L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























giovedì 30 maggio 2013

Ruotano i dirigenti tecnici della Regione

Ruotano i dirigenti tecnici della Regione



La Giunta Crocetta ha dato l'ok ed è diventato effettivo il provvedimento


La Giunta regionale ha dato l’ok: diventa effettivo il provvedimento sulla rotazione dei dirigenti. Un valzer annunciato da Rosario Crocetta, che ha spiegato: 

"Volendo procedere alla nomina del direttore generale del nuovo Dipartimento Tecnico e alla nomina del direttore dell'Osservatorio Epidemiologico regionale, attualmente vacante, la giunta regionale - ha detto il Presidente Crocetta -ha ritenuto necessario procedere a una rotazione di alcuni dei direttori generali dell'amministrazione regionale".

All'Ufficio Tecnico -  dove era stato designato ma mai arrivato Tano Grasso -, nominato il dott. Giovanni Sansone che lascia il Dipartimento Territorio e Ambiente; questo settore viene assegnato ad interim al dott. Gaetano Gullo, al fine di uniformare le politiche tra territorio e urbanistica; all'Osservatorio Epidemiologico Regionale va il dott. Ignazio Tozzo che lascia il Fondo Pensioni, quest'ultimo posto viene occupato dal dott. Rosolino Greco che lascia la Pesca; il Dipartimento Pesca viene assegnato a Felice Bonanno che lascia la Programmazione, nell'ottica di un rilancio e utilizzo dei fondi europei in quel settore. 

Al Dipartimento Programmazione viene nominato il dott. Vincenzo Falgares, proveniente dalle Infrastrutture per portare l'esperienza di concreta gestione in ambito della programmazione. 

Alle Infrastrutture viene collocato un uomo di grande esperienza tecnica come il dott Giuseppe Arnone che lascia l'azienda Forestale. La posizione del direttore della Forestale viene occupata dott. Pietro Lo Monaco.


Dirigenti alla Regione. Parte la rotazione di Crocetta

PALERMO - “Volendo procedere alla nomina del direttore generale del nuovo Dipartimento Tecnico e alla nomina del direttore dell’Osservatorio Epidemiologico regionale, attualmente vacante, la giunta regionale – ha detto il Presidente Crocetta – ha ritenuto necessario procedere a una rotazione di alcuni dei direttori generali dell’amministrazione regionale”
All’Ufficio Tecnico nominato il dott. Giovanni Santone che lascia il Dipartimento Territorio e Ambiente; questo settore viene assegnato ad interim al dott. Gaetano Gullo, al fine di uniformare le politiche tra territorio e urbanistica; all’Osservatorio Epidemiologico Regionale va il dott. Ignazio Tozzo che lascia il Fondo Pensioni, quest’ultimo posto viene occupato dal dott. Rosolino Greco che lascia la Pesca; il Dipartimento Pesca viene assegnato a Felice Bonanno che lascia la Programmazione, nell’ottica di un rilancio e utilizzo dei fondi europei in quel settore. Al Dipartimento Programmazione viene nominato il dott. Falgares, proveniente dalle Infrastrutture per portare l’esperienza di concreta gestione in ambito della programmazione. Alle infrastrutture viene collocato un uomo di grande esperienza tecnica come il dott. Giuseppe Arnone che lascia l’azienda Forestale. La posizione del direttore della Forestale viene occupata dott. Lo Monaco.
La giunta, inoltre, ha preso atto della dettagliata relazione dell’assessore alla Salute, Borsellino, all’indomani del dibattito all’Ars sui criteri per la selezione dei manager della sanità pubblica. E’ stata confermata la volontà di procedere al colloquio con tutti i 662 aspiranti direttori generali selezionati dall’apposita commissione. Commissione che, per accelerare i tempi, potrebbe essere integrata con altri componenti al fine di rendere più veloce la selezione.
I prescelti saranno solo 17: 9 direttori per le Asp e 8 per le Aziende ospedaliere, quelle universitarie comprese. La decisione finale spetterà al governo che si assumerà l’onere della scelta. Difficilmente, però, la nomina dei nuovi manager della sanità pubblica siciliana potrà avvenire entro il mese di giugno, così come era stato pronosticato. Ma si spera di non andare oltre il mese di luglio

Nessun commento: