L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























sabato 9 luglio 2011

Fininvest CONDANNATA dovrà pagare 560 milioni alla CIR di Debenedetti




Il Codacons annuncia un esposto alla Procura della Repubblica e un'azione collettiva risarcitoria relativi all'allarme sanitario per l'alga tossica, che ha interessato recentemente alcune spiagge del litorale palermitano. L'obiettivo e' tutelare la salute dei molti bagnanti colpiti dagli effetti nocivi dell'alga ed accertare eventuali responsabilita' a carico di chi, pur in presenza di segnalazioni, non si e' attivato per la messa in sicurezza dei siti balneari e l'istituzione di divieti di balneazione. I casi di intossicazione hanno riguardato diverse decine di persone che, dopo avere fatto il bagno nelle acque interessate dalla presenza dell'alga tossica nei Comuni di Isola delle Femmine, Capaci e Vergine Maria, si sono recate in ospedale con sintomi di febbre, senso di vomito e arrossamenti alla gola. "A tutela dei cittadini - afferma Francesco Tanasi, segretario nazionale del Codacons - non esitiamo a chiedere ancora una volta di fare chiarezza su quanto accaduto nella zona di Palermo, sugli annunciati divieti di balneazione, su eventuali omissioni o ritardi da parte di soggetti preposti al controllo. In particolare, non si puo' in alcun modo accettare che non si sia intervenuto tempestivamente, nonostante la presenza dell'alga fosse gia' stata indicata alla Capitaneria di porto da alcuni bagnanti della spiaggia dell'Arenella a Palermo, dove quindici persone sono finite al pronto soccorso''. Intanto, l'associazione ha gia' dato mandato agli avvocati Paolo Di Stefano e Bruno Messina di predisporre quanto necessario per avviare azioni di risarcimento a favore di quelle persone che hanno riportato danni alla salute a causa della presenza dell'alga tossica.

Nessun commento: