L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























sabato 23 aprile 2011

Realizzazione impianto eolico - Autorizzazione - Valutazione d’impatto ambientale -Tutela del paesaggio

Realizzazione impianto eolico - Autorizzazione - Valutazione d’impatto ambientale -Tutela del paesaggio


Tribunale Amministrativo Regionale Sicilia Palermo sez. I 24/2/2011 n. 337
L’autorizzazione per la costruzione e l’esercizio degli impianti eolici è rilasciata a seguito di un procedimento unico, in cui tutte le amministrazioni interessate adottano le proprie determinazioni ai fini della valutazione di impatto ambientale, in sede di conferenza di servizi. 

In altri termini, “tutte le amministrazioni interessate dal progetto di realizzazione dell’opera, ivi compresa quella deputata alla tutela del paesaggio, sono tenute a partecipare alla predetta conferenza ed ad esprimere in tale sede i pareri di cui sono investiti per legge, secondo le dinamiche collaborative e dialettiche proprie dello strumento di semplificazione procedimentale voluto dal legislatore in subiecta materia”. 
Se resa al di fuori della conferenza la valutazione d’impatto ambientale é illegittima per incompetenza assoluta alla stregua di un atto adottato da un’autorità amministrativa priva di potere in materia.


REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia
(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 1514 del 2010, proposto da M & A Rinnovabili S.r.l. (Già Moncada Costruzioni S.r.l.), in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso dall`Avv. Gaetano Caponnetto, con domicilio eletto presso lo studio dell’Avv. Daniela Salerno sito in Palermo, via Sferracavallo n. 89/A;
contro
Regione Sicilia Assessorato Territorio e Ambiente, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso dall`Avvocatura Distrettuale dello Stato, presso i cui uffici domicilia per legge in Palermo, via A. De Gasperi n. 81;
per l`accertamento e la conseguente statuizione dell’illegittimità del silenzio
serbato dall’Amministrazione sull’istanza presentata dalla Società ricorrente in data 10.11.2006 prot. n. 2306/06 a mezzo raccomandata A.R. n. 131704025753, recapitata il 16.11.2006, avente ad oggetto la richiesta di valutazione di impatto ambientale prevista dall’art. 5 del D.P.R. 12.4.1996, recepito dalla Regione Siciliana con L. 2.5.2001 n. 6 sul progetto per la realizzazione di un impianto eolico nelle Contrade Cozzo Tre Monaci, Portella della Creta e Pizzo Formaggiera nei Comuni di Cammarata, Casteltermini, San Biagio Platani e San Giovanni Gemini, tutti in territorio della Provincia di Agrigento;
Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visti gli atti di costituzione in giudizio di Regione Sicilia Assessorato Territorio e Ambiente - Dipart. Territorio e Ambiente Serv. 2 / U.O. Attività Produttive e di Reg. Sicilia Ass.To Terr. e Ambiente - Dipart. Terr. e Ambiente Serv. 2 / U.O. Attività Produttive in Pers. Dirigente;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 31 gennaio 2011 il dott. Pier Luigi Tomaiuoli e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.

FATTO
Con ricorso ritualmente notificato all’Amministrazioni resistente e depositato il 2.9.2010 la ricorrente, premesso che la Moncada Costruzioni s.r.l. aveva adito, con ricorso n. 2312/07 il T.A.R. Sicilia per l’accertamento dell’illegittimità del silenzio serbato dall’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente sulla propria istanza di cui meglio in epigrafe ed avente ad oggetto la valutazione di impatto ambientale prevista dall’art. 5 del D.P.R. 12.4.1996, recepito dalla Regione Siciliana con legge 6/2001 sul progetto per la realizzazione di un impianto eolico nelle Contrade Cozzo Tre Monaci, Portella della Creta e Pizzo Formaggiera, nei comuni di Cammarata, Casteltermini, S. Biagio Platani e S. Giovanni Gemini, in provincia di Agrigento; che, in risposta ad una nota del 29.5.2007, aveva inviato al predetto Assessorato Territorio ed Ambiente la documentazione integrativa richiesta e corrisposto le somme di istruttoria della pratica, pari ad € 30.877,44; che, in ogni caso, essa aveva richiesto con nota del 29.11.2006 all’Assessorato Regionale Industria il rilascio dell’autorizzazione unica e dell’autorizzazione all’esercizio, attraverso la conferenza di servizi di cui all’art. 12, comma 3 del D. Lg.vo 387/2003; che tale conferenza si era tenuta, ma in assenza dell’Assessorato Territorio ed Ambiente; che con decisione n. 229/08 il T.A.R. adito aveva accolto il proprio ricorso volto all’accertamento dell’illegittimità del silenzio inadempimento serbato dall’Amministrazione; che quest’ultima aveva proposto appello, deducendo violazione del contraddittorio per non essere stato recapitato l’avviso di segreteria relativo alla trattazione del ricorso in camera di consiglio, sebbene l’Avvocatura dello Stato fosse stata presente alla predetta trattazione; che il Consiglio di Giustizia Amministrativa aveva accolto l’appello e rinviato la decisione al T.A.R. Palermo; che il T.A.R. aveva nuovamente accolto il ricorso con sentenza n. 720/09 del 24.3.2009; che l’Amministrazione resistente aveva proposto appello avverso tale decisione; che con sentenza n. 953/2010 il Consiglio di Giustizia Amministrativa aveva accolto il gravame, non ritenendo decorso, alla data di proposizione del ricorso giurisdizionale, il termine previsto dalla legge per la formazione del silenzio inadempimento; che, in ogni caso, alla data attuale perdura il silenzio inadempimento della Pubblica Amministrazione; tutto quanto sopra premesso, ha concluso per l’accertamento dell’illegittimità di tale silenzio e la condanna dell’Assessorato resistente all’emanazione di un provvedimento favorevole.

Con memoria depositata il 28.1.2011 si è costituita l’Amministrazione resistente, eccependo la irricevibilità del ricorso per decorso del termine annuale previsto dalla legge; la sua inammissibilità, non potendosi configurare un silenzio giuridicamente qualificato al di fuori della conferenza di servizi prevista dalla normativa in tema di autorizzazione unica; tutto quanto sopra premesso, ha concluso per il rigetto del ricorso avversario.
All’adunanza camerale del 31.01.2011 il ricorso, su concorde richiesta dei procuratori delle parti, è stato trattenuto in decisione.

DIRITTO
Il ricorso, volto ad accertare l’illegittimità del silenzio dell’Assessorato dell’Ambiente sulla richiesta di valutazione di impatto ambientale del progetto di realizzazione dell’impianto eolico di cui in premessa, deve essere dichiarato inammissibile.

Come questo T.A.R. ha avuto, anche di recente, modo di affermare “l’autorizzazione per la costruzione e l’esercizio degli impianti eolici è rilasciata a seguito di un procedimento unico, in cui tutte le amministrazioni interessate adottano le proprie determinazioni ai fini della valutazione di impatto ambientale, in sede di conferenza di servizi” (T.A.R. Palermo, Sez. I, 20.1.2010, n. 578; T.A.R. Sicilia Palermo, sez. I 09/09/2009 n. 1478).
In altri termini, “tutte le Amministrazioni interessate dal progetto di realizzazione dell’opera, ivi compresa quella deputata alla tutela del paesaggio, sono tenute a partecipare alla predetta conferenza ed ad esprimere in tale sede i pareri di cui sono investiti per legge, secondo le dinamiche collaborative e dialettiche proprie dello strumento di semplificazione procedimentale voluto dal legislatore in subiecta materia” (T.A.R. Palermo, Sez. I, 2.2.2010, n. 1297).
Se resa al di fuori della conferenza la valutazione d’impatto ambientale é illegittima per incompetenza assoluta alla stregua di un atto adottato da un’autorità amministrativa priva di potere in materia (cfr., per l’analoga fattispecie del parere paesaggistico non reso nel contesto del procedimento di autorizzazione unica, T.A.R. Palermo, Sez. I, 2.2.2010, n. 1297; C.G.A.R.S., ordinanza 14 ottobre 2009 n. 1032; C.G.A.R.S., 11 aprile 2008, n. 295).
Alla luce delle considerazioni che precedono, deve ritenersi insussistente in capo all’Amministrazione resistente l’obbligo di concludere il procedimento iniziato dal privato al di fuori della prefata conferenza di servizi da convocarsi nel corso del procedimento autorizzatorio unico di cui all’art. 12, comma IV, D. Lg.vo 387/2003.
Il solo recente chiarimento del quadro normativo ad opera della giurisprudenza amministrativa giustifica la compensazione integrale delle spese di lite.

P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, Sezione Prima, 

definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo dichiara inammissibile.
Compensa tra le parti le spese di lite.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall`autorità amministrativa.
Così deciso in Palermo nella camera di consiglio del giorno 31 gennaio 2011 con l`intervento dei magistrati:
Filoreto D`Agostino, Presidente
Nicola Maisano, Consigliere
Pier Luigi Tomaiuoli, Referendario, Estensore




L`ESTENSORE

IL PRESIDENTE



DEPOSITATA IN SEGRETERIA
Il 24/02/2011
(Art. 55, L. 27/4/1982, n. 186)
IL SEGRETARIO

Via De Lisi 20 90042 Borgetto 05660090829 REA PA-269079
Iscritta 26.11.2007
Capitale 60.000,00
  • Cucchiara S.r.l. 05034690825  Capitale 29.000,00
  • Rubbino s.n.c. di Rubbino Antonino e Figli 0533800824 Capitale 28.000,00
  • Al.Ta. Servizi S.r.l.  03487270823 Capitale 3.000,00
Presidente Di Miceli Gioacchino
Consigliere Taormina Bernardo
Consigliere Rubbino Matteo
Dipendenti  anno 2010 n. 10
  • Trade Eco Service s.r.l.  S.S. 121 Km 240,500 P.IVA 05292400826 Bolognetta
Codice fiscale 05292400826
Numero Rea PA- 246157
Iscritta il 12.5.2004
Capitale 100.000,00
Proprietà LO FASO Gianluca
Consigliere LO FASO Salvatore
Consigliere LO FASO Alessandro
Trasferimento di proprietà da Mondini Giuseppe
alla TRADE ECO SERVICE S.r.l.
Dipendenti 20110 n. 20

martedì 19 aprile 2011

Il linguaggio della MAFIA







  • Atto numero 38  del 22-03-2011
 
Atto  numero 38  del 22-03-2011
Tipo di Atto: DELIBERA DI GIUNTA
Allegato: DELIBERA G.M. 38.11.pdf (69 kb) File con estensione pdf
 
COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
Provincia di Palermo
COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N. 38 DEL 22/03/2011
IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE
Oggetto: CONFERIMENTO INCARICO PART TIME ALL’ING. FRANCESCA USTICANO
L’anno 2011 e questo giorno 22 del mese di marzo, alle ore 13.00 nella sala delle adunanze della Sede Comunale si è riunita la Giunta Comunale convocata nelle forme di legge.
Presiede l’adunanza PORTOBELLO Prof. GASPARE, nella sua qualità di SINDACO e sono rispettivamente presenti ed assenti i Sigg.:
Presenti:
PALAZZOTTO Sig. SALVATORE Vice Sindaco
AIELLO Sig. PAOLO Assessore Anziano
PORTOBELLO Prof. GASPARE Sindaco
Assenti:
RISO Prof. NAPOLEONE Assessore
CUTINO Dott. MARCELLO Assessore
Totale Presenti: 3 Totale Assenti: 2
con l’assistenza del Segretario Comunale, SCAFIDI Dott. MANLIO
Il Presidente, constatato che gli interventi sono in numero legale, dichiara aperta la riunione ed invita i convocati a deliberare sull’oggetto sopraindicato.
Il Sindaco dà lettura della seguente proposta di deliberazione avente per oggetto:
"Conferimento incarico part time all'ingegnere Francesca Usticano".
LA GIUNTA MUNICIPALE
PREMESSO che:
l'Arch. Sandro D'arpa responsabile del settore tecnico ha richiesto di essere sollevato dall'incarico;
l'art.14 del CCNL 2004 del personale degli enti locali prevede che per soddisfare al meglio la realizzazione dei servizi istituzionali venga utilizzato personale assegnato da altri enti per periodi predeterminati e per una parte del lavoro d'obbligo mediante convenzione e previo assenso dell'ente di appartenenza per addivenire ad una riorganizzazione del settore che abbia carattere di maggiore funzionalità ed anche di innovatività rispetto all'esistente si è reputato opportuno, nelle more del conferimento di un nuovo incarico a favore di personale che presta servizio a tempo indeterminato alle dipendenze di questo Ente, di avvalersi di professionalità esterne all'Ente che abbiano maturato importanti esperienze nel campo della direzione di uffici tecnici comunali, in più realtà anche di maggiore consistenza, e che in atto prestino servizio alle dipendenze di altre amministrazioni comunali;
in tale ottica è stata individuata quale professionista in grado di assicurare l'assolvimento di detto compito l'ing. Francesca Usticano che in passato ha prestato servizio a tempo determinato presso Comune in qualità di responsabile del settore tecnico, per transitare successivamente nei ruoli organici dei Comuni di S. Flavia prima e di Castellammare dopo;
detto funzionario appositamente contattato ha espresso la propria disponibilità a prestare la propria attività a tempo parziale alle dipendenze di quest'Amministrazione per un periodo di mesi sei, previa autorizzazione dell'Amministrazione di appartenenza;
con nota n.2207 dell'8/2/2011 quest'Amministrazione ha avanzato apposita richiesta di autorizzazione all'Amministrazione Comunale di Castellammare, la quale con nota n.8879 del 15/03/2011 ha rilasciato il proprio nulla osta nei limiti di n.6 ore settimanali;
CONSIDERATO di dover di conseguenza formalizzare il conferimento all'ingegnere Francesca Usticano, Istruttrice tecnico-direttiva cat.D/3 dipendente del Comune di Castellammare in qualità di responsabile del settore urbanistica, del servizio "a scavalco" presso il Comune di Isola delle Femmine, per nr.6 ore settimanali, da articolarsi di norma in un giorno a settimana, e per il periodo di mesi sei eventualmente rinnovabili, a seguito del rilascio del nulla
osta da parte dell'Ente di provenienza, con decorrenza dal 15.04.2011;
DATO ATTO CHE:
il servizio a scavalco prestato presso il Comune di Isola delle Femmine dall'ingegnere Usticano Francesca non deve influire negativamente sull'andamento dell'Ufficio di appartenenza del Comune di Castellammare;
la normativa contrattuale prevede in particolare che:
• i lavoratori utilizzati a tempo parziale possono essere anche incaricati della responsabilità di una posizione organizzativa nell'ente di utilizzazione;
• in presenza di due incarichi diversi e distinti (presso l'ente di appartenenza e presso l'ente di utilizzazione), il valore complessivo della retribuzione di posizione in godimento può ascendere fino ad un massimo di € 16.000; per la eventuale retribuzione di risultato l'importo può variare da un minimo del 10% fino ad un massimo del 30% della retribuzione di posizione in godimento;
in tal caso il relativo importo annuale si cumula con quello eventualmente in godimento per lo stesso titolo presso l'ente di appartenenza;
al personale utilizzato a tempo parziale compete, ove ne ricorrano le condizioni e con oneri a carico dell'ente utilizzatore, il rimborso delle sole spese sostenute nei limiti indicati nei commi 2 e 4 dell'art. 41 del CCNL del 14.9.2000;
RILEVATO che:
una quota parte del trattamento fondamentale e della retribuzione di posizione in godimento da parte dell'ingegnere Usticano, così come fissato dal Comune di Castellammare, farà carico al Comune di Isola delle Femmine in proporzione alle ore d'obbligo settimanalmente prestate in favore dello stesso per l'incarico a scavalco;
all'ingegnere Usticano, in virtù della posizione organizzativa attribuita dall'ente di utilizzazione, è riconosciuto dal Comune di Isola delle Femmine un compenso a titolo di indennità di posizione pari all'importo necessario a far ascendere la retribuzione di posizione complessivamente in godimento fino al limite massimo previsto dal CCNL (€ 16.000 annui) e ciò tenuto conto del necessario riproporzionamento in base al tempo di lavoro dell'incarico a scavalco e comunque in modo da tenere indenne il Comune di Castellammare da ogni e qualsiasi onere aggiuntivo rispetto al compenso in atto erogato; la eventuale retribuzione di risultato potrà variare da un minimo del 10% fino ad un massimo del 30% della retribuzione di posizione in godimento; nel dettaglio, il tempo di lavoro in assegnazione, nel rispetto del vincolo dell'orario settimanale d'obbligo, la ripartizione degli oneri finanziari e tutti gli altri aspetti utili per regolare il corretto utilizzo del lavoratore devono essere puntualmente regolati con l'apposito disciplinare da trasmettere successivamente al Comune di appartenenza;
VISTO lo schema di convenzione all'uopo predisposto;
D E L I B E R A
1°) - di conferire all'ingegnere Usticano Francesca, dipendente del Comune di Castellammare con la qualifica di istruttore-direttivo responsabile del settore urbanistica inquadrato in categoria D3, l'incarico di espletare a tempo parziale servizio alle dipendenze di questo Comune in Part Time per un periodo di 6 ore settimanali per un periodo di mesi sei d4ecorrenti dal 15.4.2011 e sino al 15.10.2011, giusta autorizzazione rilasciata dall'Amministrazione di Castellammare di cui alla nota prot. n.8879 del 22.01.2011;
2°) - di attribuire a detto funzionario la responsabilità del settore Urbanistica, attribuendo un'indennità di posizione nella misura massima di € 16.000 di cui la parte inerente quanto già riconosciutale dal Comune di Castellammare verrà in proporzione al servizio prestato presso questo Ente rimborsata al Comune di provenienza mentre la restante verrà direttamente corrisposta da questo comune all'ingegnere Usticano;
3°) - approvare lo schema di convenzione che allegato alla presente ne costituisce parte integrante e sostanziale che regola i rapporti tra le Amministrazioni Comunali di Castellammare e di Isola delle Femmine;
4°) - Dare mandato al responsabile del settore personale di calcolare l'ammontare degli oneri derivanti dal presente incarico ed assumere di conseguenza il corrispondente impegno di spesa.
PARERI ED ATTESTAZIONE AI SENSI DEGLI ARTT.49 COMMA 1° E 151 COMMA 4° DEL D.LGS 18 AGOSTO 2000 N°267
Si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica della superiore proposta di deliberazione
IL RESPONSABILE DEL I SETTORE
F.to Nunzia Pirrone
LA GIUNTA COMUNALE
Vista la superiore proposta di deliberazione;
Con voti unanimi espressi per schede segrete
DELIBERA
1°) - di conferire all'ingegnere Usticano Francesca, dipendente del Comune di Castellammare con la qualifica di istruttore-direttivo responsabile del settore urbanistica inquadrato in categoria D3, l'incarico di espletare a tempo parziale servizio alle dipendenze di questo Comune in Part Time per un periodo di 6 ore settimanali per un periodo di mesi sei d4ecorrenti dal 15.4.2011 e sino al 15.10.2011, giusta autorizzazione rilasciata dall'Amministrazione di Castellammare di cui alla nota prot. n.8879 del 22.01.2011;
2°) - di attribuire a detto funzionario la responsabilità del settore Urbanistica, attribuendo un'indennità di posizione nella misura massima di € 16.000 di cui la parte inerente quanto già riconosciutale dal Comune di Castellammare verrà in proporzione al servizio prestato presso questo Ente rimborsata al Comune di provenienza mentre la restante verrà direttamente corrisposta da questo comune all'ingegnere Usticano;
3°) - approvare lo schema di convenzione che allegato alla presente ne costituisce parte integrante e sostanziale che regola i rapporti tra le Amministrazioni Comunali di Castellammare e di Isola delle Femmine;
4°) - Dare mandato al responsabile del settore personale di calcolare l'ammontare degli oneri derivanti dal presente incarico ed assumere di conseguenza il corrispondente impegno di spesa.
LA GIUNTA COMUNALE
Con voti unanimi espressi in forma segreta con separata votazione DICHIARA il presente
atto Immediatamente Esecutivo
  • ATTO numero 5  del 18-04-2011
Conferimento incarico di responsabile della posizione organizzativa del 3° settore "tecnico-urbanistica" all'ing. Francesca Usticano e di responsabile del 5° settore "tecnico-manutentivo" all'arch. Sandro D'Arpa.
ATTO numero 5  del 18-04-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SINDACO
Allegato: det. 05.11 sindaco.pdf (124 kb) File con estensione pdf
  • ATTO numero 5  del 18-04-2011
Conferimento incarico di responsabile della posizione organizzativa del 3° settore "tecnico-urbanistica" all'ing. Francesca Usticano e di responsabile del 5° settore "tecnico-manutentivo" all'arch. Sandro D'Arpa.
ATTO numero 5  del 18-04-2011
Tipo di Atto: DETERMINA SINDACO
Allegato: det. 05.11 sindaco.pdf (124 kb) File con estensione pdf




















Affidament​o sperimenta​le del servizio di riscossion​e,RENDICONT​O DELLA GESTIONE DELL’ESERC​IZIO FINANZIARI​O 2010.Impeg​no di spesa e liquidazio​ne impianti di sollevamen​to,spiaggi​a libera attrezzata in loc,Passag​gio alla riscossion​e TARSU ed ICI in forma direttacimitero,loculi,Affidamento Riscossione multe 2008,Società Sican Srl,Autovelox,Croce,Pappgallo,Pulizia Spiagge,ATO PA1,Rifiuti,PALmuto,Leoncino,Pennuto Rosso,Poste,Gi Group S.p.A. ,Pulizia Spiagge,Temporary,Bilancio Preventivo 2010,Bilancio Consuntivo 2010,Bilancio Preventivo 2009,Bilancio Consuntivo 2009,Bilancio Preventivo 2008,Bilancio Consuntivo 2008,Tricoli,Pirrone

Spiagge,ATO PA1,Rifiuti,PALmuto,Leoncino,Pennuto Rosso,Poste,Gi Group S.p.A. ,Pulizia Spiagge,Temporary,Bilanci,Tributi,Tasse,Evasori,Croce,Tricoli,Pirrone


 

Ordinanze Delibere Determine Gare Spiagge TARSU Infrazioni Stradali Tributi Gestione Spiagge Bilancio Anticipazione di cassa Cimitero

Ordinanze Delibere Determine Gare Spiagge TARSU Infrazioni Stradali Tributi Gestione Spiagge Bilancio Anticipazione di cassa Cimitero ATO PA1, Bilanci, croce, Evasori, Gi Group S.p.A., LEONCINO, PALmuto, PENNUTO ROSSO, Pirrone, Poste, Pulizia Spiagge, rifiuti, Spiagge, tasse, Temporary, TRIBUTI, TRICOLI,
 
  

 

http://ehp03.niehs.nih.gov/article/fetchArticle.action;jsessionid=7F1AE45116F7FB50749EDA767E1FD3FD?articleURI=info%3Adoi%2F10.1289%2Fehp.1002674

Usticano,P.R.G.,Abusivismo,Lottizzazioni,Vincoli Urbanistici,Isola delle Femmine,Albert,Assessorato Territorio Ambiente Sicilia,Comparto 1,


Incarico Ing. Francesca Usticano responsabile UTC Isola delle Femmine
Il linguaggio della MAFIA

"...SI Lui può fotografare perchè siamo a Isola delle Femmine, solo uscisse fuori dal paese per esempio Capaci o Carini lo troverebbero a pezzi in mezzo alla munnezza..."

E bravo il nostro vedovello! Con questo hai fatto 13!


Il Tuo messaggio è chiaro!


Ora Tu Puoi far parte della famigghia!


Mentre Noi amanti della legalità e riconoscenti a chi ci ha mostrato la strada per l'affermazione del diritto alla parola:

Siamo tutti qui a fare quello che abbiamo imparato da te. Tenere la testa alta. Perché tutti sappiano che non basta una vile pistola ad uccidere chi ha insegnato agli altri a vivere. E noi siamo tutti qui, tutti, perché tu ci hai spiegato cos’è il coraggio, cos’è il rifiuto di qualsiasi prevaricazione, cos’è la bellezza, l’amore, la vita. E tu sei la vita che non può morire mai. Quella che fa paura ai vigliacchi. Quella che rimane dentro e diventa lezione, tesoro, insegnamento. Per tutti. Eccoci, Maestro.

Grazie a te ora lo sappiamo, come si fa a vivere.


Al.Ta. s.r.l.,CECCHINO, Cucchiara, Ecospurgo,Vedovello,LEONCINO,Nipote,PALmuto, Pappagallo,Parco Urbano,PENNUTO ROSSO,Rubbino,Schwarzeneger,T.E.S.,Mafioso,Zio, Minacce

Il linguaggio della MAFIA

Il linguaggio della MAFIA

"...SI Lui può fotografare perchè siamo a Isola delle Femmine, solo uscisse fuori dal paese per esempio Capaci o Carini lo troverebbero a pezzi in mezzo alla munnezza..."

E bravo il nostro vedovello! Con questo hai fatto 13!

Il Tuo messaggio è chiaro!

Ora Tu Puoi far parte della famigghia!


Mentre Noi amanti della legalità e riconoscenti a chi ci ha mostrato la strada per l'affermazione del diritto alla parola:

Siamo tutti qui a fare quello che abbiamo imparato da te. Tenere la testa alta. Perché tutti sappiano che non basta una vile pistola ad uccidere chi ha insegnato agli altri a vivere. E noi siamo tutti qui, tutti, perché tu ci hai spiegato cos’è il coraggio, cos’è il rifiuto di qualsiasi prevaricazione, cos’è la bellezza, l’amore, la vita. E tu sei la vita che non può morire mai. Quella che fa paura ai vigliacchi. Quella che rimane dentro e diventa lezione, tesoro, insegnamento. Per tutti. Eccoci, Maestro.

Grazie a te ora lo sappiamo, come si fa a vivere.


Al.Ta. s.r.l.,CECCHINO, Cucchiara, Ecospurgo,Vedovello,LEONCINO,Nipote,PALmuto, Pappagallo,Parco Urbano,PENNUTO ROSSO,Rubbino,Schwarzeneger,T.E.S.,Mafioso,Zio, Minacce

lunedì 18 aprile 2011

Il linguaggio della MAFIA

Il linguaggio della MAFIA

"...SI Lui può fotografare perchè siamo a Isola delle Femmine, solo uscisse fuori dal paese per esempio Capaci o Carini lo troverebbero a pezzi in mezzo alla munnezza..."

E bravo il nostro vedovello! Con questo hai fatto 13!

Il Tuo messaggio è chiaro!

Ora Tu Puoi far parte della famigghia!


Mentre Noi amanti della legalità e riconoscenti a chi ci ha mostrato la strada per l'affermazione del diritto alla parola:

Siamo tutti qui a fare quello che abbiamo imparato da te. Tenere la testa alta. Perché tutti sappiano che non basta una vile pistola ad uccidere chi ha insegnato agli altri a vivere. E noi siamo tutti qui, tutti, perché tu ci hai spiegato cos’è il coraggio, cos’è il rifiuto di qualsiasi prevaricazione, cos’è la bellezza, l’amore, la vita. E tu sei la vita che non può morire mai. Quella che fa paura ai vigliacchi. Quella che rimane dentro e diventa lezione, tesoro, insegnamento. Per tutti. Eccoci, Maestro.

Grazie a te ora lo sappiamo, come si fa a vivere.


Al.Ta. s.r.l.,CECCHINO, Cucchiara, Ecospurgo,Vedovello,LEONCINO,Nipote,PALmuto, Pappagallo,Parco Urbano,PENNUTO ROSSO,Rubbino,Schwarzeneger,T.E.S.,Mafioso,Zio, Minacce

domenica 17 aprile 2011

Il Sindaco di Isola delle Femmine responsabile di tutti questo disastro ambientale

Il Sindaco di Isola delle Femmine responsabile di tutti questo disastro ambientale


 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....


 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....
Si non c'era LUI lo Squadrista ROSSO!


 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....
Si non c'era LUI lo Squadrista ROSSO!



 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....
 

 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....


 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....


 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....

Signor Sindaco! Ricorda era una domenica
del mese di Luglio del 2008, si stavano "preparando
le liste" le elezioni erano alle porte, Lei doveva
rifarsi un'immagine sulla munnezza. Chi meglio di Lei?
Era stato assessore ai rifiuti, aveva tenuto contatti
prima con quella che era la ditta Zuccarello,
poi chiamatasi Albano e Taormina S.r.l, aveva
promosso la famosa "isola ecologica" (mai utilizzata...)
insomma LEI in tema di rifiuti aveva la Sua esperienza!
Ciò è tanto vero che in una sessione del
Consiglio Comunale dichiarava:
"... la mia positiva gestione assessoriale
sui rifiuti, ha permesso la mia candidatura a Sindaco..."
Nonostante tutta questa Sua esperienza Lei
mi scivola su una buccia di banana!
Le chiedo, quando Lei nell'articolo soprariportato,
parla di raccolta differenziata, di
raccolta porta a porta, insomma parla di una nuova
e più moderna gestione dei rifiuti,
Ci credeva veramente? 
O era Sua intenzione coscientemente,
 prendere per il culo
i Cittadini di Isola delle Femmine?
Su quali reali presupposti, dati, strumenti
progetti....... si basava
la Sua azione governativa?
Signor Sindaco, mi usi la cortesia nel
leggere quanto sopra, non faccia come al solito,
alla ricerca della parolina magica con la quale
denunciarmi.
Per favore, Signor Sindaco, legga e smentisca
ove è il caso, il nostro è uno spazio
libero, pubblicheremo qualsiasi Sua risposta
che riesca a entrare nel merito.
Signor Sindaco, ha capito qui stiamo parlando
di Salute di decoro di difesa del territorio
di pulizia di rispetto del luoo in cui io vivo.
Certamente non siamo d'uso fare le "comari".

 Per non dimenticare:
Emergenza Rifiuti
Giugno 2010
EMERGENZA Rifiuti continua?
AFFARI garantiti.....





Veniamo all'oggi altra emergenza altri affari:

Segnalazione di discariche abusive nel territorio di Isola delle Femmine

Al: Sindaco di Isola delle Femmine
e, per conoscenza:
ASP Ufficio Igiene Pubblica, cortile dei Trentatrè – Carini
Assessore   Ambiente   Comune di Isola delle Femmine
Al Presidente del Consiglio Comunale Isola delle Femmine
Al Gruppo Consigliare “Progetto Isola”
Al Gruppo Consiliare “Rinascita Isolana”
Al Comandante della  Polizia Municipale Comune di Isola delle Femmine
Al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Isola delle Femmine
Riferimenti:
a) D. lgs 18 agosto 2000 n. 267   “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”;
b) art. 152, 192, 255 2 256 del D.lgs n. 152/2006.


Si informa la S.V. che a seguito dell’attività di monitoraggio delle criticità ambientali del nostro territorio, svolta da questo Comitato Cittadino Isola Pulita, sono state scoperte disseminate sull’intero territorio Comunale di Isola delle Femmine una serie di discariche  di ogni genere di rifiuti solidi urbani, inerti da demolizione, ingombranti in genere, rifiuti speciali di lavorazione di materiali industriali e artigianali.
Certi di ottenere la Vostra collaborazione, il Comitato Cittadino Isola Pulita, chiede, di voler predisporre, con cortese sollecitudine, da parte degli uffici di competenza, un puntuale sopralluogo dei siti  in parola, per verificarne lo stato e provvedere alle successive azioni di competenza.
Confidando nell’interesse comune, per la tutela dell’ambiente e della salute pubblica e soprattutto per il rispetto della legalità e delle regole di civile convivenza, la ringraziamo anticipatamente.
Per quanto sopra, il Comitato Cittadino Isola Pulita aderente al circolo  Legambiente di Palermo, per il raggiungimento dei fini sociali, ha il diritto di poter “promuovere e svolgere attività di vigilanza per il rispetto delle leggi e delle norme poste a tutela della fauna, della flora e dell’ambiente, nel quadro delle leggi regionali, nazionali e internazionali”, ragion per cui, si prega cortesemente la S.V. di volersi fare garante delle superiori determinazioni e sull’iter delle predisposizioni che saranno attuate, dandone conoscenza, nei tempi e nei modi previsti, allo scrivente, in qualità di rappresentante del suddetto Comitato.
Ad ogni buon fine, si rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e collaborazione.


Elenco delle  discariche abusive di rifiuti :

1)      Via Libertà  adiacenza   campo sportivo
2)      Via Libertà  di fronte al circolo sportivo “Rinaldo in campo”
3)      Via Falcone angolo Via Messina
4)      Via Falcone adiacenza numero civico 59
5)      Via Falcone al lato della Scuola media
6)      Via Falcone angolo via Emanuela Loy lato sinistro
7)      Via Falcone angolo  via Emanuela Loy lato destro
8)      Via Garibaldi quadrilatero via Mattarella via Padre Bagliesi
9)      Viale  dei Saraceni di fronte al cimitero
10)  Viale  dei Saraceni di fronte lido Nettuno
11)  Viale  dei Saraceni di al lato del lido Maliblù
12)  Viale  dei Saraceni di fronte lido Miramare
13)  Viale  dei Saraceni in prossimità Hotel Sirenetta
14)  Viale  dei Saraceni 1° lido (direzione Capaci- di fronte al Camping)
15)  Viale  dei Saraceni lato Camping la Playa
16)  Viale  dei Saraceni angolo Viale Italia
17)  Via della Torre lato mare
18)  Via Vespucci a 25 metri dal Comando  Polizia Municipale
19)  Via Vespucci in prossimità Comando  Polizia Municipale
20)  Via Vespucci angolo Viale Marino
21)  Viale marino di fronte via dei Pini
22)  Via Romeo in prossimità Scuola Elementare
23)  Viale delle Industrie Poliplast
24)  Viale delle Industrie Paparazzi
25)  Viale delle Industrie Supermercato “L’isoletta”
26)  Via Kennedy Svincolo A.S.I.
27)  Via Di Maggio angolo Via Cutino (a lato della fontanella)
28) Via XXI Aprile angolo Via Falcone
29) Via XXI Aprile angono via Cristoforo Colombo


La quantità   di rifiuti accumulatisi  nelle suddette “discariche” risulta essere approssimativamente di 200 tonnellate, formatisi ad iniziare dal 17 febbraio 2011.
A testimonianza di quanto sopra esposto mi riservo di allegare un fascicolo fotografico riproducente lo scempio ambientale di che trattasi.

Il Coordinatore del Comitato Cittadino Isola Pulita
Giuseppe Ciampolillo

Isola delle Femmine 14 Aprile 2010  protocollo Comune di Isola 6353 18 aprile
Vigili Urbani 17 aprile 2011
Stazione dei Carabinieri 17 aprile 2011
ASP Carini 15 aprile 2011



Professore con molto
impegno LEI è riuscito a far
accumulare
oltre 200 tonnellate
di munnezza sparsa
in tutta 
Isola delle Femmine



200 tonnellate di munnezza
messa in fila si estende per una
lunghezza di più di 2 km.


Responsabile di questo scempio?
Giuridicamente Lei
Signor Sindaco!

I Sindaci che sono stati mei consorzi sono
stati essi stessi attori dei disastri degli ATO;
hanno determinato le assunzioni facili;
hanno gonfiato gli  organici;
non hanno messo in riscossione la TARSU
 Perché non lo hanno fatto?
Solo per clientela: non chieder le tasse
dovute ai cittadini diventa
clientela per la prossima elezione


11 Giugno 2010 Dottoressa Riso
presidente Commissione Ambiente
Consiliare:” Crescita ed ampliamento
della raccolta differenziata in tutto
il territorio Comunale con un’azione
coordinata e costante tesa alla
soluzione della problematica rifiuti
in collaborazione con l’ATO rifiuti
e tutte le forze attive del Comune
Associazioni, scuole, anziani,

forze dell’ordine “
Aprile 2011? Oltre 200 tonnellate
di munnezza per strada
11 Giugno 2010 Dottoressa Riso
presidente Commissione Ambiente
Consiliare: ” Piano di raccolta
differenziata per lidi bar e ristoranti”


Aprile 2011? Oltre 200 tonnellate
di munnezza per strada


11 Giugno 2010 Dottoressa Riso
presidente Commissione Ambiente
Consiliare: ” Attivazione di centri
raccolta e degli eco-punti gestiti
da Associazioni come liberambiente
e dai nostri volontari della protezione civile”


Aprile 2011? Oltre 200 tonnellate
di munnezza per strada



11 Giugno 2010 Dottoressa Riso
presidente Commissione Ambiente
Consiliare: ” Promozione dei sistemi
premianti per i cittadini che più
si impongono nella raccolta differenziata”


Aprile 2011? Oltre 200 tonnellate
di munnezza per strada





11 Giugno 2010 Dottoressa Riso
presidente Commissione Ambiente
Consiliare: ” Video sorveglianza
nelle aree più soggette al
conferimento indisciplinato dei rifiuti”


Aprile 2011? Oltre 200 tonnellate
di munnezza per strada



11 Giugno 2010 Dottoressa Riso
presidente Commissione Ambiente
Consiliare: ” Vigilanza costante sul
territorio con l’utilizzo, anche
se per breve tempo di vigili non del luogo”


Aprile 2011? Oltre 200 tonnellate
di munnezza per strada



A questo punto i Cittadini si chiedono


chi mai pagherà tutti i


danni economici erariali?


Chi rimborserà ai Cittadini
tutti i tributi pagati a fronte
di un servizio che in realtà è
stato un disservizio?


Signor socio/sindaco non pensi
di fare l'avvoltoio approfittando
dell'emergenza in atto!
A tutto c'è un limite.
La misura è colma!


Cittadini non diamo più
spazio ai sciacalli della

Cosa Pubblica!


Ok la crisi, ma vi


sono delle priorità


di fronte a cui


non si può tergiversare!



Proprio Lei Signor


Sindaco che si vanta di essere


Stato accreditato

Ma da chi?


Forse da chi non conosce


Il Suo agire da Amministratore?


C'è da chiedersi:


C'E' UN RESPONSABILE DI QUESTO


DISASTRO?


Assessore Giosuè Marino 11 aprile 2001
“le responsabilità della gravissima
situazione é da addebitare ai Sindaci in
quanto membri di una Società,
la Servizi comunali integrati, che
ha sprecato enormi risorse con
spese folli per assunzione di
personale, gettoni, compensi e consulenti.”

Assessore Giosuè Marino 11 aprile 2001
 “….Non sarà la Regione a sostenere
l’onere di tutti i debiti contratti
dalla Società, ma questi restano a
carico dei Comuni che li dovranno
ripianare in un arco di 10/15 anni,
così come dovranno continuare
a versare alla Società, seppur in
liquidazione, tutte le somme
necessarie per il suo funzionamento….”

Assessore Giosuè Marino 11 aprile 2001
“….i Comuni saranno commissariati
e al pagamento provvederanno
i Commissari regionali….”


Traffico deviato per
invasione della sede stradale
dei cumuli di
munnezza


Isola delle Femmine il nostro Socio
dell’ATOPA1 il Signor Sindaco
Professore Gaspare Portobello,
non è nella condizione di gestire
questa gravissima
emergenza sanitaria e sociale

La Corte Costituzionale ha dichiarato

Comunque che, in tema di lesione

Della salute umana è possibile il

ricorso all’art.2043 del Codice Civile

sia sotto forma della reintegrazione

del patrimonio del danneggiato, sia

sotto forma della prevenzione

dell’illecito come dalla sentenza

del 30 dicembre 1987 n. 641
 

C'è da chiedersi:

se vi è coscienza dei gravissimi rischi

sanitari a cui noi TUTTI Cittadini

siamo esposti?

Sotto accusa il Sindaco di Napoli

accusata di epidemia colposa e

abuso d'ufficio per avere

consentito la permanenza

di cumuli di rifiuti in strada

Lo Scorso anno i TURISTI
sono scappati dalla munnezza,
quest'anno hano deciso
di NON venire.


Mi chiedo se l'ordinanza

n° 34 del 23 luglio 2009

è stata effettivamente

inviata al Comando della Polizia

Municipale!


Mi chiedo se il Sindaco quando firma

una ordinanza si accerta

che venga effettivamente

rispettata!

Sindaco! Lei con l'ordinanza

n 34 del luglio 2009 in base a quali

ragionamenti parla di una %

raccolta di fferenziata per il 2009

del 50%?

C'è da chiedersi Signor Sindaco

se Lei legge quello che firma!

Allora è vero quello che ha detto

l'onorevole Apprendi:

"i veri responsabili del fallimento degli

ATO sono i Sindaci"

Non Le sembra assurdo tutto ciò?

Non è forse giunta

l'ora di essere un attimino

più umile e fare in modo di rendersi

più credibile nel Suo operato?

Capisco! Lei è troppo occupato

a scovare perseguitare e ...

tutti quelli che Lei considera

NEMICI!

da mettere a TACERE!

come?........

Sono talmente gelosi

di questa immondizia che lo

squadrista ROSSO

aggredisce chi la

fotografa

Sabato alle 11,30 sono

stato aggredito

e mi è stato impedito di fotografare

la munnezza




Con le nudi mani
con le sprezzo del pericolo
per la propria salute
gli operai
rimuovono i
rifiuti speciali

Il sottoscritto Giuseppe Ciampolillo
si rende disponibile a testimoniare a favore
di tutti gli operai della Temporary
nonchè dell'ATO PA1, per eventuali
accertamenti sulle modalità
della raccolta rifiuti.
NON SONO STATI MESSI IN ATTO
TUTTE LE TUTELE A DIFESA DELLA SALUTE
DEGLI OPERATORI.
(metto a disposizione foto e filmati)




Quali sono i controlli e i servizi

per il rispetto dell'ordinanza?

Sindaco! No! la munneza che vede

Non è solo quella di ieri, nemmeno

Quella della settimana scorsa

e neanche quella scorso anno,

come non è la stessa immondizia

che la ditta Zuccarello stoccava nell’area

della SICAR.

Area SICAR che LEI dichiarava

essere detenuta a titolo

gratuito dal Comune di Isola.

E’ pur vero che l’atto ispettivo

del 4 agosto del 2006 recita:

“…avente come oggetto l’area industriale

“ex SICAR” a seguito di un incendio occorso

In data 30.08.04, il primo cittadino

abbia risposto omettendo la veritàsugli episodi accaduti…”

Lo so è inutile riportarLe

Cose sapute e risapute

da Lei e da chi?

Volevo solo dire che in fatto di gestione

di rifiuti sia da Assessore che da Sindaco

Ne avrebbe di cose da raccontare!



Sindaco! Ha lettoi giornali, se li legge,

dei P.M. che hanno

Richiesto il rinvio a giudizio

Per il Sindaco di Napoli ed il

governatore della Campania

accusati di epidemia colposa e

abuso d’ufficio per avere consentito

la permanenza di cumuli

di rifiuti in strada.

Va Bene! Lei mi dirà

“A Napoli! Qui siamo a

Isola delle Femmine”


A questo punto. Ci vorrebbe

un Berlusconi a Isola,

NO! NO! Per carità

ne abbiamo già uno

che lo scimiotta!

Allora ci vorrebbe un La Russa anche

a Isola.

NO! NO! Per carità

ne avevamo già uno che

con interrogazioni denunce urla

e inventive contro, Si è poi venduto

per qualche lavoricchio professionale.

Allora Scusatemi concediamoci

almeno un Gasparri è violento al punto giusto,

e poi disponibile a farsi mandare

in avanscoperta,

ma fatemi il favore

ne abbiamo già uno

che ha dato prova di essere un bravissimo

“persecutore” “ingiuriatore”

“strappatore di macchine fotografiche”

“Kamikaze”, un personaggio senza scrupoli

Ad inviare messaggi di minacce e di FOTO

verso chiunque

lo ostacoli nell’affermazione del

Suo esser………

C’è da dire che nel suo curricula

si dice che in un giorno è riuscito

A “litigare, insultare, minacciare…”

Con ben TRE cittadini ed in momenti diversi.

E poi non è LUI che agli operai

Dell’ATO in sciopero dichiara:

“io non sarò mai al vostro fianco…”

Il BUONGIORNO SI VEDE

DAL MATTINO

munnezza degrado ambientale

degrado sociale

degrado morale

il Tutto si rispecchia

nella decadenza

strutturale dell’edificio.

Non Trova?





Signor Sindaco!

A volte mi chiedo se Lei si rende conto

della differenza che vi è fra me Lei e con me

Tutti i Cittadini onesti di Isola impegnati

Nel proprio dovere civico.

LEI sarà costretto a “dimettersi” dalla

Carica di SINDACO invece IO e con me

TUTTI i cittadini impegnati socialmente.

IO, NOI saremo sempre qui a lavorare

per l’affermazione di una

vera giustizia sociale,

per affermare dei VALORI CHE INTERESSANO

LA GENERALITA' DEI CITTADINI

e non soltanto

per interessi privati o di famiglia

Signor Sindaco! Non le fa rabbia?
Siamo in via
GENERALE CARLO ALBERTO DALLA CHIESA
Signor Sindaco, se il buongiorno si vede
dal mattino, possiamo dire che la credibilità
delle  Sue affermazioni sulla legalità e sulla
lotta alla mafia, è in forte calo.
Ciò è riscontrabile nel rispetto che
si riserva agli "eroi" che
hanno "sacrificato" la propria vita




Diossine Diossine Diossine



Ecoburgo? T.E.S.?
Nuovo Consorzio ATO?



A pochi passi dal Comando
della Polizia Municipale








Vigili del Fuoco al lavoro!






Signor Sindaco! Legga bene!
Questi sono atti incivili e pericolosi
per la salute umana!
BRUCIARE I RIFIUTI!
E' con questa rabbia mal convogliata
che Lei deve fare i conti!


Discariche Rifiuti Volanti
Cassonetti depositati il 2 aprile 2011
Isoletta Supermercato


Si lo sappiamo! Signor Sindaco!
LEI il giorno 5 di aprile ha fatto
l'ordimnanza con cui affidava
l'incarico di smaltimento rifiuti.
Ma i cassonetti e l'aggressione
DELLO SQUADRISTA ROSSO
datano giorno
 2 APRILE 2011
SABATO



StradE a traffico limitato
per la presenza di discariche di rifiuti
di ogni genere






Comando della Poilizia Municipale
più avanti

Ingrasso del Paese



Munnezza Vista mare


Via Emanuela Loi
che la mafia ha fatto saltare
in aria





VIA FALCONE
(ammazzato dalla Mafia)
angolo via Messina

Via Romeo
Scuola Elementare


Centro Paese


Mi chiedo se al Comando della
Polizia Municipale vi è qualche
verbale riguardante la munnezza che
copre l'intero paese di Isola































































Aggiungi didascalia
 































Con il senno del poi, ho dato
ho dato una possibile
interpretazione alla inaudita ed incredibile
violenza dello squadrista ROSSO nei miei confronti
non voleva che FOTOGRAFASSI
l'autocarro della T.E.S. mentre
svolgeva il lavoro di raccolta rifiuti!

Con il senno del poi, ho dato
ho dato una possibile
interpretazione alla inaudita ed incredibile
violenza dello squadrista ROSSO nei miei confronti
non voleva che FOTOGRAFASSI
l'autocarro della T.E.S. mentre
svolgeva il lavoro di raccolta rifiuti!

Con il senno del poi, ho dato
ho dato una possibile
interpretazione alla inaudita ed incredibile
violenza dello squadrista ROSSO nei miei confronti
non voleva che FOTOGRAFASSI
l'autocarro della T.E.S. mentre
svolgeva il lavoro di raccolta rifiuti!
FORSE NON ERA ANCORA FIRMATA
LA ORDINANZA DEL 5 APRILE?
















Munnezza in attesa di essere raccolta
appena firmata la ordinanza del 5 aprile
che affiderà l'incarico alla ditta
T.E.S.!






La munnezza al mare
voglia di cantare....!

Isola dfelle Femmine si
prepara alla stagione esitiva.
Sole Mare e Munnezza!




Ci stiamo approssimando alla stazione
del comando della Polizia Municipale!












Ecco come a Isola delle Femmine
si onorano i cittadini che della
Legalità ne hanno fatto
una ragione di vita!




       Aprile 2011? Oltre 200 tonnellate di munnezza
per strada



Ecco come Isola delle Femmine
riceve i TURISTI!

Munnezza nei pressi
del Comando della Polizia Municipale


Il mercato della munnezza

Mentre fotografavo mi è stato chiesto
dello squadrista ROSSO.
Non è qui perchè non vi è nessun camion
raccolta rifiuti da ammucciare.
come sabato 2 aprile 2011

con questa abbiamo raggiunto le  
200 tonnellate

Le macchine "Investite"
dalla Munnezza


Il supermercato dell'Isoletta
accanto alla munnezza!

T.E.S. Trade Eco Service
Ecoburgo
Cucchiara
Rubbino
Consorzio ATO
S.S.R.
AL.TA. s.r.l.
.......


Cassoni di immo0ndizia della
ditta T.E.S.
collocati il giorno 2 aprile 2011


Qualcuno ha autorizzato il 2
APRILE 2011
lo stazionamento dei cassoni
raccogli immondizia
della T.E.S.?

Stazionano i Cassoni di immondizia
sin dal 2 aprile 2011
c'è forse un leggero ritardo nell'emissione
della ordinanza che il Sindaco
Portobello
emette il giorno 5 Aprile 2011
(sta diventando come la storia, denunciata ai
carabinieri qualche
anno addietro per le  delibere disperse) 

 IL GIORNO 2 APRILE 2011
NESSUNA AUTORIZZAZIONE
E' STATA CONCESSA
PER LO STAZIONAMENTO
DEI CASSONI
DI PROPRIETA' DELLA DITTA T.E.S.
PIENI  DI MUNNEZZA 


SI IPOTIZZA CHE
ISOLA DELLE FEMMINE
OSPITI CLANDESTINAMENTE
NERONE!

IL DEGRADO PERVADE
L'INTERO TERRITORIO
DI ISOLA DELLE FEMMINE

VIGILI DEL FUOCO
AL LAVORO
DOPO IL PASSAGGIO
DI NERONE!

PERICOLO DIOSSINE
ANCHE A ISOLA DELLE FEMMINE


Vigili del Fuoco in azione


vandali  in azione
vigili del fuoco al lavoro
diossine per tutti

con le nudi mani degli operai
della Temporary. Si pretende
raccogliere oltre 200
tonnellate
di munnezza sparsa
sul territorio
di Isola delle Femmine


,T.E.S.,Ecoburgo,Zuccarello,Al.Ta. s.r.l.,, ,Rubbino,Cucchiara,, ,,, ,,,