L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























venerdì 13 dicembre 2013

"Siamo più vicini a Messina Denaro" Parla il procuratore Teresa Principato

Si stringe il cerchio attorno a Messina Denaro scoperta una rete di insospettabili, 30 arresti 

Il racconto del blitz a Castelvetrano Foto /Video

In manette la sorella: "Era l'ambasciatrice del clan"Miccoli in gita col nipote del boss, nei guai figlio di giudice


L'INTERVISTA/ Il procuratore Principato: "Vicini al latitante"


AUDIO/Bolzoni: "Terra bruciata, arresto imminente" 

Si stringe il cerchio attorno a Messina Denaro scoperta una rete di insospettabili, 30 arresti    Il racconto del blitz a Castelvetrano    -    Foto   /   Video
Maxioperazione di Ros, Dia, Sco e Gico coordinata dalla Procura distrettuale di Palermo. Migliaia di ore di intercettazioni svelano la cerchia di fiancheggiatori che proteggono la latitanza dell'imprendibile capomafia condannato all'ergastolo per le stragi del 1993. Questa notte abbiamo seguito il blitz a Castelvetrano (nella foto, Patrizia Messina Denaro appena arrestata da Dia e Polizia)  dal nostro inviato SALVO PALAZZOLO

Blitz nella roccaforte di Messina Denaro
Scoperta una rete di insospettabili, 30 arresti

Maxioperazione di Ros, Dia, Sco e Gico coordinata dalla Procura distrettuale di Palermo. Migliaia di ore di intercettazione svelano la cerchia di fiancheggiatori che proteggono la latitanza dell'imprendibile capomafia condannato all'ergastolo per le stragi del 1993

Blitz nella roccaforte di Messina Denaro Scoperta una rete di insospettabili, 30 arresti
Patrizia Messina Denaro, la sorella del latitante 



"Siamo più vicini a Messina Denaro"
Parla il procuratore Teresa Principato

Intervista al magistrato che coordina con i sostituti Sabella e Guido le ricerche dell'ultimo grande latitante di mafia condannato all'ergastolo per le stragi del 1993










Nessun commento: