L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























venerdì 27 luglio 2012

L'Isolauto dimezza il fatturato In 11 rischiano il licenziamento

 

A RISCHIO I DIPENDENTI DI ISOLA DELLE FEMMINE

L'Isolauto dimezza il fatturato

In 11 rischiano il licenziamento

Venerdì 27 Luglio 2012 19:14 di

Dovrebbero restare a casa, al momento, otto dipendenti del settore amministrativo del punto vendita di Isola delle Femmine e tre meccanici specializzati, impiegati nelle officine della concessionaria.
L'Isolauto, concessionaria palermitana di auto Fiat, con tre punti vendita, due a Palermo e uno a Isola delle Femmine, ha avviato le procedure di licenziamento collettivo per 11 dei suoi dipendenti. A finire sotto scacco, in particolare, sono i lavoratori del punto di Isola delle Femmine. A darne notizia, il rappresentante legale dell'azienda che ha inoltrato, tramite raccomandata, una lettera ufficiale alle principali sigle sindacali e all'ufficio provinciale del lavoro per informare dell'avvio delle procedure e per spiegare le motivazioni che hanno portato a questa decisione. “L'avvio del procedimenti di licenziamento collettivo – si legge nella missiva – si rende necessario a causa della grave flessione del fatturato realizzatosi nell'anno 2011 che, rispetto all'anno precedente, ha visto un decremento da 11.778.000 euro a 6.843.000 euro”. Un calo del 50% confermato dal trend negativo registrato anche nei primi sei mesi di quest'anno. Dovrebbero restare a casa, al momento, otto dipendenti del settore amministrativo del punto vendita di Isola delle Femmine e tre meccanici specializzati impiegati nelle officine della concessionaria. “Nei prossimi giorni incontreremo i titolari per discutere dell'avvio delle procedure – ha dichiarato Marianna Flauto della UilTucs. Proporremo la cassa integrazione per gli undici dipendenti. Fino a quando sarà possibile, cercheremo di usufruire di tutti gli strumenti che ci mette a disposizione il ministero del lavoro per garantire i livelli occupazionali. Vorremmo che la mobilità, quindi l'effettivo licenziamento, fosse l'extrema ratio”.
Ultima modifica: 27 Luglio ore 19:22

Nessun commento: