L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























sabato 12 marzo 2011

Distretti Turistici Siciliani

D.A. n°___14___/Gab del 03.03.2011

REPUBBLICA ITALIANA

REGIONE SICILIANA

ASSESSORATO REGIONALE DEL TURISMO,

DELLO SPORT E DELLO SPETTACOLO

L’ASSESSORE
VISTO lo Statuto della Regione Siciliana

VISTA la l.r. 15 settembre 2005 n. 10 “Norme per lo sviluppo turistico della  Sicilia e norme finanziarie urgenti” che individua nel metodo della  programmazione lo strumento cardine dell’ azione politica in tema di  turismo;

VISTO il Programma Operativo FESR Sicilia 2007 – 2013 adottato con  decisione della Commissione Europea C (2007)4249 del 7 settembre 2007;

VISTO l’ Asse 3 del PO FES 2007-2013 Valorizzazione identità culturali e  delle risorse paesaggistico – ambientali per l’ attrattività turistica e lo  sviluppo;

VISTO l’ obiettivo specifico 3.3 Rafforzare la competitività del sistema  turistico siciliano attraverso l’ ampliamento e la riqualificazione e la  diversificazione dell’ offerta turistica ed il potenziamento di investimenti  produttivi delle filiere turistiche;

VISTE le linee guida per l’ attuazione del PO FESR 2007 -2013, adottate con  deliberazione di Giunta regionale n. 266 del 29 settembre 2008 e s.m.i.;

VISTO il documento “Requisiti di Ammissibilità e criteri di selezione”  adottato con deliberazione di Giunta n. 188 del 22 maggio 2009 e s.m.i.;

VISTO il decreto assessoriale n. 38 del 28.8.2010 con il quale è stato  approvato il Piano Settoriale per l’ attivazione delle Linee di Intervento del  PO FESR;

VISTO il D.A. n. 44 del 12.11.2010 con il quale è stato revocato il succitato  Decreto Assessoriale n. 38 del 28.8.2010;

VISTO il D.A. n. 4 del 7.2.2011 con il quale sono stati riconosciuti “località a  vocazione turistica” i Comuni in esso indicati e dettati i requisiti per l’  inserimento nel Piano Settoriale per l’ attivazione delle Linee di Intervento  del PO FESR;

VISTO il D.A. n. 10 del 16.2.2011 che sostituisce il D.A. n. 4 del 7.2.2011, che  contiene l’ avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse  mirate all’ inserimento dei Comuni nel “Piano settoriale per l’ attivazione  delle linee di intervento del PO FESR”,

RILEVATO che al 5° punto del citato avviso prevede che i Comuni  presentino le manifestazioni di interesse entro il termine di 90 giorni dalla  pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana;

RITENUTO che i Comuni non ancora inclusi nell’istituendo elenco  potrebbero subire pregiudizio a causa del suddetto termine,a seguito di bandi  che potrebbero essere pubblicati dai dipartimenti regionali;

RITENUTO, altresì, congruo il termine di giorni 30 (trenta) dalla  pubblicazione del presente decreto sulla Gazzetta Ufficiale della Regione  Siciliana, per la presentazione delle manifestazioni di interesse da parte dei  Comuni;

D E C R E T A

ART. 1 – Per i motivi in premessa indicati, per l’ inserimento nel “Piano  settoriale per l’ attivazione delle linee di intervento del PO FESR” di cui al  punto 5 dell’ avviso pubblico allegato al D.A. n. 10/2011, il termine per la  presentazione delle manifestazioni di interesse da parte dei Comuni è di  giorni 30 (trenta) dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Regione  Siciliana del presente decreto;

ART. 2 – Il presente decreto sarà pubblicato per estratto sulla Gazzetta  Ufficiale della Regione Siciliana, e sul sito internet di questo Assessorato  Regionale al Turismo Sport e Spettacolo.

Palermo, lì 03.03.2011

L’ASSESSORE

prof. Daniele Tranchida

 

D.A. n.14 del 03.03.2011 (Dimensione documento: 79540 bytes)

 

http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaNuovaStrutturaRegionale/PIR_TurismoSportSpettacolo/PIR_Turismo/PIR_Provvedimenti/Piano%20integrativo%20L.R.18%20art.4stagione%20sportiva%202009.201.pdf

 

Riconoscimento delle 'località a vocazione turistica'.
D.A. n.10 del 16.02.2011 - Il presente provvedimento sostituisce il D.A. n.4 del 07.02.2011..
D.A. n.14 del 03.03.2011 di modifica del termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse da parte dei Comuni.
Data di inserimento: D.A. n.10 il 24.02.2011 - D.A. n.14 il 10.03.2011

D.A. n.10 del 16.02.2011 (Dimensione documento: 1997305 bytes)

D.A. n.14 del 03.03.2011 (Dimensione documento: 79540 bytes)

 

 

 

D.A. n. 38/Gab. del 28 agosto 2010

Repubblica Italiana

REGIONE SICILIANA

ASSESSORATO AL TURISMO, ALLO SPORT E ALLO SPETTACOLO

L’ASSESSORE

Visto lo Statuto della Regione Siciliana;

Vista la L.R. 15 settembre 2005 n° 10 ”Norme per lo sviluppo turistico della Sicilia e norme finanziarie  urgenti” che individua nel metodo della programmazione lo strumento cardine dell’azione politica in  tema di turismo;

Visto il Programma Operativo FESR Sicilia 2007-2013, adottato con decisione della Commissione  Europea C(2007) 4249 del 7 settembre 2007;

Visto l’Asse 3 del PO FESR 2007/2013 Valorizzazione delle identità culturali e delle risorse  paesaggistico-ambientali per l’attrattività turistica e lo sviluppo;

Visto l’Obiettivo Specifico 3.3. Rafforzare la competitività del sistema turistico siciliano attraverso  l’ampliamento, la riqualificazione e la diversificazione dell’offerta turistica ed il potenziamento di  investimenti produttivi delle filiere turistiche;

Viste le Linee guida per l’attuazione del P.O. FESR 2007 – 2013, adottate con Deliberazione di Giunta  regionale n°266 del 29 ottobre 2008 e s.m.i.;

Visto il Documento “Requisiti di Ammissibilità e Criteri di Selezione” adottato con deliberazione di  Giunta n°188 del 22 maggio 2009 e s.m.i.;

Considerato che i predetti documenti prevedono una preventiva e vincolante pianificazione ed  individuazione dei territori che hanno acquisito un riconosciuto “livello di turisticità”;

Vista la nota del servizio 2 prot. 531 del 26/11/2009 relativa alla necessità della redazione di un Piano  Settoriale per l’attivazione delle Linee di Intervento del PO FESR;

Ritenuto, pertanto di dover procedere all’approvazione di un Piano Settoriale che costituisce  strumento di programmazione per l’individuazione delle località a vocazione turistica riferibile a tutte  le linee di intervento del PO FESR di competenza dell’Assessorato al Turismo;

D E C R E T A

E’ approvato l’allegato Piano Settoriale che costituisce strumento di programmazione per  l’individuazione delle località a vocazione turistica.

Il presente decreto, unitamente all’allegato Piano, sarà pubblicato integralmente sulla Gazzetta  Ufficiale della Regione Siciliana, sul sito della Regione Siciliana http://www.euroinfosicilia.it  e sul sito

dell’Assessorato Regionale al Turismo.

Palermo, lì 28/08/2010

F.To L’ASSESSORE

(On. Antonino Strano

D.A. n. 38/Gab. del 28 agosto 2010 - Approvazione del piano settoriale per l'individuazione delle località a vocazione turistica.
Data di inserimento 24.09.2010

D.A. n. 38/Gab. del 28 agosto 2010 (Dimensione documento: 37028 bytes)

P.O FESR Sicilia 2007/2013 – Asse3 Piano Settoriale comuni a vocazione turistica

Provincia Agrigento:

Agrigento, Sciacca, Licata, Menfi, Lampedusa e Linosa, Siculiana, Porto Empedocle, Cattolica

Eraclea, Aragona.

Provincia di Caltanissetta:

Caltanissetta, Gela, Mussomeli, Mazzarino, Butera.

Provincia di Catania:

Catania, Acireale, Caltagirone, Adrano, Paternò, Bronte, Riposto, Nicolosi, Linguaglossa, Zafferana

Etnea, Castiglione di Sicilia, Randazzo, Aci Castello.

Provincia di Enna:

Enna, Piazza Armerina, Aidone.

Provincia di Messina:

Messina, Milazzo, Patti, Sant’Agata di Militello.; Capo d’Orlando, Taormina, Lipari, Giardini

Naxos, Santa Teresa Riva, Gioiosa Marea, Brolo, Santo Stefano di Camastra, Santa Marina Salina,

Leni, Malfa, Sant’Alessio Siculo, Letojanni, Forza D’Agrò, Piraino, Motta Camastra, Savoca,

Alcara li Fusi, Roccalumera, Torrenova, Tripi.

Provincia di Palermo:

Palermo, Bagheria, Monreale, Termini Imerese, Cefalù, Terrasini, Castelbuono, Balestrate, Petralia

Soprana, Ustica, Piana degli Albanesi, Collesano, Castellana Sicula, Campofelice di Roccella,

Cinisi, Capaci.

Proviuncia di Ragusa:

Ragusa, Ispica, Vittoria, Modica, Pozzallo. Santa Croce Camarina, Scicli.

Provincia Siracusa;

Siracusa, Noto, Avola, Palazzo Acreide, Sortino, Augusta, Solarino, Canicattini Bagni, .

Provincia di Trapani:

Trapani, Marsala, Mazara del Vallo, Erice, Castellamare del Golfo, Campobello di Mazara,

Calatafimi Segesta, Pantelleria, Favignana, San Vito Lo Capo, Custonaci, Salemi, Gibellina,

Castelvetrano.

http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaNuovaStrutturaRegionale/PIR_TurismoSportSpettacolo/PIR_Turismo/PIR_Provvedimenti/D.A.%20n.%2038%20del%2028%20agosto%202010%20allegato%20elenco%20comuni%20tur.pdf

 

 

D.A. n.10 del 16.02.2011 (Dimensione documento: 1997305 bytes)

 

 

http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaNuovaStrutturaRegionale/PIR_TurismoSportSpettacolo/PIR_Turismo/PIR_Provvedimenti/DA_n.10-2011.pdf

 

D.A. n.4/Gab del 16.02.2010: Criteri e modalità per il riconoscimento dei Distretti Turistici.
Data di inserimento 14.04.2010 - Ultimo aggiornamento 04.06.2010

 

 

 

  

Distretti Turistici,Isola delle Femmine,Penuto Rosso PALmuto,Pappagallo,Italcementi,Rifiuti,Elauto,Speculazione Edilizia,Giordano,Temporary,Saracen,Faraci,Sicileas,

 



Voto di scambio,Ufficio Tecnico Comunale,Mafia,Clientelismo,Speculazione Edilizia,Concorsi,Sequestro di beni,

Nessun commento: