L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























mercoledì 6 novembre 2013

BILANCI ISOLA DELLE FEMMINE : Certificati Consuntivi 2008 2009 2010 2011 PREVENTIVI 2012

FINANZA LOCALE: Certificati Consuntivi

cartina italiacartina regionaleAnno:2008 Ente selezionato:ISOLA DELLE FEMMINE (PA)
Tipo Ente:COMUNE Codice Ente:5190550410

Titolo I - Entrate tributarie
VOCIAccertamenti

Titolo I - Entrate tributarie
VOCIAccertamentiRiscossi in conto competenzaRiscossioni in conto residui
Categoria I - Imposte1.257.649,00852.772,00198.271,00
I.C.I. su abitazione principale per fattispecie non esenti0,000,000,00
I.C.I. su fattispecie diversa da abitazione principale869.999,00515.079,0081.346,00
Imposta di scopo0,000,000,00
Imposta comunale sulla pubblicità30.000,000,0027.769,00
Addizionale Comunale sul consumo di energia elettrica140.000,00136.349,000,00
Addizionale IRPEF217.650,00201.344,0089.156,00
Compartecipazione IRPEF0,000,000,00
Altre Imposte0,000,000,00
Categoria 2° - Tasse943.361,00188.674,00473.510,00
Tassa per l'occupazione degli spazi ed aree pubbliche30.000,001.300,0043.183,00
Tassa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani910.361,00187.374,00427.846,00
Tassa di concessione su atti e provvedimenti comunali0,000,000,00
Altre Tasse3.000,000,002.481,00
Categoria 3° - Tributi Speciali ed altre entrate tributarie proprie0,000,000,00
Diritti sulle pubbliche affissioni0,000,000,00
Tributi Speciali ed altre entrate tributarie proprie0,000,000,00
Totale Entrate Tributarie2.201.010,001.041.446,00671.781,00

Tito
Titolo II - Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti
VOCIAccertamentiRiscossi in conto competenzaRiscossioni in conto residui
Categoria 1° - Contributi e Trasferimenti Correnti dallo Stato850.009,00850.009,000,00
Fondo ordinario0,000,000,00
Fondo perequativo fiscalità locale0,000,000,00
Fondo per sviluppo investimenti0,000,000,00
Fondo consolidato0,000,000,00
Trasferimenti compensativi per ICI sull'abitazione principale0,000,000,00
Altri contributi850.009,00850.009,000,00
Categoria 2° - Contributi e Trasferimenti Correnti dalla Regione68.172,0068.172,008.385,00
di cui : Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese del personale0,000,000,00
Per rimborso finanziamento statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D.L. 93/08 (2)0,000,000,00
Categoria 3° - Contributi e Trasferimenti Correnti Dalla Regione per funzioni delegate771.400,00526.037,00246.319,00
Categoria 4° - Contributi e Trasferimenti da parte di organismi Comunitari ed Internazionali0,000,000,00
Categoria 5° - Contributi e Trasferimenti Correnti da altri Enti del settore pubblico76.095,000,000,00
Di cui : dalle Province per rimborso statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D.L. 93/080,000,000,00
- dalle Province per altri contributi0,000,000,00
- da altri enti0,000,000,00
- da Comuni associati in Unioni dei Comuni0,000,000,00
Totale Entrate derivanti da Contributi e Trasferimenti Correnti1.765.676,001.444.218,00254.704,00
(2) Ai sensi di tali disposizioni, alle regioni Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta, i finanziamenti vengono attribuiti ai comuni tramite i citati enti.
 Tale previsione riguarda anche i comuni che ricadono nei territori di Trento e Bolzano per i quali la collocazione contabile del trasferimento va
 effettuata alla categoria 5 alla voce "da altri enti". Tale collocazione contabile del contributo viene indicata per non introdurre un principio diverso da
 quello seguito ai fini Siope (provenienza dell'erogazione), ma il trasferimento rimane statale nella sua natura e nell'effettiva provenienza
Titolo II - Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti
VOCIAccertamentiRiscossi in conto competenzaRiscossioni in conto residui
Categoria 1° - Contributi e Trasferimenti Correnti dallo Stato850.009,00850.009,000,00
Fondo ordinario0,000,000,00
Fondo perequativo fiscalità locale0,000,000,00
Fondo per sviluppo investimenti0,000,000,00
Fondo consolidato0,000,000,00
Trasferimenti compensativi per ICI sull'abitazione principale0,000,000,00
Altri contributi850.009,00850.009,000,00
Categoria 2° - Contributi e Trasferimenti Correnti dalla Regione68.172,0068.172,008.385,00
di cui : Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese del personale0,000,000,00
Per rimborso finanziamento statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D.L. 93/08 (2)0,000,000,00
Categoria 3° - Contributi e Trasferimenti Correnti Dalla Regione per funzioni delegate771.400,00526.037,00246.319,00
Categoria 4° - Contributi e Trasferimenti da parte di organismi Comunitari ed Internazionali0,000,000,00
Categoria 5° - Contributi e Trasferimenti Correnti da altri Enti del settore pubblico76.095,000,000,00
Di cui : dalle Province per rimborso statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D.L. 93/080,000,000,00
- dalle Province per altri contributi0,000,000,00
- da altri enti0,000,000,00
- da Comuni associati in Unioni dei Comuni0,000,000,00
Totale Entrate derivanti da Contributi e Trasferimenti Correnti1.765.676,001.444.218,00254.704,00
(2) Ai sensi di tali disposizioni, alle regioni Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta, i finanziamenti vengono attribuiti ai comuni tramite i citati enti.
 Tale previsione riguarda anche i comuni che ricadono nei territori di Trento e Bolzano per i quali la collocazione contabile del trasferimento va
 effettuata alla categoria 5 alla voce "da altri enti". Tale collocazione contabile del contributo viene indicata per non introdurre un principio diverso da
 quello seguito ai fini Siope (provenienza dell'erogazione), ma il trasferimento rimane statale nella sua natura e nell'effettiva provenienza

QUADRO 3 - RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residui
Titolo I - Spese Correnti5.406.502,003.127.023,00876.675,00
Titolo II - Spese in C/Capitale367.987,00123.071,00467.603,00
Titolo III - Spese per rimborso di prestiti4.055.966,003.109.096,001.018.165,00
Rimborso di anticipazioni di cassa3.968.413,003.021.543,001.018.165,00
Rimborso di finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di mutui e prestiti87.553,0087.553,000,00
Rimborso di prestiti obbligazionari0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di debiti pluriennali0,000,000,00
Rimborso di quota capitale per estinzione anticipata di prestiti (2)0,000,000,00
Titolo IV - Spese per servirzi per conto di terzi1.278.159,001.150.231,00175.441,00
Totale Generale delle Spese11.108.614,007.509.421,002.537.884,00
(2) Relativi a mutui, aperture di credito, prestiti obbligazionari e debiti pluriennali

QUADRO 3 - BIS - SPESE PER IL PERSONALE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residuiCollocazione in bilancio all'intervento (3)
Retribuzioni lorde al personale dipendente con contratto a tempo indeterminato e a tempo determinato1.617.596,001.538.205,00143.462,001,00
Spese per collaborazione coordinata e continuativa o altre forme di rapporto di lavoro flessibile o con convenzioni0,000,000,000,00
Eventuali emolumenti a carico dell'Amministrazione corrisposti ai lavoratori socialmente utili0,000,000,000,00
Spese sostenute dall'Ente per il personale in convenzione (ai sensi degli artt. 13 e 14 del CCNL 22 gennaio 2004) per la quota parte di costo effettivamente sostenuto (4)0,000,000,000,00
Spese sostenute per il personale previsto dall'art.90 del D.L.vo n. 267/20000,000,000,000,00
Compensi per gli incarichi conferiti ai sensi dell'art.110, commi 1 e 2 D.lgs. n. 267/20000,000,000,000,00
Spese di personale di cui all'art. 76 comma 1 del D.L. 112/2008 eccetto quelle per gli incarichi conferiti ex art.110 D.Lgs. 267/2000 già considerate nella precedente riga (5)0,000,000,000,00
Oneri riflessi a carico del datore di lavoro per contributi obbligatori422.379,00400.975,0038.677,001,00
IRAP141.177,00131.523,006.940,007,00
Oneri per il nucleo familiare, buoni pasto e spese per equo indennizzo12.500,008.475,0056,003,00
Somme rimborsate ad altre Amministrazioni per il personale in posizione di comando0,000,000,000,00
Spese per i rinnovi contrattuali in corso0,00campo non previsto nel modellocampo non previsto nel modello0,00
Altre spese856,00856,000,003,00
TOTALE2.194.508,002.080.034,00189.135,000,00
(3) Indicare in quale intervento risulta collocata la spesa di bilancio
(4) Ove, in alcune regioni a statuto speciale la disciplina del personale in convenzione sia prevista da autonomo CCNL, il riferimento di spesa si intende a questo ultimo contratto
(5) Trattasi delle spese per tutti i soggetti a vario titolo utilizzati

(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.
( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente

Titolo III - Entrate extratributarie
VOCIAccertamentiRiscossi in conto competenzaRiscossioni in conto residui
Categoria 1° - Proventi dei Servizi Pubblici1.613.645,00142.591,00918.384,00
Segreteria Generale, Personale e Organizzazione807,00807,00300,00
Ufficio Tecnico18.744,0018.744,002.579,00
Anagrafe, Stato Civile, Elettorale, Leva e Servizio Statistico8.240,007.764,00464,00
Uffici Giudiziari0,000,000,00
Polizia Municipale - Risorse Generali516,00516,000,00
Polizia municipale - Risorse finalizzate codice della strada922.932,0056.174,0041.215,00
Scuola materna0,000,000,00
Istruzione elementare0,000,000,00
Istruzione media0,000,000,00
Assistenza scolastica, trasporto, refezione, altri servizi6.350,004.530,00330,00
Biblioteche, musei e pinacoteche0,000,000,00
Teatri, attivita' culturali e servizi diversi nel settore culturale0,000,000,00
Piscine comunali0,000,000,00
Stadio comunale, palazzo dello sport e altri impianti1.705,001.705,000,00
Manifestazioni diverse nel settore sportivo e ricreativo0,000,000,00
Servizi turistici0,000,000,00
Manifestazioni turistiche0,000,000,00
Viabilità, circolazione stradale e servizi connessi25.287,0025.287,000,00
Trasporti pubblici locali e servizi connessi0,000,000,00
Urbanistica e gestione del territorio0,000,000,00
Edilizia residenziale pubblica locale e piani di edilizia econ. popol.0,000,000,00
Servizio idrico integrato601.103,001.103,00870.730,00
Tariffa di igiene ambientale0,000,000,00
Asili nido, servizi per l'infanzia e per i minori0,000,000,00
Proventi servizi di prevenzione e riabilitazione0,000,000,00
Strutture residenziali e di ricovero per anziani0,000,000,00
Assistenza, beneficenza pubblica e servizi diversi alla persona6.744,006.744,000,00
Servizio necroscopico e cimiteriale9.437,009.437,00448,00
Entrate da sanzioni amministrative, ammende e oblazioni0,000,000,00
Altri proventi11.780,009.780,002.318,00
Categoria 2° - Proventi dei beni dell'ente20.335,0015.889,000,00
C.O.S.A.P.0,000,000,00
Canone per concessioni cimiteriali0,000,000,00
Altri proventi20.335,0015.889,000,00
Categoria 3° - Interessi su anticipazioni o crediti5.428,005.428,000,00
Categoria 4° - Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di societa'0,000,000,00
Categoria 5° - Proventi diversi0,000,000,00
Totale Entrate Extratributarie1.639.408,00163.908,00918.384,00

Titolo IV - Entrate derivanti da alienazione, da trasferimenti di capitale e da riscossioni di crediti
VOCIAccertamentiRiscossi in conto competenzaRiscossioni in conto residui
Categoria 1° - Alienazione di beni patrimoniali10.000,0010.000,000,00
Alienazione beni mobili e diritti reali su beni immobili0,000,000,00
Alienazione beni mobili e diritti reali su beni immobili0,000,000,00
di cui : - aree0,000,000,00
Concessione di beni demaniali0,000,000,00
Alienazione di beni patrimoniali diversi10.000,0010.000,000,00
Categoria 2° - Trasferimenti di capitali dallo Stato0,000,000,00
Categoria 3° - Trasferimenti di capitali dalla Regione0,000,0087.658,00
Categoria 4° - Trasferimenti di capitali da altri enti del settore pubblico0,000,000,00
di cui : - dalle Province0,000,000,00
Categoria 5° - Trasferimenti di capitali da altri soggetti :197.274,00120.502,0096.075,00
Permessi di costruire e relative sanzioni197.274,00120.502,0096.075,00
Trasferimenti di capitale straordinari da altri soggetti0,000,000,00
di cui : - da imprese0,000,000,00
- da famiglie (eredita' e donazioni)0,000,000,00
Categoria 6° - Riscossioni di crediti0,000,000,00
Totale Entrate derivanti da Alienazione, Trasferimenti di capitali e da Riscossioni di crediti207.274,00130.502,00183.733,00

Titolo V - Entrate derivanti da accensione di prestiti
VOCIAccertamentiRiscossi in conto competenzaRiscossioni in conto residui
Categoria 1° - Anticipazioni di Cassa3.968.413,003.968.415,000,00
Categoria 2° - Finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Categoria 3° - Assunzioni di mutui e prestiti0,000,000,00
Categoria 4° - Emissioni di prestiti obbligazionari0,000,000,00
Totale Entrate derivanti da Accensione di prestiti3.968.413,003.968.415,000,00

Titolo VI - Entrate da servizi per conto di terzi
VOCIAccertamentiRiscossi in conto competenzaRiscossioni in conto residui
Totale Entrate da Servizi per conto di terzi1.278.159,001.143.889,00126.325,00
Totale Generale delle Entrate11.059.940,007.892.378,002.154.927,00

(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.
( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente
http://finanzalocale.interno.it/apps/floc.php/certificati/index/codice_ente/5190550410/cod/4/anno/2008/md/0/cod_modello/CCOU/tipo_modello/U/cod_quadro/04

FINANZA LOCALE: Certificati Consuntivi

cartina italiacartina regionaleAnno:2009 Ente selezionato:ISOLA DELLE FEMMINE (PA)
Tipo Ente:COMUNE Codice Ente:5190550410

QUADRO 2 - ENTRATE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Imposte1.264.351,001.051.403,00431.580,00
I.C.I. su abitazione principale per fattispecie non esenti0,000,000,00
I.C.I. su fattispecie diversa da abitazione principale870.000,00686.941,00405.956,00
Imposta di scopo0,000,000,00
Imposta comunale sulla pubblicità5.343,004.957,000,00
Addizionale comunale sul consumo di energia elettrica148.360,00138.857,000,00
Addizionale IRPEF240.648,00220.648,000,00
Compartecipazione IRPEF0,000,000,00
Altre imposte0,000,0025.624,00
Categoria 2 - Tasse932.286,00450.338,00182.176,00
Tassa per l'occupazione degli spazi ed aree pubbliche34.719,0034.091,000,00
Tassa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani897.567,00416.247,00182.176,00
Tariffa igiene ambientale (5)0,000,000,00
Altre tasse0,000,000,00
Categoria 3 - Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie640,00606,000,00
Diritti sulle pubbliche affissioni640,00606,000,00
Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie0,000,000,00
TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE2.197.277,001.502.347,00613.756,00
(5) Per i comuni che, eventualmente, ai sensi dell'ordinanza della Corte Costituzionale n.300/09 e della sentenza della corte Costituzionale n. 238/09 hanno già collocato l'entrata al titolo I.

TITOLO II - ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Contributi e trasferimenti correnti dallo Stato792.647,00759.572,000,00
Fondo ordinario0,000,000,00
Fondo perequativo fiscalità locale0,000,000,00
Fondo per sviluppo investimenti0,000,000,00
Fondo consolidato0,000,000,00
Trasferimenti compensativi per ICI sull'abitazione principale0,000,000,00
Altri contributi792.647,00759.572,000,00
Categoria 2 - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione68.172,0068.172,000,00
di cui : - Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese di personale0,000,000,00
- Per rimborso finanziamento statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D.L. 93/08 (2)0,000,000,00
- Contributi regionali sulle rate di ammortamento dei mutui0,000,000,00
Categoria 3 - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione per funzioni delegate699.195,00504.920,00190.362,00
di cui : Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese di personale (4)0,000,000,00
Categoria 4 - Contributi e trasferimenti da parte di organismi comunitari e internazionali0,000,000,00
Categoria 5 - Contributi e trasferimenti correnti da altri enti del settore pubblico0,000,0076.095,00
di cui : - dalle Province per rimborso statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D. L. 93/080,000,000,00
- dalle Province per altri contributi0,000,000,00
- da altri enti0,000,0076.095,00
- da Comuni associati in Unioni dei Comuni (3)0,000,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI1.560.014,001.332.664,00266.457,00
(2) Ai sensi di tali disposizioni, alle regioni Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta, i finanziamenti vengono attribuiti
ai comuni tramite i citati enti.Tale previsione riguarda anche i comuni che ricadono nei territori di Trento e Bolzano
per i quali la collocazione contabile del trasferimento va effettuata alla categoria 5 alla voce "da altri enti".
Tale collocazione contabile del contributo viene indicata per non introdurre un principio diverso da quello seguito
ai fini Siope (provenienza dell'erogazione), ma il trasferimento rimane statale nella sua natura e nell'effettiva provenienza.
(3) Voce prevista per le Unioni dei Comuni.
(4) Deve trattarsi di contributi attribuiti per finanziare espressamente le spese di personale

TITOLO III - ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Proventi dei servizi pubblici1.098.600,00262.599,00848.349,00
Segreteria generale, personale e organizzazione20.472,0019.362,000,00
Ufficio tecnico0,000,000,00
Anagrafe, stato civile, elettorale, leva e servizio statistico552.136,0037.914,0050.418,00
Uffici giudiziari0,000,000,00
Polizia municipale - Risorse generali0,000,000,00
Polizia municipale - Risorse finalizzate codice della strada503.865,00182.613,0025.045,00
Scuola materna0,000,000,00
Istruzione elementare0,000,000,00
Istruzione media0,000,000,00
Assistenza scolastica, trasporto, refezione, altri servizi4.580,004.580,001.820,00
Biblioteche, musei e pinacoteche0,000,000,00
Teatri, attività culturali e servizi diversi nel settore culturale0,000,000,00
Piscine comunali0,000,000,00
Stadio comunale, palazzo dello sport e altri impianti1.705,001.705,000,00
Manifestazioni diverse nel settore sportivo e ricreativo0,000,000,00
Servizi turistici0,000,000,00
Manifestazioni turistiche0,000,000,00
Viabilità, circolazione stradale e servizi connessi0,000,000,00
Trasporti pubblici locali e servizi connessi0,000,000,00
Urbanistica e gestione del territorio0,000,000,00
Edilizia residenziale pubblica locale e piani di edilizia econ. popol.0,000,000,00
Servizio idrico integrato1.159,00578,00770.558,00
Tariffa di igiene ambientale0,000,000,00
Asili nido, servizi per l'infanzia e per i minori0,000,000,00
Proventi servizi di prevenzione e riabilitazione0,000,000,00
Strutture residenziali e di ricovero per anziani0,000,000,00
Assistenza, beneficenza pubblica e servizi diversi della persona0,000,000,00
Servizio necroscopico e cimiteriale7.344,007.842,000,00
Entrate da sanzioni amministrative, ammende e oblazioni0,000,000,00
Altri proventi7.339,008.005,00508,00
Categoria 2 - Proventi di bene dell'ente20.385,0017.050,003.335,00
C.O.S.A.P.0,000,000,00
Canone per concessioni cimiteriali0,000,000,00
Altri proventi20.385,0017.050,003.335,00
Categoria 3° - Interessi su anticipazioni o crediti5.663,004.967,000,00
Categoria 4° - Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di societa'0,000,000,00
Categoria 5° - Proventi diversi0,000,000,00
Rimborso spese per personale comandato o in convenzione0,000,000,00
Proventi diversi dal settore pubblico (2)0,000,000,00
Recuperi vari (3)0,000,000,00
Altri proventi diversi dalla fattispecie precedente0,000,000,00
TOTALE ENTRATE EXTRATRIBUTARIE1.124.648,00284.616,00851.684,00
(2) Comprende la tipologia di spesa che corrisponde all'ambito di cui al cod. 3512 del SIOPE.
(3) Comprende la tipologia di spesa che corrisponde all'ambito di cui al cod. 3516 del SIOPE.

TITOLO IV - ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, DA TRASFER. DI CAPITALI E DA RISCOSSIONI DI CREDITI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1° - Alienazione di beni patrimoniali14.000,0014.000,000,00
Alienazione beni mobili e diritti reali su beni mobili0,000,000,00
Alienazione beni immobili e diritti reali su beni immobili14.000,0014.000,000,00
di cui : - aree0,000,000,00
Concessione di beni demaniali0,000,000,00
Alienazione di beni patrimoniali diversi0,000,000,00
Categoria 2° - Trasferimenti di capitali dallo Stato0,000,000,00
Categoria 3° - Trasferimenti di capitali dalla Regione497.051,0064.122,00927.720,00
Categoria 4° - Trasferimenti di capitali da altri enti del settore pubblico0,000,000,00
di cui : - dalle Province0,000,000,00
Categoria 5° - Trasferimenti di capitali da altri soggetti :211.335,00136.791,0076.772,00
Permessi di costruire e relative sanzioni211.335,00136.791,000,00
Trasferimenti di capitale straordinari da altri soggetti0,000,0076.772,00
di cui : - da imprese0,000,000,00
- da famiglie (eredita' e donazioni)0,000,000,00
Categoria 6° - Riscossioni di crediti0,000,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, TRASFERIMENTI DI CAPITALI E DA RISCOSSIONI DI CREDITI722.386,00214.913,001.004.492,00

TITOLO V - ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1° - Anticipazioni di Cassa5.208.791,005.208.792,000,00
Categoria 2° - Finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Categoria 3° - Assunzioni di mutui e prestiti0,000,00153.604,00
Categoria 4° - Emissioni di prestiti obbligazionari0,000,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONE DI PRESTITI5.208.791,005.208.792,00153.604,00

TITOLO VI - ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
TOTALE ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI1.098.278,001.039.393,00124.798,00
TOTALE GENERALE DELLE ENTRATE11.911.394,009.582.725,003.014.791,00

(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.
( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente

QUADRO 3 - RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residui
Titolo I - Spese Correnti4.888.627,003.518.481,001.450.256,00
Titolo II - Spese in C/Capitale748.042,0080.931,001.242.259,00
Titolo III - Spese per rimborso di prestiti5.301.420,004.304.045,00946.870,00
Rimborso di anticipazioni di cassa5.208.792,004.211.417,00946.870,00
Rimborso di finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di mutui e prestiti92.628,0092.628,000,00
Rimborso di prestiti obbligazionari0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di debiti pluriennali0,000,000,00
Rimborso di quota capitale per estinzione anticipata di prestiti (2)0,000,000,00
Titolo IV - Spese per servizi per conto di terzi1.098.278,00978.198,0076.477,00
Totale Generale delle Spese12.036.367,008.881.655,003.715.862,00
(2) Relativi a mutui, aperture di credito, prestiti obbligazionari e debiti pluriennali

QUADRO 3 - BIS - SPESE PER IL PERSONALE (1) (7)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residuiCollocazione in bilancio all'intervento (3)
Retribuzioni lorde al personale dipendente con contratto a tempo indeterminato e a tempo determinato (6)1.547.761,001.447.135,0047.911,001,00
Spese per collaborazione coordinata e continuativa o altre forme di rapporto di lavoro flessibile o con convenzioni0,000,000,000,00
Eventuali emolumenti a carico dell'Amministrazione corrisposti ai lavoratori socialmente utili0,000,000,000,00
Spese sostenute dall'Ente per il personale in convenzione (ai sensi degli artt. 13 e 14 del CCNL 22 gennaio 2004) (4)0,000,000,000,00
Spese sostenute per il personale previsto dall'art.90 del D.L.vo n. 267/20000,000,000,000,00
Compensi per gli incarichi conferiti ai sensi dell'art.110, commi 1 e 2 D.lgs. n. 267/20000,000,000,000,00
Spese di personale di cui all'art. 76 comma 1 del D.L. 112/2008 eccetto quelle per gli incarichi conferiti ex art.110 D.Lgs. 267/2000 già considerate nella precedente riga (5)0,000,000,000,00
Oneri riflessi a carico del datore di lavoro per contributi obbligatori423.051,00413.621,0013.718,001,00
IRAP132.510,00128.585,002.239,007,00
Oneri per il nucleo familiare, buoni pasto e spese per equo indennizzo45.086,0045.086,000,001,00
Spesa per rimborso ad altre amministrazioni per il personale in posizione di comando presso l'ente0,000,000,000,00
Spese per i rinnovi contrattuali in corso0,00campo non previsto nel modellocampo non previsto nel modello0,00
Altre spese12.281,0012.281,000,001,00
TOTALE2.160.689,002.046.708,0063.868,000,00
ENTRATE per rimborsi ricevuti per personale comandato o in convenzione presso altre amministrazioni535.808,00535.808,000,001,00
TOTALE SPESE al netto delle ENTRATE per personale comandato1.624.881,001.510.900,0063.868,000,00
(3) Indicare in quale intervento risulta collocata la spesa in bilancio; in caso di spesa finanziata con più interventi va indicato l'intervento con prevalenza di spesa.
(4) Ove, in alcune regioni a statuto speciale la disciplina del personale in convenzione sia prevista da autonomo CCNL, il riferimento di spesa si intende a questo ultimo contratto
(5) Trattasi di "spese di personale utilizzato senza estinzione del rapporto di pubblico impiego, in strutture e organismi variamente denominati, partecipati o comunque facenti capo all'ente (compresi consorsi, comunità montane, unione di comuni, ecc.)".
(6) La spesa relativa allo stipendio del Segretario comunale va indicata: al cod. 3055 anche se è in convezione.
(7) Ove una voce di spesa sia stata contabilizzata insieme ad altre, va enucleata (e, conseguentemente decurtata) nonché indicata nell'apposita riga della sezione.

(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.
( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente

http://finanzalocale.interno.it/apps/floc.php/certificati/index/codice_ente/5190550410/cod/4/
anno/2009/md/0/cod_modello/CCOU/tipo_modello/U/cod_quadro/04


FINANZA LOCALE: Certificati Consuntivi

cartina italiacartina regionaleAnno:2010 Ente selezionato:ISOLA DELLE FEMMINE (PA)
Tipo Ente:COMUNE Codice Ente:5190550410

QUADRO 2 - ENTRATE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Imposte1.349.200,001.077.309,00179.516,00
I.C.I. su abitazione principale per fattispecie non esenti0,000,000,00
I.C.I. su fattispecie diversa da abitazione principale918.819,00692.587,00152.002,00
Imposta di scopo0,000,000,00
Imposta comunale sulla pubblicità24.497,0024.236,00386,00
Addizionale comunale sul consumo di energia elettrica140.159,00117.975,007.949,00
Addizionale IRPEF265.725,00242.511,0019.180,00
Compartecipazione IRPEF0,000,000,00
Altre imposte0,000,00-1,00
Categoria 2 - Tasse1.406.597,00413.711,00326.879,00
Tassa per l'occupazione degli spazi ed aree pubbliche68.786,0061.309,00627,00
Tassa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani1.337.810,00352.402,00326.251,00
Tariffa igiene ambientale (5)0,000,000,00
Altre tasse1,000,001,00
Categoria 3 - Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie13,0013,0034,00
Diritti sulle pubbliche affissioni13,0013,0034,00
Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie0,000,000,00
TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE2.755.810,001.491.033,00506.429,00
(5) Per i comuni che ai sensi dell'ordinanza della Corte Costituzionale n. 300/09 e della sentenza della Corte Costituzionale n.238/09 hanno collocato tale entrata al titolo I nel corso dell'anno 2010, senza poi riuscire a ricollocarla al titolo III dell'entrata secondo l'orientamento della circolare n. 3/DF dell'11 novembre 2010 del Dipartimento delle finanze conseguente alle disposizioni recate dall'articolo 14, comma 33 del D.L. 31 maggio 2010 n. 78. Pertanto, l'allocazione si riporta anche al Titolo III dell'entrata al codice 2255.

TITOLO II - ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Contributi e trasferimenti correnti dallo Stato868.516,00828.800,0014.148,00
Fondo ordinario0,000,000,00
Fondo perequativo fiscalità locale0,000,000,00
Fondo per sviluppo investimenti0,000,000,00
Fondo consolidato0,000,000,00
Trasferimenti compensativi per ICI sull'abitazione principale0,000,000,00
Altri contributi868.516,00828.800,0014.148,00
Categoria 2 - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione229.002,0065.773,000,00
di cui : - Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese di personale0,000,000,00
- Per rimborso finanziamento statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D.L. 93/08 (2)0,000,000,00
- Contributi regionali sulle rate di ammortamento dei mutui0,000,000,00
Categoria 3 - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione per funzioni delegate1.300.690,00632.126,00208.311,00
di cui : Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese di personale (4)0,000,000,00
Categoria 4 - Contributi e trasferimenti da parte di organismi comunitari e internazionali0,000,000,00
Categoria 5 - Contributi e trasferimenti correnti da altri enti del settore pubblico10.104,0010.104,000,00
di cui : - dalle Province per rimborso statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D. L. 93/080,000,000,00
- dalle Province per altri contributi0,000,000,00
- da altri enti1.068,000,000,00
- da Comuni associati in Unioni dei Comuni (3)9.036,009.036,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI2.408.312,001.536.803,00222.459,00
(2) Ai sensi di tali disposizioni, alle regioni Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta, i finanziamenti vengono attribuiti
ai comuni tramite i citati enti.Tale previsione riguarda anche i comuni che ricadono nei territori di Trento e Bolzano
per i quali la collocazione contabile del trasferimento va effettuata alla categoria 5 alla voce "da altri enti".
Tale collocazione contabile del contributo viene indicata per non introdurre un principio diverso da quello seguito
ai fini Siope (provenienza dell'erogazione), ma il trasferimento rimane statale nella sua natura e nell'effettiva provenienza.
(3) Voce prevista per le Unioni dei Comuni.
(4) Deve trattarsi di contributi attribuiti per finanziare espressamente le spese di personale

TITOLO III - ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Proventi dei servizi pubblici494.006,00199.705,00425.452,00
Segreteria generale, personale e organizzazione22.633,0021.519,00367,00
Ufficio tecnico0,000,000,00
Anagrafe, stato civile, elettorale, leva e servizio statistico56.648,0050.138,0022.761,00
Uffici giudiziari0,000,000,00
Polizia municipale - Risorse generali0,000,000,00
Polizia municipale - Risorse finalizzate codice della strada0,000,000,00
Scuola materna0,000,000,00
Istruzione elementare0,000,000,00
Istruzione media0,000,000,00
Assistenza scolastica, trasporto, refezione, altri servizi5.640,004.240,001.700,00
Biblioteche, musei e pinacoteche0,000,000,00
Teatri, attività culturali e servizi diversi nel settore culturale0,000,000,00
Piscine comunali0,000,000,00
Stadio comunale, palazzo dello sport e altri impianti0,001.705,000,00
Manifestazioni diverse nel settore sportivo e ricreativo0,000,000,00
Servizi turistici0,000,000,00
Manifestazioni turistiche0,000,000,00
Viabilità, circolazione stradale e servizi connessi0,000,000,00
Trasporti pubblici locali e servizi connessi0,000,000,00
Urbanistica e gestione del territorio0,000,000,00
Edilizia residenziale pubblica locale e piani di edilizia econ. popol.0,000,000,00
Servizio idrico integrato0,000,00281.035,00
Tariffa di igiene ambientale (*)0,000,000,00
Asili nido, servizi per l'infanzia e per i minori0,000,000,00
Proventi servizi di prevenzione e riabilitazione0,000,000,00
Strutture residenziali e di ricovero per anziani0,000,000,00
Assistenza, beneficenza pubblica e servizi diversi della persona0,000,000,00
Servizio necroscopico e cimiteriale9.784,009.670,0060,00
Entrate da sanzioni amministrative, ammende e oblazioni263.855,0080.011,00119.528,00
Altri proventi135.446,0032.422,001,00
Categoria 2 - Proventi di bene dell'ente20.563,0019.451,005.558,00
C.O.S.A.P.0,000,000,00
Canone per concessioni cimiteriali0,000,000,00
Altri proventi20.563,0019.451,005.558,00
Categoria 3° - Interessi su anticipazioni o crediti4.885,004.339,00696,00
Categoria 4° - Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di societa'0,000,000,00
Categoria 5° - Proventi diversi0,000,000,00
Rimborso spese per personale comandato o in convenzione0,000,000,00
Proventi diversi dal settore pubblico (2)0,000,000,00
Recuperi vari (3)0,000,000,00
Altri proventi diversi dalla fattispecie precedente0,000,000,00
TOTALE ENTRATE EXTRATRIBUTARIE519.454,00223.495,00431.706,00
(2) Comprende la tipologia di spesa che corrisponde all'ambito di cui al cod. 3512 del SIOPE.
(3) Comprende la tipologia di spesa che corrisponde all'ambito di cui al cod. 3516 del SIOPE.
(*) La circolare n. 3/DF dell'11 novembre 2010 del Dipartimento delle finanze ha fornito orientamenti in materia, alla luce delle disposizioni recate dall'articolo 14, comma 33 del D.L. 31 maggio 2010 n. 78 e, pertanto, l'allocazione si riporta a tale codice

TITOLO IV - ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, DA TRASFER. DI CAPITALI E DA RISCOSSIONI DI CREDITI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1° - Alienazione di beni patrimoniali8.000,008.000,000,00
Alienazione beni mobili e diritti reali su beni mobili0,000,000,00
Alienazione beni immobili e diritti reali su beni immobili8.000,008.000,000,00
di cui : - aree0,000,000,00
Concessione di beni demaniali0,000,000,00
Alienazione di beni patrimoniali diversi0,000,000,00
Categoria 2° - Trasferimenti di capitali dallo Stato100.000,00100.000,000,00
Categoria 3° - Trasferimenti di capitali dalla Regione69.601,0069.601,0018.585,00
Categoria 4° - Trasferimenti di capitali da altri enti del settore pubblico349.658,000,000,00
di cui : - dalle Province0,000,000,00
Categoria 5° - Trasferimenti di capitali da altri soggetti :169.694,00151.843,0073.061,00
Permessi di costruire e relative sanzioni169.694,00151.843,0073.061,00
Trasferimenti di capitale straordinari da altri soggetti0,000,000,00
di cui : - da imprese0,000,000,00
- da famiglie (eredita' e donazioni)0,000,000,00
Categoria 6° - Riscossioni di crediti0,000,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, TRASFERIMENTI DI CAPITALI E DA RISCOSSIONI DI CREDITI696.953,00329.444,0091.646,00

TITOLO V - ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1° - Anticipazioni di Cassa3.889.735,003.889.735,000,00
Categoria 2° - Finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Categoria 3° - Assunzioni di mutui e prestiti0,000,0011.346,00
Categoria 4° - Emissioni di prestiti obbligazionari0,000,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONE DI PRESTITI3.889.735,003.889.735,0011.346,00

TITOLO VI - ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
TOTALE ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI1.227.931,00666.946,0046.645,00
TOTALE GENERALE DELLE ENTRATE11.498.195,008.137.456,001.310.231,00

( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente
(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.

QUADRO 3 - RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residui
Titolo I - Spese Correnti5.675.567,003.708.440,00742.825,00
Titolo II - Spese in C/Capitale713.209,0040.325,00319.067,00
Titolo III - Spese per rimborso di prestiti3.986.955,002.865.016,00997.376,00
Rimborso di anticipazioni di cassa3.889.735,002.767.796,00997.376,00
Rimborso di finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di mutui e prestiti97.220,0097.220,000,00
Rimborso di prestiti obbligazionari0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di debiti pluriennali0,000,000,00
Rimborso di quota capitale per estinzione anticipata di prestiti (2)0,000,000,00
Titolo IV - Spese per servizi per conto di terzi1.227.931,00682.822,0091.816,00
Totale Generale delle Spese11.603.662,007.296.603,002.151.084,00
(2) Relativi a mutui, aperture di credito, prestiti obbligazionari e debiti pluriennali

QUADRO 3 - BIS - SPESE PER IL PERSONALE (1) (7)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residuiCollocazione in bilancio all'intervento (3)
Retribuzioni lorde al personale dipendente con contratto a tempo indeterminato e a tempo determinato (6)1.588.648,001.537.564,0070.730,001,00
Spese per collaborazione coordinata e continuativa o altre forme di rapporto di lavoro flessibile o con convenzioni0,000,000,000,00
Eventuali emolumenti a carico dell'Amministrazione corrisposti ai lavoratori socialmente utili0,000,000,000,00
Spese sostenute dall'Ente per il personale in convenzione (ai sensi degli artt. 13 e 14 del CCNL 22 gennaio 2004) (4)0,000,000,000,00
Spese sostenute per il personale previsto dall'art.90 del D.L.vo n. 267/20000,000,000,000,00
Compensi per gli incarichi conferiti ai sensi dell'art.110, commi 1 e 2 D.lgs. n. 267/20000,000,000,000,00
Spese di personale di cui all'art. 76 comma 1 del D.L. 112/2008 eccetto quelle per gli incarichi conferiti ex art.110 D.Lgs. 267/2000 già considerate nella precedente riga (5)0,000,000,000,00
Oneri riflessi a carico del datore di lavoro per contributi obbligatori462.692,00426.341,0015.803,001,00
IRAP134.595,00128.730,005.536,007,00
Oneri per il nucleo familiare, buoni pasto e spese per equo indennizzo39.029,0025.529,000,000,00
Spesa per rimborso ad altre amministrazioni per il personale in posizione di comando presso l'ente0,000,000,000,00
Spese per i rinnovi contrattuali in corso0,00campo non previsto nel modellocampo non previsto nel modello0,00
Altre spese14.665,000,000,003,00
TOTALE2.239.629,002.118.164,0092.069,000,00
ENTRATE per rimborsi ricevuti per personale comandato o in convenzione presso altre amministrazioni37.599,000,000,000,00
TOTALE SPESE al netto delle ENTRATE per personale comandato2.202.030,002.118.164,0092.069,000,00
(3) Indicare in quale intervento risulta collocata la spesa in bilancio; in caso di spesa finanziata con più interventi va indicato l'intervento con prevalenza di spesa.
(4) Ove, in alcune regioni a statuto speciale la disciplina del personale in convenzione sia prevista da autonomo CCNL, il riferimento di spesa si intende a questo ultimo contratto
(5) Trattasi di "spese di personale utilizzato senza estinzione del rapporto di pubblico impiego, in strutture e organismi variamente denominati, partecipati o comunque facenti capo all'ente (compresi consorsi, comunità montane, unione di comuni, ecc.)".
(6) La spesa relativa allo stipendio del Segretario comunale va indicata: al cod. 3055 anche se è in convezione.
(7) Ove una voce di spesa sia stata contabilizzata insieme ad altre, va enucleata (e, conseguentemente decurtata) nonché indicata nell'apposita riga della sezione.

( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente
(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.
http://finanzalocale.interno.it/apps/floc.php/certificati/index/codice_ente/5190550410/cod/4/
anno/2010/md/0/cod_modello/CCOU/tipo_modello/U/cod_quadro/03


FINANZA LOCALE: Certificati Consuntivi

cartina italiacartina regionaleAnno:2011 Ente selezionato:ISOLA DELLE FEMMINE (PA)
Tipo Ente:COMUNE Codice Ente:5190550410


QUADRO 2 - ENTRATE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Imposte1.415.979,001.140.632,00280.976,00
I.C.I. su abitazione principale per fattispecie non esenti0,000,000,00
I.C.I. su fattispecie diversa da abitazione principale1.028.008,00793.010,00235.317,00
Imposta di scopo0,000,000,00
Imposta di soggiorno comuni località turistiche0,000,000,00
Imposta comunale sulla pubblicità28.042,0027.693,00261,00
Addizionale comunale sul consumo di energia elettrica108.361,0093.361,0022.184,00
Addizionale IRPEF251.569,00226.569,0023.214,00
Compartecipazione IRPEF0,000,000,00
Compartecipazione I.V.A.0,000,000,00
Altre imposte-1,00-1,000,00
Categoria 2 - Tasse1.499.622,00489.368,00580.776,00
Tassa per l'occupazione degli spazi ed aree pubbliche59.092,0058.060,007.477,00
Tassa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani1.440.530,00431.308,00573.299,00
Altre tasse0,000,000,00
Categoria 3 - Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie0,000,000,00
Entrate da fondo sperimentale di riequilibrio (5)0,000,000,00
Diritti sulle pubbliche affissioni0,000,000,00
Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie0,000,000,00
TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE2.915.601,001.630.000,00861.752,00
(5) Per i comuni delle regioni a statuto ordinario secondo quanto previsto dal D. Lgs. 23/2011 recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale.

TITOLO II - ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Contributi e trasferimenti correnti dallo Stato760.145,00646.605,0039.716,00
Fondo ordinario (6)0,000,000,00
Fondo perequativo fiscalità locale (6)0,000,000,00
Fondo consolidato (6)0,000,000,00
Fondo per funzioni trasferite (6)0,000,000,00
Trasferimenti compensativi per ICI sull'abitazione principale (6)0,000,000,00
Altri contributi760.145,00646.605,0039.716,00
Contributo per gli interventi dei comuni (ex fondo sviluppo investimenti)0,000,000,00
Categoria 2 - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione909.034,00713.211,00145.856,00
di cui : - Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese di personale0,000,000,00
- Per rimborso finanziamento statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D.L. 93/08 (2)0,000,000,00
- Contributi regionali sulle rate di ammortamento dei mutui0,000,000,00
Categoria 3 - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione per funzioni delegate0,000,00668.564,00
di cui : Entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese di personale (4)0,000,000,00
Categoria 4 - Contributi e trasferimenti da parte di organismi comunitari e internazionali0,000,000,00
Categoria 5 - Contributi e trasferimenti correnti da altri enti del settore pubblico48.190,0010.390,000,00
di cui : - dalle Province per rimborso statale ICI ex art.1 comma 4 ultimo periodo D. L. 93/080,000,000,00
- dalle Province per altri contributi0,000,000,00
- da altri enti0,000,000,00
- da Comuni associati in Unioni dei Comuni (3)48.190,0010.390,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI1.717.369,001.370.206,00854.136,00
(2) Ai sensi di tali disposizioni, alle regioni Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta, i finanziamenti vengono attribuiti
ai comuni tramite i citati enti.Tale previsione riguarda anche i comuni che ricadono nei territori di Trento e Bolzano
per i quali la collocazione contabile del trasferimento va effettuata alla categoria 5 alla voce "da altri enti".
Tale collocazione contabile del contributo viene indicata per non introdurre un principio diverso da quello seguito
ai fini Siope (provenienza dell'erogazione), ma il trasferimento rimane statale nella sua natura e nell'effettiva provenienza.
(3) Voce prevista per le Unioni dei Comuni.
(4) Deve trattarsi di contributi attribuiti per finanziare espressamente le spese di personale
(6) Solo per i comuni della Sicilia e della Sardegna in quanto per i comuni delle province autonome di Trento e Bolzano è prevista la voce 2130 e 2125 mentre per le altre regioni a statuto speciale è prevista la voce 2112 e 2 110.

TITOLO III - ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1 - Proventi dei servizi pubblici828.422,00263.397,00320.996,00
Segreteria generale, personale e organizzazione16.481,0015.163,001.364,00
Ufficio tecnico0,000,000,00
Anagrafe, stato civile, elettorale, leva e servizio statistico45.675,0041.099,005.341,00
Uffici giudiziari0,000,000,00
Polizia municipale - Risorse generali0,000,000,00
Polizia municipale - Risorse finalizzate codice della strada0,000,000,00
Scuola materna0,000,000,00
Istruzione elementare0,000,000,00
Istruzione media0,000,000,00
Assistenza scolastica, trasporto, refezione, altri servizi3.340,001.380,001.400,00
Biblioteche, musei e pinacoteche0,000,000,00
Teatri, attività culturali e servizi diversi nel settore culturale0,000,000,00
Piscine comunali0,000,000,00
Stadio comunale, palazzo dello sport e altri impianti0,000,000,00
Manifestazioni diverse nel settore sportivo e ricreativo0,000,000,00
Servizi turistici0,000,000,00
Manifestazioni turistiche0,000,000,00
Viabilità, circolazione stradale e servizi connessi0,000,000,00
Trasporti pubblici locali e servizi connessi0,000,000,00
Urbanistica e gestione del territorio0,000,000,00
Edilizia residenziale pubblica locale e piani di edilizia econ. popol.0,000,000,00
Servizio idrico integrato0,000,00102.606,00
Tariffa di igiene ambientale ex art. 49 D. Lgs. n. 22/97 (4)0,000,000,00
Tariffa integrata ambientale ex art. 238 del D. Lgs. n. 152/06 (4)0,000,000,00
Asili nido, servizi per l'infanzia e per i minori0,000,000,00
Proventi servizi di prevenzione e riabilitazione0,000,000,00
Strutture residenziali e di ricovero per anziani0,000,000,00
Assistenza, beneficenza pubblica e servizi diversi della persona0,000,000,00
Servizio necroscopico e cimiteriale10.124,0010.040,00114,00
Entrate da sanzioni amministrative, ammende e oblazioni711.302,00194.216,00210.171,00
Canone per l'installazione dei mezzi pubblicitari (CIMP) (5)0,000,000,00
Altri proventi41.500,001.499,000,00
Categoria 2 - Proventi di bene dell'ente20.863,0016.417,002.223,00
C.O.S.A.P.0,000,000,00
Canone per concessioni cimiteriali0,000,000,00
Altri proventi20.863,0016.417,002.223,00
Categoria 3° - Interessi su anticipazioni o crediti190,00190,00546,00
Categoria 4° - Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di societa'0,000,000,00
Categoria 5° - Proventi diversi0,000,000,00
Rimborso spese per personale comandato o in convenzione0,000,000,00
Proventi diversi dal settore pubblico (2)0,000,000,00
Recuperi vari (3)0,000,000,00
Altri proventi diversi dalla fattispecie precedente0,000,000,00
TOTALE ENTRATE EXTRATRIBUTARIE849.475,00280.004,00323.765,00
(2) Comprende la tipologia di spesa che corrisponde all'ambito di cui al cod. 3512 del SIOPE.
(3) Comprende la tipologia di spesa che corrisponde all'ambito di cui al cod. 3516 del SIOPE.
(4) Alla luce dell'orientamento di cui alla circolare n. 3/DF dell'11 novembre 2010 del Ministero dell'Economia e Finanze - Dipartimento delle finanze.
(5) Tale entrata viene collocata al titolo III in corrispondenza a quanto previsto nel certificato al bilancio di previsione 2011; va rammentato tuttavia che la sentenza n. 141/09 e l'ordinanza n. 18/10 della Corte Costituzionale hanno stabilito la natura tributaria di tale canone.

TITOLO IV - ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, DA TRASFER. DI CAPITALI E DA RISCOSSIONI DI CREDITI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1° - Alienazione di beni patrimoniali28.000,0026.000,000,00
Alienazione beni mobili e diritti reali su beni mobili0,000,000,00
Alienazione beni immobili e diritti reali su beni immobili28.000,0026.000,000,00
di cui : - aree0,000,000,00
Concessione di beni demaniali0,000,000,00
Alienazione di beni patrimoniali diversi0,000,000,00
Categoria 2° - Trasferimenti di capitali dallo Stato160.000,0072.000,000,00
Categoria 3° - Trasferimenti di capitali dalla Regione383.422,00107.120,000,00
Categoria 4° - Trasferimenti di capitali da altri enti del settore pubblico0,000,00339.049,00
di cui : - dalle Province0,000,000,00
Categoria 5° - Trasferimenti di capitali da altri soggetti :269.663,00251.412,0017.852,00
Permessi di costruire e relative sanzioni269.663,00251.412,0017.852,00
Trasferimenti di capitale straordinari da altri soggetti0,000,000,00
di cui : - da imprese0,000,000,00
- da famiglie (eredita' e donazioni)0,000,000,00
Categoria 6° - Riscossioni di crediti0,000,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, TRASFERIMENTI DI CAPITALI E DA RISCOSSIONI DI CREDITI841.085,00456.532,00356.901,00

TITOLO V - ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
Categoria 1° - Anticipazioni di Cassa5.460.294,005.097.794,000,00
Categoria 2° - Finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Categoria 3° - Assunzioni di mutui e prestiti0,000,0051.000,00
Categoria 4° - Emissioni di prestiti obbligazionari0,000,000,00
TOTALE ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONE DI PRESTITI5.460.294,005.097.794,0051.000,00

TITOLO VI - ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI
VOCIACCERTAMENTIRISCOSSIONI IN C/C COMPETENZARISCOSSIONI IN C/RESIDUI
TOTALE ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI696.561,00665.568,00555.130,00
TOTALE GENERALE DELLE ENTRATE12.480.385,009.500.104,003.002.684,00

( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente
(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.

QUADRO 3 - RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE (1)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residui
Titolo I - Spese Correnti5.276.995,003.925.212,001.278.078,00
Titolo II - Spese in C/Capitale1.022.552,008.965,00587.758,00
Titolo III - Spese per rimborso di prestiti5.155.126,004.366.823,001.121.939,00
Rimborso di anticipazioni di cassa5.097.793,004.309.490,001.121.939,00
Rimborso di finanziamenti a breve termine0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di mutui e prestiti57.333,0057.333,000,00
Rimborso di prestiti obbligazionari0,000,000,00
Rimborso di quota capitale di debiti pluriennali0,000,000,00
Rimborso di quota capitale per estinzione anticipata di prestiti (2)0,000,000,00
Titolo IV - Spese per servizi per conto di terzi696.561,00684.746,00529.267,00
Totale Generale delle Spese12.151.234,008.985.746,003.517.042,00
( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente
(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.
(2) Relativi a mutui, aperture di credito, prestiti obbligazionari e debiti pluriennali
(3) Indicare in quale intervento risulta collocata la spesa in bilancio; in caso di spesa finanziata con più interventi va indicato l'intervento con prevalenza di spesa.
(4) Ove, in alcune regioni a statuto speciale la disciplina del personale in convenzione sia prevista da autonomo CCNL, il riferimento di spesa si intende a questo ultimo contratto
(5) Trattasi di "spese di personale utilizzato senza estinzione del rapporto di pubblico impiego, in strutture e organismi variamente denominati, partecipati o comunque facenti capo all'ente (compresi consorsi, comunità montane, unione di comuni, ecc.)".
(6) La spesa relativa allo stipendio del Segretario comunale va indicata: al cod. 3055 anche se è in convezione.
(7) Ove una voce di spesa sia stata contabilizzata insieme ad altre, va enucleata (e, conseguentemente decurtata) nonché indicata nell'apposita riga della sezione.

QUADRO 3 - BIS - SPESE PER IL PERSONALE (1) (7)
(gli importi sono espressi in euro)

VOCIImpegniPagamenti in c/competenzaPagamenti in c/residuiCollocazione in bilancio all'intervento (3)
Retribuzioni lorde al personale dipendente con contratto a tempo indeterminato e a tempo determinato (6)0,000,000,001,00
Spese per collaborazione coordinata e continuativa o altre forme di rapporto di lavoro flessibile0,000,000,000,00
Eventuali emolumenti a carico dell'Amministrazione corrisposti ai lavoratori socialmente utili0,000,000,000,00
Spese sostenute dall'Ente per il personale in convenzione (ai sensi degli artt. 13 e 14 del CCNL 22 gennaio 2004) (4)0,000,000,000,00
Spese sostenute per il personale previsto dall'art.90 del D.L.vo n. 267/20000,000,000,000,00
Compensi per gli incarichi conferiti ai sensi dell'art.110, commi 1 e 2 D.lgs. n. 267/20000,000,000,000,00
Spese di personale di cui all'art. 76 comma 1 del D.L. 112/2008 eccetto quelle per gli incarichi conferiti ex art.110 D.Lgs. 267/2000 già considerate nella precedente riga (5)0,000,000,000,00
Oneri riflessi a carico del datore di lavoro per contributi obbligatori0,000,000,000,00
IRAP0,000,000,007,00
Oneri per il nucleo familiare, buoni pasto e spese per equo indennizzo0,000,000,000,00
Spesa per rimborso ad altre amministrazioni per il personale in posizione di comando presso l'ente0,000,000,000,00
Spese per i rinnovi contrattuali in corso0,000,000,000,00
Altre spese0,000,000,000,00
TOTALE SPESE0,000,000,000,00
ENTRATE per rimborsi ricevuti per personale comandato o in convenzione presso altre amministrazioni0,000,000,000,00
TOTALE SPESE al netto delle ENTRATE per personale comandato0,000,000,000,00
( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente
(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.
(2) Relativi a mutui, aperture di credito, prestiti obbligazionari e debiti pluriennali
(3) Indicare in quale intervento risulta collocata la spesa in bilancio; in caso di spesa finanziata con più interventi va indicato l'intervento con prevalenza di spesa.
(4) Ove, in alcune regioni a statuto speciale la disciplina del personale in convenzione sia prevista da autonomo CCNL, il riferimento di spesa si intende a questo ultimo contratto
(5) Trattasi di "spese di personale utilizzato senza estinzione del rapporto di pubblico impiego, in strutture e organismi variamente denominati, partecipati o comunque facenti capo all'ente (compresi consorsi, comunità montane, unione di comuni, ecc.)".
(6) La spesa relativa allo stipendio del Segretario comunale va indicata: al cod. 3055 anche se è in convezione.
(7) Ove una voce di spesa sia stata contabilizzata insieme ad altre, va enucleata (e, conseguentemente decurtata) nonché indicata nell'apposita riga della sezione.

( N.C.) il campo deve contenere un valore e pertanto risulta non compilato dall'ente
(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
- L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
- L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.


http://finanzalocale.interno.it/apps/floc.php/certificati/index/codice_ente/5190550410/cod/4/
anno/2011/md/0/cod_modello/CCOU/tipo_modello/U/cod_quadro/03


FINANZA LOCALE: Certificati Preventivi

cartina italiacartina regionaleAnno:2012 Ente selezionato:ISOLA DELLE FEMMINE (PA)
Tipo Ente:COMUNE Codice Ente:5190550410

QUADRO 1 - SI CERTIFICA
(gli importi sono espressi in euro)

TIPO DELIBERA
-Valore
Deliberato con atto (2)0
(2) il valore 1 indica che la deliberazione viene assunta con atto del consiglio comunale;
il valore 2 indica che la deliberazione viene assunta con atto del commissario straordinario;
il valore 3 indica che la deliberazione viene assunta con atto del commissario prefettizio;
il valore 4 indica che la deliberazione viene assunta con atto della commissione straordinaria;

QUADRO 1 - SITUAZIONE RIASSUNTIVA (1)
(gli importi sono espressi in euro)

ENTRATE
DenominazionePrevisione definitiva del 2011Previsione 2012 approvata
Avanzo di Amministrazione0,000,00
Tributarie3.103.305,003.374.363,00
Contributi e trasferimenti2.681.797,001.679.915,00
Extratributarie595.846,00973.090,00
Alienazioni ecc.4.088.148,002.248.841,00
Assunzione di prestiti7.792.500,006.150.000,00
Servizi per conto di terzi2.610.000,002.610.000,00
TOTALI20.871.596,0017.036.209,00

SPESE
DenominazionePrevisione definitiva del 2011Previsione 2012 approvata
Disavanzo di Amministrazione0,000,00
Correnti6.457.819,005.893.303,00
Conto Capitale5.745.778,002.404.841,00
Rimborso di prestiti6.058.000,006.128.065,00
Servizi per conto di terzi2.610.000,002.610.000,00
TOTALI20.871.597,0017.036.209,00

(1) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
l'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque;
Per verificare l'esattezza di ciascun totale in modo che corrisponda a quello del bilancio, occorre maggiorare l'addendo più elevato.
Per il quadro della classificazione economico-funzionale il riscontro dei totali va fatto in verticale per tutte le colonne, esclusa quella dei totali e in orizzontale solo per l'ultima riga.

QUADRO 2 - ENTRATE ( * )
(gli importi sono espressi in euro)

ENTRATE TRIBUTARIE
VociImporto
Categoria 1^ - Imposte1.940.574,00
I.M.U. Sperimentale - abitazione principale e pertinenze1.510.163,00
I.M.U. Sperimentale - fattispecie diversa da abitazione principale0,00
Imposta comunale sulla pubblicità30.000,00
Addizionale sul consumo di energia elettrica (4)49.411,00
Addizionale I.R.P.E.F.351.000,00
Imposta di soggiorno comuni località turistiche (6)0,00
Imposta di scopo0,00
I.C.I. per poste esercizi precedenti (recupero evasione e altre fattispecie particolari)0,00
Altre imposte0,00
Categoria 2^ - Tasse1.432.789,00
Tassa per l'occupazione degli spazi ed aree pubbliche65.000,00
Tassa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani1.367.789,00
Altre tasse0,00
Categoria 3^ - Tributi speciali ed altre entrate tributarie proprie1.000,00
Entrate da fondo sperimentale di riequilibrio (2)0,00
Diritti sulle pubbliche affissioni1.000,00
Altri tributi speciali0,00
TOTALE TITOLO I3.374.363,00
(2) Per i comuni delle regioni a statuto ordinario secondo quanto previsto dal D. Lgs. 23/2011 recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale.
(4) Solo per i comuni delle regioni a statuto speciale.
(6) Trattasi fattispecie prevista all'art. 4 D.Lgs. 23/2011.

ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO, DELLA REGIONE E DI ALTRI ENTI PUBBLICI ANCHE IN RAPPORTO FUNZIONI DELEGATE DALLA REGIONE
VociImporto
Categoria 1^ - Contributi e trasferimenti correnti dallo Stato494.230,00
Fondo ordinario (5)0,00
Fondo perequativo fiscalità locale (5)0,00
Fondo consolidato (5)0,00
Fondo per funzioni trasferite (5)0,00
Trasferimenti compensativi per ICI sull'abitazione principale (5)0,00
Altri contributi dallo Stato494.230,00
Contributo per gli interventi dei comuni (ex fondo sviluppo investimenti)0,00
Categoria 2^ - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione1.086.685,00
di cui: entrate da contribuzione regionale a specifica destinazione per finanziare spese di personale0,00
per rimborso finanziamento statale ICI (art.4. co. 5 D.L. 16/12) (7)0,00
Categoria 3^ - Contributi e trasferimenti correnti dalla Regione per funzioni delegate0,00
di cui : entrate a specifica destinazione per finanziare spese di personale (3)0,00
Categoria 4^ - Contributi e trasferimenti da parte di organismi comunitari e internazionali0,00
Categoria 5^ - Contributi e trasferimenti correnti da altri enti99.000,00
di cui: dalle Province per rimborso statale ICI (art. 4 co. 5 D.L. 16/12)0,00
5 per mille Irpef destinato al sostegno delle attività sociali0,00
TOTALE TITOLO II1.679.915,00
(3) Deve trattarsi di contributi attribuiti per finanziare espressamente le spese di personale.
(5) Solo per i comuni della Sicilia e della Sardegna, in quanto per i comuni delle province autonome di Trento e Bolzano è prevista la voce 2126 mentre per le altre regioni a statuto speciale è prevista la voce 2112.
(7) Ai sensi di tali disposizioni, alle regioni Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta, i finanziamenti vengono attribuiti ai comuni tramite i citati enti. Tale previsione riguarda anche i comuni che ricadono nei territori di Trento e Bolzano per i quali la collocazione contabile del trasferimento va effettuata alla categoria 5° alla voce "da altri enti". Tale collocazione contabile del contributo viene indicata per non introdurre un principio diverso da quello seguito ai fini Siope (provenienza dell'erogazione), ma il trasferimento rimane statale nella sua natura e nell'effettiva provenienza.

ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
VociImporto
Categoria 1^ - Proventi di servizi pubblici942.160,00
Canone per l'installazione dei mezzi pubblicitari0,00
Entrate da sanzioni amministrative, ammende e oblazioni758.580,00
Tariffa igiene ambientale (3)0,00
Altri proventi183.580,00
Categoria 2^ - Proventi di beni comunali21.280,00
C.O.S.A.P.0,00
Canone per concessioni cimiteriali (2)0,00
Canone pubblicità0,00
Altri proventi21.280,00
Categoria 3^ - Interessi su anticipazioni o crediti9.650,00
Categoria 4^ - Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di società0,00
Categoria 5^ - Proventi diversi0,00
TOTALE TITOLO III973.090,00
(2) Le entrate derivanti da concessioni cimiteriali in diritto di superficie vanno collocate al titolo IV -categoria I delle entrate.
(3) La circolare n. 3/DF dell'11 novembre 2010 del Dipartimento delle finanze ha fornito orientamenti in materia, alla luce delle disposizioni recate dall'articolo 14, comma 33 del D.L. 31 maggio 2010 n. 78 e, pertanto, l'allocazione si riporta a tale codice.

ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, DA TRASFERIMENTI DI CAPITALI E DA RISCOSSIONI DI CREDITI
VociImporto
Categoria 1^ - Alienazione di beni patrimoniali50.000,00
Categoria 2^ - Trasferimenti di capitali dallo Stato160.000,00
Categoria 3^ - Trasferimenti di capitali dalla Regione1.737.202,00
Categoria 4^ - Trasferimenti di capitali da altri enti del settore pubblico0,00
Categoria 5^ - Trasferimenti di capitali da altri soggetti301.639,00
Entrate da permessi di costruire301.639,00
Altri trasferimenti0,00
Categoria 6^ - Riscossioni di crediti0,00
TOTALE TITOLO IV2.248.841,00

ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI
VociImporto
Categoria 1^ - Anticipazioni di cassa6.000.000,00
Categoria 2^ - Finanziamenti a breve termine0,00
Categoria 3^ - Assunzioni di mutui e prestiti150.000,00
Categoria 4^ - Emissioni di prestiti obbigazionari0,00
TOTALE TITOLO V6.150.000,00

ENTRATE DERIVANTI DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI
VociImporto
TOTALE TITOLO VI2.610.000,00
TOTALE GENERALE DELLE ENTRATE17.036.209,00

QUADRO 2 - BIS - ALIQUOTE E TARIFFE
(gli importi sono espressi in euro)

DescrizioneDati
IMU aliquota di base (%)0,00
Aliquota IMU applicata su abitazione principale e pertinenze (%)0,00
Addizionale IRPEF - aliquota percentuale (%)0,00
Addizionale IRPEF - Forma di riscossione (2)1
Imposta comunale sulla pubblicità - Forma di riscossione (2)0
Canone sulla pubblicità - Forma di riscossione (2)0
TARSU per abitazione (importo per 1 mq) - Tariffa0
TARSU per abitazione (mq) - Forma di riscossione (2)0
TIA per abitazione (mq) (3)0
TIA per abitazione (componenti familiari) (3)0
TIA per abitazione (mq) - Tariffa0,00
TIA per abitazione (mq) - Forma di riscossione (2)0
TOSAP per fattispecie ordinaria (importo per 1 mq) - Tariffa0
TOSAP per fattispecie ordinaria (mq) - Forma di riscossione (2)0
COSAP per fattispecie ordinaria (importo per 1 mq) -Tariffa0
COSAP per fattispecie ordinaria (mq) - Forma di riscossione (2)0
(2) codice 1 : riscossione diretta
codice 2 : riscossione mediante aziende speciali
codice 3 : riscossione mediante S.p.A. o S.r.l. a prevalente capitale pubblico locale
codice 4 : riscossione mediante società miste
codice 5 : riscossione mediante concessionari
codice 6 : riscossione con altra fattispecie
(3) Indicare la tariffa relativa alla fattispecie prevalente per abitazione tenendo conto delle due componenti: quota fissa, rapportata alla superficie in mq.(cod. 2 252) e quota variabile rapportata al numero dei componenti del nucleo familiare (cod. 2 253). L'importo della tariffa va espresso in euro e indicato al cod. 2 255 - Al cod. 2 252 e al codice 2 253 vanno indicati rispettivamente i mq. e il numero dei componenti il nucleo cui si riferisce la tariffa indicata.
N.B. Nel caso di TARSU o TIA, TOSAP o COSAP si richiede la tariffa per singolo mq solo per le fattispecie prevalenti (abitazione e fattispecie ordinaria). Per l'imposta sulla pubblicità o il canone sulla pubblicità viene richiesto solo il dato circa la forma di riscossione.

( * ) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.

QUADRO 3 - SPESE ( * )
(gli importi sono espressi in euro)

SPESE CORRENTI
VociImporto
TOTALE TITOLO I (3)5.893.303,00
(3) Compilare il quadro 4 relativo al riepilogo delle spese correnti.

SPESE IN CONTO CAPITALE
VociImporto
TOTALE TITOLO II (4)2.404.841,00
(4) Compilare il quadro 5 relativo al riepilogo delle spese in conto capitale.

SPESE PER RIMBORSO PRESTITI
VociImporto
Rimborso per anticipazioni di cassa6.000.000,00
Rimborso di finanziamenti a breve termine0,00
Rimborso di quota capitale di mutui e prestiti128.065,00
Rimborso di prestiti obbligazionari0,00
Rimborso di quota capitale di debiti pluriennali0,00
TOTALE TITOLO III6.128.065,00

SPESE PER SERVIZI PER CONTO DI TERZI
VociImporto
TOTALE TITOLO IV2.610.000,00
TOTALE GENERALE DELLE SPESE17.036.209,00

(*) Gli importi vanno riportati con due zero dopo la virgola.
L'arrotondamento dell'ultima unità è effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque;
L'arrotondamento è effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque.

LEGGASI LA RELAZIONE DELLA COMMISSIONE ACCESSO AGLI ATTI CHE ACCOMPAGNA IL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI ISOLA  DELLE FEMMINE GAZZETTA UFFICIALE N 279 29 11 2012

 

                                                         Deliberazione n. 298/2013/PRSP

 

REPUBBLICA ITALIANA

Corte dei conti
Sezione di controllo per la Regione siciliana
nell’adunanza del 16 ottobre 2013, composta dai seguenti magistrati:

Maurizio Graffeo
Corrado Borruso
Francesco Albo

- Presidente
- Consigliere - relatore
- Primo Referendario


******
visto il R.D. 12 luglio 1934, n. 1214 e successive modificazioni;
vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20 e successive modificazioni;
visto l'art. 2 del decreto legislativo 6 maggio 1948, n. 655, nel testo sostituito dal decreto legislativo 18 giugno 1999, n. 200;
visto il decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modificazioni (T.U.E.L.);
visto, in particolare, l’art. 148 bis del T.U.E.L., introdotto dal decreto legge n. 174 del 10 ottobre 2012, convertito dalla legge n. 213 del 7 dicembre 2012;
visto l’art. 1, commi 166 e 167, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 (legge finanziaria 2006);
visto, in particolare, l’art. 1, comma 610, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 (legge finanziaria 2006), il quale espressamente prevede che le disposizioni della predetta legge “sono applicabili nelle regioni a statuto speciale e nelle province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con le norme dei rispettivi statuti”;
vista la deliberazione di questa Sezione n. 204/2012/INPR del 30 luglio 2012 avente ad oggetto “Linee guida cui devono attenersi, ai sensi dell’art. 1, commi 166 e 167, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 (legge finanziaria 2006), gli organi di revisione economico-finanziaria degli enti locali aventi sede in Sicilia nella predisposizione della relazione sul rendiconto dell’esercizio 2011 e/o sul bilancio di previsione 2012”;
vista la nota della Sezione di controllo per la Regione siciliana del 21 agosto 2012, con la quale è stata inoltrata al Sindaco e all’Organo di revisione economico-finanziaria del Comune di Isola delle Femmine la precitata delibera n. 204/2012/INPR, nonché i relativi questionari ai fini della loro ritrasmissione, da parte del Collegio dei revisori, entro trenta giorni dall’approvazione del consuntivo e/o del bilancio di previsione;
      vista l'ordinanza del Presidente della Sezione di controllo n. 428/2013/CONTR. del 3 ottobre 2013, con la quale la Sezione del controllo è stata convocata il giorno 16 ottobre 2013 per gli adempimenti di cui al menzionato art. 148 bis del T.U.E.L.;
udito il relatore Consigliere dott. Corrado Borruso;
******
L’art. 1, commi 166 e 167, della legge n. 266 del 2005 (legge finanziaria per l’anno 2006) ha previsto, ai fini della tutela dell’unità economica della Repubblica e del coordinamento della finanza pubblica, l’obbligo, a carico degli organi di revisione degli enti locali, di trasmettere alla Corte dei conti una relazione sul bilancio di previsione dell’esercizio di competenza e sul rendiconto dell’esercizio medesimo, formulato sulla base dei criteri e delle linee guida definite dalla Corte.
Al riguardo, occorre evidenziare la peculiare natura di tale forma di controllo, ascrivibile alla categoria del riesame di legalità e regolarità, in grado di finalizzare il confronto tra fattispecie e parametro normativo all’adozione di effettive misure correttive funzionali a garantire il rispetto complessivo degli equilibri di bilancio.
Questo nuovo modello di controllo, come ricordato dalla Corte costituzionale nella recente sentenza n. 60/2013, configura, su tutto il territorio nazionale, un sindacato generale ed obbligatorio sui bilanci preventivi e rendiconti di gestione di ciascun ente locale, finalizzato a tutelare, nell’ambito del coordinamento di finanza pubblica, la sana gestione finanziaria del complesso degli enti territoriali, nonché il rispetto del patto di stabilità interno degli obiettivi di governo dei conti pubblici concordati in sede europea.
Esso si colloca nell’ambito materiale del coordinamento della finanza pubblica, in riferimento agli articoli 97, primo comma, 28, 81 e 119 della Costituzione, che la Corte dei conti contribuisce ad assicurare, quale organo terzo ed imparziale di garanzia dell’equilibrio economico finanziario del settore pubblico e della corretta gestione delle risorse collettiva, in quanto al servizio dello Stato - ordinamento.
Da ultimo, l’art. 148 bis del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, introdotto dall’art. 3, comma 1, lettera e), del decreto legge 10 ottobre 2012, n. 174, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 213 del 7 dicembre 2012, ha inteso rafforzare il quadro dei controlli e dei presidi della gestione delle risorse finanziarie pubbliche, nell’ambito di inderogabili istanze unitarie nell’assetto policentrico della Repubblica.
Nel caso di accertamento, da parte della Sezione, di squilibri economico finanziari, della mancata copertura di spese, della violazione di norme finalizzate a garantire la regolarità  della gestione finanziaria, o del mancato rispetto degli obiettivi posti con il patto di stabilità interno, è previsto, infatti, l’obbligo per gli enti interessati di adottare, entro sessanta giorni dalla comunicazione del deposito della pronuncia di accertamento, i provvedimenti idonei a rimuovere le irregolarità e a ripristinare gli equilibri di bilancio, da trasmettere alla Sezione per le verifiche di propria competenza.
Ulteriori forme di tutela degli equilibri di bilancio sono state previste nel caso do operazioni contabili prive di copertura o di cui sia accertata l’insostenibilità finanziaria.
Qualora le irregolarità esaminate dalla Sezione regionale non siano così gravi da rendere necessaria l’adozione della delibera prevista dall’art. 148 bis, comma 3, del T.U.E.L., la natura collaborativi del controllo, anche in relazione alla previsione contenuta nell’art. 7, comma 7, della legge 5 giugno 2003, n. 131, suggerisce di segnalare agli Enti anche irregolarità contabili non gravi o meri sintomi di precarietà, soprattutto se accompagnate e potenziate da sintomi di criticità o da difficoltà gestionali, anche al fine di prevenire l’insorgenza di situazioni di deficitarietà o di squilibrio, idonee a pregiudicare la sana gestione finanziaria che deve caratterizzare l’amministrazione di ciascun Ente.
In ogni caso, l’Ente interessato è tenuto a valutare le segnalazioni che ha ricevuto ed a porre in essere interventi idonei per addivenire al loro superamento.

******
L’organo di revisione del Comune di Isola delle Femmine ha trasmesso  la relazione sul rendiconto 2011  e quella sul bilancio di previsione 2012, di cui all’art. 1, commi 166 e 167, della legge n. 266/2005 (legge finanziaria per l’anno 2006).
         Dall’esame delle predette relazioni e dalla successiva istruttoria sono emerse le seguenti criticità:
Rendiconto 2011:
1.     notevole ritardo nell’approvazione del rendiconto 2011 rispetto ai termini di legge (1 ottobre 2012);
2.     volume dei residui attivi di nuova formazione provenienti dalla gestione di competenza e relative ai titoli I e III (con l'esclusione dell'addizionale Irpef) pari a 52,09%  dei valori di accertamento delle entrate dei medesimi titoli I e III (esclusi i valori dell'addizionale Irpef);
3.     ammontare dei residui attivi di cui al titolo I e al titolo III superiore al 65 per cento (pari al 120,28%) (provenienti dalla gestione dei residui attivi) rapportata agli accertamenti della gestione di competenza delle entrate dei medesimi titoli I e III;
4.     volume dei residui passivi complessivi provenienti dal titolo I superiore al 40 per cento (pari a 88,32%) degli impegni della medesima spesa corrente;
5.     anticipazioni di tesoreria non rimborsate al 31 dicembre 2011, superiori al 5% della spesa corrente;
6.     presenza di debiti fuori bilancio non segnalati dai Responsabili dei servizi,  emersi  in fase di approvazione del Rendiconto di gestione 2012, per € 629.000 ai quali si aggiungono passività potenziali per €2.300.000 e spese per incarichi legali per €392.000 solo in minima parte impegnati. I debiti riconosciuti nell’esercizio 2012 ammontano a €3.300;
7.     necessità di verificare il rispetto del parametro di deficitarietà n. 6, relativo al rapporto della spesa per il personale sulle entrate correnti,  la percentuale indicata del 36,69% è impropriamente determinato rapportando la spesa per il personale depurata delle componenti da escludere sulle entrate correnti;
8.     irregolare utilizzo dei capitoli afferenti ai servizi conto terzi e mancato rispetto del principio di tassatività di cui al principio contabile 2.25 delle “altre spese per servizi conto terzi” in particolare:
-         liquidazione borsa di studio,
-         liquidazione fatture relative al servizio di pulizia dei locali;
-         spese per pagamento manifestazioni santo patrono;
9.     bassa capacità di riscossione dei proventi derivanti da proventi da recupero evasione tributaria,

Residui al 1 gennaio 2012
Riscossioni al 31/12/2012
% riscossione
ICI
142.253,00
13.188,86
9,27%
TARSU
131.822,79
6.221,88
4,72%
Proventi CdS
2.092.325,52
33.109,18
1,58%
10. mancato aggiornamento del conto del patrimonio come previsto dall’art. 230 TUEL;
11. debiti nei confronti della Società ATO 1 PA per €4.986.963,28, per i quali non si riscontra in bilancio un corrispondente importo di residui passivi che ammontano a € 3.094.130,15;
Le criticità di cui ai punti 2, 3, 5, 6, 8, 9 sono stati oggetto di specifica pronuncia in sede di esame sul rendiconto 2010 (delibera n. 139/2012/PRSP).
Bilancio di Previsione 2012:
1.     mancata approvazione del programma degli incarichi di collaborazione previsto dall’art. 42 comma 2 lettera b) del TUEL ;
2.     equilibri di bilancio garantito dal ricorso a entrate correnti aventi carattere non ripetitivo e forte squilibrio tra entrate e spese correnti aventi carattere non ripetitivo;
3.     bassa capacità di riscossione dei proventi da sanzioni amministrative pecuniarie per violazione del codice della strada e da recupero evasione tributaria;
4.     reiterato ricorso ad anticipazioni di tesoreria; al 31/12/2012 le anticipazioni inestinte ammontano a €1.068.861,88;
5.     mancato rispetto del limite di spesa per il personale di cui all’art. 1 comma 557 della legge 296/2006;
Le criticità di cui ai punti 3, 4 e 5 sono stati oggetto di specifica pronuncia in sede di esame sul rendiconto 2010 (delibera n. 139/2012/PRSP).

   *******

All’ adunanza pubblica del 16 ottobre 2013, per l’Amministrazione, che non ha depositato memorie, sono presenti  il Segretario generale, D.ssa Sonia Acquado, ed il Responsabile dei Servizi finanziari, Dr. Ignazio Tabone,  i quali hanno inteso solo riferire che  il rapporto tra le spese per il personale e quelle correnti è stato determinato dal pagamento di una notevole somma arretrata corrisposta ad un dipendente, consegnando, nella circostanza, uno specchio riepilogativo.

******
Alla luce di quanto sopra, il Collegio ritiene che permangano  tutte le criticità evidenziate nei punti sopra indicati.

                                                      P. Q. M.
All’esito della verifica sul rendiconto 2011 e sul bilancio di previsione 2012 accerta, per quel che riguarda:
- il rendiconto 2011, il permanere delle criticità 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 8, 10 e 11;
- il bilancio di previsione 2012, il permanere delle criticità  1, 2, 3, 4 e 5.

O R D I N A

che, a cura del Servizio di supporto della Sezione di controllo, copia della presente pronuncia sia comunicata alla Commissione straordinaria ed all’organo di revisione del Comune di Isola delle Femmine (PA) per le necessarie misure correttive


D I S P O N E
che l’Ente trasmetta a questa Sezione di controllo le misure correttive adottate dalla Commissione straordinaria entro i termini  di cui all’art. 148 bis, comma 3, del T.U.E.L., ai fini della relativa verifica.


                     L'ESTENSORE
IL PRESIDENTE
                 (Corrado Borruso)
(Maurizio Graffeo)

Depositato in Segreteria il 22 ottobre 2013
                       Per IL DIRIGENTE
                      (Gabriella Vincenti)




CONDIZIONI ECONOMICHE DEL COMUNE E GESTIONE DEL PATRIMONIO


Dagli elementi raccolti nel  corso  dell’accesso  si  ricava  che  il Comune   di   Isola   delle   Femmine   versa   in   una   situazione economico-finanziaria  piuttosto  difficile,  in  parte  dovuta  alla progressiva riduzione dei trasferimenti  provenienti  dallo  Stato  e dalla  Regione  Siciliana,  che  ha   determinato   il   ricorso   ad anticipazioni di cassa  dalla  banca  che  gestisce  il  servizio  di tesoreria comunale, ed  in  parte  dalla  inefficienza  di  tutto  il sistema di riscossione dei tributi che ha determinato,  tra  l’altro, anche il consolidarsi di un  crescente  indebitamento  nei  confronti della societa’ che gestisce il servizio di raccolta  e  trasferimento in discarica dei rifiuti solidi urbani  per  conto  dell’ATO  PA1  al quale il Comune appartiene.
Le criticita’ del  funzionamento  del  servizio  di  riscossione  dei tributi, inoltre, sono state ascritte - secondo ripetute  e  convinte dichiarazioni dei funzionari  responsabili  del  Comune  -  all’esito negativo del rapporto gia’ instaurato con la societa’ TRIBUTI  ITALIA s.p.a. - la cui condotta criminale ha  avuto  peraltro  notazioni  di rilievo  nazionale  -  che  era  stata  incaricata  del  servizio  di riscossione dei ruoli di competenza comunale.  A  tale  riguardo,  e’ stato piu’ volte evidenziato nei corso  dell’accesso  ispettivo,  che detta societa’ non solo non avrebbe riversato  nelle  casse  comunali quanto in  precedenza  aveva  riscosso,  ma  nonostante  la  avvenuta rescissione del contratto, si  sarebbe  rifiutata  di  restituire  Ia documentazione, con cio’ impedendo  al  Comune  di  proseguire  nella gestione  del  servizio,  procedendo  al  recupero  delle   posizioni debitorie da parte dei soggetti inadempienti.
Gli accertamenti hanno messo in  luce,  tuttavia,  che  le  difficili condizioni finanziarie dell’ente si riconnettono a svariate  anomalie riscontrate in materia di imposizione  tributaria,  segno  rivelatore dell’incapacita’, o della non volonta’, di procedere, con  competenza e tempestivita’ ed avvalendosi  del  coinvolgimento  responsabile  di tutte le sue componenti politiche e burocratiche, nella direzione  di una difficile e tuttavia irrinunciabile opera  di  risanamento  delle sue disastrate finanze.
Solo  nel  mese  di   maggio   scorso,   attraverso   l’adozione   di “Provvedimenti  d’urgenza  necessari  ad   assicurare   gli   assetti finanziari”, di cui alla delibera di  Giunta  Comunale  n.40  del  14 maggio  2012,  dichiarata  immediatamente  eseguibile,  l’organo   di governo locale ha mostrato di assumere  una  presa  di  posizione  al riguardo, analizzando le possibili cause della situazione e  cercando di individuare possibili correttivi.

Nell’occasione, la Giunta ha preso atto della  assoluta  mancanza  di liquidita’  di  cassa  e  dell’impossibilita’  di’   procedere   alla predisposizione di un bilancio di previsione in grado di fronteggiare le minori entrate di provenienza statale  e  regionale,  in  presenza della necessita’ di garantire il rispetto  del  patto  di  stabilita’ interno ed il  mantenimento  dei  livelli  di  spesa  del  personale.  Pertanto, con l’intento di ‘correre ai ripari, sono  stati  esaminati ed individuati i possibili rimedi, a partire dall’adozione di  misure in grado di incentivare le entrate proprie del Comune.
Ma  e’  proprio  sotto  quest’ultimo  profilo  che  l’Amministrazione comunale di Isola delle  Femmine  si  e’  dimostrata  particolarmente inefficiente: al riguardo, e’ stata rilevata, la  persistenza  di  un atteggiamento omissivo, se non addirittura compiacente, non  solo  in capo alle componenti amministrative ma anche  nei  comportamenti  dei soggetti che dovrebbero vigilare sul buon andamento e la  correttezza dell’attivita’ impositiva nell’interesse della collettivita’, a tutto vantaggio di interessi opposti e riconducibili al noto  atteggiamento predatori() delle realta’ legate all’organizzazione cosa nostra.

I Servizi di Riscossione: TARSU, ICI e TOSAP

La Commissione d’indagine ha svolto un’opera di  analisi  degli  atti posti in essere dall’Ente  in  relazione  ai  tributi  di  competenza comunale ed ha chiesto ed ottenuto, altresi’, una relazione  a  firma del responsabile dell’ 8° Settore  Tributi,  Acquedotto  e  Attivita’ Produttive, Sig. “Omissis”, sullo stato di  quel  ramo  di  attivita’ dalla quale si evince, tra l’altro, che con delibera n. 61 del  2010, la Giunta comunale approvava un progetto  per  l’accertamento  ed  il recupero  dei  tributi  locali  evasi  negli  ultimi  cinque  anni  e l’aggiornamento delle banche dati COSAP, ICP e ICI. Nello  specifico, il progetto consisteva  nell’effettuare  il  censimento  degli  spazi occupati (in  particolare  i  passi  carrai),  nel  censimento  delle insegne pubblicitarie, nella verifica  della  situazione  urbanistica delle aree edificabili, nell’esame di tutte le  concessioni  edilizie rilasciate negli ultimi cinque anni,  nella  verifica  delle  singole posizioni contributive comunali, al  fine  di  accertare  l’effettivopagamento e l’esatto ammontare dei versamenti effettuati negli ultimi cinque anni, di  procedere  nella  predisposizione  degli  avvisi  di accertamento a carico dei contribuenti che non avevano  provveduto  a regolarizzare la propria posizione e,  infine,  di  dare  avvio  alle procedure esecutive per il recupero delle somme evase.

L’esito  degli   accertamenti   compiuti   direttamente   sui   ruoli dell’Ufficio tributi, che sono stati  sottoposti  ad  approfondite  e mirate analisi, ha tuttavia evidenziato che il progetto rimane ancora tale, che la tanto preannunciata azione  di  recupero  non  e’  stata intrapresa e che da  tale  inefficienza  e  voluta  incapacita’,  che contribuiscono pesantemente a determinare  condizioni  di  squilibrio alle finanze comunali, continuano a trarre  vantaggio  in  particolar modo i  soliti  soggetti,  come  si  dimostra  agevolmente  dai  dati riassunti nelle tabelle seguenti.
Negli anni tra il 2008 ed il 2010, il Comune di Isola delle  Femmine, nella  finalita’  di  ricostruire  ed  aggiornare   il   sistema   di accertamento  e  riscossione  dei  tributi  di  propria   competenza, adottava una  serie  di  delibere  attraverso  le  quali  sono  stati rideterminati  i  ruoli  ICI  e  TARSU,  il  cui  importo   ammontava complessivamente ad € 4.711.089,02.
Dall’esame condotto all’interno delle voci del bilancio per esercizio finanziario 2010, con riferimento ai sotto riportati tributi, e’ dato leggere  il  totale  residui  da  riportare,  ovvero  il  credito  da riportare nell’esercizio finanziario successivo, quale differenza tra accertato e riscosso:
·        ICI, ammontante ad euro 406.254,38;
·        ICP, ammontante ad euro 15.260,99;
·        TOSAP, ammontante ad euro 26.177,03;
·        TARSU, ammontante ad euro 2.692.595,48;
da cui si evince che il Comune, nel 2010,  doveva  ancora  riscuotere tributi per un ammontare pari ad € 3.140.287,88.
Ulteriori specifici accertamenti, effettuati allo scopo  di  appurare l’effettivo assolvimento dell’obbligazione tributaria dei’  cittadini nei confronti del Comune con riferimento  ad  ICI,  TARSU  e  TOSAI’, hanno avuto ad oggetto due campioni di contribuenti: nuclei familiari di soggetti legati o riconducibili alla  criminalita’  organizzata  e soggetti riconducibili alla compagine amministrativa  del  Comune  di Isola delle Femmine (dipendenti, consiglio e giunta comunale).  In particolare, l’analisi dei prospetti formati  con  riferimento  ai soggetti menzionati, membri di famiglie legate o  riconducibili  alla criminalita’ organizzata ha permesso di constatare che il  Comune  di Isola delle Femmine risulta avere iscritto a ruolo la somma  di  euro 221.481,97, come si evince dal seguente prospetto: 










Il dato si commenta da se’ e questo pone ancor piu’  in  evidenza  il comportamento omissivo dell’Amministrazione che non ponendo  in  atto le opportune verifiche, di fatto, tollera una situazione nella  quale il tasso di  evasione  fiscale  risulta  cosi’  elevato  proprio  con riferimento ad una certa fascia di contribuenti, i piu’  vicini  alla famiglia mafiosa, i quali possono continuare a trarre profitto  anche dall’inerzia del Comune.
Al riguardo, ci si potrebbe chiedere se  la  stessa  Amministrazione,
facendosi  scudo  delle  ‘disavventure’  patite  dalle  societa’   diriscossione e decidendo di gestire il servizio in proprio, con  tutte le lentezze e le lacune sopra tratteggiate,  non  abbia  offerto  una ulteriore sponda alla possibilita’ di celare favoritismi e malaffare.



Tratto della relazione della Commissione accesso agli atti al Comune di Isola delle Femmine a cui è seguito il DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 novembre 2012 di Scioglimento del Consiglio Comunale di Isola delle Femmine. Gazzetta Ufficiale 279 29 novembre 2012 da pag 55 a pag 60

A CURA DEL Comitato Cittadino Isola Pulita di Isola delle Femmine

 BILANCI COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Certificati Consuntivi 2008 2009 2010 2011 PREVENTIVI 2012, CORTE DEI CONTI DELIBERA 174 2008, 
lo II - Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti

Nessun commento: