L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























giovedì 31 gennaio 2019

2018 28 DICEMBRE IMPEGNO SPESA PRATICHE PENSIONISTICE IMPS DELISA SRL CIG Z122689f6b ZANGARA ANGELA TOLOMEI FORNITO SOFTWARE UTILE UFFICIO PERSONALE

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
(Provincia di Palermo)
2^ SETTORE ECONOMICO - FINANZIARIO
Determinazione n. 922 del 28-12-2018
Oggetto: Impegno di spesa per la formazione e l’assistenza sulle pratiche pensionistiche.
Delisa srl. - CIG:Z122689f6b;
IL RESPONSABILE DEL 2^ SETTORE ECONOMICO - FINANZIARIO
visto l'art. 51 della legge n. 142/90, recepita con modifiche dall'art. 1 L.R. n. 48/91;
visto il D.Lgs 3 febbraio 1993 n. 29 e successive modificazioni ed integrazioni;
visto l'art. 6 della legge 15 maggio 1997, n. 77;
visto l'art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n. 23;
vista la determina sindacale n.2 del 17 gennaio 2018 con la quale è stato conferito l’incarico di Respon-sabile del 2° Settore Economico Finanziario Croce Antonio;
visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;
premesso:
- Che con circolare n. 169/2017 l’INPS stabiliva il termine del 31/12/2018 per la regolarizzazione delle posizioni contributive dei dipendenti comunali con il passaggio dalla gestione INPDAP a quella INPS, pena la possibilità di doversi fare carico di oneri di quiescenza mancanti;
- che nel corso degli anni 2017/2018 il Settore Economico Finanziario e del Personale, è stato inte-ressato da alcuni avvicendamenti e trasferimenti di personale;
- che al fine di fornire un supporto adeguato, in modo da facilitare il più rapido avvio e la progressi-va autosufficienza organizzativa e gestionale di detto personale si rende necessario provvedere alla formazione dello stesso;
- Che l’azienda Delisa srl fornitrice del software gestionale utilizzato dagli uffici Comunali, nonchè proprietaria ed unico distributore del suddetto sistema informatico;
- Che con nota 1682/18 del 13 Novembre 2018 la Delisa s.r.l. ha trasmesso la propria offerta per la formazione e l’assistenza sulle pratiche pensionistiche sopracitate,
- Che si rende opportuno, considerata la validità della offerta, approvare la proposta della Delisa s.r.l. affidando alla medesima i servizi contenuti nella citata nota, Servizi professionali formati-ve/assistenza su pratiche pensionistiche, per l’importo di € 5.000,00, IVA esente ai sensi del Dpr 633/72 modificato dalla Legge 537/93.
Visto l’art.36, comma 2 lettera a) del D.Lgs. 50/2016, Nuovo Codice dei Contratti, il quale prevede che la realizzazione dei lavori e la fornitura di beni e servizi per importi inferiori ad euro 40.000,00 può essere affidata direttamente;
Atteso che ai sensi dell’art.3 della L.136/2010, per il servizio di cui trattasi, è stato attivato il seguente codice CIG: Z122689f6b;
Dato atto che la spesa complessiva di €. 5000,00 esente IVA può essere imputata al capitolo 153000 “FORMAZIONE DEL PERSONALE, PARTECIPAZIONI A CONVEGNI E SEMINARI - SETTORE ECONOMICO FI-NANZIARIO” del corrente bilancio 2018;
DETERMINA
Affidare alla Ditta Delisa s.r.l. con sede in via G. Crispi, 120 Palermo - P .Iva.: 04834560825 la formazione e l’assistenza sulle pratiche pensionistiche dei dipendenti comunali relativamente al passaggio dalla ge-stione previdenziale Inpdap ad Inps ;
Impegnare la somma di € 5.000,00 sul cap . 153.000 “FORMAZIONE DEL PERSONALE, PARTECIPAZIONI A CONVEGNI E SEMINARI - SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO” del corrente bilancio 2018.
Imp. N. 1676/2018
Il Responsabile del Servizio
Il Responsabile del Settore
(CROCE ANTONIO)
(CROCE ANTONIO)
Firmato digitalmente da
ANTONIO
CROCE
C = IT

PENSIONE,DELISA SRL,UFFICIO PERSONALE,ZANGARA ANGELA,CAF,PUCCIO DEBORAH,CROCE ANTONIO,BOLOGNA STEFANO,CIG Z122689f6b,QUOTA 100,
2018 28 DICEMBRE IMPEGNO SPESA PRATICHE PENSIONISTICE IMPS DELISA SRL CIG Z122689f6b ZANGARA ANGELA TOLOMEI FORNITO SOFTWARE UTILE UFFICIO PERSONALE BOLOGNA STEFANO, CAF, CIG Z122689f6b, CROCE ANTONIO, DELISA SRL, PENSIONE, PUCCIO DEBORAH, QUOTA 100, UFFICIO PERSONALE, ZANGARA ANGELA,

2019 30 GENNAIO Carabinieri notificano 11 avvisi di garanzia per traffico illecito di rifiuti, frode in pubbliche forniture ed evasione fiscale Indagini sul traffico illecito dei rifiuti nel palermitano, arriva la nota del legale della Ecogestioni Che fine fa la differenziata di Isola delle Femmine? 2015 15 AGOSTO Che fine fa la differenziata di Isola delle Femmine?

2019 30 GENNAIO Carabinieri notificano 11 avvisi di garanzia per traffico illecito di rifiuti, frode in pubbliche forniture ed evasione fiscale






















L’attività di indagine che ha portato agli odierni avvisi di garanzia, trae origine da un accertamento effettuato nell’anno 2014 presso l’impianto di gestione rifiuti di Santa Flavia di proprietà della SER.ECO S.r.l. ove vennero segnalate alcune irregolarità nella gestione dei rifiuti, a seguito delle quali la Procura della Repubblica di Palermo investì per lo svolgimento delle indagini gli uomini del Corpo forestale dello Stato, oggi Carabinieri Forestali. 
Le indagini, sviluppate anche mediante l’utilizzo di attività tecniche quali intercettazioni telefoniche e captazione di immagini e durate complessivamente quasi due anni, sono state estese anche a un  secondo impianto sito nel Comune di Cefalà Diana, anch’esso di proprietà della SER.ECO S.r.l. ma in condivisione con l’A.T.O. ALTO BELICE AMBIENTE. Le indagini hanno inoltre riguardato la società Ecogestioni S.r.l., amministrata di fatto dalla stessa compagine societaria della SER.ECO srl, e specializzata nell’attività di trasporto rifiuti conto terzi. A seguito dell’aggiudicazione di appalti pubblici per un importo complessivamente superiore a €. 700.000, le suddette società effettuavano, ciascuna apparentemente in maniera autonoma, i servizi di trasporto e di gestione dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata per conto di numerosi Comuni del Palermitano.
L’attività investigativa ha consentito di accertare l’esistenza di un’attività organizzata per il traffico illecito di ingenti quantitativi di rifiuti urbani pericolosi e rifiuti speciali pericolosi (stimati in 82 tonnellate) che venivano arbitrariamente classificati come rifiuti non pericolosi e come tali conferiti a un impianto non autorizzato alla ricezione di rifiuti pericolosi con sede nella Provincia di Mantova il cui amministratore risulta indagato in concorso con i legali rappresentanti della SER.ECO della ECOGESTIONI e dell’ALTO BELICE AMBIENTE. Le indagini consentivano altresì di accertare la frode realizzata dalla ECOGESTIONI, in concorso con la SERECO, consistente nell’artificioso aumento del peso dei rifiuti conferiti dai Comuni presso l’impianto di Cefalà Diana.

A conclusione delle indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Palermo (originariamente assegnate al Proc. Agg. Dott. Sergio Demontis e successivamente curate e coordinate dal Proc. Agg. Dott.ssa Marzia Sabella e dal Sost. Proc. Dott.ssa Claudia Ferrari), militari di questo Centro Anticrimine Natura – N.I.P.A.A.F., notificavano 11 avvisi ex art. 415 bis c.p.p. emessi della Procura della Repubblica di Palermo, a carico di nove persone fisiche per i reati di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti e frode nelle pubbliche forniture, e a carico delle stesse società coinvolte per i profili di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche. Grazie al supporto dei militari del nucleo di polizia tributaria del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo, le indagini consentivano altresì di accertare ulteriori reati di natura fiscale e tributaria per oltre € 200.000 di tributi non versati.

















Il nostro cartone appena scaricato in attesa di essere avviato sul nastro trasportatore e compattato in balle;
A sinistra le balle di plastica già compattate 
I materiali vengono conferiti presso la piattaforma SER.ECO che ha effettuato anche i trasporti ed i noleggi di cassoni scarrabili, cassonetti d

a 1.100 e contenitori da 360

2015 15 AGOSTO Che fine fa la differenziata di Isola delle Femmine?



Isola delle Femmine ha avviato la raccolta differenziata già da cinque mesi e i risultati si sono visti: il paese è pulito, i costi si sono sensibilmente ridotti ed è stato concesso uno sconto sulla tassa dei rifiuti. Ma che fine fanno i materiali raccolti? La redazione de “Il giornale di Isola” ha deciso di capire meglio come funziona il sistema e quindi siamo andati fino a Santa Flavia, alla piattaforma SerEco, dove viene mandata la differenziata – mentre il resto va in discarica, a Bellolampo o a Siculiana.  
In questa piattaforma il Comune di Isola delle Femmine invia carta e cartone, il vetro, la plastica e gli ingombranti. Il cartone e la carta, delle utenze domestiche e non domestiche, vengono imballati e trasportati, a carico del Comieco a Mesola, presso Cartitalia. Insomma vanno a finire nella lontana provincia di Ferrara. Il vetro, invece, va alla Sarco srl di Marsala, a carico del Coreve. La plastica, anch’essa trasportata alla piattaforma SerEco a carico del Comune di Isola, viene pressata e trasferita alla Lvs di Termini Imprese, piattaforma del consorzio Corepla. Per quanto riguarda gli ingombranti (materassi, elettrodomestici e così via) vengono selezionati per tipologia ed avviati a allo smaltimento finale. Dopo attenta selezione, per togliere i materiali ferrosi e tutti le altre frazioni recuperabili, il legno viene conferito alla piattaforma Sidermetal di Carini. Il verde da potatura e la frazione umida sono conferiti separatamente in cassoni alla Sicilfert.
In visita all’impianto abbiamo chiesto quanti Comuni conferiscono la raccolta differenziata nella piattaforma SerEco: pochi, e soprattutto mancano all’appello tutti i Comuni limitrofi all’impianto, come Bagheria e Casteldaccia.
Isola delle Femmine è uno di quei pochi Comuni. Occorre sottolineare l’importanza della raccolta differenziata di tutti i materiali, sia quelli per i quali si riceve il contributo Conai, come la plastica, il vetro, carta e cartone, sia quelli per i quali bisogna pagare, come il verde da potatura (10 euro a tonnellata) o l’umido (85 euro a tonnellata), oppure gli ingombranti. Un altro aspetto di cui tenere conto è la fase di intercettazione e la qualità dei materiali. Più alta è qualità dei materiali, più alto è il contributo Conai, che va dai 45 euro del vetro, agli oltre 300 euro della plastica, passando per i 96 euro del cartone. Una balla di plastica
Occorre anche sottolineare che la corretta gestione dei rifiuti passa obbligatoriamente attraverso una razionale organizzazione del servizio di raccolta differenziata. Bisogna conoscere la composizione merceologica dei rifiuti prodotti nel territorio comunale. A Isola si é potuto constatare che la capacità di intercettazione del cartone, del vetro, della frazione umida soltanto di un gruppo limitato di utenze non domestiche, unito alla frazione del verde da potatura, dal legno e dagli ingombranti delle utenza domestiche, hanno fatto il record del 40% di raccolta differenziataa Maggio. Adesso la percentuale è scesa al 25%, a causa delle attività stagionali che, tranne rare eccezioni, presentano un altissimo conferimento di rifiuto indifferenziato.
Appare evidente che i cittadini residenti di Isola delle Femmine non possono pagare una Tari altissima a causa delle attività stagionali. Occorre che l’amministrazione comunale, il consiglio comunale si prenda delle precise responsabilità nei confronti di queste utenze e decida che cosa fare nel 2016: o si triplica la Tari o anche queste attività devono fare la differenziata, anche quando respirano, come ho dichiarato al Consiglio comunale del 30 luglio 2015.
Ma tornando alla differenziata. Siamo arrivati fino a Santa Flavia, ma il percorso dei rifiuti è ancora lungo. Come abbiamo visto, addirittura il cartone va a finire nel Nord Italia. E chissà quale sarà poi il suo destino. Una cosa è certa, con la raccolta differenziata non finirà a macerare nelle discariche, ma avrà una nuova vita!
di Pino D’Angelo


http://www.giornaleisola.it/archives/3735

http://isoladellefemminepulita.blogspot.com/2016/08/ 




2018 18 MAGGIO GIUNTA 63 RACCOLTA DIFERRENZIATA CONVENZIONE MGF SIREIN AGESP SICILFERT SIDERMETAL EXAKTA
 


 2017 7 APRILE GIUNTA 38 ASSENTE CALTANISETTA APPROVAZIONE CONVENZIONE COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE ECOGESTIONI SRL DI S. FLAVIA  RIFIUTI CONVENZIONE COMUNE ISOLA DELLE FEMMINE ECOGESIONI SRL SANTA  Flavia Rifiuti

 


2016 13 MAGGIO BOLOGNA MINAFRA D'ANGELO BILLECI SANTA FLAVIA ECOGESTIONI SRL ECO RERV SR

2016 13 MAGGIO ORDINANZA 22 BOLOGNA ECOGESTIONI SRL SER.ECO SRL MINAFRA D'ANGELO


2016 9 MARZO GIUNTA 32 AGESP CONTRATTO TRA AGESP E COMUNE APPROVATO AFFIDAMENTO  SERVIZIO AFFIDAMENTO 13 DIPENDENTI ATO E CONDIZIONI CONTRATTUALI DETERMINA 244 30 12 2015

2016 9 MARZO GIUNTA 32 AGES... by on Scribd

RIFIUTI AFFIDAMENTO DETERMINA 118 03 08 2015 DITTA ECOGESTIONI SRL BAGHERIA MINAFRA SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA ISOLA DELLE FEMMINE 6 MESI 73MILA 350 EURO (2)

RIFIUTI AFFIDAMENTO DETERMI... by on Scribd

2019 30 GENNAIO Carabinieri notificano 11 avvisi di garanzia per traffico illecito di rifiuti, frode in pubbliche forniture ed evasione fiscale Indagini sul traffico illecito dei rifiuti nel palermitano, arriva la nota del legale della Ecogestioni Che fine fa la differenziata di Isola delle Femmine? 2015 15 AGOSTO Che fine fa la differenziata di Isola delle Femmine? alto beòlRITROVATI 600 FUSTI RIFIUTI RADIOATTIVI 1996, BOLOGNA STEFANO, D'ANGELO GIUSEPPE, ECOGESTIONI Srl, ECORAD SICURAD ISOLA DELLE FEMMINE,MANNINO ANGELO, MINAFRA ENRICO, SANTA FLAVIA, SER ECO Srl,

venerdì 25 gennaio 2019

2019 15 GENNAIO VIVA L'ITALIA






CRONACA Legnano e AltomilaneseRho e Bollate15 Gennaio 2019

Arrestato il maresciallo Calvo, era a capo della stazione di Nerviano

L'accusa è di corruzione: avrebbe ottenuto soldi in cambio di soffiate sui controlli alla discoteca Fellini di Pogliano.

15.9kShares














0:48 / 4:48

VIDEO. Zingaretti dopo consultazioni di...

Coppia scomparsa, indagini su un bunker...

VIDEO. Zingaretti dopo consultazioni di...

Piacenza, ricerche in corso per la...

Berlusconi: era meglio dare la parola...

VIDEO Torna a salire la tensione a Hong...

Quirinale, l'annuncio dell'incarico al...

L'arrivo di Conte al Quirinale. VIDEO

Video: 80 anni fa l'invasione della...

Lega: Speriamo manchino i voti e si...

La Lega dopo le consultazioni. VIDEO

Fdi: Governo inaccettabile, netta...

Video I titoli di Sky Tg24 delle 8 del...

<


>

Arrestato il maresciallo Calvo, ex comandante della stazione dei carabinieri di Nerviano, da un paio di mesi spostato in un reparto operativo.

Arrestato il maresciallo Calvo, l’accusa è di corruzione

Soldi e regali in cambio di soffiate sui controlli programmati alla discoteca Fellini di Pogliano. E’ con questa accusa che l’ex comandante della stazione dei carabinieri di Nerviano, Paolo Calvo, 51 anni, è finito agli arresti domiciliari. Con lui la moglie Michela Gervasio, 48 anni. Per la direttrice del club poglianese, Rosita Callegari, il gip ha disposto la misura dell’obbligo di firma.

Un esposto anonimo

A far scattare le indagini è stato un esposto anonimo, sulla base del quale sono state avviate le indagini degli uomini dell’Arma, coordinati dai pubblici ministeri Ilda Boccassini e Cristiana Roveda. Stando all’accusa, il maresciallo capo Calvo annunciava alla responsabile del locale i controlli di tipo amministrativo, sulla regolarità dei contratti di lavoro applicati e sulle condizioni igienico-sanitarie del locale. In cambio, lei si sdebitava con soldi e regali.

Leggi anche:  Scomparso da Capriate, appello per trovare Tiziano

Già vicecomandante a Settimo Milanese

Prima di assumere il comando della stazione di Nerviano, il maresciallo capo Paolo Calvo aveva prestato servizio a Settimo Milanese, dov’era rimasto dal 1995 al 2001. Nel comune del Rhodense aveva l’incarico di vicecomandante.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Leggi Anche

Cadavere di una 20enne in un campo: è giallo


Scontro frontale tra due auto: una donna è grave FOTO e VIDEO


Asd Aurora Calcio: Open Day a Cassinetta


Zanzare: al via il quinto intervento a Pogliano Milanese


Ecco il mix di spezie dal forte potere dimagrante e brucia grassiSponsored | slimberry-it.com


Il primo SmartWatch economico boom di vendite in ItaliaSponsored | Post Sociale


Cislianerfest: ufficializzati i nomi dei partecipanti


Conte è pronto al dialogo con il Nord, Giudici "sa molto di presa in giro"


Tagcontrolli,corruzione,discoteca,dritte,Fellini,legnano,Nerviano,pogliano,soffiate,soldi

Livigno capitale d’elite della mountain-bike

NOTIZIE PIÙ LETTE

Tentato suicidio all’aeroporto di Malpensa26 Agosto 2019

Aggrediti dal cane del figlio: donna gravissima in ospedale – LE FOTO E IL VIDEO24 Agosto 2019

Si tuffano nel Villoresi ma non riescono a risalire: arrivano pompieri, ambulanza e carabinieri27 Agosto 2019

Scuola, nominati i nuovi presidi nei nostri territori25 Agosto 2019

Cadavere di una 20enne in un campo: è giallo27 Agosto 2019

NOTIZIE PIÙ COMMENTATE

Incidente a Legnano: una ruota si stacca dalla vettura FOTO2 commenti | 16 Agosto 2019

Investita a Biringhello mentre cammina per strada VIDEO1 commento | 3 Agosto 2019

80enne in motorino senza patente: “Credevo di averla fatta da giovane”1 commento | 4 Agosto 2019

Spara al gatto del vicino, gli animalisti vanno sotto casa sua a manifestare VIDEO1 commento | 7 Agosto 2019

Mohammed salva un ragazzo dalle acque del canale Villoresi1 commento | 12 Agosto 2019

TAG DELLA SETTIMANA

legnano


magenta


saronno


Tradate


abbiategrasso


parabiago


incidente


carabinieri


rescaldina


arese






Nuovo GLB 35 4MATIC, il suv compatto Mercedes-AMG30 Agosto 2019

Skoda Kamiq, il nuovo city suv che non c’era30 Agosto 2019

Nuova T Roc Cabriolet, la vedremo a Francoforte23 Agosto 2019

Settegiorni

Direttore Responsabile Giancarlo Ferrario


Editore Media(iN) Srl - via Paolo Regis 7 - Chivasso | P.IVA 01688860996


Pubblicità PUBLI IN Via Campi 29/L , 23807 Merate (LC) tel. 039.99891 publiin@netweek.it


Informative

Informativa utilizzo Cookie


Informativa privacy


Edizione Digitale | Abbonamenti


Pubblicità


© Copyright 2019 Dmedia Group SpA. Tutti i diritti riservati.


Contatti

Redazione redazione@settegiorni.it 02/93261901 (redazione) 0293508007 (pubblicità), Rho, Via Castelli Fiorenza, 34


Redazione redazione@lasettimanadisaronno.it 02/96248400, Saronno, Via Garibaldi, 35


Credits

Servizi informatici provveduti da Dmedia Group SpA Soc. Unipersonale
Via Campi, 29/L 23807 Merate (LC) C.F. e P.IVA 13428550159
Società del Gruppo Netweek S.p.A. - Codice fiscale 12925460151

Comunicazione preventiva per la diffusione di messaggi elettorali per: 
ELEZIONI DEL 26 MAGGIO 2019. 
Ai sensi e per le disposizioni di attuazione della Legge 22 febbraio 2000,n.28 in materia di comunicazione politica e di parità d'accesso ai mezzi di informazione emesse dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. 
L'Editore dichiara la propria disponibilità a pubblicare sulla predetta testata messaggi referendari tramite prenotazione degli spazi, invio del materiale, pagamento anticipato, secondo le condizioni contenute nel codice di autoregolamentazione depositato presso i propri uffici di redazione e della concessionaria di pubblicità.
I dati Editore e Concessionaria Pubblicità sono riportati nella gerenza qui sopra. 
* Il codice di autoregolamentazione per la funzione degli spazi, indica: le condizioni temporali, le modalità di presentazione delle richieste, le modalità di invio del materiale, le modalità di pubblicazione in funzione alla disponibilità degli spazi, le condizioni tariffarie

https://youtu.be/PIKPTmRwUC4

NERVIANO,ROVEDA CRISTIANA,BOCCASSINI ILDA,DISCOTECA FELLINI POGLIANO,POGLIANO,CALLEGARI ROSITA,CALVO PAOLO,CORRUZIONE,GERVASIO MICHELA,SETTIMO MILANESE,