L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























giovedì 20 dicembre 2012

BARBARA D'URSO RISPONDE ALLE CRITICHE: "NON SONO COMPLICE"


BARBARA D'URSO RISPONDE ALLE CRITICHE: "NON SONO COMPLICE"

La conduttrice si giustifica in un'intervista a Repubblica




VIDEO: Il fuori-onda

"Non sono stata accomodante. Nel mio studio sono passati tanti politici: Veltroni, Pannella, Casini, neanche mi ricordo, e spero che tanti altri verranno. Io sono una donna normale e faccio parlare l'ospite. Ci vede qualcosa di strano?"

Barbara D'Urso, il web la fa a pezzi in versione "conduttrice zerbino".

"Scherza? Di qualsiasi partito sia l'ospite gli lascio esprimere il suo pensiero, l'ho fatto con Berlusconi come con gli altri. Vado sul personale, parlo anche della vita privata. L'ho pure invitato a chiedere scusa alle donne...".

La D'Urso, a Mediaset, si sente a casa.

"Sono a Mediaset in esclusiva da dodici anni, dal 77 ho iniziato a lavorare con Berlusconi dando l'anima, vivo a Cologno Monzese dalle 9 alle 22, hanno voluto che facessi parte della famiglia. Conosco Marina e Piersilvio, gli altri figli no, una volta ho incontrato Veronica. Allora?"

E se le parli di contraddittorio...

"Quando intervisto qualcuno, chiunque esso sia - la Sandrelli, Giannini, Berlusconi o Bersani, perché inviterò anche lui - non devo avere un contraddittorio sul piano politico. Gli ho fatto domande da donna normale. La gente mi ferma perché non vuole pagare l'Imu, perché la tredicesima non basta. Se venisse Bersani gli chiederei le stesse cose, e anche della mamma".

Infine il famoso fuori-onda in cui si sente che Berlusconi le suggerisce: "Mi chieda...".

"Non lo stava dicendo a me". 


"Come se fosse un pappagallo sul trespolo"

Nessun commento: