L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























sabato 26 maggio 2018

“Immigrant’s celebration 2018”: una settimana di eventi per l’arrivo degli americani di origine isolana

“Immigrant’s celebration 2018”: una settimana di eventi per l’arrivo degli americani di origine isolana



Eliseo Davì 


Immigrant’s celebration 2018” è il nome della manifestazione che animerà Isola delle Femmine per una settimana, dal 22 al 27 maggio, in occasione dell’arrivo nel paese marinaro di una delegazione di circa 40 americani di origini isolane. Il filo conduttore di questo evento è proprio il tema dell’immigrazione, fenomeno che, a cavallo tra ‘800 e ‘900, ha portato centinaia di isolani a lasciare la propria terra per cercare maggiori fortune in America.
Albert Seeno
Fra coloro che partirono, con migliaia di altri siciliani, alla ricerca del “sogno americano”, vi era Gaetano Siino, nato a Isola delle Femmine ed emigrato nel 1888. Suo nipote, Albert Seeno, ha continuato l’attività imprenditoriale del padre e oggi è uno dei più affermati imprenditori della California, con oltre 3000 dipendenti, impegnato in diversi settori economici (edilizia, attività turistico-ricreative, commerciali). Da diversi anni Mr. Albert D. Seeno, sua moglie Sandra e i suoi tre figli Jacqueline, Albert e David, hanno sentito, fortissimo, il desiderio di riavvicinarsi e conoscere la proprie terra d’origine ed hanno iniziato un percorso di collaborazione e confronto con l’amministrazione comunale di Isola delle Femmine e con il comitato di gemellaggio Isola-Pittsburg, per rafforzare i legami sociali, culturali e di amicizia tra la comunità di Isola delle Femmine e quella di Pittsburg, meta di centinaia di famiglie isolane emigrate alla fine dell’800 e oggi arrivate alla terza e quarta generazione nella società americana. La delegazione che sarà ospitata dal Comune di isola delle Femmine sarà composta proprio dalla famiglia di Albert Seeno e dai componenti del Comitato di Gemellaggio nel 1992 hanno avviato questo percorso di relazioni, conoscenze e scambi culturali.



Per questi sentimenti di amicizia, per questo desiderio di conoscere e ritornare a visitare Isola delle Femmine, la statua del pescatore, il borgo marinaro, le origine e i luoghi da dove tutto comunicò, per la sua esperienza di vita e di imprenditore che da umili origini è andato avanti ed ha contribuito alla sviluppo della società americana, senza dimenticare la propria terra di Isola delle Femmine”, ha dichiarato il sindaco Stefano Bologna, “questa amministrazione lo annovera tra i cittadini illustri e benemeriti della nostra comunità e ritiene ampiamente giustificato il riconoscimento dellacittadinanza onoraria, nella speranza di continuare nell’impegno, nel lavoro, nel rispetto, nell’amore per Isola delle Femmine”.
Nel corso della loro permanenza ad Isola delle Femmine, questa delegazioni di italo-americani provenienti da Pittsburg e dalla contea di Contra Costa, parteciperanno ad una serie di manifestazioni organizzate dal sindaco Stefano Bologna, dal vice sindaco Angelo Mannino, dall’assessore al turismo Rossella Puccio e dal comitato Isola-Pittsburg, in collaborazione con Confartigianato e con le associazioni “BCsicilia – Isola delle Femmine” e “Mari e monti”. Ecco il programma della settimana:
  • Lunedì 21 maggio: arrivo della delegazione italo-americana ad Isola delle Femmine.
  • Martedì 22 maggio: alle ore 12.30, presso Villa Niscemi, la delegazione, accompagnata dal sindaco Stefano Bologna, sarà ricevuta dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che attribuirà a Mr. Albert Seeno il riconoscimento “Tessera preziosa Mosaico Palermo”, come imprenditore di successo.
  • Mercoledì 23 maggio: la delegazione sarà presente presso il giardino della memoria “Quarto Savona Quindici” per partecipare alle manifestazioni in memoria della strage di Capaci, in occasione del 26° anniversario dalla morte di Giovanni Falcone.
  • Giovedì 24 maggio: la delegazione sarà ricevuta dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e visiterà il Palazzo dei Normanni.
  • Da giovedì 24 a domenica 27 maggio: presso piazza Pittsburg, dalle ore 17 alle ore 23, sarà allestito un villaggio dell’artigianato, mentre presso il l’antico Baglio della tonnara vi sarà un’esposizione di quadri. In particolare giovedì 24, alle ore 18, sarà inaugurata la restaurata “Statua del Pescatore”. L’evento è organizzato da Confartigianato, rappresentate dal presidente Giuseppe Pezzati, dal vicepresidente Paolo Giusino e dal responsabile artistico Costantino Sparacio. Presso piazza Pittsbur sarà possibile ammirare anche le opere dell’artista italo-tedesco Piero Gradino, che realizza pesci e sculture con la plastica portata dal mare e che si arena nella spiaggia, al fine di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente. 
  • Da venerdì 25 a domenica 26 maggio: l’associazione “Mari e monti” allestirà il mercatino biologico presso via Di Maggio. Per l’occasione vi sarà una sfilata di carretti siciliani e una degustazione di maccarroni e prodotti tipici.
  • Da venerdì 25 a domenica 27 maggio: presso piazza Vincenzo Enea (ex Piano Ponente), dalle ore 18 in poi, si svolgerà la seconda edizione del “Beer & Food Fest”. Protagonisti i cibi di strada della tradizione locale, con una gustosa carrellata di specialità. Fra queste il coppo di frittura di paranza, panini con porchetta e con wurstel, formaggi locali, pizza, bruschettone, panini con milza, panini con panelle e tanta, tanta birra artigianale. Saranno allestiti dieci stand, dove le pasticcerie, i panifici e i ristoratori locali esporranno i loro prodotti. La manifestazione sarà allietata da musica dal vivo e da spettacoli folkloristici. È previsto anche un intrattenimento serale con tre gruppi rock. Venerdì e domenica Agata Sandrone, presidente dell’associazione BCsicilia – Isola delle Femmineallestirà una mostra sugli antichi mestieri, mentre sabato, alle ore 21, una sfilata con abiti della Belle Epoque.
  • Sabato 26 maggio: nel corso della mattinata, dalle 10 in poi, si svolgerà la manifestazione “Immigrant’s celebration 2018”. Ecco le opere d’arte, realizzate dal centro d’arte e di informazione “Studio 71”, che saranno mostrate alla cittadinanza:
    • sotto l’orologio del Municipio sarà collocato un pannello in ceramica dal nome “Il viaggio, la speranza”. Il pannello, il cui bozzetto è stato realizzato dalla pittrice Tiziana Viola Massa, è costituito da più piani dell’opera: la partenza, il viaggio, il nuovo mondo. L’opera rappresenta il desiderio, la speranza di un mondo migliore in una terra vergine dalla quale riecheggia ancora il mito della conquista, della possibilità di affermazione e di concretizzare i propri desideri;

















il pavimento stradale di via Cutino sarà dipinta, su un progetto dell’artista Aurelio Caruso, per rappresentare il “sogno americano”. Il mito della bandiera americana, frammisto a quella italiana ed a elementi della nostra realtà paesaggistica come anche quella americana sono un lettera di credito dell’amicizia che lega le due comunità, Isola delle Femmine e Pittsburg.


presso piazza Vincenzo Enea sarà collocata “L’attesa”, unascultura realizzata da Rosario Vullo, che rappresenta le donne isolane che hanno lasciato che il marito, il compagno della propria vita partisse per cercare fortuna altrove. La scultura vuole simboleggiare come le donne isolane, nel corso degli anni, hanno sempre avuto il compito, nella comunità, di madri amorevoli ed educatrici. Sapere aspettare pazientemente il ritorno dei propri uomini, far maturare i propri sentimenti, sognare una vita migliore per la propria famiglia, è stata una caratteristica che le ha sempre distinte. La scultura, alta 180 cm, in vetroresina patinata in bronzo, raffigura una donna con bambino seduta su due valige e una ruota.


Gli americani che faranno parte della delegazione, oltre alla famiglia di Albert Seeno, sono: Frank B. Bruno, Vincent S. Di Maggio, Mary Pappas Coniglio, Salvatore Coniglio, Vincent M. Malfitano, Marietta Di Maggio, Roselyn Malfitano, Kenneth John Osterttag, Carol Ann Ostertag, Josette Mercurio, Carmella Grace Wanless, Barbara Elizabeth Ostertag, Anna Esposito Sorci, Andrew Ruseell Cataline, Barbara Gail Darone, Anthony Vincent Di Maggio, Pula Wherity, Joseph Malfinano, Chase Betta, Nolan Evola, Joan Evola e Jess Leber.

ALBERT D SEENO CO., BENICIA, CASINO', CHICO, DANVILLE, DISCOVERY HOME BUILDERS, ESTORSIONE, ISOLA DELLE FEMMINE, LEONA QUARRY, MARTINEZ, NEVADA, PEPPERMILL RENO, Pittsburg, SACRAMENTO, SEENO ALBERT, SHAHID, SIINO, “Immigrant’s celebration 2018”: una settimana di eventi per l’arrivo degli americani di origine isolana

Nessun commento: