mio Signor, dimmi che tornerà

*Rifiuti:occhio alla spazzatura, parte differenziata doc

*Comunicato ENAV su Installazione Antenna a Isola delle Femmine

*ISOLA DELLE FEMMINE: Non ci resta che piangere

*ANTENNA RADAR DICHIARAZIONE DEL GRUPPO “RINASCITA ISOLANA”

*IL Comitato NO radar a Isola delle Femmine chiede la convocazione URGENTE del CC

*EX Caserma NATO di Isola delle Femmine in vendita?

*EX Caserma NATO il COMUNE che fà?

*Isola delle Femmine Radr meteo o acquario marino?   

*ISOLA DELLE FEMMINE TRA STORIA E TRADIZIONE

*Federalismo fiscale

*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo  

*SERIT SICILIA S.P.A. profili di illegittimità nella riscossione dei tributi

*COMUNI FISCO PARTECIPAZIONE ACCERTAMENTI RISORSE ECONOMICHE

*Con due cuori dentro È nata la bimba della donna in coma

*“In questa terra c’è bisogno di coraggio”  Manifestazione Reggio Calabria 25 sett. 2010

*BENVENUTI IN PARADISO 24 SETTEMBRE 2010 "La passeggiata"

*NO ALL'ANTENNA KILLER A ISOLA DELLE FEMMINE Sicurezza Prevenzione Precauzione

*NO ALL'ANTENNA A ISOLA Incidente Aereo all'aeroporto Falcone/Borsellino

*Onorevole Signor Presidente della Repubblica

*Condannato per diffamazione il dirigente regionale Salvatore Anzà

*La patacca dei Caraibi: ora chi risponde?

*BENVENUTI IN PARADISO oggi domani ieri e……

*Formato il quarto governo LOMBARDO in Sicilia

*SENTENZA Malibu Beach s.n.c. nel RICORSO al TAR contro il Comune di Isola delle Femmine

*Aiello Rubino Romeo Via Falcone Via Sciascia Viale Italia Via Kennedy Via Sciascia Via Libertà

*Il Cimitero di Isola delle Femmine

1 commento:

Anonimo ha detto...

GARANTE DLEL'INFORAZIONE DE KaISEr PERCHE HA FATTO SCOMPARIRE TUTTI COMMENTI ?
non è la prima volte che fa il garante dell'infomazione di comodo