L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























domenica 7 aprile 2013

Rifiuti in provincia, protesta a Isola delle Femmine


Nuova emergenza rifiuti a Isola delle Femmine, uno dei 12 Comuni che fa parte dell’Ato1. Gli abitanti del piccolo centro si sono riuniti in un comitato cittadino “Ripuliamo Isola” per far sentire la loro voce. Mercoledì prossimo si raduneranno davanti alla sede del Comune per manifestare il grave disagio ai commissari che attualmente gestiscono l’amministrazione di Isola delle Femmine. “Il Comune attualmente paga più di 115 mila euro per un servizio di raccolta inesistente – afferma Orazio Nevoloso in rappresentanza del Comitato – noi vogliamo la rescissione del contratto di servizio con l’Ato Palermo 1. Abbiamo già raccolto mille firme per una petizione popolare che chiede di utilizzare una parte dei 115 mila euro per un nuovo bando che affidi ad una nuova ditta il servizio di raccolta rifiuti, seguendo il modello del Comune di Marineo”.(Il servizio di Silvia Iacono)

Nessun commento: