L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























mercoledì 25 settembre 2013

Ordinanza di demolizione e ripristino dello stato dei luoghi a carico di Cardinale Enrico


ORDINANZA DEL 3° SETTORE TECNICO - URBANISTICA: Ordinanza di demolizione e ripristino dello stato dei luoghi a carico di Cardinale Enrico n.q. di titolare della ditta individuale Roca 
Morena con sede in viale marino snc.
Atto numero 44 
del 20-09-2013
Tipo di Atto: ORDINANZE
Allegato: 749.13 ord n.44 - utc.pdf (41 kb) File con estensione pdf   





COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

SETTORE 3° - TECNICO URBANISTICA
ORDINANZA
N. 44 DEL 20/09/2013

Oggetto:

ORDINANZA DI RIMESSA IN PRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI MEDIANTE LO SMONTAGGIO DELLA STRUTTURA BALNEARE ROCA MORENA SITA IN VIALE MARINO SNC A CARICO DEL SIG. CARDINALE ENRICO NATO A PALERMO IL 04/10/1976 C.F.  CRDNRC76R04G273N N,Q, DI TITOLARE DELLA DITTA INDIVIDUALE ROCA MORENA P.IVA 04645830829 CON SEDE IN VIALE MARINO SNC.

Il RESPONSABILE DEL III SETTORE

·        Visto il Verbale di sopralluogo, effettuato da personale dell’ufficio tecnico eseguito in data 09/08/13 congiuntamente a personale della locale Stazione dei Carabinieri, del Comando di Polizia Municipale e della Capitaneria di Porto per le verifiche e gli accertamenti con riferimento alla nota dell’Assessorato Regionale al Territorio ed Ambiente n. 34279 del 07/08/13, con la quale si diffida la ditta a smontare tutta la struttura al termine della stagione balneare e comunque non oltre il 31/10/2013, nonché a sgomberare tutte le strutture abusivamente realizzate e non regolarizzate ai sensi dell’art. 24 del C.d.N.;
·        Vista la comunicazione di avvio del procedimento a cura di questo ufficio prot. n° 0012100 del 04/09/13, ritualmente notificata a mezzo ufficiale di P.G. il giorno 05/09/2013, con la quale si assegnavano gg 10 al fine di consentire al sig. Cardinale Enrico in oggetto generalizzato, di presentare memorie difensive e/o controdeduzioni, con riferimento al provvedimento che l’amministrazione ha comunicato di dovere adottare, nella fattispecie ordinanza di rimessa in pristino dello stato dei luoghi mediante lo smontaggio della struttura balneare denominata ROCA MORENA;
·        Accertato che è stata presentata al protocollo di questa Amministrazione in data 13 settembre 2013, prot. n. 12481, pervenuta a questo Ufficio Tecnico in data 19/09/03, una memoria difensiva in ordine all’intimato Provvedimento di Ordinanza di Rimessa in Pristino, nella quale comunica l’inizio dei lavori di smontaggio di alcune strutture, rimozione che avrà fine lavori in pari data;
·        Considerato che dalla predetta nota non è emerso alcun elemento che possa incidere o modificare la natura del provvedimento sanzionatorio comunicato;
·        Vista altresì la nota p.llo n. 50665 del 19/09/2013 con la quale lo Sportello Unico delle Attività Produttive di Carini richiedeva a questo Ufficio una verifica relativa alle dichiarazioni rese nel Modello Unico autocertificato p.llo 50088 del 16/09/13 rese dalla ditta in intestazione ed in particolare del verbale redatto dal tecnico incaricato sulla relazione di collaudo e di agibilità redatta ai sensi dell’art. 10 del D.P.R. N.  160/2010;
·        Vista la nota prot. n. 12875 del 20/09/2013 in risposta al SUAP di Carini con la quale questo Ufficio Tecnico ha accertato che la struttura risulta essere realizzata in assenza di un provvedimento abilitativo soggetto al regime di autorizzazione edilizia o SCIA edilizia e pertanto la dichiarazione risulta resa in assenza dei presupposti di legge e pertanto priva di efficacia;
·        Ritenuto infine, di avere acquisito sufficienti elementi ai fini di valutare la sussistenza dei presupposti per l’adozione del provvedimento di rimessa in pristino dello stato dei luoghi, mediante lo smontaggio della struttura adibita alla balneazione denominata “ROCA MORENA” formata da un’unica piattaforma in legno sorretta da struttura in tubi di acciaio poggiati sulla scogliera e con la collocazione di alcuni gazebi in legno, uno per infermeria, e ufficio tre chioschi adibiti a w.c. uomo, donna e portatori di handicap ed un’ altro più grande collocato al centro della struttura adibito a bar punto ristoro, sita in questo Viale Marino snc;
·        Considerato che l’area sulla quale sono stati realizzati i manufatti abusivi risulta assoggettata ai seguenti vincoli:
·        Vincolo paesaggistico di cui alla legge 1497/39 e ss.mm.ii.,
·        Vincolo sismico di cui alle leggi m. 1086/71 e n. 64/74;
·        vincolo di inedificabilità assoluta poiché rientrante nella fascia di rispetto costiero all’interno dei 150 metri dalla battigia art. 15 L.R. 78/1976;
·        Fascia di rispetto demaniale marittimo ai sensi degli artt. 54 e 55 del C.d.N.
·        Visto il d.p.r. n. 380/01;
·        Vista la L. R. n. 71/78
·        Vista la L.R. n. 37/85;
·        Vista la L.R. n. 23/98;
·        Vista la L.241/90 e L.R. 10/91;
INGIUNGE
al sig. Cardinale Enrico nato a Palermo il 04/10/1976 c.f.: CRD NRC 76R04 G273N, n.q. di titolare della ditta individuale “Roca Morena” P.IVA 04845830829, con sede in viale Marino snc., e di esecutore delle opere il ripristino dello stato dei luoghi mediante lo smontaggio della struttura adibita alla balneazione formata da un’unica piattaforma in legno sorretta da struttura in tubi di acciaio poggiati sulla scogliera e con la collocazione di alcuni gazebi in legno, uno per infermeria, e ufficio tre chioschi adibiti a w.c. uomo, donna e portatori di handicap ed un’ altro più grande collocato al centro della struttura adibito a bar punto ristoro realizzato in assenza di titolo abilitativo edilizio e della conseguente certificazione di agibilità.;
O R D I N A
al sig. Cardinale Enrico nato a Palermo il 04/10/1976 c.f.: CRD NRC 76R04 G273N, n.q. di titolare della ditta individuale “Roca Morena” P.IVA 04845830829, con sede in viale Marino snc.,, di eseguire le opere di ripristino su descritte, entro 45 giorni dalla data di notifica del presente provvedimento, con l’obbligo di ripristinare l’originario stato dei luoghi.
O R D I N A
Altresì, a cessare con effetto immediato ogni attività commerciale all’interno dello stabilimento balneare realizzato in viale Marino snc su area censita al catasto al F. 1 part. n. 1 e denominato “Roca Morena”.
DISPONE
che copia del presente provvedimento venga notificato:
Alla Procura delle Repubblica c/o il Tribunale di Palermo
al Comando di Polizia Municipale
alla locale Stazione dei Carabinieri;
alla Capitaneria di Porto di Palermo;
all’Assessorato Territorio ed Ambiente;
allo Sportello Unico per le Attività Produttive.
Alla Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Palermo;
All’Ufficio del Genio Civile di Palermo;
L’Ufficio messi notificatori è incaricato della notifica del presente provvedimento al sig. Cardinale Enrico nato a Palermo il 04/10/1976 c.f.: CRD NRC 76R04 G273N, n.q. di titolare della ditta individuale “Roca Morena” P.IVA 04845830829, con sede in viale Marino snc.
Gli agenti di P.M. sono incaricati della vigilanza e dell’esecuzione della presente Ordinanza.
Il presente provvedimento può essere impugnato, ai sensi della legge 06/12/1971 n. 1034, aventi al Tribunale Amministrativo Regionale entro SESSANTA giorni dalla notifica dello stesso.
IL RESPONSABILE DEL III SETTORE
F.to Arch. Monica Giambruno

Nessun commento: