L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























venerdì 6 settembre 2013

RICHIESTA AURORIZZAZIONE PER LA NUOVA SISTEMAZIONE DELLO STABILIMENTO BALNEARE SULL'AREA DEMANIALE MARITTIMA


RICHIESTA AURORIZZAZIONE PER LA NUOVA SISTEMAZIONE DELLO STABILIMENTO BALNEARE SULL'AREA DEMANIALE MARITTIMA

CATALDO ORAZIO AVVOCATO RAPPA FRANCESCO 
  201300542

COMUNE ISOLA DELLE FEMMINE UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE     AVVOCATO PELLEGRINO GIANCARLO
ORDINANZA CAUTELARE    RESPINGE 
REPUBBLICA ITALIANA
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia
(Sezione Prima)
ha pronunciato la presente
ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 1358 del 2013, proposto da:


Cataldo Orazio, in proprio e nella qualità di titolare e legale rappresentante del lido balneare denominato “lido Miramare”, rappresentato e difeso dall'avv. Francesco Rappa, presso il cui studio in Palermo, via Sferracavallo, n. 146/A, è elettivamente domiciliato;


contro
Comune di Isola delle Femmine, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dall'avv. Giancarlo Pellegrino, presso il cui studio in Palermo, via Principe Granatelli, n. 37, è elettivamente domiciliato; 
per l'annullamento
previa sospensione dell'efficacia,
- della certificazione di agibilità n. 9 dell’11 giugno 2013, nella parte in cui l'Ufficio Tecnico — III Settore — Urbanistica - Edilizia Privata del Comune di Isola delle Femmine ha imposto genericamente e senza distinzione tra le diverse parti che compongono lo stabilimento balneare denominato "Lido Miramare" che "... La presente certificazione di agibilità si intende valida per la sola stagione balneare 2013 e comunque fino alla data del 30.9.2013, così come previsto dalla relativa concessione con obbligo di smontaggio delle strutture entro i gg. 15, fatte salve eventuali altre proroghe che l’A.R.T.A. intenderà rilasciare in forma esplicita e che potrà essere concessa in virtù del relativo provvedimento. ... ;"
- della precedente autorizzazione edilizia n. 12 del 9.5.2013, notificata il 10.5.2013, con riferimento alla parte in cui lo stesso Ufficio ha disposto del tutto genericamente e senza alcuna distinzione tra le diverse parti che compongono lo stabilimento balneare "Lido Miramare" che "... . conclusione della stagione balneare, vengano smontate le strutture ripristinato lo stato dei luoghi entro il termine di gg 15 dalla fine stagione balneare fissata per il 30.09.2013,"
- nonché, di ogni ulteriore atto e, o, provvedimento comunque collegato, connesso e/o consequenziale.


Visti il ricorso e i relativi allegati;
Visti l'atto di costituzione in giudizio e la memoria del Comune di Isola delle Femmine;
Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;
Visto l'art. 55 cod. proc. amm.;
Visti tutti gli atti della causa;
Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 5 settembre 2013 la dott.ssa Aurora Lento e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;


Ritenuto che, ad una sommaria cognizione, il ricorso non appare assistito da adeguato fumus boni juris avuto riguardo alle articolate deduzioni difensive di cui alla memoria del Comune resistente e, in particolare, al richiamato disposto dell’art. 15, lettera a, della l.r. n. 78/1976 ed alla prospettabilità della destinazione alla diretta fruizione del mare solo relativamente alla stagione estiva;
Ritenuto, pertanto, di rigettare l’istanza cautelare.
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia (Sezione Prima)
respinge l’istanza cautelare;
Compensa le spese della presente fase cautelare.
La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Palermo nella camera di consiglio del giorno 5 settembre 2013 con l'intervento dei magistrati:
Filoreto D'Agostino, Presidente
Aurora Lento, Consigliere, Estensore
Maria Cappellano, Primo Referendario
DEPOSITATA IN SEGRETERIA
Il 05/09/2013


Tar Sicilia

Sede di Palermo

Dettaglio  del Ricorso



 Num. Reg. Gen.: 1358/2013 Data Dep.: 08/07/2013 Sezione: 1
 Oggetto del ricorso: RICHIESTA AURORIZZAZIONE PER LA NUOVA SISTEMAZIONE DELLO STABILIMENTO BALNEARE SULL'AREA DEMANIALE MARITTIMA
 Istanza di fissazione:
 Istanza di prelievo: NO
Ricorrenti/Resistenti
 Tipo Nome Cognome / Istituzione
  RICORRENTE  CATALDO ORAZIO NQ
  RESISTENTE  COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE IN PERSONA DEL SINDACO P.T.
  RESISTENTE  UFFICIO TECNICO III ED. PRIVATADEL COMUNE DI ISOLA DELLE F.

Avvocati
 Nome: GIANCARLO Cognome: PELLEGRINO
 Indirizzo , Tel.
 Nome: FRANCESCO Cognome: RAPPA
 Indirizzo , Tel.
Atti Depositati
N.ProtocolloDepositoTipo ParteParteAtto DepositatoN.Allegati
201301144502/09/2013 RESISTENTE COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE IN PERSONA DEL SINDACO P.T. DEPOSITO > DOCUMENTI28
201301144402/09/2013 RESISTENTE COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE IN PERSONA DEL SINDACO P.T. MEMORIA > DI COSTITUZIONE0
201301142002/09/2013 RICORRENTE CATALDO ORAZIO NQ MEMORIA >0
201300970908/07/2013 RICORRENTE CATALDO ORAZIO NQ DEPOSITO > DOCUMENTI0
201300130708/07/2013 RICORRENTE CATALDO ORAZIO NQ DOMANDA > FISSAZIONE UDIENZA0
201300970808/07/2013 RICORRENTE CATALDO ORAZIO NQ RICORSO0
Provvedimenti Collegiali
Nessun Provvedimento

Provvedimenti Monocratici
Nessun decreto

Udienze
Data fiss. udienza:   05/09/2013Tipologia udienza:   CAMERA DI CONSIGLIO
Relatore: AURORA LENTOTipologia del relatore: CONSIGLIERE
Secondo componente: FILORETO D'AGOSTINOTipologia componente: PRESIDENTE
Terzo componente: MARIA CAPPELLANOTipologia componente: PRIMO REFERENDARIO

http://www.giustizia-amministrativa.it/WEBY2K/DettaglioRicorso.asp?val=201301358



AUTORIZZAZIONI, COMUNE ISOLA DELLE FEMMINE UFFICIO TECNICO COMUNALE, DEMANIO MARITTIMO, MIRAMARE, TAR PALERMO 1358 CATALDO ORAZIO, PELLEGRINO GIANCARLO,RAPPA FRANCESCO

Nessun commento: