L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























sabato 8 settembre 2012

Professore Portobello Consiglio Comunale 24 Novembre 2008: “… è inutile che continuate a parlare parlare parlare e solo parlare sull’affare del Saracen, grazie a me e a questo gruppo politico di cui mi onoro di far parte che sono riuscito ad evitare una grossa speculazione edilizia …..”

Isola Delle Femmine Piano Regolatore PolitiKa Affari Corruzione Speculazione Professore Portobello Consiglio Comunale 24 Novembre 2008: “… è inutile che continuate a parlare parlare parlare e solo parlare sull’affare del Saracen, grazie a me e a questo gruppo politico di cui mi onoro di far parte che sono riuscito ad evitare una grossa speculazione edilizia …..”


1) UFFICIO TECNICO COMUNALE RELAZIONE SU RICHIESTA VARIANTE

AL RESPONSABILE DEL III SETTORE U.T.C. ARCH MONICA GIAMBRUNO

Isola 20.9.05
OGGETTO: RELAZIONE ISTRUTTORIA RELATIVA ALL’ISTANZA PRESENTATA IN DATA 30.6.05 AL PROTOCOLLO DI QUESTO COMUNE AL N 7609, DAL SIG PIETRO FERRARA NATO A PALERMO IL 9.5.30 ED IVI RESIDENTE IN PALERMO IN VIA LAZIO 116 CODICE FISCALE FRRPIR30E09G273Q NELLA QUALITA’ DI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA’ SISILEAS S.P.A. CON SEDE IN PALERMO VIA F. CRISPI 234 CON LA QUALE SI CHIEDE LA VARIANTE PER IL PROGETTO GIA’ AUTORIZZATO CON C.E. N 02/2000 DEL 23.3.2000..CONSISTENTE NEL CAMBIO DI DESTINAZIONE DI USO DELLE UNITA’ IMMOBILIARI.



Vista l’istanza presenta in data 30.6.2005 al protocollo di questo Comune al n 7609, il Sig Pietro Ferrara nato a Palermo il 9.5.30 ed ivi residente in Palermo in via Lazio 116 codice fiscale FRRPIR30E09G273Q nella qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società Silileas S.p.a. con sede in Palermo via Crispi 234 con la quale chiede “la variante per il progetto già autorizzato con C.E. N 02/2000 DEL 23.3.2000……..consistente nel cambio di destinazione d’uso delle unità immobiliari;
Vista la concessione edilizia n 02/200 del 23.2.2000 ed i relativi elaborati approvati dalla CEC in data 5.5.94;
Vista la certificazione rilasciata da questo UTC del 27.7.04 protocollo 9290, con la quale si concede la proroga per l’ultimazione dei lavori di cui alla C.E. n 2/2000 per ulteriori due anni;
Considerato che il complesso immobiliare ricade in Z.T.O. “C” di cui al P.R.G. con D.A. 83/1977 i cui vincoli preordinati all’espropriazione risultano scaduti ed attualmente in corso di rielaborazione totale;
Visti gli elaborati redatti dall’Arch Giuseppe Chiaracane iscritto all’Ordine degli Architetti della Provincia di Palermo al n 2740 codice fiscale chrgpp65mo8g273w comprendente stato di fatto
Tavola 1 lotto 1 pianta piano terra
Tavola 2 lotto 1 pianta piano primo
Tavola 3 lotto 1 prospetto nord sud
Tavola 4 lotto 1 sezione B/B sezione A/A
Tavola 5 lotto 2 pianta piano terra
Tavola 6 lotto 2 pianta piano terra
Tavola 7 lotto 2 prospetto ovest est
Tavola 8 lotto 2 stato di fatto Sezione A-A
Tavola 9 lotto 3 stato di fatto pianta piano terra
Tavola 10 lotto 3 stato di fatto pianta piano primo
Tavola 11 lotto 3 stato di fatto prospetto nord prospetto sud
Tavola 12 lotto 3 stato di fatto Sezione A/A sezione B/B
PROGETTO
Tavola 15 lotto 1 stato di fatto pianta piano terra
Tavola 14 lotto planimetria generale scale 1:500
Tavola 17 lotto 1 prospetto nord prospetto sud
Tavola 18 lotto 1 sezione B/B sezione A/A
Tavola 19 lotto 2 pianta piano terra
Tavola 20 lotto 2 pianta piano primo
Tavola 21 lotto 2 prospetto est prospetto ovest
Tavola 22 lotto 2 sezione A/A
Tavola 23 lotto 3 pianta piano terra
Tavola 24 lotto 3 pianta piano primo
Tavola 25 lotto 3 prospetto nord prospetto sud
Tavola 26 lotto 3 sezione A/A sezione B/B
Tavola 27 modelli
Tavola 28 particolari scala 1:25
Appurato che l’intervento di variante in corso d’opera prevede lievi modifiche ai prospetti in seguito ad alcune nuove aperture: la realizzazione di alcune scale d’accesso alle terrazze; diversa distribuzione degli interni con relativa cambio di destinazione d’uso da destinazione turistica a destinazione abitativa con la determinazione di n 88 unità abitative raggruppate in 4 tipologie diverse (A-B)- B2-C:
Per tutto quanto sopra la scrivente esprime parere FAVOREVOLE all’istanza edilizia di variante in corso d’opera richiesta con nota del 29.6.05 protocollo 7609, fermo restando l’acquisizione dei pareri propedeutici degli enti preposti: N.O. Soprintendenza ai BB.CC.AA. (per variazioni dei prospetti) e N.O. del Genio Civile (a deposito ai sensi della L.R. 7/2003)
Il responsabile del Servizio Arch Sergio Valguarnera




CI SU CANI CA UN CANUSCI PATRUNI


Il sopra citato parere favorevole è stato esposto (ottobre/05) in sede di riunione della Commissione Edilizia che ne aveva rigettato la richiesta. 
Le dichiarazioni rese dagli amministratori al termine di detta riunione della Commissione: “……con questo atto abbiamo evitato una grossa speculazione edilizia…….”


Siamo interessati a conoscere chi erano i mancati speculatori.


Oggi a distanza di sei mesi risulta molto chiaramente a chi era rivolta, e perché, l’esortazione dell’assessore “…chidda si n’ava a ghiri…” ( ha avuto la presunzione di esprimere un parere ).

26 aprile 2006 riunione della Commissione Edilizia del Comune di Isola:
“….visto la relazione tecnica dell’UTC del 20.9.05 si approva a condizione che in base al D.M. 1444 del 68 venga ceduta con atto unilaterale area a parcheggio….. "
Qualcuno si chiederà ma in sei mesi forse è cambiato qualcosa?
No. Nulla è cambiato.
La commissione edilizia ha approvato, ED ALLE STESSE CONDIZIONI, ciò che aveva rigettato nel mese di ottobre.
Smemorato che sono! E’ cambiata la persona che ha richiesto la variante, sembra sia un grosso imprenditore di Carini, che ha stipulato una promessa di acquisto del bene su cui verrano eseguiti i lavori.

Sembra che i lavori debbano essere eseguiti da UNA DITTA ISOLANA
Per tranquillizzare noi, ma soprattutto la cittadinanza siamo interessati a sapere se si è riusciti ad evitare "la grossa speculazione edilizia". Per buona pace della legalità.
Pino Ciampolillo





professore FORSE OGGI I FATTI L'HANNO SMENTITA IN REALTA' UNA GROSSA SPECULAZIONE EDILIZIA E' STATA EFFETTIVAMENTE CONSUMATA!!!!!!!!!!!!!!

FORSE C'E' DA CHIEDERSI SE EVENTUALMENTE VI E' STATA DELLA "MERCE" DI SCAMBIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nessun commento: