L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























sabato 17 agosto 2013

A DELLE FEMMINE NELLA SPORCIZIA E NEL DEGRADO 17 agosto 2013


ISOLA DELLE FEMMINE NELLA SPORCIZIA E NEL DEGRADO


Seguendo la costa verso il trapanese a pochissimi
chilometri da Isola delle Femmine passando da Castellamare  si giunge alla Baia dello Zingaro (riserva naturale protetta) ancora qualche chilometro e siamo a San Vito Lo Capo.
La prima considerazione che ci viene da fare!
Siamo in un altro mondo eppure abbiamo percorso soltanto qualche chilometro.

Come è possibile ciò?

L’esaltazione del luogo per la sua meravigliosa spiaggia -PULITA-, efficienza e disponibilità dei servizi per gli “ospiti”, della pulizia delle strade (ogni angolo di strada un cestino con uno spazio riservato per le cicche di sigarette, le spiagge attrezzate con ombrelloni e sdrai prendi sole, -Nessuna CABINA sull'arenile- servizio d’accesso al mare per i “diversamente abili”, la gentilezza dei negozianti, l’organizzatissimo servizio   parcheggio auto, una capacità ricettiva alberghiera sufficiente a soddisfare qualsiasi esigenza.
Difficilissimo trovare per strada un pezzo di carta, il furgone servizio raccolta rifiuti è funzionante durante tutto l’arco della giornata provvede a tenere PULITISSIME TUTTE le strade del paese e lungo la passeggiata a mare.
Il servizio di vigilanza impedisce e a volte “sancisce” il solito ineducato e sporcaccione che butta la carta per terra e no negli appositi cestini, come anche la cicca di sigaretta.
Le forze dell’ordine che controllano e presidiano quotidianamente il territorio sono una garanzia e una sicurezza per gli “ospiti” di San Vito

Insomma una capacità d’accoglienza e un rispetto delle regole, e del vivere civile non solo per gli “ospiti” ma di se stessi come persone e come cittadini.
Una capacità e un rispetto in cui TUTTI Cittadini Scuole Chiese Comune Amministrazione Sindaco Assessori Consiglieri Comunali Vigili Urbani Carabinieri Commercianti Operatori Turistici:  Tutti sono responsabilmente coinvolti e rispettosi delle regole che si sono dati.

Mi chiedo com’è mai possibile che a solo pochi chilometri da Isola delle Femmine possa esistere un siffatta realtà TURISTICA?

Molti dicono: sono i Cittadini ineducati, incivili sporchi disordinati…….

Sarà pur vero ciò, ma la risposta non mi convince!
Forse una possibile risposta la possiamo ritrovare nel fatto che i Cittadini di Isola delle Femmine, ormai, hanno perso ogni punto di riferimento.
La prima frontiera con cui il Cittadino si confronta: L’amministrazione Sindaco, Assessori Consiglieri ASSENTE.
Più precisamente:
un’Amministrazione che ha assunto comportamenti ed adottato conseguenti provvedimenti nell’intento di favorire gli interessi economici sul territorio di soggetti collegati più o meno da vicino a personalità orbitanti negli ambienti della criminalità organizzata locale…”
“….. forme di CONDIZIONAMENTO tale da determinare  un’alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi dell’Ente civico e da comprometterne il BUON ANDAMENTO, l’IMPARZIALITA’, e il REGOLARE funzionamento dei SERVIZI ad essi affidati, ovvero che risultino arrecare in modo PERMANENTE GRAVE pregiudizio alle condizioni della sicurezza pubblica….”

In siffatta situazione, è chiaro che ad Isola delle Femmine, vi è stato un venir meno del rispetto delle REGOLE.
Gli amministratori, Sindaco Assessori Consiglieri affaristi mafiosi sono stati per prima degli ottimi insegnati!

Il mancato rispetto delle REGOLE accompagnato ad un mancato presidio del territorio ha creato, ad Isola delle Femmine, le condizioni per una ILLEGALITA’ diffusa che hanno permeato ormai buona parte della Comunità.
Così che ad Isola delle Femmine si giunge: a fare ognuno i CAZZI propri fregandosene di chi mi sta accanto e confidando sempre IN UNA sorta, anzi CERTEZZA di:

IMPUNITA’    

Tanto, chi mi tocca?
Tanto, chi può dirmi alcunché?
Tanto, ho l’amico che…..
Tanto, IO SONO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Così che si è distrutta la Comunità di Isola delle Femmine, urbanisticamente, moralmente, socialmente economicamente

Sono stanco di sentirmi dire il Paese…… (che non è Isola delle Femmine) è pulito sistemato bello ordinato pittoresco educato organizzato colorato……….


Pino Ciampolillo


Nessun commento: