L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























mercoledì 31 ottobre 2012

CHI L’HA VISTO? L’ULTIMA VOLTA SUA APPARIZIONE UFFICIALE RISALE AL 31 AGOSTO


CHI L’HA VISTO? L’ULTIMA VOLTA SUA APPARIZIONE UFFICIALE RISALE AL 31 AGOSTO


L’ultimo suo avvistamento risale al 31 agosto 2012 in occasione della seduta per "consigliare" al suo AMICO di staccare la spina per qualche giorno, e fare un viaggio. La situazione, in paese  era troppo tesa. Viaggio ? Dove?    A Bruxelles naturalmente! A partire da  quel giorno  i suoi amici di cordata  ne hanno perso le   tracce. Lui è scomparso!
Le ricerche che si sono estese ai paesi confinanti non hanno avuto alcun esito.  Gli amici più vicini ci riferiscono che negli ultimi mesi viveva in uno stato di ansia che lo aveva portato ad una sorta di depressione. Era scontroso era  contro tutto e tutti. Nulla gli andava bene! Il tutto, proseguono gli amici, ha avuto inizio quella mattina di giovedì 26 aprile scorso. Lo stesso livello di prostrazione  l'ebbe per i fumi della cementeria. Era Ossessionato sognava delle altissime torri all’ingresso del paese che emettevano fumi contenenti inquinanti che Lui chiamava: Polveri sottili, zinco, mercurio, benzene, cromo esavalente VI……. Delle vere e proprie farneticazioni.  Preziosa, per Lui si rivelò  la vicinanza degli amici nell'aiutarlo a superare la crisi. Si è vero, c'è stato poi il periodo della munnezza ripeteva in maniera ossessiva di vedere munnezza dappertutto in ogni angolo di strada. Di notte sognava munnezza! Pensava addirittura che la cementeria bruciava i rifiuti. Assurdo!!! Va detto che la cementeria  ha rappresentato le sue fortune politiche amministrative che gli hanno permesso di non essere trasferito verso le freddi valli del Trentino.
Per fortuna anche questa fu brillantemente superata.  Intanto continuano ad accumularsi le indennità maturate dello scomparso. Che nessuno ritira.  Gli "amici"  ripongono le loro  ultime speranze di rintracciarlo attraverso la trasmissione Chi l’ha visto?

A cura del comitato cittadino Isola Pulita di Isola delle Femmine

CHI L’HA VISTO? L’ULTIMA SUA APPARIZIONE RISALE AL 31 AGOSTO SCORSO


Caro Signor "Sindaco" Prof Gaspare Portobello: MUNNEZZA ORDINANZA 34 23 LUGLIO 2009 TASGRESSORI M...

Caro Signor "Sindaco" Prof Gaspare Portobello: MUNNEZZA ORDINANZA 34 23 LUGLIO 2009 TASGRESSORI M...: MUNNEZZA ORDINANZA 34 23 LUGLIO 2009 TASGRESSORI MULTE TELECAMERE CONFERIMENTO RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA

MUNNEZZA ORDINANZA 34 23 LUGLIO 2009 TASGRESSORI MULTE TELECAMERE CONFERIMENTO RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA


SEMPLIFICAZIONE E ACCELERAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE MISURE PER IL SETTORE EDILIZO Consiglio dei Ministri n.52 del 30/10/2012


- Consultazione pubblica. Per promuovere un più alto livello di partecipazione delle popolazioni e dei territori rispetto alla realizzazione di opere strategiche, viene introdotta in Italia la procedura di “consultazione pubblica”. Ispirata al modello francese del debàt public, la consultazione permetterà di verificare preliminarmente la percorribilità di un progetto e consentirà alle popolazioni coinvolte di valutare e conoscere nel dettaglio le scelte riguardanti la realizzazione e localizzazione delle grandi opere infrastrutturali. Scopo della consultazione, che non sarà vincolante per il decisore pubblico, è aumentare in modo significativo il livello di coinvolgimento preventivo delle comunità locali nei processi di realizzazione delle opere strategiche per il sistema Paese.
- Semplificazione della procedura di approvazione unica del Cipe del progetto preliminare e della procedura di valutazione di impatto ambientale. La nuova procedura - introdotta dal decreto-legge Salva Italia - di approvazione unica da parte del Cipe del progetto preliminare di un'opera viene ulteriormente perfezionata, inserendo una tempistica definita per il pronunciamento delle singole amministrazioni e la previsione di azioni conseguenti al mancato rispetto dei termini.
Inoltre, nell’ambito dell’istruttoria sui progetti relativi alle opere soggette a procedura di valutazione di impatto ambientale, si fissa il termine di 30 giorni per la presentazione delle eventuali osservazioni rimesse al Ministero dell’ambiente dai soggetti pubblici e dai privati interessati. In questo modo sarà più semplice fissare termini stabiliti per la conclusione della conferenza di servizi necessaria per l’approvazione del progetto preliminare.
MISURE PER IL SETTORE EDILIZO
- Recupero del patrimonio edilizio esistente. Per incentivare il recupero del patrimonio edilizio esistente, si prevede una politica di riduzione degli oneri di costruzione relativi a ristrutturazioni e recuperi edilizi, differenziando i contributi di costruzione rispetto alle nuove opere, così da rendere più vantaggioso il recupero e la ristrutturazione del patrimonio edilizio. In questo modo si favorisce un utilizzo virtuoso degli immobili esistenti, limitando il consumo del territorio.

martedì 30 ottobre 2012

MUNNEZZA ORDINANZA 34 TRASGRESSORI MULTE TELECAMERE A ISOLA DELLE FEMMINE


L’ultimo suo avvistamento risale al 31 agosto 2012 in occasione della seduta per "consigliare" al suo AMICO di staccare la spina per qualche giorno, e fare un viaggio. La situazione, in paese  era troppo tesa. Viaggio ? Dove?    A Bruxelles naturalmente! A partire da  quel giorno  i suoi amici di cordata  hanno perso le   tracce dello scomparso. Le ricerche che si sono estese ai paesi confinanti non hanno avuto alcun esito.  Gli amici più vicini ci riferiscono che negli ultimi mesi viveva in uno stato di ansia che lo aveva portato ad una sorta di depressione. Era scontroso era  contro tutto e tutti. Nulla gli andava bene! Il tutto, proseguono gli amici, ha avuto inizio quella mattina di giovedì 26 aprile scorso. Lo stesso livello di prostrazione  l'ebbe per i fumi della cementeria. Preziosa, per Lui. si rivelò  la vicinanza degli amici nell'aiutarlo a superare la crisi. Si è vero c'è stato poi il periodo della munnezza ripeteva in maniera ossessiva di vedere munnezza dappertutto in ogni angolo di strada. Di notte sognava munnezza!  Per fortuna anche questa fu brillantemente superata.  Intanto continuano ad accumularsi le indennità maturate dello scomparso. Gli "amici"  ripongono le loro  ultime speranze di rintracciarlo attraverso la trasmissione Chi l’ha visto?

A Isola delle Femmine intanto le postazioni del “grande fratello”, poste nei pressi nei pressi delle montagne di rifiuti che si sono accumulati nelle tante discariche a cielo aperto, continuano a fissare nelle  immagini  cittadini  intenti a conferire e/o abbandonare i rifiuti in orari non consentiti da una delibera sindacale.

Oltre NOVECENTO sono le multe notificate, dal Comando della Polizia Municipale, ai tanti Cittadini isolani. Scopriamo che a parecchi Cittadini isolani sono state notificate più multe.


Non vogliamo dilungarci oltre e lasciamo lo spazio ad un COMUNICATO STAMPA pervenutoci   dal Comitato  Cittadino Fiato sul Collo di Isola delle Femmine:




COMUNICATO STAMPA 

Signor Gaspare Portobello, per i cittadini di Isola delle Femmine, a partire dal 27 ottobre 2012, LEI perde il titolo di PROFESSORE, ciò in ragione del significato etimologico della parola PROFESSORE “  ….. colui che agisce in favore della  realizzazione culturale dell'individuo ”.

Lei ancora una volta ha dimostrato di essere il meno indicato a definirsi tale. La ragione? :

“….con le telecamere sono stati individuati i trasgressori e TRA QUESTI ANCHE QUANTI HANNO CRITICATO QUESTA AMMINISTRAZIONE PER L’INEFFICIENZA DEL SERVIZIO PER LA RACCOLTA RIFIUTI” . (fonte: tv7 partinico 27.10.12 e GDS 28.10.12)

Un professore trasmette, ai propri alunni, che un efficace e proficuo processo di comunicazione è basato sull’accettazione dell’altro, sul confronto con l’altro, sull’accettazione della critica al proprio operato. 

Lei Signor Portobello Gaspare è stato speculare alla problematica della munnezza delle telecamere, della pulizia delle strade, del decoro del nostro paese, degli orari di conferimento dei rifiuti…….


Lei con la Sua dichiarazione ha volutamente esprimere tutto il suo ODIO verso TUTTI i Cittadini che hanno avuto il coraggio di criticare il Suo operare  e quello della Sua amministrazione.


LEI con la Sua dichiarazione ha espresso il suo ODIO verso tutte le persone perbene che hanno osato criticare Lei e la Sua Amministrazione di essere i responsabili  delle montagne di munnezza sparse lungo le strade del nostro paese per ben 131 giorni dal 1 gennaio 2012.



LEI con la Sua dichiarazione ha espresso il suo ODIO verso persone, tra cui qualche malcapitato turista, che hanno osato criticare Lei e la Sua Amministrazione, in occasione dellultima stagione balneare in cui lintero litorale isolano è rimasto ricoperto di munnezza ad  ogni ora del giorno e della notte: MUNNEZZA PUZZA CANI PISCIO ESCREMENTI AVANZI DI CIBO IN DECOMPOSIZIONE ……al punto che diversi ospiti dellalbergo sono stati costretti ad anticipare la loro partenza, come il caso di parecchie disdette per le condizioni di degrado in cui versava in quelle settimane  l’intero paese di Isola delle Femmine.


Si! Si! Si!  Signor Portobello basta fare un click ed Internet Ti informa delle condizioni igienico ambientale di Isola delle Femmine.



LEI con la Sua dichiarazione ha espresso il suo ODIO verso TUTTI i  Cittadini, anche Suoi Elettori, che hanno avuto il gran coraggio di criticare Lei e la Sua Amministrazione per l’enorme DEBITO di OLTRE SEI MILIONI che AVETE contratto verso l’ATO PA 1.


Signor Portobello, lo dica chiaramente non vedeva l’ora di scaricare il Suo ODIO la Sua rabbia la Sua violenza verbale, verso i cittadini che Lei ritiene essere la causa delle accuse mossegli per  infiltrazioni mafiose nellAmministrazione da Lei rappresentata e che come atto finale porterà molto probabilmente ad uno scioglimento del Consiglio Comunale a Isola delle Femmine.



Signor Portobello oggi con la Sua dichiarazione ci ha confermato che della munneza del decoro del paese dello spazzamento delle strade della pulizia della salute dei Cittadini, dellambiente in generale NON gliene frega niente.  A Lei interessava solamente ed unicamente  esprimere il Suo ODIO verso quelli che Lei considera NEMICI. Loccasione era troppo ghiotta per non approfittarne. Cosi si è buttato a capofitto.



Signor Gaspare Portobello, per Noi nessun dubbio circa il Suo comportamento, non è certo la prima volta, ricordiamo come fosse oggi quella sera del 2006, in Consiglio Comunale dove Lei in SETTE RIGHE è riuscito a cancellare oltre VENTI ANNI di amicizia, lealtà rispetto.
Ieri Come oggi ODIO ODIO solo ODIO verso le persone, invece che critiche verso i  loro comportamenti.


Signor Portobello Gaspare non si meravigli se oltre al titolo di Professore la stragrande maggioranza dei Cittadini di Isola delle Femmine hanno decretato la perdita da parte Sua del Titolo di Sindaco.

Per Noi da oggi in poi Lei è il SIGNOR Gaspare Portobello nostro concittadino. I Suoi comportamenti i Suoi provvedimenti e da ultimo la Sua dichiarazione ne decretano  la decadenza da Sindaco:


“….con le telecamere sono stati individuati i trasgressori e TRA QUESTI ANCHE QUANTI HANNO CRITICATO QUESTA AMMINISTRAZIONE PER L’INEFFICIENZA DEL SERVIZIO PER LA RACCOLTA RIFIUTI” .


Lei ha fatto una scelta essere di parte quindi escludere una parte, per noi significativa, la maggioranza di cittadini.

Signor Gaspare Portobello, essendo ora   libero da impegni istituzionali si  legga l’ ordinanza n 34 da Lei emessa quando era Sindaco. L’ordinanza citata nelle multe, che il Comandante dei Vigili Urbani dottor Croce Antonino invia ai trasgressori, delle disposizioni circa il conferimento dei rifiuti, individuati dalle telecamere.

Signor Gaspare Portobello Nel leggere l’ordinanza si renderà conto che il primo trasgressore all’ordinanza risulta essere proprio Lei!

Lei Signor Gaspare Portello è stato ieri lo è oggi  TRASGRESSORE dell’ordinanza n 34 del 23 luglio 2009 firmata sindaco Gaspare Portobello che dipone……..:

1. RACCOLTA DIFFERENZIATA EFFETTUATA ATTRAVERSO SERVIZI DI TIPO “PORTA A PORTA”

2. RACCOLTA EFFETTUATA ATTRAVERSO CONTENITORI STRADALI

a. Contenitori stradali adibiti a raccolta dei rifiuti solidi urbani indifferenziati (cassonetti)

b. Contenitori stradali adibiti a raccolta dei rifiuti solidi urbani differenziati

Campane per la raccolta della carta e cartone (di colore bianco)

Campane per la raccolta del vetro (di colore verde)

Campane per la raccolta della plastica( di colore giallo)

Cassonetto per la frazione organica 

La raccolta viene effettuata con frequenza giornaliera dal lunedì al sabato. Bla bla bla bla …….

Al Comandante della Polizia Municipale dottore Croce Antonino chiediamo in copia delle verifiche effettuate dal giorno 24 luglio 2009 in ottemperanza a quanto disposto dalla delibera 34.

All’Ufficio Tecnico Comunale di Isola delle Femmine chiediamo di produrre in copia esposti segnalazioni e denunce dell’inosservanza a quanto la delibera sindacale 34/2009 dispone.

Signor Gaspare Portobello a questo punto decida Lei a chi inviare la multa per aver trasgredito alla delibera n 34 del luglio 2009.

Comitato  Cittadino "Fiato sul Collo" Isola delle Femmine 

lunedì 29 ottobre 2012

MUNNEZZA ORDINANZA 34 TRASGRESSORI MULTE TELECAMERE A ISOLA DELLE FEMMINE


L’ultimo suo avvistamento risale al 31 agosto 2012 in occasione della seduta per "consigliare" al suo AMICO di staccare la spina per qualche giorno, e fare un viaggio. La situazione, in paese  era troppo tesa. Viaggio ? Dove?    A Bruxelles naturalmente! A partire da  quel giorno  i suoi amici di cordata  hanno perso le   tracce dello scomparso. Le ricerche che si sono estese ai paesi confinanti non hanno avuto alcun esito.  Gli amici più vicini ci riferiscono che negli ultimi mesi viveva in uno stato di ansia che lo aveva portato ad una sorta di depressione. Era scontroso era  contro tutto e tutti. Nulla gli andava bene! Il tutto, proseguono gli amici, ha avuto inizio quella mattina di giovedì 26 aprile scorso. Lo stesso livello di prostrazione  l'ebbe per i fumi della cementeria. Preziosa, per Lui. si rivelò  la vicinanza degli amici nell'aiutarlo a superare la crisi. Si è vero c'è stato poi il periodo della munnezza ripeteva in maniera ossessiva di vedere munnezza dappertutto in ogni angolo di strada. Di notte sognava munnezza!  Per fortuna anche questa fu brillantemente superata.  Intanto continuano ad accumularsi le indennità maturate dello scomparso. Gli "amici"  ripongono le loro  ultime speranze di rintracciarlo attraverso la trasmissione Chi l’ha visto?

A Isola delle Femmine intanto le postazioni del “grande fratello”, poste nei pressi nei pressi delle montagne di rifiuti che si sono accumulati nelle tante discariche a cielo aperto, continuano a fissare nelle  immagini  cittadini  intenti a conferire e/o abbandonare i rifiuti in orari non consentiti da una delibera sindacale.

Oltre NOVECENTO sono le multe notificate, dal Comando della Polizia Municipale, ai tanti Cittadini isolani. Scopriamo che a parecchi Cittadini isolani sono state notificate più multe.


Non vogliamo dilungarci oltre e lasciamo lo spazio ad un COMUNICATO STAMPA pervenutoci   dal Comitato  Cittadino Fiato sul Collo di Isola delle Femmine:




COMUNICATO STAMPA 

Signor Gaspare Portobello, per i cittadini di Isola delle Femmine, a partire dal 27 ottobre 2012, LEI perde il titolo di PROFESSORE, ciò in ragione del significato etimologico della parola PROFESSORE “  ….. colui che agisce in favore della  realizzazione culturale dell'individuo ”.

Lei ancora una volta ha dimostrato di essere il meno indicato a definirsi tale. La ragione? :

“….con le telecamere sono stati individuati i trasgressori e TRA QUESTI ANCHE QUANTI HANNO CRITICATO QUESTA AMMINISTRAZIONE PER L’INEFFICIENZA DEL SERVIZIO PER LA RACCOLTA RIFIUTI” . (fonte: tv7 partinico 27.10.12 e GDS 28.10.12)

Un professore trasmette, ai propri alunni, che un efficace e proficuo processo di comunicazione è basato sull’accettazione dell’altro, sul confronto con l’altro, sull’accettazione della critica al proprio operato. 

Lei Signor Portobello Gaspare è stato speculare alla problematica della munnezza delle telecamere, della pulizia delle strade, del decoro del nostro paese, degli orari di conferimento dei rifiuti…….


Lei con la Sua dichiarazione ha volutamente esprimere tutto il suo ODIO verso TUTTI i Cittadini che hanno avuto il coraggio di criticare il Suo operare  e quello della Sua amministrazione.


LEI con la Sua dichiarazione ha espresso il suo ODIO verso tutte le persone perbene che hanno osato criticare Lei e la Sua Amministrazione di essere i responsabili  delle montagne di munnezza sparse lungo le strade del nostro paese per ben 131 giorni dal 1 gennaio 2012.



LEI con la Sua dichiarazione ha espresso il suo ODIO verso persone, tra cui qualche malcapitato turista, che hanno osato criticare Lei e la Sua Amministrazione, in occasione dellultima stagione balneare in cui lintero litorale isolano è rimasto ricoperto di munnezza ad  ogni ora del giorno e della notte: MUNNEZZA PUZZA CANI PISCIO ESCREMENTI AVANZI DI CIBO IN DECOMPOSIZIONE ……al punto che diversi ospiti dellalbergo sono stati costretti ad anticipare la loro partenza, come il caso di parecchie disdette per le condizioni di degrado in cui versava in quelle settimane  l’intero paese di Isola delle Femmine.


Si! Si! Si!  Signor Portobello basta fare un click ed Internet Ti informa delle condizioni igienico ambientale di Isola delle Femmine.



LEI con la Sua dichiarazione ha espresso il suo ODIO verso TUTTI i  Cittadini, anche Suoi Elettori, che hanno avuto il gran coraggio di criticare Lei e la Sua Amministrazione per l’enorme DEBITO di OLTRE SEI MILIONI che AVETE contratto verso l’ATO PA 1.


Signor Portobello, lo dica chiaramente non vedeva l’ora di scaricare il Suo ODIO la Sua rabbia la Sua violenza verbale, verso i cittadini che Lei ritiene essere la causa delle accuse mossegli per  infiltrazioni mafiose nellAmministrazione da Lei rappresentata e che come atto finale porterà molto probabilmente ad uno scioglimento del Consiglio Comunale a Isola delle Femmine.



Signor Portobello oggi con la Sua dichiarazione ci ha confermato che della munneza del decoro del paese dello spazzamento delle strade della pulizia della salute dei Cittadini, dellambiente in generale NON gliene frega niente.  A Lei interessava solamente ed unicamente  esprimere il Suo ODIO verso quelli che Lei considera NEMICI. Loccasione era troppo ghiotta per non approfittarne. Cosi si è buttato a capofitto.



Signor Gaspare Portobello, per Noi nessun dubbio circa il Suo comportamento, non è certo la prima volta, ricordiamo come fosse oggi quella sera del 2006, in Consiglio Comunale dove Lei in SETTE RIGHE è riuscito a cancellare oltre VENTI ANNI di amicizia, lealtà rispetto.
Ieri Come oggi ODIO ODIO solo ODIO verso le persone, invece che critiche verso i  loro comportamenti.


Signor Portobello Gaspare non si meravigli se oltre al titolo di Professore la stragrande maggioranza dei Cittadini di Isola delle Femmine hanno decretato la perdita da parte Sua del Titolo di Sindaco.

Per Noi da oggi in poi Lei è il SIGNOR Gaspare Portobello nostro concittadino. I Suoi comportamenti i Suoi provvedimenti e da ultimo la Sua dichiarazione ne decretano  la decadenza da Sindaco:


“….con le telecamere sono stati individuati i trasgressori e TRA QUESTI ANCHE QUANTI HANNO CRITICATO QUESTA AMMINISTRAZIONE PER L’INEFFICIENZA DEL SERVIZIO PER LA RACCOLTA RIFIUTI” .


Lei ha fatto una scelta essere di parte quindi escludere una parte, per noi significativa, la maggioranza di cittadini.

Signor Gaspare Portobello, essendo ora   libero da impegni istituzionali si  legga l’ ordinanza n 34 da Lei emessa quando era Sindaco. L’ordinanza citata nelle multe, che il Comandante dei Vigili Urbani dottor Croce Antonino invia ai trasgressori, delle disposizioni circa il conferimento dei rifiuti, individuati dalle telecamere.

Signor Gaspare Portobello Nel leggere l’ordinanza si renderà conto che il primo trasgressore all’ordinanza risulta essere proprio Lei!

Lei Signor Gaspare Portello è stato ieri lo è oggi  TRASGRESSORE dell’ordinanza n 34 del 23 luglio 2009 firmata sindaco Gaspare Portobello che dipone……..:

1. RACCOLTA DIFFERENZIATA EFFETTUATA ATTRAVERSO SERVIZI DI TIPO “PORTA A PORTA”

2. RACCOLTA EFFETTUATA ATTRAVERSO CONTENITORI STRADALI

a. Contenitori stradali adibiti a raccolta dei rifiuti solidi urbani indifferenziati (cassonetti)

b. Contenitori stradali adibiti a raccolta dei rifiuti solidi urbani differenziati

Campane per la raccolta della carta e cartone (di colore bianco)

Campane per la raccolta del vetro (di colore verde)

Campane per la raccolta della plastica( di colore giallo)

Cassonetto per la frazione organica 

La raccolta viene effettuata con frequenza giornaliera dal lunedì al sabato. Bla bla bla bla …….

Al Comandante della Polizia Municipale dottore Croce Antonino chiediamo in copia delle verifiche effettuate dal giorno 24 luglio 2009 in ottemperanza a quanto disposto dalla delibera 34.

All’Ufficio Tecnico Comunale di Isola delle Femmine chiediamo di produrre in copia esposti segnalazioni e denunce dell’inosservanza a quanto la delibera sindacale 34/2009 dispone.

Signor Gaspare Portobello a questo punto decida Lei a chi inviare la multa per aver trasgredito alla delibera n 34 del luglio 2009.

Comitato  Cittadino "Fiato sul Collo" Isola delle Femmine 

domenica 28 ottobre 2012

In Sicilia vince il partito del non voto Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom» Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale



Elezioni in Sicilia, trionfa l'astensione
Crocetta in testa, Musumeci staccato

Elezioni in Sicilia, trionfa l'astensione  Crocetta in testa, Musumeci staccatoIl candidato Rosario Crocetta

L'Isola al voto per rinnovare presidente e Assemblea regionale. La maggioranza degli elettori si astiene: ha votato il 47,4 per cento. Affluenza in netto calo rispetto alle tre tornate precedenti. Secondo le prime rilevazioni, il candidato di Pd e Udc è 6 punti avanti (32,70%) a quello del Pdl con il 26%. Buoni i risultati di Cancelleri, esponente del M5S: per lui un 15% che ridimensiona gli exit poll
GUARDA / La Sicilia al voto, lo speciale




13:15
24"Comunque vada tanto di cappello a Grillo. Per la democrazia il debutto di nuovi carismi è sempre una vittoria". Così su Ttwitter l'ex ministro e parlamentare del Pdl, Gianfranco Rotondi.
13:05
23Quando sono state scrutinate 716 sezioni su 5308 Rosario Crocetta, candidato di Pd e Udc, è in testa con il 31,8% delle preferenze, seguito dal candidato del centrodestra (Pdl, Pid e La Destra) Nello Musumeci, al 26%. Al terzo posto si piazza il candidato grillino, Giancarlo Cancelleri, con il 16,6%, tallonato dal leader di Grande Sud Gianfranco Gianfranco Miccichè al 15,8%.
12:49
22Ciò che emerge dai primi dati che arrivano dalla Sicilia, "è un chiaro segnale della disaffezione al voto". E contro questo astensionismo "spero che il Pd e i progressisti riusciranno a fare argine, a fare una proposta di cambiamento ma anche di governo". Lo ha detto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani a margine di un incontro con gli operai di Selex Elsag a Firenze. "Rispetto alla disaffezione la destra non solo non fa argine ma in questo momento porta acqua", ha detto Bersani. E sul movimento di Grillo: "Vedremo alla fine, ma comunque c'è, c'è in modo serio".
12:47
21A Caltanissetta è vero exploit per il 'concittadino' Giancarlo Cancelleri e la lista Movimento 5 stelle. Il candidato grillino, quando è terminato lo scrutinio in 21 delle 56 sezioni è al 38%. Si ferma al 24% Rosario Crocetta; al 21 Nello Musumeci. Va forte pure la lista M5S (18 sezioni) al 31% che doppia la lista Rosario Crocetta (14%). Il Pd è all'8%, il Pdl al 7% e la lista Musumeci al 9%.
12:46
20"Pare che Rosario Crocetta ce la possa fare. Siamo moderatamente ottimisti e al momento prudenti". Lo dice il segretario del Pd di Palermo Enzo Di Girolamo nel comitato elettorale di Crocetta a Palermo.
12:29
19Il buon risultato in Sicilia lancia il Movimento 5 stelle anche nei taccuini dei bookmaker esteri. Dopo i primi risultati dal voto per il rinnovo di presidente e assemblea regionale, gli esperti della sigla bet1128 rivedono le previsioni per le prossime politiche. Nelle nuove quote, riferisce Agipronews, la possibilità che i grillini ottengano tra il 15 e il 19,99% scende da 2,25 a 2,00, mentre vale 3 volte la posta (in calo dal 3,55 di qualche giorno fa), l'ipotesi di una percentuale compresa tra il 20 e il 24,99%.
12:22
18Rosario Crocetta, è in testa con il 32,79% quando sono state scrutinate 385 sezioni e stacca di circa sette punti il più diretto inseguitore, Nello Musumeci, fermo al 25,67%.
12:14
17Quando è stato completato lo spoglio di 46 sezioni su 600 a Palermo in testa è Rosario Crocetta, con il 24,51% delle preferenze (3163); a seguire c'è Nello Musumeci, con il 24,38 (3.147). Distaccato al 20,66%, invece, il grillino Giancarlo Cancelleri (2666), mentre Gianfranco Miccichè, sostenuto oltre che da Grande Sud, anche da fli e Partito dei siciliani, si ferma al 20,04 (2587). Sono 1.214, invece, le preferenze ottenute da Giovanna Marano che ottiene il 9,41%.
12:10
16Dai dati delle prime 200 sezioni scrutinate Crocetta e Musumeci sono avanti, mentre Miccichè è dietro a una distanza di 3-4 punti in percentuale davanti al candidato grillino Cancelleri. Il leader di Grande Sud, la cui candidatura è sostenuta anche dal Partito dei siciliani e da Fli, ha commentato questi primi dati affermando che "la Sicilia sta cambiando: forse stiamo assistendo alla fine dei vecchi partiti".
11:54
15Quando sono stati scrutinati i voti di 236 sezioni su 5308, per le elezioni regionali, Rosario Crocetta è in vantaggio col 31,36% seguito da Nello Musumeci col 27,15%, da Gianfranco Micicchè col 17% e Giovanni Cancelleri col 15%.
11:53
14L'astensionismo e il voto disgiunto potrebbero avere un peso decisivo sul voto siciliano. Ma il dato più significativo emerso finora è il grande consenso raccolto da Giancarlo Cancelleri, candidato presidente del Movimento 5 Stelle. In alcune sezioni di Palermo è addirittura il più votato, sia pure per poco. Lo spoglio sta anche rivelando una forte incidenza del cosiddetto voto "disgiunto" di cui si avvale soprattutto il candidato grillino. Su di lui convergono preferenze di elettori che, per l'Assemblea regionale, hanno scelto altre liste non collegate.
11:51
13Dopo lo spoglio di 172 sezioni su 5308, in Sicilia Rosario Crocetta è al 30.43%, seguito dal candidato del centrodestra Nello Musumeci, al 28.59%; recupera Gianfranco Micciché al 18.11%; per il grillino Giancarlo Cancelleri il 13.23%; Giovanna Marano raccoglie il 4.56% dei consensi; Mariano Ferro e' al 2.77%. Gli altri candidati non arrivano all'1%.
11:39
12Si sono scambiati qualche sms, ma non ci sono state telefonate, finora, tra Giancarlo Cancelleri, candidato a governatore della Sicilia del M5S e da stamane nella sede di Caltanissetta del Movimento, e Beppe Grillo. "Come va?" ha chiesto Grillo in un messaggio. "La Sicilia ha fatto il salto nel buio" ha risposto Cancelleri, citando il leader del M5S il quale, all'inizio della campagna elettorale, aveva invitato gli elettori a fare un salto nel buio piuttosto che votare per i vecchi partiti. Cancelleri ha anche dichiarato: "Non mi aspettavo questo exploit. E' già una prima vittoria".
11:28
11"Astensionismo clamoroso, ma in qualche modo prevedibile". Per il sindaco di Palermo Leoluca Orlando "si assiste e si registra la morte dei partiti politici tradizionali che non riescono più ad essere punto di riferimento per le esigenze dei cittadini. Non è la prima volta che accade. A maggio sono stato eletto sindaco di palermo con il 74% dei consensi e la mia coalizione e i partiti che mi sostenevano hanno ottenuto soltanto il 14%. Questo risultato siciliano, collegato a quello palermitano di qualche mese fa, manda un messaggio alla politica nazionale chiarissimo, i partiti sono diventati strutture autoreferenziali incapaci di esprimere le esigenze dei cittadini".
11:26
10"La Sicilia paga il prezzo dei contorcimenti della politica e del fatto che la sinistra non è riuscita a mettere in campo una forte alternativa al gattopardismo, al trasformismo". Così Nichi Vendola commenta il voto regionale in Sicilia.
11:24
9Nello Musumeci in testa a Palermo quando è stato completato lo spoglio su circa il 5% delle sezioni (32 sezioni su 600): il candidato di Pdl, La Destra, Cantiere popolare e Adc è poco sotto il 25% (24,78%). Rosario Crocetta e al 23%; Gianfranco Miccichè al 20%. Poco sotto Giancarlo Cancelleri del M5S, con il 19,25%. Giovanna Marano, di Sel Idv, al 9%.
11:15
8Dopo 7 sezioni scrutinate su 335 a Catania, Nello Musumeci - che qui gioca in casa - totalizza al momento il 31%. Poi c'è Rosario Crocetta con il 25,23%. Quindi Gianfranco Miccichè con il 18,64. Appena dietro il grillino Giancarlo Cancelleri (16,34%). Quindi Giovanna Marano, 6,88%.
10:58
7Dopo lo spoglio di 39 sezioni su 5308, Crocetta è al 32.39%, seguito da Nello Musumeci al 25,99%. il candidato del Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, è al 16.41%; Gianfranco Miccichè al 15.51%; Giovanna Marano al 6%; il candidato dei Forconi, Mariano Ferro all'1.47%. Gli altri candidati non arrivano all'1%.
10:57
6I primi dati ufficiali di Palermo smentiscono l'exit poll che dava il candidato del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri in fuga. Le schede delle prime 14 sezioni su 600 vedono il testa a testa tra Nello Musumeci (23,71%), Rosario Crocetta, 23,6%, e Gianfranco Miccichè con il 23,46%. Cancelleri è al 18,14%. Dietro Giovanna Marano con l'8,32%.
10:52
5Il candidato del Movimento 5 Stelle è in testa con il 25-27% in base ai dati provenienti dai primi seggi già scrutinati.
10:49
4Spoglio completato a Roccafiorita, in provincia di Messina, il comune più piccolo della Sicilia. Dall'unica sezione vengono fuori 52 preferenze per Rosario Crocetta, 26 per Nello Musumeci, 36 per Gianfranco Miccichè, uno per il grillino Giancarlo Cancelleri, 21 per Cateno De Luca e uno per il leader dei Forconi Mariano Ferro.
10:47
3"Da quanto emerge dai primi seggi scrutinati siamo in testa in diverse province: Siracusa, Ragusa, Caltanissetta, Agrigento e soprattutto Messina". Lo dice Rosario Crocetta, candidato alla presidenza della Regione Siciliana di Pd e Udc. "Non abbiamo ancora i dati sulle province maggiori. Ci risulta un boom del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo ma non nelle dimensioni di cui parlano gli exit poll di ieri su Palermo", continua Crocetta, aggiungendo: "A Messina e in tutta la provincia siamo nettamente avanti. Bisogna capire cosa succede a Palermo tra città e provincia, così come a Catania. Si tratta di un testa a testa tra me e il candidato di Beppe Grillo Cancelleri, ma nelle province più piccole sono saldamente avanti". Infine, conclude il candidato del centrosinistra, "si conferma il pessimo risultato di Musumeci e del Popolo della Libertà".
10:46
2Giancarlo Cancelleri al 27,46% delle preferenze, seguito da Nello Musumeci al 23,35% e Rosario Crocetta al 21,40%. E' il podio per le regionali siciliane secondo l'exit poll realizzato ieri sera a chiusura dei seggi, esclusivamente per la città di Palermo, dal sito web Palermoreport.it, lo stesso che alle scorse amministrative di Palermo ha preventivato la vittoria del sindaco Leoluca Orlando. Nei voti di lista, sempre solo a Palermo, il primo partito all'Assemblea regionale siciliana sarebbe il Movimento 5 Stelle con il 26,42%, seguito dal Pd con il 10,79%, a ruota il Pdl fermo al 10.55%. Più indietro Grande Sud che sarebbe all'8,63% e il Cantiere popolare di Saverio Romano all'8,48%. Sotto la soglia di sbarramento tutti gli altri partiti dall'Udc (4,72%), Fli (3,4%) e il Partito dei Siciliani (2,48%).
10:43
1Sono cominciate alle 8 di stamane le operazioni di scrutinio in Sicilia per le elezioni regionali. Lo spoglio è in corso nelle 5.307 sezioni delle nove province dell'isola dove si è votato ieri, dalle 8 alle 22. L'affluenza è stata del 47,42 per cento, pari a 2.203.885 elettori. Oltre la metà degli elettori ha dunque disertato le urne. Alle regionali del 2008 si erano recati ai seggi il 66,68 per cento degli aventi diritto, ma in quel caso si votava domenica e lunedi e in concomitanza per il rinnovo di Camera e Senato. L'elezione è a turno unico senza ballottaggio: sarà eletto presidente della Regione il candidato che otterrà il maggior numero di preferenze insieme a 89 deputati regionali. Alla chiusura dei seggi, alle 22, nei 390 comuni siciliani nei quali si è votato oggi per eleggere il presidente della Regione e rinnovare l'Assemblea regionale si è recato alle urne il 47,42 per cento degli aventi diritto, pari a 2.203.885 elettori. Nel 2008, quando però si votò anche il lunedì e in contemporanea per la Camera e il Senato, la percentuale fu del 66,68 per cento. In precedenza, nel 2006, quando le urne rimasero aperte solo di domenica (come in questa occasione), partecipò il 59,16%.

In Sicilia vince il partito del non voto
Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom»

Con 700 sezioni scrutinate su 5.308 il candidato Pd-Udc è al 31,8%, seguito dal candidato del centrodestra Musumeci. Il grillino al 16%



L'affermazione del candidato Pd-Udc, la sconfitta del Pdl e il buon risultato dei grillini. È questo l'esito, ancora del tutto provvisorio, che le urne siciliane sembrano consegnare quando sono stati scrutinati i voti di circa 700 sezioni su 5308. In testa c'è l'ex sindaco di Gela Rosario Crocetta col 31,8% dei voti, seguito dal candidato del centrodestra Musumeci. Dietro il grillino Giancarlo Cancelleri, al 16, 6%. Beppe Grillo sembra pregustare già la festa. «Seguite lo spoglio in diretta. Boom 5 Stelle», ha scritto sul suo blog. I dati comunque arrivano a rilento dalle sezioni. E al momento l'unico vincitore certo è l'astensionismo. Meno della metà dei siciliani si è recata alle urne per eleggere il nuovo governatore e rinnovare l'Assemblea


Le prime parole di Cancelleri: «La tv dice che abbiamo vinto»

Per i primi exit poll, 27per cento a Palermo e Messina

Per i primi exit poll, 27per cento a Palermo e Messina

http://video.corriere.it/prime-parole-cancelleri-la-tv-dice-che-abbiamo-vinto/b4ec1758-21ad-11e2-867a-35e5030cc1c9 


Pubblicato il: domenica, ottobre 28th, 2012

Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale