L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























venerdì 7 agosto 2015

Pesenti vende, incertezze su Italcementi Il passaggio di proprietà alla tedesca HeidelbergCement interessa i siti produttivi di Porto Empedocle e Isola delle Femmine

Pesenti vende, incertezze su Italcementi Il passaggio di proprietà alla tedesca HeidelbergCement interessa i siti produttivi di Porto Empedocle e Isola delle Femmine



di Calogero Conigliaro

Il passaggio di proprietà alla tedesca HeidelbergCement interessa i siti produttivi di Porto Empedocle e Isola delle Femmine. Fillea Cgil: “Non sono previste variazioni, si spera nell’internazionalizzazione del gruppo”

PORTO EMPEDOCLE – La famiglia Pesenti lascia la maggioranza delle azioni dell’Italcementi, storica azienda leader in Italia per la produzione di cemento. Ad acquistare il pacchetto azionario del 40%, che porta alla guida della società per azioni, è stata la tedesca HeidelbergCement.
L’operazione prevede il lancio a Piazza Affari di un’offerta di acquisto e scambio sulla quota residua di Italcementi, al prezzo di 10,60 euro per azione, lo stesso riconosciuto a Italmobiliare. Un affare da oltre un miliardo e mezzo di euro, che ha convinto il presidente del Cda di Italmobiliare, Gianfranco Pesenti, a compiere il  grande passo, ma che lascia perplessi i sindacati. L’azienda infatti ha già negli anni passati intrapreso un piano di ristrutturazione dovuto alla crisi del settore edile, che ha contratto notevolmente la domanda in Italia di cemento. Dovuta a tale crisi è stata operata una serie di chiusure di stabilimenti produttivi, con la messa in cassa,integrazione di numerosi dipendenti, ma anche licenziamenti come per il sito di Porto Empedocle, dove si è vista una lunga trattativa sindacale per tentare di offrire maggiori garanzie possibili ai lavoratori.


“Avere appreso  dalla stampa il  passaggio  di questo pacchetto azionario non giova alle buone relazioni sindacali –ha spiegato al Qds Vito Baglio, della Fillea Cgil – per tale motivi le organizzazioni di categoria hanno di che preoccuparsi. Tuttavia il 4 agosto scorso a Roma l’azienda  ha successivamente convocato le organizzazioni sindacali e spiegato i termini dell’operazione. Abbiamo appreso in tale occasione che non sono previste variazioni nel piano industriale, nonché nelle ristrutturazioni in atto. Intanto sino ad oggi non si sono svolti gli appuntamenti fissati e poi rinviati lo scorso febbraio al ministero dello Sviluppo economico, con le organizzazioni sindacali di categoria Fillea, Filca e Feneal territoriali e le istituzioni regionali. La Fillea di Agrigento, ovviamente, è sempre pronta a dare sostegno e solidarietà a tutti i lavoratori coinvolti in questa vicenda”.


Dall’incontro tenuto a Roma si è però venuto a sapere di notizie anche abbastanza positive circa il colosso tedesco subentrato. Le ragioni sono dovute sia all’ingrandimento ed all’internazionalizzazione che questo gruppo sta realizzando nel proprio settore di investimento, ma anche all’aver evitato che Italcementi potesse finire nelle mani di aziende russe o cinesi e quindi fuori dall’Unione Europea. Adesso sono in molti che nel 2016 si aspettano che a Bergamo avvengano cambi di vertice alla dirigenza del gruppo di Italcementi.


Per la Sicilia si aspetta che le autorizzazioni per le cave - che alimentano lo stabilimento di Isola delle Femmine - vengano presentate insieme ad un apposito piano industriale. Nulla dovrebbe, invece, cambiare a Porto Empedocle divenuto ormai da diverso tempo un centro di macinazione e non più un sito produttivo di cemento, come lo era stato per diversi decenni.


Una crisi di un settore senza precedenti che ha causato licenziamenti, casse integrazioni ed un vero e proprio cataclisma nel settore dell’indotto, mentre miliardi di euro di Fondi europei per opere pubbliche sono tornati a Bruxelles perché non spesi tra mille proclami di politici locali e nazionali nel mentre il Pil siciliano è crollato a picco.




ARPA Sicilia Direzione Generale
fax 0916574146

ARPA Sicilia ST Palermo
Via Nairobi 4  PALERMO
fax 0917033345

Provincia Regionale PALERMO
           ambiente@cert.provincia.palermo.it
fax 091 6628275
E p.c.

ASSESSORATO REGIONALE TERRITORIO ED AMBIENTE
        SERVIZIO 1 Via Ugo La Malfa, 169 
90146 – Palermo
fax 091.7077139 

ASSESSORE REGIONALE DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE
Via Ugo La Malfa, 169 
90146 – Palermo
 fax: 091 7077963

DIRIGENTE GENERALE DEL
DIPARTIMENTO AMBIENTE 
Dott. Maurizio Pirillo
Fax: 091 7077294

Comune di Isola delle Femmine
 comuneisoladellefemmine@viapec.net
fax0918617204

Comune di Capaci
sindaco.comunecapaci@pec.it
fax0918671260


Oggetto: ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI – ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA’ DELL’ARIA a partire dalla data di attivazione  fino al 30   DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL’INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE  ISOLA DELLE FEMMINE

Visto la Legge 241/1990;
Visto l’articolo 3 del DLgs 19 agosto 2005 n 195;

Il sottoscritto Giuseppe Ciampolillo, nella qualità di coordinatore del Comitato Cittadino Isola Pulita sezione Legambiente di Palermo, con la presente richiede i dati del monitoraggio dei parametri di qualità dell’aria ambiente rilevati dalla data di attivazione fino al trenta  di aprile 2015 dalla cabina posizionata in Isola delle Femmine all’interno del Complesso scolastico Francesco Riso, via Manzoni, Isola delle Femmine (DRS n. 693 del 17.07.2008, AIA ITALCEMENTI)

 In attesa di ricevere nei tempi e nelle forme previste per legge porgo distinti Saluti
         Comitato Cittadino Isola Pulita
           COORDINATORE
           GIUSEPPE CIAMPOLILLO
           posta certificata: GIUSEPPECIAMPOLILLO@pec.it
           email: isolapulita@gmail.com
           SITO:
           
http://isoladellefemmineitalcementieambiente.blogspot.it/

 Tel 3331017981

- Ricevuta di avvenuta consegna del messaggio indirizzato a arpa@pec.arpa.sicilia.it "posta certificata" --
Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:14:30 (+0200) il messaggio con Oggetto
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" inviato da
giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a arpa@pec.arpa.sicilia.it è stato correttamente consegnato al destinatario.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506131429.12348.10.1.16@pec.aruba.it

Ricevuta di avvenuta consegna del messaggio indirizzato a arpapalermo@pec.arpa.sicilia.it "posta certificata" --

inviato da "giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a "arpapalermo@pec.arpa.sicilia.it"
è stato correttamente consegnato al destinatario.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506131801.15494.05.1.16@pec.aruba.it

 Ricevuta di avvenuta consegna del messaggio indirizzato a arpa@pec.arpa.sicilia.it "posta certificata" --

Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:18:01 (+0200) il messaggio con Oggetto
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" inviato da
giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a "arpa@pec.arpa.sicilia.it"
è stato correttamente consegnato al destinatario.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506131801.15494.05.1.16@pec.aruba.it

Ricevuta di avvenuta consegna Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:20:04 (+0200) il messaggio
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" proveniente da "giuseppeciampolillo@pec.it"
ed indirizzato a
ambiente@cert.provincia.palermo.it è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506132004.16454.07.5.16@pec.aruba.it

Ricevuta di avvenuta consegna Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:23:12 (+0200) il messaggio
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" proveniente da giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a "assessorato.territorio@certmail.regione.sicilia.it"
è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506132312.18366.02.2.16@pec.aruba.it

Ricevuta di avvenuta consegna Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:24:47 (+0200) il messaggio
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" proveniente da giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a "assessorato.territorio@certmail.regione.sicilia.it"
è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506132445.17722.09.2.16@pec.aruba.it

Ricevuta di avvenuta consegna Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:25:55 (+0200) il messaggio
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" proveniente da giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a "dipartimento.ambiente@certmail.regione.sicilia.it"
è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506132554.20134.06.1.16@pec.aruba.it


 Ricevuta di avvenuta consegna del messaggio indirizzato a comuneisoladellefemmine@viapec.net "posta certificata" --

Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:27:03 (+0200) il messaggio con Oggetto
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" inviato da
giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a comuneisoladellefemmine@viapec.net
è stato correttamente consegnato al destinatario.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506132703.19920.09.2.16@pec.aruba.it

 Ricevuta di avvenuta consegna del messaggio indirizzato a comuneisoladellefemmine@viapec.net "posta certificata" --

Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:27:40 (+0200) il messaggio con Oggetto
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" inviato da
giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a comuneisoladellefemmine@viapec.net è stato correttamente consegnato al destinatario.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506132740.20607.07.1.16@pec.aruba.it

 Ricevuta di avvenuta consegna del messaggio indirizzato a urbanistica.comuneisoladellefemmine@viapec.net "posta certificata" --

Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:28:20 (+0200) il messaggio con Oggetto
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" inviato da
giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a urbanistica.comuneisoladellefemmine@viapec.net
è stato correttamente consegnato al destinatario.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506132820.21830.03.7.16@pec.aruba.it

 Ricevuta di accettazione del messaggio indirizzato a dapchimicopa@arpa.sicilia.it ("posta ordinaria")
arpa@pec.arpa.sicilia.it ("posta certificata") arpapalermo@pec.arpa.sicilia.it ("posta certificata") --


Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:18:01 (+0200) il messaggio con Oggetto
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" inviato da
giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a: dapchimicopa@arpa.sicilia.it ("posta ordinaria") arpa@pec.arpa.sicilia.it ("posta certificata") arpapalermo@pec.arpa.sicilia.it ("posta certificata")
è stato accettato dal sistema ed inoltrato.
Identificativo del messaggio:
opec275.20150506131801.15494.05.1.16@pec.aruba.it

 Ricevuta di accettazione del messaggio indirizzato a Dipartimento.ambiente@certamail.regione.sicilia.it ("posta ordinaria") giorgio.dangelo@regione.sicilia.it ("posta ordinaria") --

Il giorno 06/05/2015 alle ore 13:22:13 (+0200) il messaggio con Oggetto
"ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI ? ITALCEMENTI - DATI DI QUALITA? DELL?ARIA A PARTIRE DALLA DATA DI ATTIVAZIONE FINO AL 30 DI APRILE 2015 MONITORATI DALLA CENTRALINA SITUATA IN VIA MAZONI ALL?INTERNO DELLA SCUOLA MEDIA RISO, COMUNE ISOLA DELLE FEMM" inviato da
giuseppeciampolillo@pec.it ed indirizzato a: Dipartimento.ambiente@certamail.regione.sicilia.it ("posta ordinaria") giorgio.dangelo@regione.sicilia.it ("posta ordinaria") è stato accettato dal sistema ed inoltrato.
Identificativo del messaggio: opec275.20150506132213.15369.09.1.16@pec.aruba.it


VENDITA ITALCEMENTI INTERROGAZIONE DI SEL  





Parlamento





Interrogazione

al Presidente del Consiglio dei Ministri
al Ministro dello Sviluppo Economico

premesso che:

- a Bergamo ha sede Italcementi Group, azienda
italiana fondata nel 1864 leader della produzione di cemento e derivati e
quinto produttore a livello mondiale con una capacità produttiva annua pari a
61 milioni di tonnellate di cemento attraverso 46 cementerie. A fianco
dell’attività di produzione di cemento, completano il dispositivo industriale
del Gruppo 12 centri di macinazione, 6 terminali di trading e 417 centrali di
calcestruzzo in 22 paesi in 4 continenti del mondo. Nel 2014 il Gruppo ha
registrato un fatturato consolidato di oltre 4,1 miliardi di euro. Italcementi,
fra le prime dieci società industriali italiane, è quotata alla Borsa Italiana
dal 1925;

- le produzioni di questo gruppo industriale sono
strategiche per il nostro Paese ed in modo particolare per le attività di
migliaia di imprese nazionali impegnate nel settore dell’edilizia e delle
costruzioni;

- Italcementi Group è controllata dalla holding di
partecipazioni Italmobiliare;

- Italmobiliare e il gruppo industriale tedesco
HeidelbergCement hanno raggiunto un accordo che prevede l’acquisto della
partecipazione detenuta da Italmobiliare nel capitale azionario di Italcementi
per un valore complessivo di 1 miliardo e 666 milioni di euro. Fa inoltre parte
dell’accordo l’assegnazione ad Italmobiliare, come parte del corrispettivo di
acquisto, di una quota del capitale di HeidelbergCement, a scelta di
Italmobiliare, compresa fra il ca. 4,0% e il 5,3% – tramite aumento di capitale
riservato – che corrisponde a un controvalore di 560 e 760 milioni di euro. Il
completamento definitivo dell’operazione è subordinato alle approvazioni da
parte delle competenti Autorità antitrust (previsto entro il 2016);

- Italcementi Group è una delle aziende italiane che
più hanno investito negli anni nel settore ricerca e sviluppo, realizzando
numerose gamme di prodotti innovativi e unici nel panorama mondiale dei
materiali da costruzione, creando un proprio centro di ricerca all’avanguardia
“ILAB” nel parco scientifico tecnologico Kilometro Rosso di Bergamo;

- le OO.SS. hanno manifestato disappunto per la
modalità pressoché segreta con la quale è stata condotta l’operazione e
soprattutto evidenziano preoccupazione, dato che l’accordo raggiunto tra
Italmobiliare e HeidelbergCement non consegna alcuna garanzia di mantenimento
dei livelli occupazionali attuali, pari a circa 3000 posti di lavoro sul
territorio nazionale, sia negli stabilimenti decentrati che nella sede
direzionale del gruppo a Bergamo, dove lavorano oltre 600 persone;

- è lecito domandarsi se il Governo Italiano fosse a
conoscenza o meno della trattativa di vendita per capire come si concretizzano
le strategie politiche del Governo in questo delicato settore;

Per sapere:

- se il Governo era a conoscenza di questa importante
cessione ad un gruppo estero di uno dei Soggetti strategici della nostra
industria nazionale;

- se il Governo non ritenga di intervenire per avere
rassicurazioni in merito al mantenimento dei livelli occupazionali nel nostro
Paese da parte della nuova proprietà;

- se non si ritenga di convocare l’azienda ad un
tavolo di confronto presso il MISE per chiedere i dettagli relativi alla
governance del Gruppo ed in merito al piano industriale, per capire quali
impatti avrà su un pezzo fondamentale del nostro sistema industriale.

- quali azioni di competenza il Governo intende
mettere in atto per assicurare il mantenimento delle capacità di ricerca e
sviluppo e della direzione di Italcementi nel nostro Paese.

On. Franco Bordo
On. Lara Ricciati
On. Francesco
Ferrara

VENDITA ITALCEMENTI,INTERROGAZIONE PARLAMENTARE ,ITALCEMENTI GROUP,ITALIMMOBILIARE,PESENTI,HEILDELBERGCEMENT,RISTRUTTURAZIONE,PIANO INDUSTRIALE,LICENZIAMENTI,SINDACATI,CONCORRENZA 

Nessun commento: