L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























venerdì 19 aprile 2013

Guarisce da un cancro incurabile modificando la dieta: l’incredibile testimonianza

Guarisce da un cancro incurabile modificando la dieta: l’incredibile testimonianza   




cura cancro con dieta
E se per curare il cancro fosse sufficiente modificare la dieta? Una recentissima testimonianza supporta questa teoria. La storia ha dell’incredibile: Allan Taylor, un uomo di 78 anni di Middlesbrough, Gran Bretagna, sarebbe guarito del tutto da un cancro ritenuto incurabile semplicemente sostituendo la carne rossa e i derivati del latte con 10 frutti e verdure al giorno. I dottori avevano comunicato al nonnino che purtroppo non c’era più niente da fare per curare iltumore al colon per cui aveva già subito un’operazione e diverse cure, e che ormai si era espanso fino a raggiungere l’intestino.
L’infausta notizia gli era stata comunicata per mezzo di una lettera che lo informava che non c’era più motivo di proseguire la chemioterapia e che nemmeno un’operazione avrebbe potuto aiutarlo. “Mi hanno detto che se avessero asportato il cancro, si sarebbe sicuramente sviluppato di nuovo da qualche altra parte”, ha dichiarato Taylor al Sunday Mirror, “ma ero determinato a rimanere ottimista e trovare la mia cura da solo”.
Così il signor Taylor non si è dato per vinto e ha iniziato a cercare su internet una cura alternativa per sconfiggere il male per cui i dottori ritenevano non ci fosse più nulla da fare. Dopo un’attenta ricerca, il 78enne ha deciso di cambiare radicalmente la propria dieta – e migliorare così drasticamente la propria condizione clinica.
Mr Taylor ha così sostituito la carne rossa e i derivati del latte con 10 porzioni di frutta e verdura tutti i giorni. La sua dieta includeva erbe in polvere, curry, semi di albicocca e pastiglie di selenio. “Il 6 agosto ho ricevuto una lettera dall’ospedale che diceva che dagli esami risultava che il mio cancro fosse completamente sparito. Ero guarito”.
Il fortunato ultrasettantenne è convinto che il cucchiaino di orzo in polvere sciolto in acqua calda che beveva tutte le mattine e tutte le sere abbia avuto un ruolo particolarmente cruciale nella sua guarigione. “Non ho nessun dubbio riguardo al fatto che la mia dieta mi abbia salvato la vita” ha dichiarato. “E tutto con un costo di 40€ a settimana!”
In conclusione, la notizia è frutto di una testimonianza, riportata fedelmente, ma non ci sono prove scientifiche che sia stata effettivamente la dieta il motivo della guarigione del Signor Taylor – anche se questo è quanto lui afferma. Ciò non toglie che alcune delle sostanze citate dal fortunato 78enne possano sicuramente portare dei benefici alla salute e in particolare:

- l’orzo in polvere abbatte l’acidità gastrica
- il curry ha proprietà antinfiammatorie per stomaco e intestino
- il selenio ha proprietà antiossidanti che proteggono le cellule dai radicali liberi
- i semi di albicocca contengono la vitamina B17, che sembra reagisca solo in presenza di un enzima contenuto in grandi quantità nelle cellule colpite dal cancro.

Un insieme di fattori da non sottovalutare, anche se solo gli esperti potranno fornirci un verdetto definitivo sulla guarigione di Allan Taylor.



Un 78enne britannico afferma di essere guarito dal cancro al colon/intestino con una dieta vegetariana mirata e, visto che circa il 4% degli italiani convive con una diagnosi di tumore, ogni informazione su come prendersi cura della propria salute diventa preziosa.
Prima di entrare nei dettagli, ci tengo a ricordarvi che per consigliare una cura bisognerebbe essere sicuri che abbia funzionato per molte persone e quali effetti collaterali ha avuto sul lungo periodo. Non si può basare una cura sui risultati ottenuti da un solo paziente in pochi mesi. La medicina è una scienza statistica e non si fanno statistiche con un solo dato.
In Italia il 58% dei pazienti con un tumore al colon sopravvive oltre 5 anni. Quello diagnosticato, operato e aggredito con la chemioterapia di Allan Taylor si era esteso all’intestino e i medici avevano gettato la spugna dichiarando l’uomo incurabile e inoperabile lo scorso febbraio. La notizia della regressione totale del cancro è di agosto.
Vediamo ora nel dettaglio gli ingredienti della dieta anti-cancro di Taylor:
  • Eliminazione di carni rosse e latticini. Secondo studi dell’università di Cambridge, in questo modo si riducono molte malattie croniche all’intestino. ;
  • L’orzo ha un’azione antiinfiammatoria nell’intestino e Taylor usa quello in polvere. ;
  • Il curry, oltre all’effetto anticancro della curcuma studiato nell’università di Leicester, stimola la secrezione di endorfine, ovvero migliora l’umore, che a sua volta rafforza l’intero organismo. ;
  • Il selenio, secondo i ricercatori della Adelaide Flinders University, aiuta le cellule tumorali ad autodistruggersi, attivando i meccanismi di riconoscimento degli errori già presenti naturalmente. Il selenio, oltre i 400 µg al giorno, diventa tossico;
  • La vitamina C, di cui Taylor prende 24 tavolette al giorno, è un antiossidante e, in pratica, impedisce che l’ossigeno danneggi il DNA, inducendo quegli errori di replicazione alla base del tumore;
  • Infine ci sono i noccioli di albicocca con la vitamina B17, nota come amigdalina. Questa sostanza è capace di rilasciare cianuro e, quindi, di provocare intossicazione grave. Uno studio clinico su 178 pazienti con cancro, curati con amigdalina, ha dimostrato che è inefficace, oltre che pericolosa;
Non si può dire che la dieta di Allan Taylor funzioni davvero, ma è scientificamente provato che il funzionamento del sistema immunitario umano è strettamente correlato allo stato psichico. In parole povere, oltre all’effetto placebo e alle malattie psicosomatiche che conoscete bene tutti, quando siamo depressi ci ammaliamo più facilmente.
Per contro, qualsiasi “pozione magica” ha tanto più effetto quanto più ci crediamo e se riuscissimo a curarci da soli, senza farmaci inquinanti, vivremmo sicuramente meglio. Se fare una dieta ci fa sentire bene e se qualche ingrediente della dieta ha davvero effetti benefici, allora sarà la sinergia chimica e psichica a curarci.


Nessun commento: