L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























mercoledì 19 dicembre 2012

Profezie e scaramanzie: il mondo che pensa alla fine del mondo Il «conto alla rovescia» sta per terminare. In Italia uno su dieci è preoccupato. Ma si affida alla scaramanzia

Profezie e scaramanzie: il mondo

che pensa alla fine del mondo

Il «conto alla rovescia» sta per terminare. In Italia uno su dieci è preoccupato. Ma si affida alla scaramanzia



Che si creda o no alla funesta profezia Maya (meglio : all'interpretazione che si è data al loro calendario), il conto alla rovescia sta per terminare. Questione di ore, di minuti per arrivare al 21-12-2012, data «da fine del mondo annunciata».Ironia e scetticismo prevalgono e sarebbe strano il contrario. Del resto, se questi Maya erano davvero così bravi, come mai non sono riusciti a evitare la propria estinzione lasciando per di più in eredità una scadenza per l'umanità intera?


Bugarach, sui Pirenei francesi (Ap)

 CATASTROFISTI - Sia come sia, ormai dal web alle tv alla stampa, teorie e contro-teorie si sono fatte spazio e il tema ha trovato posto nelle battute tra amici o in quelle dei comici più che nei convegni scientifici. Inutile fingere: tutti, in un modo o nell'altro ne parlano,personaggi famosi e gente comune. Chi ci crede davvero (una minoranza, s'intende) ha prenotato una stanza a Bugarach, paesino francese sui Pirenei che, secondo gli esperti di esoterismo sará l'unico luogo del pianeta a scampare all'Apocalisse. Disponibilità esaurite da tempo, così chi non ce l'ha fatta ha acquistato, a caro prezzo, kit di sopravvivenza oppure ha deciso di partire per altri luoghi dove evidentemente si immagina di godersi al meglio gli ultimi giorni: incredibile ma vero, secondo gli operatori di viaggio nell'ultima settimana si registrato un aumento di prenotazioni di voli aerei di sola andata. Per chi fosse interessato, un aggiornamento profetico last minute mette al sicuro dalla distruzione anche la Valle d'Itria, in Puglia. Con grande gioia del sindaco di Cisternino che conta, più che sulla salvezza del mondo, su quella del turismo locale.

Un particolare del calendario Maya
ARRESTI - Dei timori irrazionali si può sorridere, ma non dappertutto: ci sono luoghi dove qualcuno prende le cose un po' troppo sul serio. In Cina, per esempio, sono stati arrestati 500 esponenti di una setta che diffondevano volantini, manifesti, sms e messaggi Internet nei quali si annunciava la fine del mondo. In Argentina è stato deciso che tra il 20 e il 21 dicembre interdetta una zona della provincia di Cordoba, dopo la convocazione via Facebook da parte di un gruppo di 150 persone che, sembra, programmano un suicidio di gruppo.
PARTY E SCIENZIATI - Gli italiani ci credono poco, ma insomma... Uno su dieci un brivido ce l'ha, senza nemmeno sapere se debba aspettarsi un «big bang» o l'arrivo di Et. E quindi succede che all'Osservatorio di Arcetri, vicino a Firenze, gli astronomi in questi giorni siano alle prese con parecchie telefonate di persone che chiedono: Ma il mondo sta per finire?». Ad Arcetri e ovunque nel mondo, la scienza ufficiale ovviamente risponde rassicurando. L'astrofisica Margherita Hack tranquillizza tutti: «Il nostro Sole ha 5 miliardi di anni, durerà per almeno altri 5 miliardi di anni...». Forse anche per questo il tema in Italia sembra più fornire spunto per feste a tema, rappresentazioni teatrali e appuntamenti artistici: negli ultimi giorni gli annunci e gli inviti si sono moltiplicati. Con l'aggiunta di qualche tradizionale scaramanzia, infinitamente meno costosa di un rifugio a prova di bomba che, tra l'altro, se davvero avessero ragione i Maya, potrebbe pure essere del tutto inutile.
 http://www.corriere.it/cronache/12_dicembre_19/profezia-maya-fine-mondo_401fdfa0-49cf-11e2-8f39-57d26b118e07.shtml 

La catena umana S.U.S.A. da Torino a Susa (foto Twitter)

TORINO – Non c’era nessuno ieri sera ad Angrogna. Nonostante allarmi, profezie, fantasmi, Sacro Graal e avventurieri delle leggende Maya ad Angrogna, paese ancora di salvezza per molti, come Bugarach, contro il diluvio universale e la fine del mondo. C’è chi giura che il Sacro Graal passò da qui, chi è pronto ad affermare che il paese abbia qualcosa di magico e chi è venuto qui per filmare la psicosi. Psicosi che però non c’è stata.
“Ma cos’è? Vi mandano quassù per punizione?” Così tuona all’inviato de La Stampa l’oste della trattoria del paese. “Le uniche camere che ho affittato erano per giornalisti”.
Altro che fine del mondo, qui si vede solo la crisi economica. Il sindaco Mario Malan conferma: “Qui è pieno di case in vendita, se ne vanno tutti. L’ultimo acquisto risale a otto mesi fa. Piuttosto che alla fine del mondo, noi pensiamo alla fine del nostro mondo, quello della montagna. La politica ci sta togliendo tutto”.
La frazione di Pradeltorno - roccaforte naturale per la sua conformazione geografica – sarebbe il punto esatto in cui le acque si sarebbero fermate, i Maya avrebbero cambiato strada, gli asteroidi avrebbero sbagliato mira. Ma niente, neanche a Pradeltorno c’è anima viva.
Nessun apocalittico, solo la troupe di Italia Uno con una telecamera fissa sul nulla. Questa volta niente fine del mondo in Mondovisione.
                                          Val Pellice: fine del mondo, web e Tv: il bluff dell'apocalisse
Fine del mondo in 38 film: Armageddon, Independence Day, 2012... (video)

Fine del mondo, catena umana di 50mila persone da Torino a Susa (foto)

A che ora è la fine del mondo? Mancano 10 ore

Fine del mondo, Niki Ghazian: "Sesso prima di morire..."

Fine del mondo, apocalisse Maya: Caterina Galloni ne parla su 'Tg2 insieme'

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/val-pellice-fine-del-mondo-web-tv-bluff-apocalisse-1430060/

Nessun commento: